Home > Sviluppo sostenibile > Nuovi sistemi di automazione GEZE per porte e finestre: igiene, praticità e design

Nuovi sistemi di automazione GEZE per porte e finestre: igiene, praticità e design

scritto da: Leorosa73 | segnala un abuso

Nuovi sistemi di automazione GEZE per porte e finestre: igiene, praticità e design

La multinazionale tedesca ha recentemente presentato i suoi nuovi sistemi di automazione abbinati all’innovativo sensore di sicurezza compatto GC 342+, ideali per porte automatiche a battente. Un modello con caratteristiche uniche per design e funzionalità.


Grazie alla propria esperienza e ai costanti investimenti in ricerca e sviluppo GEZE è in grado di offrire sempre la soluzione più adatta alle singole esigenze, tenendo conto della complessità dell’intervento e della singola configurazione.

I vantaggi dei sistemi Laser Scanner GC 342+ 

Sono diversi i vantaggi offerti dai sistemi che integrano lo scanner laser GC 342+ a cominciare dal versante della sicurezza

Attraverso questi sistemi la copertura 3D nella zona dell'anta aumenta notevolmente la protezione, soprattutto intorno al bordo di chiusura secondario, attraverso un sensore di protezione compatto e poco ingombrante. La tecnologia Geze fa sì che la porta si chiuda solo quando la persona è transitata, con un campo di rilevamento a maglie chiuse che protegge fino a una larghezza dell’anta di 1600 mm. 

Il campo di sicurezza sul bordo di chiusura principale si amplia automaticamente a seconda dell'angolo della porta. Non solo, viene impedito l’insorgere di pericoli in corrispondenza di spigoli di schiacciamento e taglienti in caso di finestre automatiche.

In merito alla funzionalità va ricordato che l’apertura avviene tramite area di rilevamento: il sistema prevede un apprendimento automatizzato del sistema tramite pressione del pulsante con mano o piede.

Non va poi dimenticato che Geze fornisce l’intera gamma dei sistemi di automazione: ante, vetri, sensoristica, oltre all’installazione stessa – nel caso di GC 342+ è particolarmente semplice e intuitiva -, assistendo i clienti dalla fase progettuale della porta automatica al collaudo finale con il nuovo Laser Scanner.

Applicazioni

GC 342+ è un tipo di sensore particolarmente adatto all’automatismo elettromeccanico GEZE Powerturn per porte a battente a 2 ante, con meccanismo integrato di controllo per la chiusura.

Queste le caratteristiche principali:

  • Funzione Smart swing per una facile apertura manuale della porta
  • Forza di chiusura a regolazione continua di EN4-7
  • Le velocità di apertura e di chiusura si possono adattare individualmente
  • Colpo finale meccanico nel funzionamento privo di corrente e colpo finale elettrico nel funzionamento regolare che accelera la porta poco prima della posizione chiusa
  • Il meccanismo integrato di controllo chiusura meccanico ed elettrico mantiene l'anta attiva in posizione di attesa fino alla chiusura dell'anta passiva
  • La funzione Low Energy apre e chiude la porta con velocità ridotta, in questo modo soddisfa i requisiti di sicurezza
  • La rilevazione ostacoli individua un ostacolo per contatto e interrompe il processo di apertura o chiusura delle ante
  • L'inversione automatica riconosce un ostacolo e forza il ritorno nella posizione di apertura
  • La funzione Push & Go attiva l'attuatore automatico con una leggera pressione manuale sull'anta
  • L'azionamento si può utilizzare con guida carrello o braccio a V
  • Funzione servo per il supporto motorizzato in caso di apertura manuale della porta
  • Scheda radio opzionale per il controllo wireless tramite emittente radio

In quali contesti sono consigliati i nuovi sistemi di automazione Geze

Oltre all’esempio indicato i nuovi sistemi di automazione con laser scanner GC 342+ sono particolarmente indicati per:

  • La protezione delle porte a battente automatiche;
  • Porte interne e porte esterne;
  • Utilizzo su grandi ante con larghezza fino a 1600 mm;
  • Superfici “difficili”, ad es. pavimento riflettente, tappeto, guide metalliche;
  • Utilizzo su porte con maniglia verticale continua;
  • Protezione di bordo di chiusura principale e bordo di chiusura secondario di finestre automatizzate.

Settori dove è indicata questa soluzione 

STRUTTURE SANITARIE

Il nuovo sistema Geze rappresenta la scelta perfetta per le strutture dove occorre la massima attenzione al mix di igiene e praticità, sia con riferimento a persone con disabilità fisiche che al personale sanitario chiamato a interventi delicati, tra cui lo spostamento di pazienti su barelle. 

GC 342+ al meglio queste esigenze.

EDIFICI PUBBLICI

Soprattutto negli edifici ad alto traffico, è importante garantire la massima sicurezza per tutti gli utenti. 

Tra gli altri aspetti il sensore GC 342+ aiuta a prevenire aperture inutili delle porte a vantaggio sia della tranquillità delle persone che del risparmio energetico.

