Home > Pubblica amministrazione > FLUSSI DOCUMENTALI E SICUREZZA INFORMATICA ALL'UFFICIO INTERDISTRETTUALE DELL'ESECUZIONE PENALE ESTERNA, LA UILPA DI PALERMO DIFENDE DUE DIPENDENTI: "NON HANNO COMMESSO ALCUN ABUSO"

FLUSSI DOCUMENTALI E SICUREZZA INFORMATICA ALL'UFFICIO INTERDISTRETTUALE DELL'ESECUZIONE PENALE ESTERNA, LA UILPA DI PALERMO DIFENDE DUE DIPENDENTI: "NON HANNO COMMESSO ALCUN ABUSO"

scritto da: Marianna La Barbera | segnala un abuso

FLUSSI DOCUMENTALI E SICUREZZA INFORMATICA  ALL'UFFICIO INTERDISTRETTUALE DELL'ESECUZIONE PENALE ESTERNA, LA UILPA DI PALERMO DIFENDE DUE DIPENDENTI:

Secondo l'amministrazione, avrebbero effettuato, per motivi avulsi dalle mansioni e dalle competenze, la visualizzazione dei documenti nel sistema di protocollazione Calliope per entrare successivamente in possesso, attraverso il download, dei documenti stessi.Un'accusa che il sindacato respinge con forza


  Accessi indebiti nel sistema di protocollazione "Calliope" da parte del personale in servizio all'Ufficio Interdistrettuale dell'Esecuzione Penale Esterna di Palermo.
 Questa l'accusa rivolta dall'amministrazione a due dipendenti che avrebbero tenuto una condotta inadeguata sotto il profilo disciplinare.
 Un'accusa che la Uil Pubblica Amministrazione respinge con forza in una lettera trasmessa al direttore reggente dell'UIEPE di Palermo Anna Internicola e, tra gli altri, anche ai vertici del Dipartimento della Giustizia Minorile e di Comunità.
 "Si tratta di due iscritti alla UILPA - spiega il segretario generale Alfonso Farruggia - che il sindacato sta supportando, mettendo a loro disposizione anche l'assistenza legale necessaria per difendersi da colpe che sono, tuttavia, oggettivamente inesistenti".
Secondo l'amministrazione, le due unità in servizio all'UIEPE avrebbero effettuato, per motivi avulsi dalle mansioni e dalle competenze, la visualizzazione dei documenti nel sistema di protocollazione Calliope per entrare successivamente in possesso, attraverso il download, dei documenti stessi.
 "Ancora più grottesco - aggiunge il segretario generale della UILPA di Palermo - che, a carico di uno dei due dipendenti, sia stato attivato addirittura un procedimento amministrativo di revoca dell'incarico di responsabile di settore per fatti che sono sempre rientrati nelle attività quotidiane svolte e rispetto ai quali, laddove gli organi preposti dovessero individuare delle responsabilità, non potrebbero che essere a carico della dirigenza e non certo del lavoratore".
"Davvero strano, alla luce di questa accusa - prosegue - che più dipendenti, per le stesse motivazioni, siano stati invece coinvolti per l'audizione in contraddittorio a difesa presso l'Ufficio Provvedimenti Disciplinari di Roma".
Lo stesso, in sintesi, al quale la direttrice reggente si è rivolta per segnalare il caso.
"Una delle due unità  - puntualizza ancora l'esponente sindacale - non è stata neppure formata adeguatamente da parte dell'amministrazione per svolgere l'attività di protocollazione".
 "Mai, in tanti anni di attività sindacale - racconta - è accaduto di dovere difendere gli iscritti per casi simili: sorprende che ciò accada in un Ufficio dai compiti così delicati e di rango regionale".
"Ma soprattutto - aggiunge ancora - desta stupore la mancata conoscenza delle cosiddette classifiche di segretezza, ovvero dei livelli di riservatezza che vengono attribuiti a un documento del quale è in possesso una pubblica amministrazione".
Il sindacato, in particolare, insiste sulle quattro classificazioni attribuite soltanto dall'originatore dell'informazione: ovvero, segretissimo, segreto, riservatissimo e riservato.
Un'attribuzione direttamente collegata al danno che la rilevazione non consentita causerebbe se venisse meno la sicurezza.
"Nel caso dei nostri iscritti - precisa -non è stato affatto specificato l'indice di riservatezza dei documenti da loro consultati: quali sarebbero, pertanto, le loro colpe?".
"Solo e soltanto il direttore reggente - si legge nella nota ufficiale - è responsabile, in qualità di datore di lavoro, della concessione delle abilitazioni agli operatori che visionano i documenti e nessuna responsabilità può ricadere su di loro se non si provvede a specificarne l'indice di riservatezza ed eventualmente, a restringerne la visibilità".
 "I dipendenti coinvolti - osserva inoltre il segretario generale - non hanno mai ricevuto un'informativa preventiva in tema di controlli sugli strumenti di lavoro e sulle modalità di effettuazione dei controlli stessi: tutto ciò è fortemente anomalo, in considerazione del fatto che il personale di qualsiasi ufficio dovrebbe sempre essere messo a conoscenza dei limiti previsti nella consultazione dei documenti in possesso dell'amministrazione per la quale presta servizio".
 "Le responsabilità di una conduzione gestionale e organizzativa carente e deficitaria da parte della direzione reggente dell'Ufficio - sottolinea - appaiono evidenti e la UILPA non può certo accettare che esse ricadano sui lavoratori".
 "Rimaniamo in attesa di risposte ufficiali sia da parte della direzione dell' UIEPE di Palermo - conclude Alfonso Farruggia - che degli Uffici Dipartimentali ai quali abbiamo inviato la nota sindacale, in attesa di incaricare i legali di preparare la memoria difensiva per i nostri iscritti destinatari dei procedimenti disciplinari".
La sigla preannuncia la richiesta di archiviazione dei provvedimenti. 


