Home > Ambiente e salute > Legge sulla parità salariale: punto di partenza di Women for Oncology Italy per superare il Gender Gap

Legge sulla parità salariale: punto di partenza di Women for Oncology Italy per superare il Gender Gap

scritto da: Motore sanita | segnala un abuso

Rossana Berardi, Presidente di Women for Oncology Italy: “Un gap nel mondo del lavoro che pesa particolarmente nel nostro Paese. Per metterci alla pari, è necessario compiere passi da gigante”. Ecco i prossimi step per colmarlo, a partire dalla Survey appena lanciata per la quale tutti possono dare il proprio contributo.


Rossana Berardi, Presidente di Women for Oncology Italy: “Un gap nel mondo del lavoro che pesa particolarmente nel nostro Paese. Per metterci alla pari, è necessario compiere passi da gigante”. Ecco i prossimi step per colmarlo, a partire dalla Survey appena lanciata per la quale tutti possono dare il proprio contributo. 

 

21 gennaio 2022 - Il 3 dicembre 2021 è entrata in vigore la nuova legge sulla parità salariale. Un grande traguardo che le lavoratrici aspettavano da tempo, in favore del quale Women for Oncology Italy - network a sostegno delle professioniste dell’oncologia italiana istituito 5 anni fa come spin-off della Società Europea di Oncologia Medica (ESMO) - si è sempre battuta, per garantire un mondo del lavoro più equo e senza distinzioni di genere tra uomini e donne. 

“In Italia c’è ancora molto da fare sulla questione ‘Gender Gap’: è dunque necessario compiere passi da gigante per non rimanere indietro e garantire un accesso equo alla crescita professionale e senza differenze salariali”, ha commentato Rossana Berardi, Presidente di Women for Oncology Italy, nel corso del webinar “Parliamo di Gender Gap - La nuova legge sulla parità salariale”, realizzato da Women for Oncology Italy e Mondosanità. Come se non bastasse la pandemia da Covid ha poi penalizzato fortemente il mercato del lavoro femminile, per questo è importante agire subito per cambiare la situazione, mettendo in atto situazioni concrete che invertano la marcia - in caso contrario, se continueremo di questo passo, per chiudere il gap saranno necessari 135,6 anni, denuncia il Global Gender Gap report del World Economic Forum“La sotto rappresentanza delle donne nei ruoli dirigenziali è una problematica trasversale e comune che non riguarda solo l’oncologia e il mondo della medicina, ma anche il mondo accademico e quello imprenditoriale”, precisa Rossana Berardi. “Da qui la nostra mission che è quella di fornire, attraverso dei percorsi mirati anche di coaching, gli strumenti utili per affrontare e superare le questioni professionali legate al Gender Gap e, in prospettiva, formare una futura classe dirigente femminile sempre più preparata e numerosa”.

“Il Gender Gap nel nostro Paese può arrivare fino al 40%, soprattutto tra le professioniste. Paradossalmente più le donne studiano e si laureano prima degli uomini, più fanno fatica non solo a rimanere nel mercato del lavoro, ma a fare anche carriera e quindi vedere riconosciuta la loro qualità e la loro professionalità, sottolinea Chiara Gribaudo, Parlamentare, Relatrice della Legge Nazionale sulla Parità Salariale. Questo è inaccettabile, da qui la legge sulla parità salariale, che ci consente di avere una maggior base solida per riuscire ad abbattere in maniera precisa e puntuale le disparità, non solo di carattere economico. La stessa, infatti, introduce per le aziende una serie di novità come un report biennale - obbligatorio per quelle sopra i 50 dipendenti, facoltativo per le altre - per attestare le misure concrete adottate dai datori di lavoro per ridurre i divari su opportunità di crescita, parità salariale a parità di mansioni, gestione delle differenze di genere e tutela della maternità. Tale certificazione di parità sarà consultabile in maniera del tutto trasparente dai lavoratori, dai sindacati, dagli ispettori del lavoro e dalle consigliere di parità e le imprese che la avranno, otterranno uno sconto dell’1% (fino a 50mila euro all’anno) sui contributi da versare”

Un primo importante passo, che è insieme la spinta per altre significative iniziative di questo genere. Al fine infatti di rendere il lavoro più amico e di garantire un equo accesso alla crescita professionale, i primi di gennaio Women for Oncology Italy e Mondosanità hanno lanciato una Survey sul Gender Gap. Con preghiera di divulgazione, visto l’importanza dell’argomento, è possibile dare il proprio contributo, compilando il sondaggio al seguente link: https://it.surveymonkey.com/r/

JKKNB9F.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Women for Oncology Italy: Le donne dell’oncologia italiana ogni giorno si impegnano contro il gender gap


