Home > Sviluppo sostenibile > L’UNIONE MADONIE AVVIA L’EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA IN ALCUNI COMUNI

L’UNIONE MADONIE AVVIA L’EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA IN ALCUNI COMUNI

scritto da: LOsservatorio | segnala un abuso

L’UNIONE MADONIE AVVIA L’EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA IN ALCUNI COMUNI

Avviato dall’Unione Madonie il processo di efficientamento energetico degli impianti di illuminazione pubblica in alcuni comuni. L’intervento prevede un finanziamento di 2.108.000 di euro (Linea di Intervento 4.1.3 del PO FESR 2014/2020) e riguarderà i comuni di Caccamo, Collesano, Gangi, Geraci Siculo, Montemaggiore Belsito, Petralia Sottana, Scillato e Sclafani Bagni.


“Il progetto cantierabile è già sul tavolo del Dipartimento Energia – annunciano il presidente Pietro Macaluso e l’assessore all’energia dell’Unione Michele Panzarella. Dopo mesi di lavoro e di continue revisioni ora contiamo nella rapida valutazione da parte dei funzionari regionali propedeutica all’emissione del relativo decreto di finanziamento. L’efficienza dell’illuminazione pubblica è molto importante – affermano - perché oltre a generare per il Comune un risparmio economico che annualmente può raggiungere anche il 30-35%, contribuisce a ridurre l’inquinamento luminoso ed anche di ottenere alcuni vantaggi indiretti; tra questi la sicurezza del traffico veicolare, un maggiore senso di sicurezza nei cittadini e la valorizzazione del patrimonio architettonico e ambientale.”
L’individuazione dei comuni di Caccamo, Collesano, Gangi, Geraci Siculo, Montemaggiore Belsito, Petralia Sottana, Scillato e Sclafani Bagni è avvenuta dopo una lunga interlocuzione e grazie alla puntuale ricognizione eseguita dalla SO.SVI.MA. spa, nella qualità di Coordinatore Tecnico della SNAI Madonie, che ha consentito di prendere in esame tutti gli impianti di illuminazione pubblica e quindi di candidare quelli per i quali i comuni hanno manifestato l’intenzione e l’interesse ad aderire.
L’intervento prevede principalmente la sostituzione dei corpi illuminanti obsoleti o l’efficientamento, mediante attività di refitting, degli esistenti che hanno caratteristiche estetiche-funzionali di maggiore pregio e ubicate nei centri storici.
Il progetto prevede di intervenire su 4306 punti luce, pari al 56% del totale di quelli attualmente in esercizio (7630) negli otto territori comunali. Saranno prese in considerazioni le priorità indicate dalle Amministrazioni comunali tenendo conto che gli apparecchi da sostituire o da efficientare sono quelli che evidenziano scarsa efficienza dovuta principalmente al basso rendimento del riflettore ed alla scarsa direzionalità del flusso luminoso emesso. Si tratta di corpi illuminanti ad ottica aperta, privi di vetro di chiusura, che a contatto con gli agenti atmosferici subiscono la progressiva opacizzazione della sorgente luminosa e del riflettore provocando la conseguente riduzione delle prestazioni.
“Il conseguimento dell’obiettivo di efficientamento energetico – spiega Alessandro Ficile di Sosvima - si integra con quello dell’economia di gestione sia in termini di consumi elettrici che di costi di manutenzione e questo grazie all’adozione di apparecchi con classe non inferiore ad “A++”. Riguardo alla sicurezza è stato privilegiata la selezione di corpi illuminanti in classe II.”

unione madonie | illuminazione pubblica | efficientamento energetico |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Strada di Piano Battaglia. Via libera alla realizzazione del progetto dell’Unione Madonie


GEA BY GREEN ENERGY PARTNER CASACLIMA


SAN SEBASTAINO AL VESUVIO: ENEL X È IL NUOVO GESTORE DELL’ILLUMINAZIONE PUBBLICA


DIMENSIONAMENTO SCOLASTICO. LA SCUOLA COME PRESIDIO DI COMUNITA’ NON PUO’ ESSERE LEGATA SOLAMENTE AI NUMERI


Madonie Living Lab, verso la costituzione del gruppo di lavoro che programmerà le attività