HOTEL e RISTORAZIONE

In questi contesti la soluzione di automazione delle porte deve consentire ai

clienti di transitare comodamente, oltre a supportare il personale agevolando il passaggio. I pulsanti virtuali offrono la possibilità di azionare la porta tramite il movimento della mano o del piede. Non meno importante il design compatto che si integra con discrezione all'ambiente circostante. 


Fonte notizia: https://www.geze.it/it/


automazione | porte | sensori |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

GEZE Italia al SAIE di Bari dal 7 al 9 ottobre: nuovi prodotti per automazione e sicurezza


Inferriate di sicurezza: solidità e bellezza di grate per porte e finestre per sentirsi più sicuri.


GEZE ha presentato a YED le sue novità in tema di serramenti: chiudiporta avanzati e attuatori di apertura per finestre


#POLIdesignWeek


GEZE Italia per Palais Campofranco: come rendere ancora più funzionale una location di prestigio


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il 100% degli studenti della scuola internazionale Smiling ha conseguito il riconoscimento Cambridge B1

Il 100% degli studenti della scuola internazionale Smiling ha conseguito il riconoscimento Cambridge B1
Traguardo prestigioso per la scuola internazionale con sede a Ferrara. Soddisfazione per gli studenti e per lo stesso istituto che recentemente è entrato nell'International Baccalaureate Diploma Programme Prestigioso traguardo per la scuola Smiling International di Ferrara: tutti i candidati delle classi VII (seconda media) hanno superato il livello B1 degli esami di certificazione internazionali di Cambridge che si sono tenuti presso il centro esaminatore ufficiale di Ferrara.Non solo, circa il 40% degli studenti ha conseguito il certificato superiore B2, un livello europeo che viene richiesto, po (continua)

La tecnologia GEZE per il nuovo quartier generale di Furla nel Chianti fiorentino

La tecnologia GEZE per il nuovo quartier generale di Furla nel Chianti fiorentino
Le splendide colline del Chianti fiorentino, presso la località di Tavarnelle Val di Pesa, sono state scelte per far da cornice al nuovissimo head quarter di Furla, celeberrima azienda bolognese che opera nel campo delle borse e della pelletteria. Quello progettato dallo studio di architetti Geza di Udine è un hub creativo, dove opereranno inizialmente 130 dipendenti e in cui si svilupperanno produzione, ricerca, sperimentazione e formazione per un brand che vanta quasi cento anni di storia. Furla Progetto Italia, nome scelto per il nuovo complesso, si estende su 43mila metri di superficie, di cui 18.200 edificati.Il progetto è riuscito a fondere, all’interno di un unico concept, elementi focali quali  industria, natura, tradizione, desiderio di innovazione e sperimentazione artistica.Le facciate degli edifici sono state pensate e realizzate attraverso lamelle filtranti frangisol (continua)

Acaref: la ricerca sull'atassia finanziata grazie agli NFT

Acaref: la ricerca sull'atassia finanziata grazie agli NFT
Acaref è tra le prime onlus al mondo a utilizzare gli NFT per finanziare la ricerca scientifica e l'assistenza ai malati. Il progetto ha preso il via questo mese da un'idea del testimonial Rudy Bandiera. Acaref, Fondazione con sede a Ferrara che sostiene la ricerca, oltre a occuparsi di assistenza a malati e disabili, punta con sempre maggiore convinzione sui mezzi digitali per divulgare le proprie attività nel terzo settore.L’ultima iniziativa in ordine di tempo è quella relativa alla predisposizione di 70 NFT aventi come oggetto la ricerca su una terribile malattia quale l’atassia spinocerebella (continua)

GEZE ha presentato a YED le sue novità in tema di serramenti: chiudiporta avanzati e attuatori di apertura per finestre

GEZE ha presentato a YED le sue novità in tema di serramenti: chiudiporta avanzati e attuatori di apertura per finestre
YED, acronimo di Yellow Expo Days, è la fiera biennale, organizzata da Colfert presso la Fiera di Vicenza, per i professionisti dell’ampio settore legato ai serramenti. YED rappresenta un evento che, nel corso degli anni, è diventato un vero e proprio punto di riferimento in grado di rappresentare sul palcoscenico nazionale tutta la filiera in tema di ferramenta ed accessori, sistemi di oscuramento, protezione e sicurezza, involucro edilizio e schermature. Quest’anno sono stati oltre 4.600 i visitatori registrati e più di 110 marchi espositori. Per tutti que (continua)

Rispetto ambientale, igiene e praticità grazie alle porte automatizzate di GEZE Italia

Rispetto ambientale, igiene e praticità grazie alle porte automatizzate  di GEZE Italia
GEZE, molto tempo prima rispetto alla diffusione della pandemia, ha investito in Ricerca e Sviluppo al fine di mettere a punto prodotti in grado di coniugare la praticità all’uso intelligente degli ambienti, offrendo il massimo dell’igiene. A distanza di due anni dalla comparsa del Covid-19 in Italia l’emergenza sanitaria non può dirsi finita.L’attuale variante predominante Omicron, appare meno pericolosa della precedente Delta, ma, in base alle evidenze esistenti, si caratterizza per una maggiore trasmissibilità.Senza addentrarci negli aspetti scientifici occorre ribadire l’utilità di tutte le misure volte a limitare il più possibil (continua)