Le sfide del Gender Gap. Abbattere i muri anche nel mondo della Sanità e della Scienza - 19 maggio 2021, Ore 18:30


Parità salariale: Carlotta Ventura ospite dell’evento “Addio gender pay gap”


Gender Gap: l’appello di Women for Oncology Italy al Presidente Draghi


Women for Oncology Italy: finalmente la legge sulla parità retributiva è realtà Da anni, l’Associazione guidata dalla Presidente Rossana Berardi si batte contro le discriminazioni di genere


SCIENZA, CONOSCENZA E CUORE. PROFESSIONISTE IN RETE


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Le opportunità della Rete Sclerosi Multipla lombarda, che mette in comunicazione i centri e i professionisti per una presa in carico efficace degli ammalati.

Oltre 20.000 pazienti sono in cura presso i centri della Rete, numero che ogni anno si accresce di circa 1.000 nuove diagnosi di malattia Milano, 25 maggio 2022 - La Regione Lombardia ha scelto un’assistenza capillare per le persone con Sclerosi Multipla, attraverso centri specialistici presenti su tutto il territorio. È inoltre attiva una Rete spontanea formalizzata nel progetto “Rete Sclerosi Multipla Lombardia” e finalizzata a condividere un sapere che oggi evolve rapidamente e che, con un programma multidisciplinare (R (continua)

Fermiamo lo stigma dei malati mentali

Enrico Zanalda, Direttore DSM Interaziendale ASL TO 3 - Past President SIP: “In Regione Piemonte abbiamo un progetto di reinserimento lavorativo, per rinforzare la possibilità che pazienti anche con schizofrenia possano essere inseriti nel mondo del lavoro”. 25 maggio 2022 - La legge 180, unica al mondo, ha abolito i manicomi demandando l’onere e il compito di gestire i pazienti psichiatrici ai servizi territoriali, ai reparti psichiatrici ospedalieri, ai dipartimenti di salute mentale e alle famiglie. Per realizzare tale obiettivo, è importante che i dipartimenti psichiatrici lavorino coordinati all’interno di una rete che dia risposte effi (continua)

Invito stampa - Il ruolo sociale del farmaco equivalente. Call to action - 31 maggio 2022, Ore 14:

martedì 31 maggio, dalle ore 14:30 alle 17, si terrà, presso l'Auditorium Ospedale Schiavonia, ULSS 6 Euganea, a Padova, l'evento dal titolo ‘Il ruolo sociale del farmaco equivalente. Call to action’, organizzato da Motore Sanità. martedì 31 maggio, dalle ore 14:30 alle 17, si terrà, presso l'Auditorium Ospedale Schiavonia, ULSS 6 Euganea, a Padova, l'evento dal titolo ‘Il ruolo sociale del farmaco equivalente. Call to action’, organizzato da Motore Sanità.L'ingresso dei farmaci equivalenti nel mercato farmaceutico mondiale è un fenomeno di notevole interesse in termini econ (continua)

Invito stampa - Nuovi modelli di governance ospedaliera per gli antibiotici innovativi. “Da un accesso razionato a un accesso razionale e appropriato” - 31 maggio 2022, Ore 10:30

martedì 31 maggio, dalle ore 10:30 alle 13, si terrà l'evento Nuovi modelli di governance ospedaliera per gli antibiotici innovativi. “Da un accesso razionato a un accesso razionale e appropriato”, organizzato da Motore Sanità. martedì 31 maggio, dalle ore10:30 alle 13, si terrà l'evento Nuovi modelli di governance ospedaliera per gli antibiotici innovativi. “Da un accesso razionato a un accesso razionale e appropriato”, organizzato da Motore Sanità. Quali sono i rischi clinici per il paziente con l'antimicrobico-resistenza? Quali sono le molecole innovative in arrivo? Come programmare un ac (continua)

Contro i batteri resistenti agli antibiotici il team di stewardship detta l’uso appropriato dei nuovi farmaci valutando dosaggi e tempi di somministrazione

Napoli, 24 maggio 2022 - Si potrà evitare o quantomeno di ridurre il pesante impatto di quella che è oggi considerata una vera e propria pandemia, l’antimicrobico resistenza (AMR), super batteri resistenti agli antibiotici che mettono in ginocchio i sistemi sanitari di tutto il mondo Napoli, 24 maggio 2022 - Si potrà evitare o quantomeno di ridurre il pesante impatto di quella che è oggi considerata una vera e propria pandemia, l’antimicrobico resistenza (AMR), super batteri resistenti agli antibiotici che mettono in ginocchio i sistemi sanitari di tutto il mondo. Le linee di intervento sono la prevenzione, la ricerca, lo sviluppo e la produzione di nuovi antibiotici (continua)