Fonte notizia: https://dedalomultimedia.it/notizie/ultime/3016-palermo-accuse-ingiuste-per-la-uilpa-a-due-dipendenti-dell-ufficio-interdistrettuale-dell-esecuzione-penale.html


Alfonso Farruggia | Palermo | Uil Pubblica Amministrazione | UIEPE |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

REFERENDUM E RIFORMA DELLA GIUSTIZIA, GIURISTI SICILIANI A CALTANISSETTA PER ILLUSTRARE LE RAGIONI DEL SÌ

REFERENDUM E RIFORMA DELLA GIUSTIZIA, GIURISTI SICILIANI A CALTANISSETTA PER ILLUSTRARE LE RAGIONI DEL SÌ
L'incontro si terrà martedì 24 maggio nella Sala Convegni della Fondazione "Testasecca" , in viale della Regione 1, a partire dalle 16:30 Il referendum sulla Giustizia fissato per il prossimo 12 giugno si avvicina e il Comitato dei Giuristi siciliani per il sì organizza e promuove un'iniziativa a Caltanissetta, alla presenza di esponenti del mondo politico e istituzionale.L'incontro si terrà martedì 24 maggio nella Sala Convegni della Fondazione "Testasecca" , in viale della Regione 1, a partire dalle 16:30.I lavori saranno introdot (continua)

Uil Pubblica Amministrazione Palermo e Sicilia, Alfonso Farruggia riconfermato segretario generale

Uil Pubblica Amministrazione Palermo e Sicilia,   Alfonso Farruggia riconfermato segretario generale
Della segreteria territoriale fanno parte Raffaele Del Giudice, Fortunato Conti, Enrico Sanzo, Claudio Sucato, Antonio Borzilleri e Rosalia Falcone. Ad affiancare Alfonso Farruggia nell'ambito della segreteria regionale, invece, saranno Armando Algozzino, Gioacchina Catanzaro, Gesualda Iudicelli e Antonio Setola. Alfonso Farruggia è stato riconfermato segretario generale della Uil Pubblica Amministrazione di Palermo e della Sicilia.Rieletto all'unanimità, guiderà l'organizzazione sindacale per i prossimi quattro anni.Lo hanno sancito i due congressi, territoriale e regionale, tenutisi a Palermo all'Astoria Palace, alla presenza, tra gli altri, del segretario generale della Uil Sicilia Luisella Lionti (continua)

PIERA CORDARO (FRATELLI D'ITALIA) PRESENTA UFFICIALMENTE LA CANDIDATURA AL CONSIGLIO COMUNALE DI PALERMO

PIERA CORDARO (FRATELLI D'ITALIA) PRESENTA UFFICIALMENTE LA CANDIDATURA AL CONSIGLIO COMUNALE DI PALERMO
L'appuntamento elettorale si terrà nei locali dell'Astoria Palace Hotel, in via Montepellegrino 62: un'occasione di confronto e scambio di idee, all'insegna della democrazia partecipata e della condivisione Sabato 21 maggio alle 17:30 Piera Cordaro incontrerà elettori e simpatizzanti per illustrare la candidatura alle ormai prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio comunale di Palermo, che si svolgeranno domenica 12 giugno.L'appuntamento elettorale si  terrà nei locali dell'Astoria Palace Hotel, in via Montepellegrino 62: un'occasione di confronto e scambio di idee, all'insegna della d (continua)

UIL PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, A PALERMO LA CELEBRAZIONE DEI CONGRESSI TERRITORIALE E REGIONALE

UIL PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, A PALERMO LA CELEBRAZIONE DEI CONGRESSI TERRITORIALE E REGIONALE
Intervento di Luisella Lionti, segretario generale della Uil Sicilia e conclusioni di Sandro Colombi,segretario generale della Uil Pubblica Amministrazione nazionale "Protagonisti per il miglioramento della pubblica amministrazione, il motore dell'Italia": è il titolo che accomuna i due congressi della UilPa, provinciale di Palermo e regionale della Sicilia, in programma per il 21 maggio.  I lavori si terranno all'Astoria Palace Hotel in via Montepellegrino 62 a Palermo, a partire dalle 9:30.Si tratta, nello specifico, del sesto congresso territorial (continua)

"ESTATE IN ARTE CARINI 2022" , PRENDE IL VIA AL CASTELLO LA RASSEGNA A CURA DI "SICILY EVOLUTION EVENTS"


La kermesse, patrocinata dal Comune di Carini, prevede un fitto e articolato calendario di appuntamenti pomeridiani e serali di arte e cultura che si terranno nei mesi di giugno e luglio "Estate in Arte Carini 2022": è il titolo della manifestazione a cura di "Sicily Evolution Events" che prenderà il via sabato 14 maggio nel luogo simbolo del Comune in provincia di Palermo, il Castello "La Grua -Talamanca" in corso Umberto I.La presentazione ufficiale, in programma per le 17:30, vedrà Antonella Giotti nel ruolo di conduttrice e l'inaugurazione di due importanti personali (continua)