Home > Festival > Il FLAG “Golfo di Termini Imerese”, del quale fa parte il GAL Madonie, è tra i protagonisti del Festival del Mare e del Gusto.

Il FLAG “Golfo di Termini Imerese”, del quale fa parte il GAL Madonie, è tra i protagonisti del Festival del Mare e del Gusto.

scritto da: LOsservatorio | segnala un abuso

Il FLAG “Golfo di Termini Imerese”, del quale fa parte il GAL Madonie, è tra i protagonisti del Festival del Mare e del Gusto.

Presentata alla BIT di Milano la prima edizione del Festival del Mare e del Gusto che vedrà coinvolti quattro FLAG Siciliani. Tra questi anche il FLAG Golfo di Termini Imerese del quale fa parte il GAL Madonie.


Il Festival, che si terrà da aprile ad ottobre, punta su cultura e enogastronomia. Saranno, infatti, realizzati momenti di degustazione e intrattenimento organizzati in luoghi di eccellenza di alto valore storico-artistico. Nel caso del FLAG dell’imerese i luoghi scelti sono Villa Sant’Isidoro De Cordova a Bagheria e piazza del Duomo a Cefalù.

Il denominatore comune del Festival del Mare e del Gusto è il mare e il patrimonio culturale e artistico del territorio dei quattro FLAG coinvolti: FLAG Il Sole e l’Azzurro, FLAG dei Due Mari, FLAG Riviera Jonica Etnea e FLAG Golfo di Termini Imerese.

“Dopo due anni di forti limitazioni dovute alla pandemia, con questo Festival – dice il Presidente del GAL Francesco Migliazzo - potremo finalmente ritornare a promuovere dal vivo le eccellenze dei territori, puntando sulla valorizzazione degli attrattori turistici principali. Il Festival I.M.A.G.O. SICILIA sarà infatti l’occasione per presentare, ad un pubblico nazionale ed internazionale sempre più esigente, una proposta coordinata fatta da: Itinerari - Mare - Arte - Gusto – Cultura. Il nostro GAL – continua Migliazzo - ha la fortuna di comprendere territori geograficamente molto diversi tra di loro ma complementari (aree costiere, collinari e montane) e accomunati dalla volontà di cooperare, per rendere migliore la qualità della vita della popolazione residente e per attrarre sempre nuovi target di turisti e visitatori, proponendo loro un’offerta di prodotti e servizi quanto più ampia e variegata possibile.”

La sinergia tra gli operatori dei comuni costieri e dei comuni delle aree interne è quindi fondamentale per raggiungere tali obiettivi.  Il Gal Madonie già negli anni scorsi ha aderito al Tavolo di concertazione sulle zone costiere, istituito al livello nazionale tra i GAL costieri, i FLAG, l’ANCI e la Rete Rurale Nazionale che ha consentito al GAL Madonie di rappresentare le esigenze e le aspettative dei propri territori costieri (Campofelice di Roccella, Cefalù, Lascari, Pollina, San Mauro Castelverde e Termini Imerese) nell’elaborazione, congiuntamente con gli altri soggetti interessati, di una Strategia Nazionale delle Zone Costiere.

 

Cosa sono i FLAG

Il FLAG (acronimo di Fisheries Local Action Group) è un Gruppo di Azione Locale, ovvero un’aggregazione di vari soggetti pubblici e privati, attinenti alla realtà della pesca e dell’acquacoltura e di altri settori economici quali artigianato, commercio e turismo ma anche rappresentanze della società civile che comunque fanno parte della filiera della pesca. Attraverso una serie di azioni, i FLAG hanno il compito di progettare e realizzare interventi concreti per il miglioramento del settore della pesca e dell’acquacoltura in un determinato territorio.

gal madonie | flag termini imerese | festival del mare e del gusto |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il GAL Madonie modello di sviluppo da applicare in Albania


Fondi FLAG – La denuncia della Federazione Armatori Siciliani


Startup Day – Meet in Sicily


IL GAL MADONIE ALL’EXPO 2020 DI DUBAI


UFFICIALMENTE AL VIA IL PROGETTO DI COOPERAZIONE “CAMMINI” CON PROTAGONISTI TUTTI I GAL DELL’EMILIA ROMAGNA


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Unione Madonie, finanziati i primi interventi per la riqualificazione di case di riposo e protette oltre a strutture socio assistenziali per l’accoglienza.

