Home > Sport > FFOO, UNA STAFFETTA D’ORO A DOBBIACO. CAMPIONATI ITALIANI IMBIANCATI DI FRESCO

FFOO, UNA STAFFETTA D’ORO A DOBBIACO. CAMPIONATI ITALIANI IMBIANCATI DI FRESCO

scritto da: Newspower | segnala un abuso

FFOO, UNA STAFFETTA D’ORO A DOBBIACO. CAMPIONATI ITALIANI IMBIANCATI DI FRESCO

Le FFOO con Nöckler, Comarella e Pellegrino in una gara combattuta Fiamme Gialle (2°) allo sprint con Salvadori, Scardoni e Graz Tra i giovani, Alpi Centrali al femminile e Veneto in rimonta al maschile Domani chiusura dei Campionati Italiani con la 50 km e la 30 km mass start


Come d’incanto Dobbiaco stamattina si è svegliata tutta ammantata di bianco, con una fiabesca Nordic Arena affollata di fondisti a caccia dei titoli tricolori di staffetta.

Gran lavoro per tutta la notte degli organizzatori per allestire la pista che poi ha premiato le Fiamme Oro nella gara più prestigiosa, la staffetta mista Senior con Nöckler, Comarella e Pellegrino. In gara anche i giovani (U16-U18-U20) fin dalle prime ore della mattina sotto una continua nevicata, interrotta a tratti da qualche raggio di sole, come quello che ha accompagnato sul traguardo un veloce Elia Barb che ha portato il Veneto a primeggiare tra i maschi, mentre poco prima il Comitato Alpi Centrali aveva issato i propri colori sul gradino più alto del podio con le performanti Isonni, Dedei e Silvestri.

E sono state proprio le ragazze ad aprire le contese. Lucia Isonni, con la rabbia in corpo per la caduta di ieri nella sprint, ha messo subito il turbo, con la formazione lombarda sempre al comando in tutte e tre le frazioni. A contenere la supremazia delle tre lombarde ci hanno provato le valdostane Cena, Ollier e Laurent, con la prima a ridosso della Isonni in prima frazione, ma con la Ollier a perdere terreno, prontamente recuperato in ultima frazione dalla livignasca Silvestri (Alpi Centrali). Argento, alla fine, per le valdostane con le Alpi Centrali B che hanno cullato il sogno d’argento solo in seconda frazione, posizionandosi poi terze.

Gara molto più vivace quella maschile dei giovani. La compagine lombarda è partita con grande determinazione. Prima frazione da urlo di Matli, con i veneti secondi (Schivo), Balmetti partito con un buon vantaggio in seconda frazione l’ha duplicato cedendo il testimone a Moizi con una cinquantina di secondi, ma col Veneto sempre incisivo grazie a Zorzi. Moizi ha faticato molto ed ha subito il recupero del veneto, con Serafini che ha lanciato in ultima frazione un motivato Elia Barp abile ad agganciare e poi stracciare Galli. Oro più che meritato per il Veneto, con i lombardi rimasti con l’amaro in bocca. I padroni di casa dell’Alto Adige hanno sempre viaggiato in terza posizione controllando la gara, merito comunque ai due fratelli David e Hannes Oberhofer, a Pider ed a Schwingshackl che si sono messi il bronzo al collo.

Attesissimo lo scontro tra i senior. Salvadori con una partenza a razzo sorprende tutti, ma Nöckler col suo diesel si è messo sulle sue code. Al primo intergiro Ventura (Esercito) è lì davanti a destreggiarsi tra FFGG e FFOO. Il poliziotto altoatesino, che le piste di Dobbiaco le potrebbe affrontare ad occhi chiusi, nel finale allunga, saluta tutti e dà il cambio alla Comarella con un buon margine, 14”. Il gruppetto di testa è compatto. Cambiano contemporaneamente Gardener, Salvadori, Ventura, Mocellini e Gasperi.

Lucia Scardoni porta le FFGG al comando, Brocard (Esercito) la tallona, ma la Bellini (Esercito) stacca il miglior tempo di frazione e porta l’Esercito B al terzo posto dietro FFGG ed Esercito A, con le FFOO solo quarte.

Ci pensa Federico Pellegrino a recuperare e in un battibaleno è dietro a Graz (FFGG) che cerca la fuga. La gara vive sul confronto dei due. Il giovane brillante e l’irruente e riflessivo campione. Pellegrino, come consuetudine, nel finale accende la miccia, entra nell’ultima curva con mezzo metro su Graz ed il gioco è fatto. Pellegrino trascina le FFOO verso l’oro, il giovane finanziere nulla può, se non festeggiare l’argento con Lucia Scardoni e Giandomenico Salvadori ricevendo i complimenti dal comandante Di Paolo. All’Esercito un bronzo meritato, con una sempre più sorridente Brocard che manda i saluti ai suoi fan.

