Home > News > Ernia Roma Dott. Carlo Farina | Chirurgia delle Ernie

Ernia Roma Dott. Carlo Farina | Chirurgia delle Ernie

scritto da: Simona | segnala un abuso

Ernia Roma Dott. Carlo Farina | Chirurgia delle Ernie

Ernia Roma Dott. Carlo Farina | Chirurgia delle Ernie. Ernia Roma le cause dell'ernia inguinale. In condizioni normali nell'adulto i visceri addominali non fuor


Ernia Roma

Ernia Roma Dott. Carlo Farina | Chirurgia delle Ernie 

Ernia Roma le cause dell'ernia inguinale

In condizioni normali nell'adulto i visceri addominali non fuoriescono attraverso tali porte, ma una serie di fenomeni possono determinare tale evento, ovvero:

• sforzo fisico ( tosse e sforzi per evacuare)

• obesità 

• rapido dimagrimento

• debolezza muscolare.

Ernia Roma: spesso la causa dell'insorgenza di un'ernia inguinale è rappresentato dallo sforzo per evacuare, infatti si presenta maggiormente nelle persone affette da stipsi o stitichezza.

I sintomi dell'ernia inguinale:I sintomi lamentati dal soggetto consistono generalmente in un gonfiore della zona inguinale che può andare da un modesto cordone, alle enormi ernie che occupano anche tutto lo scroto.

Tale gonfiore generalmente scompare in posizione sdraiata e e ricompare in posizione in piedi. A questo si accompagna un senso di peso, bruciore inguinale o testicolare, turbe digestive e a volte alterazioni delle abitudini intestinali.

Spesso il soggetto che ne è portatore per la paura dell'intervento si trascura potendo così andare incontro a complicanze fra cui lo strozzamento erniario cioè lo strangolamento del viscere erniato con conseguente sviluppo di un quadro drammatico di "addome acuto" (caratterizzato da una sintomatologia rapidamente progressiva con blocco intestinale con impossibilità di emissione di feci e gas, dolore acuto ed addome teso ed intrattabile), in grado di mettere seriamente a repentaglio la vita del paziente se non tempestivamente trattato con un intervento chirurgico urgente.

Ernioplastica con rete:

E' la tecnica più utilizzata sia per i suoi brillanti risultati sia per la facilità di esecuzione. Una prerogativa di questo intervento è che può, nella maggioranza dei casi, essere eseguito in ANESTESIA LOCALE (cioè con delle iniezioni di anestetico locale solo sopra l'inguine). Spesso il paziente ha timore di queste "punture" e l'anestesista lo aiuta con una leggera sedazione che evita al soggetto di vivere l'evento chirurgico come un trauma.

Attraverso una piccola incisione obliqua o orizzontale sopra l'inguine, di 3-5 cm, viene reintrodotto il viscere erniato nella cavità addominale.

La successiva riparazione attualmente è eseguita con una tecnica che contempla il posizionamento di una RETE in materiale non riassorbibile (ad esempio il polipropilene) che induce una reazione cicatriziale tale da creare una barriera che impedisce una ulteriore formazione erniaria. La rete viene preparata in 2 pezzi: uno avvolto su se stesso a forma di cono che viene infilato nel tragitto dell'ernia, ed uno di forma rettangolare arrotondato su un margine che viene applicato sulla zona e fissata con un punto oppure con della colla.

La chiusura della ferita è eseguita con punti riassorbibili (non ci sono punti visibili sulla pelle) e cerottini impermeabili. L'intervento generalmente dura 20-40 minuti.

Dopo l'intervento il paziente potrà andare a casa accompagnato, ma necessita di una serie di istruzioni sulle fasi del decorso postoperatorio, la cui comprensione è fondamentale per evitare che l'operato si senta "abbandonato" dal chirurgo.

In tal senso ho redatto un foglio di istruzioni postoperatorie (le chiamo " istruzioni per l'uso") che consegno prima della dimissione che solitamente avviene dopo 1-2 ore all'intervento.

Informazioni post-operatorie dopo intervento di ernioplastica con rete del Dott. Carlo Farina

La parte operata rimane generalmente indolore per molte ore dopo l'intervento grazie all’anestetico locale. Prima della dimissione le è stato somministrato un antidolorifico che le permette di essere accompagnato a casa in macchina. Tornando a casa si ricordi di acquistare le medicine prescritte perchè vanno assunte dalla sera dell'intervento. Anche la mutanda elastica contenitiva per ernia inguinale va indossata immediatamente e tenuta giorno e notte per 5 giorni, poi solo di giorno per 30 giorni. Noterà che alcuni farmaci devono necessariamente essere assunti anche se non avesse fastidi, mentre altri solo in caso di necessità.