Unione Madonie, finanziati i primi interventi per la riqualificazione di case di riposo e protette oltre a strutture socio assistenziali per l’accoglienza.
I Comuni interessati sono: Castelbuono, Caltavuturo, Isnello e Geraci Siculo Arrivano i finanziamenti relativi ai progetti per la riqualificazione, ristrutturazione e adeguamento di Case di riposo, Case protette e strutture socio-assistenziali per l’accoglienza ricadenti nei Comuni dell’Unione delle Madonie. Tre i progetti ammessi a finanziamento per il recupero e riqualificazione delle case di riposo per anziani.  Gli interventi sono localizzati nei comuni d (continua)

Mischio le carte, il nuovo singolo di Alessio Alessandra con Peppe Servillo

Mischio le carte, il nuovo singolo di Alessio Alessandra con Peppe Servillo
È online Mischio le carte, il nuovo singolo Alessio Alessandra che vede la partecipazione straordinaria di Peppe Servillo, noto frontman degli Avion Travel. Il cantautore siciliano, che si autodefinisce un antropologo della musica, si presenta sulla scena con un pezzo ispirato alla vita quotidiana e a chi è alla continua ricerca della propria identità provando ad essere tutto e il contrario di tutto. Mischio le carte si colloca in questo tempo, nel nostro tempo e fotografa il difficile momento che stiamo attraversando. L'autore "mischia le cart (continua)

Mario Incudine racconta “I Mille del Ponte”

Mario Incudine racconta “I Mille del Ponte”
Lo spettacolo dedicato a tutti coloro che hanno costruito il Ponte di Genova è in programma al Teatro Metropolitan di Catania sabato prossimo 9 aprile Sbarca a Catania “I Mille del ponte”, lo spettacolo dedicato alle lavoratrici e ai lavoratori che hanno costruito, in tempo record per l’Italia, il Ponte Genova. Un esempio virtuoso di sinergia tra uomini e donne, tra professionisti e imprese, tutti al servizio della città ferita dal crollo del ponte Morandi.  Nasce da questo esempio di determinazione “I Mille del ponte”. L’idea di (continua)

GAL Madonie, 945 mila euro alle imprese del territorio con il BonusSicilia

GAL Madonie, 945 mila euro alle imprese del territorio con il BonusSicilia
Fino a un massimo di 5000 euro è il contributo a fondo perduto richiedibile Anche le imprese ricadenti nell’area del GAL ISC Madonie, ma fuori dai confini dell’area interna identificata con la SNAI, potranno beneficiare dei fondi riprogrammati dal Governo regionale e dai GAL, nell’ambito delle risorse CLLD del PO FESR Sicilia 2014/2020, per supportare il sistema produttivo siciliano a seguito della emergenza sanitaria Covid 19. Il bando, "BonusSicilia CLLD", vede (continua)

Contributi dall’Unione Madonie per la riqualificazione di case di riposo e protette oltre a strutture socio assistenziali per l’accoglienza. L’avviso riguarda il settore no profit.

Contributi dall’Unione Madonie per la riqualificazione di case di riposo e protette oltre a strutture socio assistenziali per l’accoglienza. L’avviso riguarda il settore no profit.
Pubblicato il secondo avviso per la riqualificazione, ristrutturazione e adeguamento di Case di riposo, Case protette e strutture socio-assistenziali per l’accoglienza ricadenti nei 21 Comuni dell’Area Interna Madonie. L’opportunità, offerta alle organizzazioni del terzo settore No Profit delle Madonie, rientra nella Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI) e riguarda la rete territoriale dei servizi di cura alle persone con pacchetti benessere “Madonie in salute”. “Questo secondo avviso – precisa il presidente dell’Unione Madonie Pietro Macaluso e il coordinatore tecnico della SNAI Alessandro Ficile - si (continua)