Nöckler intasca il successo e pensa alla 50 km di domani, suo vero obbiettivo di stagione per mandare ancora un segnale forte. Pellegrino promette che domani è pronto a fare scintille, Comarella si gode l’oro, domani non ci sarà, il suo stato di forma non è al top, meglio non insistere.

Premiazione sotto la neve, la Nordic Arena è sempre bella ed ammiccante verso lo sci di fondo che conta. Domani si conclude questa intensa settimana di gare con le prove Mass Start che partiranno alle ore 8.

Info: www.worldcup-dobbiaco.it

Download immagini TV:

www.broadcaster.it

Staffetta mista senior

1 FIAMME ORO A (NOECKLER Dietmar, COMARELLA Anna, PELLEGRINO Federico) 47:29.1; 2 FIAMME GIALLE A (SALVADORI Giandomenico, SCARDONI Lucia, GRAZ Davide) 47:33.3; 3 ESERCITO A (VENTURA Paolo, BROCARD Elisa, DE FABIANI Francesco) 47:38.0; 4 ESERCITO B (GASPERI Michele, BELLINI Martina, MONTELLO Giuseppe) 47:46.4; 5 CARABINIERI A (GARDENER Stefano, DI CENTA Martina, BERTOLINA Mirco) 48:17.2

Staffetta femminile giovani

1 ALPI CENTRALI A (ISONNI Lucia, DEDEI Denise, SILVESTRI Veronica) 37:30.7; 2 VALLE D’AOSTA A (CENA Virginia, OLLIER Aline, LAURENT Nadine) 38:03.0; 3 ALPI CENTRALI B (NEGRONI Giulia, IELITRO Martina, SALVADORI Manuela) 38:03.1; 4 ALPI OCCIDENTALI (NEGRIN Irene, GALLO Elisa, LAURENT Beatrice) 38:45.1; 5 FRIULI VENEZIA GIULIA (ROMANIN Giorgia, DEL FABBRO Serena, GISMONDI Maria) 38:50.6

Staffetta maschile giovani

1 VENETO A (SCHIVO Giacomo, ZORZI Andrea, SERAFINI Alex, BARP Elia) 1:14.48.2; 2 ALPI CENTRALI A (MATLI Gabriele, BALMETTI Mauro, MOIZI Lorenzo, GALLI Teo) 1:15.56.7; 3 ALTO ADIGE A (OBERHOFER David, PIDER Felix, OBERHOFER Hannes, SCHWINGSHACKL Benjamin) 1:16.21.6; 4 ALPI OCCIDENTALI A (NEGRIN Simone, GHIO Davide, RIGAUDO Gabriele, CAROLLO Martino) 1:16.50.1; 5 ALPI CENTRALI B (GAGLIA Gioele, NEGRONI Davide, POZZI Federico, ARTUSI Aksel) 1:17.16.4


Fonte notizia: http://www.newspower.it/Dobbiaco_CampionaiItaliani_Fondo.htm


newspower | dobbiaco | campionati italiani assoluti | sci di fondo | fondo | sci | sport | alto adige | val pusteria | federico pellegrino | lucia scardoni | davide graz |



 

Potrebbe anche interessarti

LA DOBBIACO-CORTINA CAMBIA LOOK. 42 KM ANCHE SKATING CON VISTA 3 CIME


PELLEGRINO & LAURENT, UNA COPPIA CHE VALE ORO. A DOBBIACO CAMPIONATI ITALIANI DA SPETTACOLO


LA STORIA DELLA GRANFONDO DOBBIACO-CORTINA


GRANFONDO DOBBIACO-CORTINA AL VIA. I CAMPIONI DEL DOUBLE POLING SUI BINARI DEL TRENINO


UN MESE ALLA COPPA DEL MONDO DI DOBBIACO (BZ)


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

VALLE DI PRIMIERO A UN PASSO DAL MONDIALE. C’È L’ULTIMA FIRMA SUL CONTRATTO

VALLE DI PRIMIERO A UN PASSO DAL MONDIALE. C’È L’ULTIMA FIRMA SUL CONTRATTO
Ieri a Fiera di Primiero la firma del contratto di candidatura al Campionato Mondiale Marathon 2026 Presenti Massimo Panighel, le autorità locali e i vari sponsor che sostengono l’evento iridato L’assegnazione del Mondiale verrà annunciata in Australia a fine settembre A rappresentare la società Pedali di Marca ci sarà Cordiano Dagnoni, presidente FCI ‘Se credi in quello che fai i sogni si avverano’. È una frase che calza a pennello con quello che sta succedendo in Valle di Primiero (in Trentino), un territorio che vuole aprirsi al mondo intero e che, a un passo dall’ufficialità, sogna di ospitare il Campionato del Mondo Marathon del 2026. Ieri a Fiera di Primiero c’è stato l’incontro per raccogliere la firma sul contratto che va a supportare l (continua)