Per i primi due giorni, si riposerà tra il letto e la poltrona, mangiando cibi leggeri e posizionando del ghiaccio sull'inguine tre volte al giorno per un'ora. Dal terzo giorno le consiglio di camminare, uscendo anche di casa, perchè ciò favorisce una più rapida scomparsa dei fastidi nella zona operata. I fastidi si presentano specialmente durante i cambi di posizione da sdraiato a seduto e da questa alla posizione in piedi. Una volta assunta la posizione desiderata si sentirà meglio. Ovviamente tutti i disturbi sono maggiori per i pazienti operati per ernie bilaterali o inguinoscrotali.

L'incisione chirurgica è chiusa con punti intradermici ovvero interni che si riassorbono da soli (non ci sono punti visibili sulla pelle) ed è protetta da alcuni cerottini impermeabili bianchi (steristrips) al di sopra dei quali c’è una garza.

Il paziente deve fare la doccia dopo 3 giorni dall'intervento con tutta la medicazione, avendo l’accortezza di sostituire esclusivamente le garze lasciando gli steristrips che saranno tolti durante le medicazioni post-operatorie o cadranno durante le doccie entro 15 giorni. Dopo la doccia sostituisca il cerotto o la garza esterna semplicemente asciugando la parte. Non c'è bisogno di disinfettanti nè di cerotti impermeabili.

La rete utilizzata per questa operazione, rende la riparazione estremamente forte e solida immediatamente. L’attività sportiva verrà ripresa gradatamente alla fine del primo mese dall’intervento.

Dovrà evitare cibi troppo pesanti, bere almeno due litri di liquidi - acqua non gasata, the, succhi di frutta, brodo, ecc. - per i primi giorni, al fine di favorire le funzioni intestinali ed evitare gli sforzi per evacuare. Eventualmente potrà utilizzare una supposta di glicerina o un blando lassativo dopo il secondo giorno.  bustina la sera)

Si consiglia di evitare la guida della macchina per 5 giorni. Dopo l'intervento, e nei giorni successivi, il paziente potrebbe, osservare una serie di possibili situazioni:

• Dolore nella regione inguinale, sul fianco e verso i genitali: di varia intensità e controllabile con gli analgesici;

• Ecchimosi (colorazione blu-nerastra) sulla pelle della regione pubica, sul fianco, sullo scroto, sull’organo genitale: tende a scomparire in un paio di settimane;

• Gonfiore, talvolta molto evidente, nelle stesse regioni: regredisce dopo 1 - 2 settimane (utile la borsa di ghiaccio).

• Qualche goccia di sangue sulla medicazione;

• Spesso possono essere presenti bruciori, piccole fitte e mancanza di sensibilità: tali effetti si attenueranno sino a scomparire nel giro di qualche settimana o qualche mese.

• A volte la ripresa dell’attività motoria può coincidere con la comparsa di dolori inguinali, che si attenuano e scompaiono in circa 10 giorni. Sono causati da assestamenti della rete sul muscolo in contrazione si possono verificare anche molto tempo dopo l’intervento.

• Febbre ( senza tremori e/o brividi di freddo): è la normale reazione dell'organismo allo stress operatorio.

Nella regione inguinale interessata, nel giro di una settimana si formerà un rilievo duro a forma di “salsicciotto” : questo è dovuto alla normale reazione cicatriziale dei tessuti. Tenderà a scomparire completamente nel giro di qualche mese. Tali eventi sono assolutamente normali e previsti. Non devono, pertanto, generare alcuna preoccupazione se presenti nella forma descritta.

Qualora alcune di queste situazioni dovessero assumere dimensioni notevoli (febbre a 39°C con brividi di freddo e/o tremori, dolore intenso e insopportabile, gonfiore abnorme, franco sanguinamento della ferita) il paziente dovrà avvisare prontamente l’équipe chirurgica.


Fonte notizia: http://www.carlofarina.it/


ernia roma | tumori colon roma | calcoli della colecisti roma | chirurgia laparoscopica roma |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Ernia Roma: Chirurgo Carlo Farina e la chirurgia laparoscopia


ERNIA INGUINALE - LA CHIRURGIA – Chirurgo Carlo Farina


ERNIA ROMA il Dott. CARLO FARINA esperto in chirurgia mini invasiva per patologie quali ERNIA inguinale- femorale – ombelicale- addominale laparocele


le cause dell’ERNIA INGUINALE :sforzo fisico;obesità;rapido dimagrimento;debolezza muscolare.COME INTERVENIRE?


