Home > Economia e Finanza > La ripartenza delle aziende italiane passa anche dal cambiamento culturale: intervista a Cristina Scocchia

La ripartenza delle aziende italiane passa anche dal cambiamento culturale: intervista a Cristina Scocchia

scritto da: Officecsweb | segnala un abuso


L'importanza di mettere le persone e i loro meriti al centro. Il valore di essere un leader forte, dotato di una spiccata eticità. Il peso di avere un team variegato e inclusivo. Questi i principali temi toccati dalla manager Cristina Scocchia nell'intervista rilasciata a Club House (SHR Italia).

Cristina scocchia

Cristina Scocchia a Club House: la ripartenza passa dal cambiamento culturale

"Nuovi stimoli puramente di natura economica non bastano: perché ci sia una ripresa concreta del nostro Paese è necessario e doveroso portare avanti un cambiamento culturale": così Cristina Scocchia si è espressa durante il recente appuntamento con Club House, organizzato da SHR Italia. L'intervista, ultima del ciclo di incontri di questo anno, si è concentrata sui temi dedicati al lavoro che cambia, con un focus sul gender equality e la responsabilità sociale. Ne è emerso chiaramente come questa fase di ripresa nella quale vertiamo possa avere successo solo se supportata da un cambio di passo dal punto di vista culturale, e non solo da iniziative di natura economica: al centro devono esserci valori da coltivare quali merito, inclusività, responsabilità sociale e ambientale. "Le imprese si trovano davanti a nuove sfide", ha dichiarato Cristina Scocchia. "Bisogna accelerare sull'innovazione, sul digitale, sull'omnicanalità". La crescita dimensionale e qualitativa delle aziende si basa infatti anche su aspetti culturali e sulla diffusione di un nuovo modello di leadership che viene definito "Servant Leadership".

Cristina Scocchia: le caratteristiche di un leader al passo con i tempi

Oltre agli aspetti e ai valori che da sempre devono risiedere in un buon leader (visione a lungo termine, capacità decisionale, costruzione di un team forte e motivato), oggi chi voglia definirsi tale deve anche possedere un sistema valoriale solido. "Vorrei un giuramento di Ippocrate anche per noi manager, come per i medici", afferma Cristina Scocchia, "che leghi il nostro operato a un codice etico più elevato. È tramontata l'idea che l'azienda debba solo generare profitto: c'è di più la consapevolezza che i portatori di interesse sono tanti (azionisti ma anche clienti, fornitori, la comunità). Massimizzare il valore per tutti significa dare un ruolo sociale a tutte le imprese, non solo a quelle no profit". È in quest'ottica che bisogna muoversi per rimanere competitivi e per valorizzare i nuovi talenti presenti sul mercato del lavoro. "Io spero che in mezzo a tutti i drammi della pandemia questa ci abbia insegnato almeno una cosa positiva: che la leadership non è potere, ma è responsabilità", ha spiegato Cristina Scocchia. Nel concreto, servono decisioni tempestive e una comunicazione chiara e trasparente. "Durante la pandemia in Kiko abbiamo fatto squadra e abbiamo messo le persone al primo posto, chiudendo i negozi prima che fosse obbligatorio per legge". Si è poi chiuso anche l'e-commerce, per lo stesso motivo, e si è pensato a come garantire a tutti il 70% dello stipendio, anche nei Paesi in cui la cassa integrazione non era assicurata. L'altra carta vincente per guardare al futuro con positività è dare vita a team sempre più variegati dal punto di vista del gender, dell'orientamento politico, religioso, culturale: "Solo la valorizzazione dell'unicità di ognuno di noi come persone può portare la squadra a vincere".

Cristina Scocchia |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

La svolta digital di Kiko Milano: il focus dell’AD Cristina Scocchia su “Digital4”


Otto e Mezzo, l’AD Cristina Scocchia: la ripresa ci sarà, dobbiamo essere pronti a coglierla


Cristina Scocchia: la manager alla guida di Kiko insignita della Legion d’Onore


Cristina Scocchia è la nuova AD di Illycaffè: focus sulle prospettive di sviluppo


KIKO Milano dopo la pandemia: “Quarta Repubblica” intervista l’AD Cristina Scocchia


I risultati di L’Oréal Italia: Cristina Scocchia intervistata da Business People


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Cristina Scocchia, una carriera in ascesa: l’intervista al quotidiano “La Stampa”

Cristina Scocchia alla conquista del settore Food & Retail: il nuovo AD di Illycaffè punta sui mercati USA e intanto definisce i preparativi per la quotazione in Borsa.Cristina Scocchia: "La carriera non è uno sprint ma una maratona"Dopo aver riportato in carreggiata KIKO Milano lasciando la società in salute nonostante la pandemia, Cristina Scocchia è ora alle prese con l'espansione di Illyca (continua)

Cristina Scocchia è la nuova AD di Illycaffè: focus sulle prospettive di sviluppo

Illycaffè: con la nuova AD Cristina Scocchia la storica azienda di Trieste è intenzionata ad avviare un intenso processo di espansione che include anche l'ingresso in Borsa.Illycaffè: il nuovo incarico di Cristina ScocchiaLo aveva anticipato in un'intervista al "Corriere della Sera": l'arrivo di una nuova avventura professionale in un Gruppo italiano che punta alla quotazione. Cristina Scocchia no (continua)

Repubblica” intervista Cristina Scocchia: dagli esordi agli incarichi attuali in Illycaffè

Procter&Gamble, L'Oréal Italia, KIKO Milano e oggi Illycaffè: le tappe professionali della carriera di Cristina Scocchia, manager di grande esperienza in società di livello internazionale.Cristina Scocchia si racconta: l'intervista di "Repubblica"Esordire in una multinazionale già durante gli studi universitari, proseguire con ruoli di responsabilità nei mercati esteri, per poi guidare aziende (continua)

Cristina Scocchia: l’esperienza con Kiko, tra il risanamento e la pandemia

Un onore, un percorso bello e adrenalinico: così Cristina Scocchia commenta la chiusura del suo incarico alla guida di Kiko Italia, dopo un risanamento di successo e la sfida derivante dalla pandemia. Ora si guarda a un altro settore, puntando alla quotazione in Borsa.Cristina Scocchia guarda al futuro con gli occhi sempre ben puntati verso lo sviluppo del talento femminile"Oggi siamo nella coda d (continua)

“Quarta Repubblica” intervista Cristina Scocchia: le tappe professionali dell’AD di KIKO Milano

Dall'esperienza in Procter&Gamble e i successi in L'Oréal Italia, fino ai progetti attuali in KIKO Milano: Cristina Scocchia si racconta in un'intervista rilasciata a "Quarta Repubblica".Cristina Scocchia: la formazione e gli esordi in Procter&GambleLa carriera di Cristina Scocchia si contraddistingue per importanti esperienze professionali intraprese già durante gli anni dell'università: (continua)