Home > Libri > Paolo Verlengia, Nell’ora puntuale

Paolo Verlengia, Nell’ora puntuale

scritto da: Nulla Die | segnala un abuso

Paolo Verlengia, Nell’ora puntuale

Cos'è dunque l'ora puntuale? Una condizione compiuta più che un mero stato d'animo: la situazione, rara ma puntuale nei suoi ritorni, in cui riusciamo a vedere una dimensione parallela, senza con ciò perdere il controllo della realtà...


Nelle ore tarde
in acque profonde
per strade vuote
ti ho trascinata senza meta
nel vento deserto
nell’usura dei giorni
nella vecchiaia lenta
quasi  
un regalo in attesa
sull'altalena ferma.
Su sabbia rovente
nelle ore calde
ti ho condotta
a digiunare
a serrare
le labbra arse
e ho sciolto la presa
della tua mano in fuga.





Istantanee di gesti quotidiani, fotografati nell’attimo in cui riflettono la luce del senso, ma anche azioni e immagini che raccontano i momenti in cui il senso si smarrisce. I versi di Nell’Ora Puntuale registrano i moti contraddittori dell’interiorità alla stregua dei ritmi con cui si manifesta la natura, la potenza sapienziale delle stagioni. E poi il viaggio come rito di rinnovamento che spezza l’illusione di un tempo lineare e riconnette con il principio di circolarità. Il tempo non invecchia, ma rigenera costantemente. I giorni non radicano certezza, ma aprono alla scoperta, all’incontro elettivo, non forzato, non casuale: nell’ora puntuale. 
Paolo Verlengia, autore e curatore di eventi culturali, è critico teatrale per il web-magazine Teatrionline.com. Ha svolto attività di ricerca presso l’Università G. D’Annunzio (Chieti-Pescara). Tra le principali realizzazioni si ricordano il workshop itinerante Per dare corpo alle idee, la performance ciclica MIR – Manifesto d’intima Resistenza, i monologhi Fuori Tempo Massimo (da H. Böll) e Noi Tre (da N. Ginzburg).


Fonte notizia: http://nulladie.com/it/catalogo/542-paolo-verlengia-nellora-puntuale-9788869154492.html


Poesia | silloge | raccolta | I Canti | Nulla die |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Partitalia a Ecomondo 2019: RFID per la raccolta puntuale, wearable e Blockchain


Come costruire una squadra secondo lo sport coach Paolo Amendola


Christian Reali, 100km: Finalmente, sono riuscito ad abbattere il muro delle 8h


Gli incarichi principali ricoperti da Paolo Campiglio a livello nazionale e internazionale


19 ottobre esce l'ultimo album di Danilo Amerio


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Intervista a Cristina Mulas, autrice

Intervista a Cristina Mulas, autrice
Cristina Mulas vive a Genova e coltiva da anni la passione per la storia e i viaggi. Il suo lavoro di terapista della riabilitazione la rende particolarmente attenta alle sensibilità e alla particolarità di ogni individuo. 1) Delitti, intrighi passionali e scenografie barocche: Il Lago di Venere è ambientato nella seconda metà del '700 nel Regno di Napoli. Come può essere definito il tuo romanzo?Il lago di Venere è un giallo storico. Su uno sfondo storico documentato si inserisce una storia di fantasia con personaggi circondati dall’opulenza barocca della dimora reale di Caserta e dalle meraviglie dei giardini all’I (continua)

Patrizia Ciribè, Le donne della casa di pietra. Libro uno – Le origini.

Patrizia Ciribè, Le donne della casa di pietra. Libro uno – Le origini.
È un libro che parla di donne, di generazioni, contrasti e abusi. Ma soprattutto parla di come si possano rompere anche gli argini più alti e robusti. “È un romanzo dalle tematiche forti e molto attuali nelle quali almeno tre generazioni di donne e uomini si rispecchieranno. Non c’è giudizio nel raccontare la vita, solamente la crudità e bellezza di una narrazione onesta”, Patrizia Ciribè. Dal libro: “Ogni volta che nella mia mente ripercorro quella corsa, tento di spezzare la mia motivazione infantile, di convincere quella me bambina a fermarsi, a tornare indietro. E il dolore che provo è ancora talmente vivido nelle mie viscere, che inconsciamente cedo all’illusione di poterci riuscire.”Elsa Torre racconta la sua storia e quella dei suoi avi, partendo da quando, all’età di di (continua)

Intervista ad Alessandro Parisi, poeta.

Intervista ad Alessandro Parisi, poeta.
Quattro domande all'autore di Valzer lento, raccolta di poesie edita da Nulla die. Alessandro Parisi  (Messina, 1972) è dottore in Odontoiatria e Protesi Dentaria. Oltre all’interesse per la Poesia è impegnato nell’associazionismo cattolico: educatore Azione cattolica nella diocesi di Messina – Lipari – S. Lucia del Mela.Con la casa editrice Controluna ha già pubblicato due sillogi, Le corde del cuore (2018) ed Equilibri circensi (2019). Valzer lentoUn d (continua)

Cristina Mulas, Il lago di venere

Cristina Mulas, Il lago di venere
Nei giardini delle Corti europee del 700, tra delitti, intrighi passionali e scenografie barocche, l'autrice cerca di descrivere la bellezza. Ci riesce, trasportando il lettore in paradisi verdi singolari. Il cadavere di una giovane donna viene rinvenuto sulla statua di Venere, nel Giardino Inglese della Reggia di Caserta. Siamo nella seconda metà del 700, nel Regno di Napoli, e le implicazioni dell'omicidio possono causare problemi politici. Per questo la Regina Maria Carolina chiede al botanico di Corte Andrew Gardner di condurre un’indagine privata sul caso.Lo aiuteranno i suoi sottoposti Ettore (continua)

Torino Nera

Torino Nera
Sorprendente thriller di Nicholas Patrono Esce per Il punto, Gialli Nulla Die, il romanzo d'esordio Torino Nera.Cosa c'è dietro la crocifissione di un prete dietro la Gran Madre? E dietro la scoperta successiva di un sacerdote inchiodato al Portone del Diavolo? Colpi di scena e stile narrativo veloce e scorrevole attraggono il lettore sin dalle prime battute.  "L'efferato omicidio di un prete sconvolge Torino. Il caso (continua)