UN MESE ALLA MARCIALONGA COOP: IN CORSA I 23 AUDACI SENATORI

UN MESE ALLA MARCIALONGA COOP: IN CORSA I 23 AUDACI SENATORI
Nel tardo pomeriggio di sabato 3 settembre scatta la 20.a Marcialonga Coop Al via i 23 senatori che hanno portato a termine tutte le edizioni Da Moena partono il tradizionale tracciato di 26 km e la nuova mezza maratona di 21 km Gadget personalizzato con il logo dell’associazione benefica per chi si iscrive alla staffetta La grande carica di Marcialonga Running Coop si farà spazio fra un mese nelle Valli di Fiemme e Fassa, in Trentino. La gara podistica settembrina rappresenta il puro spirito sportivo: non solo agonismo ma anche tanta voglia di gareggiare contro sé stessi, misurarsi con lo splendido tracciato che ricalca in parte quello della “sorella maggiore” invernale e trascorrere un piacevole sabato pomeriggio (continua)

LA ‘MYTHOS’ LANCIA L’AVVENTURA IN E-BIKE: SI PEDALA NELLA VALLE ‘WILD’ DEL VANOI

LA ‘MYTHOS’ LANCIA L’AVVENTURA IN E-BIKE: SI PEDALA NELLA VALLE ‘WILD’ DEL VANOI
Il 28 agosto l’evento collaterale ‘Mythos Adventure E-Bike’ 50 km con la pedalata assistita nel Parco Naturale Paneveggio - Pale di San Martino Iscrizione gratuita e ogni partecipante riceverà un gadget by Montura L’evento anticiperà la gara regina di mtb Mythos Primiero Dolomiti dell’11 settembre “L'uomo è nato per creare. La vocazione umana è di immaginare, inventare, osare nuove imprese” (Michael Novak). In Valle di Primiero, in attesa della gara di mtb Mythos Primiero Dolomiti in calendario l’11 settembre, si sperimentano nuove formule per far divertire i bikers sui sentieri panoramici trentini. Le salite diventeranno una piacevole passeggiata per gli e-riders al via, in sella alle loro (continua)

MISS SOREGHINA IN PASSERELLA. MARCIALONGA: SPORT E BELLEZZA

MISS SOREGHINA IN PASSERELLA. MARCIALONGA: SPORT E BELLEZZA
Pieve Tesino, Canazei e Pinzolo hanno ospitato le serate del concorso Miss Italia Le prime tre fasce di Miss Soreghina a Eleonora Dallago, Viola Ruffo e Elisa Zandonai Prossimo appuntamento mercoledì 10 agosto a Scena, in Alto Adige Grande attesa per la finale nella bella Moena il 13 agosto La ricerca per la nuova ambasciatrice di Marcialonga è ufficialmente iniziata. Lo scorso 24 luglio è stata assegnata la prima fascia di Miss Soreghina durante la serata di Miss Italia ospitata nella location “green” del Tesino Golf Club di Pieve Tesino, in Trentino. Hanno sfilato ben 18 ragazze davanti agli occhi attenti dei vari giurati presentati dalla conduttrice Sonia Leonardi. A ricevere la f (continua)

SCHUBERT UN FULMINE AL ROCK MASTER! CHAEHYUN, UN PROBLEMA DOPO L’ALTRO

SCHUBERT UN FULMINE AL ROCK MASTER! CHAEHYUN, UN PROBLEMA DOPO L’ALTRO
Oggi pomeriggio il via al 35° Rock Master, l’arrampicata VIP Prime gare col boulder, Schubert dal podio olimpico e mondiale al Rock Master Seo Chaehyun, prima volta ad Arco e vittoria, pensando al Duello Doppio argento per i poliziotti delle FFOO Laura Rogora e Filip Schenk Podio mondiale, addirittura olimpico oggi ad Arco al 35° Rock Master nella prima fase Boulder, con l’austriaco Jakob Schubert. Il quattro volte campione del mondo, bronzo olimpico e sette volte vincitore della classifica generale di Coppa del Mondo ha steso tutti gli avversari, precedendo il poliziotto gardenese Filip Schenk. Al femminile la reginetta indiscussa è stata la coreana Seo Chaehyun, ca (continua)