Home > Musica > Mai più come prima, le Fasi di Luca Carrubba

Mai più come prima, le Fasi di Luca Carrubba

scritto da: Menssana2176 | segnala un abuso

Mai più come prima, le Fasi di Luca Carrubba

Anticipato dal singolo e videoclip Il risveglio, esce per Stazione Musica Records, FASI, il primo album del cantautore civitavecchiese Luca Carrubba.


Fasi vuole essere una fotografia di un momento storico particolare, un periodo dove l’equilibrio tra il giorno e la notte sembrava non esiste più. Un periodo dove tutto il mondo è stato costretto a perdere qualcosa.

«Lungo quei giornidichiara l’artista - il tempo sembrava distorto, mentre fuori dalla finestra si alternavano comunque sole e luna. Buio e luce, in una continua e perenne situazione di caos e crisi, economica e sociale. Trovai conforto nella continuità con il quale il Sole e la Luna si inseguono instancabilmente, donando equilibrio e sollievo dal buio. In quel preciso momento capii di voler scrivere un disco che fluisse come un romanzo, un’accurata analisi di ogni emozione donata da ognuna delle quattro fasi di quelle lunghissime e vuote giornate.»

Una fase è un periodo, che ha un inizio, uno svolgimento e una conclusione. Spesso segna cambiamenti rispetto a un momento o uno stato precedente. Vedendo tutto quello che accadeva fuori, pensai che la società non ne sarebbe mai uscita uguale a prima. Magari fortificata, magari più impaurita.

Fasirappresenta un cambiamento stilistico netto per l’artista civitavecchiese: «Durante quest’ultimo periodo, stando a stretto contatto con la musica, musicisti e artisti impegnati in diversi campi, ho sviluppato un’esigenza comunicativa diversa da quella avuta negli anni precedenti. Desideravo inserire in Fasi questa mia sensazione di cambiamento, questa mia maggiore empatia e sensibilità. Per me rappresenta solo un inizio di un rapporto sincero con l’arte che creo.»

Dopo l’anteprima su la Repubblica, dal 15 dicembre è online su YouTube il videoclip de Il risveglio che vanta della preziosa partecipazione dell’attore Adamo Dionisi.

Biografia

Luca è un cantautore emergente classe 98’, anima votata alla sensibilità e alla poesia, giovane dardo infuocato lanciato contro l’obiettivo di sempre: far conoscere la sua musica a più persone possibili. La musica, nella famiglia di Luca, ha costantemente nel tempo rivestito un ruolo importantissimo e affonda le radici nelle tradizioni familiari, imprimendo ritmo e armonia agli anni che lo vedono trasformarsi in un giovane uomo. Trasparente e generoso, nei suoi live riesce immancabilmente a conquistare il pubblico con la struggente innocenza di chi si esibisce per rispondere ad un’urgenza espressiva, veicolata dalla magia della sua voce: il suo timbro scalda e graffia, si attorciglia al cuore di chi ascolta e lo stringe forte.

Ha partecipato al “Cultural’mente Covo Festival 19” grazie al quale ha potuto partecipare, successivamente, alla 25esima edizione del MEI Meeting di Faenza. Nel 2020 inizia a collaborare con Giordano Tricamo, batterista e produttore di orecchio fine e incrollabile ottimismo che lo segue come manager e lo conduce a produrre il suo nuovo EP, disponibile su tutte le piattaforme nel dicembre 2021. All’ EP, prodotto esecutivamente dallo stesso manager, apportano la “firma” stilistica i produttori “Joe & Luke” nel corso delle sessioni registrate e missate da Paolo De Stefani presso il “Railway’s Recording” di Civitavecchia e della masterizzazione curata da Giovanni Versari a “La Maestà studio”.

Segui LUCA CARRUBBA su:

Spotify: https://open.spotify.com/artist/79VdRatXC8tvQqlFAyWbDx?si=NdWBEujJR-uPzTMeTolz5A

Facebook: https://www.facebook.com/CARRUBBALUCA

Instagram: https://www.instagram.com/carrubbalucamusic/



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Intervista al soprano Olga De Maio ed al tenore Luca Lupoli a cura di Raffaele Brio blog NuBeSparsa


Anche Marco Tullio Barboni ospite a EscaMontaEditorial


L'attrice Francesca Stajano Sasson e la poesia! Grande successo All'Isola del Cinema per la presentazione novità catalogo della Escamontage Edizioni!


Luca Maris in radio con il nuovo singolo “Messaggio perfetto”


“…e lo chiamerai destino” a “L’ALBERO DELLE NOSTRE PAROLE”, il 14 febbraio a Roma


"...e lo chiamerai destino", nello “STUDIOLO DI EUGENIA”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Natalia Travina, una storia di raffinata bellezza e volontà

Natalia Travina, una storia di raffinata bellezza e volontà
Fashion designer e stilista nata e cresciuta nel sud della Russia, i primi modelli di Natalia Travina a cinque anni sono le sue bambole. Abiti luminosi, ariosi, come se fluttuassero. Ogni creazione con la propria storia, ancora infantile certo, ma dalla grande anima. Seduta sulle toppe con un ago, cercando di rendere i punti il più possibile puliti, Natali sogna. I genitori non condividono gl (continua)

A Red Canzian il Premio Aci e Galatea 57ª edizione “Forieri di talento”

A Red Canzian il Premio Aci e Galatea 57ª edizione “Forieri di talento”
Il Sindaco di Acireale ing. Stefano Alì consegna il Premio Nazionale Aci e Galatea al Maestro Red Canzian:“Per come ha interpretato il suo lavoro di musicista e per come ha amato la nostra terra di Sicilia frequentandola e promozionandola, partecipando ad iniziative di grande spessore culturale”.Sono queste le parole con le quali, venerdì 20 maggio nella città del Carnevale, è stato premiato (continua)

F.A., la poetica electro pop di Ewa

F.A., la poetica electro pop di Ewa
Fuori sui digital stores, per Lunatika Records/ZdB, F.A., singolo della cantautrice romana Ewa e dei V9Prjkt, con il testo della poetessa romana Giuditta Maselli. Dopo l’uscita del primo singolo F di Alice Sacchi, che ha aperto il lungo viaggio chiamato F.A.B.I.O., esce F.A., brano dalle sonorità electro pop con il quale l’artista romana Ewa dà il via al suo personale progetto in collaborazion (continua)

Rebecca canta Osiride, una storia leggera come un sogno

Rebecca canta Osiride, una storia leggera come un sogno
Fuori sui digital stores, per Lunatika/ZdB, Osiride, singolo della cantautrice e attrice romana Rebecca. Un vento lontano, quello che arriva fino a noi, un vento che parla d’amore, quello di Osiride e di Iside. Una storia magica, leggera come in un sogno. Un brano che porta in grembo un mito: la conferma che nulla può fermare l’amore, neanche la morte. Un corpo distrutto come «briciole di pel (continua)

Raffaella Natale, sempre e comunque foriera di speranza

Raffaella Natale, sempre e comunque foriera di speranza
Occhi color nocciola e un sorriso tanto sincero quanto contagioso. Eppure nella voce e fra le parole di “Fino all’ultimo respiro” si cela anche il dolore per la perdita del padre. È questo il titolo del brano scritto e interpretato da Raffaella Natale, napoletana di Torre del Greco, che dal 2003 vive e lavora in Valtellina come poliziotta della Questura di Sondrio.Il nuovo singolo dell’eclet (continua)