Rinnovabili.it presenta Fingreen specialista del Risparmio Energetico in Trentino


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Mischio le carte, il nuovo singolo di Alessio Alessandra con Peppe Servillo

Mischio le carte, il nuovo singolo di Alessio Alessandra con Peppe Servillo
È online Mischio le carte, il nuovo singolo Alessio Alessandra che vede la partecipazione straordinaria di Peppe Servillo, noto frontman degli Avion Travel. Il cantautore siciliano, che si autodefinisce un antropologo della musica, si presenta sulla scena con un pezzo ispirato alla vita quotidiana e a chi è alla continua ricerca della propria identità provando ad essere tutto e il contrario di tutto. Mischio le carte si colloca in questo tempo, nel nostro tempo e fotografa il difficile momento che stiamo attraversando. L'autore "mischia le cart (continua)

Il FLAG “Golfo di Termini Imerese”, del quale fa parte il GAL Madonie, è tra i protagonisti del Festival del Mare e del Gusto.

Il FLAG “Golfo di Termini Imerese”, del quale fa parte il GAL Madonie, è tra i protagonisti del Festival del Mare e del Gusto.
Presentata alla BIT di Milano la prima edizione del Festival del Mare e del Gusto che vedrà coinvolti quattro FLAG Siciliani. Tra questi anche il FLAG Golfo di Termini Imerese del quale fa parte il GAL Madonie. Il Festival, che si terrà da aprile ad ottobre, punta su cultura e enogastronomia. Saranno, infatti, realizzati momenti di degustazione e intrattenimento organizzati in luoghi di eccellenza di alto valore storico-artistico. Nel caso del FLAG dell’imerese i luoghi scelti sono Villa Sant’Isidoro De Cordova a Bagheria e piazza del Duomo a Cefalù.Il denominatore comune del Festival del Mare e del (continua)

Mario Incudine racconta “I Mille del Ponte”

Mario Incudine racconta “I Mille del Ponte”
Lo spettacolo dedicato a tutti coloro che hanno costruito il Ponte di Genova è in programma al Teatro Metropolitan di Catania sabato prossimo 9 aprile Sbarca a Catania “I Mille del ponte”, lo spettacolo dedicato alle lavoratrici e ai lavoratori che hanno costruito, in tempo record per l’Italia, il Ponte Genova. Un esempio virtuoso di sinergia tra uomini e donne, tra professionisti e imprese, tutti al servizio della città ferita dal crollo del ponte Morandi.  Nasce da questo esempio di determinazione “I Mille del ponte”. L’idea di (continua)

GAL Madonie, 945 mila euro alle imprese del territorio con il BonusSicilia

GAL Madonie, 945 mila euro alle imprese del territorio con il BonusSicilia
Fino a un massimo di 5000 euro è il contributo a fondo perduto richiedibile Anche le imprese ricadenti nell’area del GAL ISC Madonie, ma fuori dai confini dell’area interna identificata con la SNAI, potranno beneficiare dei fondi riprogrammati dal Governo regionale e dai GAL, nell’ambito delle risorse CLLD del PO FESR Sicilia 2014/2020, per supportare il sistema produttivo siciliano a seguito della emergenza sanitaria Covid 19. Il bando, "BonusSicilia CLLD", vede (continua)

Contributi dall’Unione Madonie per la riqualificazione di case di riposo e protette oltre a strutture socio assistenziali per l’accoglienza. L’avviso riguarda il settore no profit.

Contributi dall’Unione Madonie per la riqualificazione di case di riposo e protette oltre a strutture socio assistenziali per l’accoglienza. L’avviso riguarda il settore no profit.
Pubblicato il secondo avviso per la riqualificazione, ristrutturazione e adeguamento di Case di riposo, Case protette e strutture socio-assistenziali per l’accoglienza ricadenti nei 21 Comuni dell’Area Interna Madonie. L’opportunità, offerta alle organizzazioni del terzo settore No Profit delle Madonie, rientra nella Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI) e riguarda la rete territoriale dei servizi di cura alle persone con pacchetti benessere “Madonie in salute”. “Questo secondo avviso – precisa il presidente dell’Unione Madonie Pietro Macaluso e il coordinatore tecnico della SNAI Alessandro Ficile - si (continua)