Ernia Center - nasce a Villa Rizzo il nuovo Centro dedicato alla diagnosi e cura delle patologie della parete addominale


ERNIA ROMA ? rivolgiti al Dott. CARLO FARINA Specialista in chirurgia generale prenota una visita dallo SPECIALISTA CHIRURGO ROMA CARLO FARINA che opera in varie strutture sanitarie della Capitale.


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

TC 128 strati Tecnologia all'avanguardia Poliambulatori Lazio Korian

TC 128 strati Tecnologia all'avanguardia Poliambulatori Lazio Korian
TC 128 strati Poliambulatorio Vigne Nuove Korian Tecnologia all’avanguardia al servizio di specialisti e pazienti Queste apparecchiature, installate presso il TC 128 strati TC 128 strati Poliambulatorio Vigne Nuove KorianTC 128 strati Tecnologia all’avanguardia al servizio di specialisti e pazientiQueste apparecchiature, installate presso il Poliambulatorio, stanno cambiando il modo di lavorare in quest’ambito così particolare, agevolando il lavoro degli specialisti e migliorando di fatto le possibilità di prevenzione e cura dei pazienti. Lo fanno, (continua)

Diagnostica per immagini oggi è molto diversa dal passato | Poliambulatori Lazio Korian

Diagnostica per immagini oggi è molto diversa dal passato | Poliambulatori Lazio Korian
Diagnostica per immagini,oggi è molto diversa dal passato | Poliambulatori Lazio Korian, TAC 128 strati, Mammografo 3D tomosintesi, Ortopanoramica Cone Beam Diagnostica per immagini  Diagnostica per immagini oggi è molto diversa dal passato | Poliambulatori Lazio Korian Diagnostica per immagini non si ferma piùDopo la Risonanza Magnetica, a Vigne Nuove ecco 4 nuovi macchinari di ultima generazione. Oggi la tecnologia ci sta facendo fare passi da gigante in ogni settore, ma quello forse più importante di tutti è quello medico, dove la tecnolog (continua)

Tac 128 strati Poliambulatori Lazio Korian anche in convenzione

Tac 128 strati Poliambulatori Lazio Korian anche in convenzione
Tac 128 strati Poliambulatori Lazio Korian con e senza mezzo di contrasto anche in convenzione La nuova tecnologia al servizio della tua salute Tac 128 stratiTac 128 strati Poliambulatori Lazio Korian anche in convenzioneTac 128 strati Poliambulatori Lazio Korian con e senza mezzo di contrasto anche in convenzioneLa nuova tecnologia al servizio della tua salute Gli esami, sia con che senza mezzo di contrasto, possono essere eseguiti anche in convenzione con le principali Assicurazioni, Enti e Fondi, oltre che in convenzione con il SSN.Ta (continua)

Nuova TC da 128 strati | Poliambulatorio Vigne Nuove Korian

Nuova TC da 128 strati |  Poliambulatorio Vigne Nuove Korian
Nuova TC da 128 strati |  Poliambulatorio Vigne Nuove Korian  Esami con e senza mezzo di contrasto eseguiti anche in convenzione con Assicurazioni Enti Fondi e SSN Nuova TC da 128 stratiNuova TC da 128 strati |  Poliambulatorio Vigne Nuove KorianNuova TC da 128 strati Tomografia computerizzata (TC)La tomografia computerizzata, comunemente indicata come TC, è un esame diagnostico che utilizza i raggi X per produrre più immagini dettagliate all'interno del corpo, inclusi organi, vasi sanguigni, ossa e altri tessuti molli.Le scansioni TC possono, in base a (continua)

Scarpe Matrimonio Online modello FEDRA tacco 9 cm e plateau ad isola | Fleur d'Oranger

Scarpe Matrimonio Online modello FEDRA tacco 9 cm e plateau ad isola | Fleur d'Oranger
Scarpe Matrimonio Online modello FEDRA tacco 9 cm e plateau ad isola | Fleur d'Oranger.Scarpe Matrimonio Online | Scarpa Sposa FEDRA Tacco 9 cm e plateau ad Scarpe Matrimonio Online Scarpe Matrimonio Online modello FEDRA tacco 9 cm e plateau ad isola | Fleur d'OrangerScarpe Matrimonio Online | Scarpa Sposa FEDRA Tacco 9 cm e plateau ad isola una scarpa disegnata e creata con un abbinamento di materiali per risaltare tutta la sua eleganza; lo scollo a V  dona sensualità e femminilità.Il tacco, seppur alto, è ben strutturato e grazie all’abbinament (continua)