Home > Esteri > La Coalizione Globale contro ISIS determinata ad affrontare l'evoluzione della minaccia di questa organizzazione terroristica in Africa

La Coalizione Globale contro ISIS determinata ad affrontare l'evoluzione della minaccia di questa organizzazione terroristica in Africa

scritto da: FLM | segnala un abuso

    La Coalizione Globale contro ISIS determinata ad affrontare l'evoluzione della minaccia di questa organizzazione terroristica in Africa

I ministri esamineranno le azioni di stabilizzazione prese in aree precedentemente colpite da ISIS nel campo della comunicazione strategica contro la propaganda di radicalizzazione del gruppo terroristico ed i suoi affiliati, e la lotta contro i combattenti terroristici stranier


Secondo la media, L'appuntamento di Marrakech si concentra, in particolare, sul continente africano, nonché l'evoluzione della minaccia terroristica in Medio Oriente e in altre regioni, pochi mese fa, la coalizione ha annunciato la creazione dell'Africa Focus Group.

Inoltre , i partecipanti hanno espresso preoccupazione per la proliferazione dei movimenti separatisti in Africa, che genera destabilizzazione e maggiore vulnerabilità degli stati africani, e che alla fine favorisce ISIS e altre organizzazioni terroristiche ed estremiste violente, indica il comunicato stampa finale pubblicato al termine dei lavori di questo conclave internazionale, che ha visto la partecipazione di 79 paesi. La riunione a Marrakech conferma il ruolo di primo piano del Marocco come co-presidente di “Africa Focus Group” della Coalizione, nei livelli regionali e internazionali in materia di lotta contro il terrorismo, il sostegno alla pace, la sicurezza e la stabilità in Africa.

Inoltre, sotto gli auspici della Coalizione globale ,l'Africa Focus Group rafforzerà le capacità di lotta al terrorismo a guida civile dei membri africani della Coalizione, i membri della Coalizione e i partner, sottolineano la necessità di promuovere sinergie all'interno di questo Focus Group con altri esistenti contro terrorismo, sforzi e iniziative internazionali, sub regionali e regionali nel continente africano.

Tuttavia, i partecipanti hanno sottolineato la necessità di affrontare la minaccia in evoluzione di ISIS in particolare in Africa rafforzando le capacità antiterrorismo dei membri africani e di tenere conto delle sfide e delle minacce poste dalla proliferazione di attore non statali, in particolare separatisti gruppi, come fattore di destabilizzazione e vulnerabilità della regione.

I ministri esamineranno le azioni di stabilizzazione prese in aree precedentemente colpite da ISIS nel campo della comunicazione strategica contro la propaganda di radicalizzazione del gruppo terroristico ed i suoi affiliati, e la lotta contro i combattenti terroristici stranieri, e ci saranno, inoltre, altri orientamenti e risposte per affrontare l'aumento del terrorismo in Africa,i membri dei partner della Coalizione hanno inoltre accolto con favore lo svolgimento del primo incontro della Coalizione mondiale in Africa.

Questo importante incontro internazionale è stato organizzato su invito congiunto del Ministro degli Affari Esteri, della Cooperazione Africana e marocchini residenti all’estero, Nasser Bourita e del segretario di stato americano Antony Blinken, questo primo incontro della Global Anti ISIS Coalizioni che si sta svolgendo in Africa, costituisce una svolta punto di riferimento dell'impegno e del coordinamento internazionale nella lotta al gruppo ISIS con particolare attenzione al continente africano, nonché all'evoluzione della minaccia terroristica in Medio Oriente.

Nel comunicato stampa congiunto pubblicato dopo i colloqui tra il Ministro degli Affari Esteri, della Cooperazione Africana e marocchini residenti all’estero, Nasser Bourita e la sua controparte Olandese, Wopke Hoekstra, i Paesi Bassi sono entrati chiaramente nella dinamica internazionale di sostegno al piano di autonomia del Marocco definitivamente sull’artificiosa contesa intorno alla marocchinità del Sahara, e il popolo sahrawi continuerà a soffrire sotto i dirigenti del Fronte Polisario considerato come movimento terroristico al livello internazionale.

Il Sovrano del Marocco, ha espresso in diverse occasione, l’orgoglio che ispira le Forze Armate Reali e le forze di sicurezza, tutte le categorie per i loro sforzi, i loro sacrifici e la loro costante mobilitazione per difendere, sotto il comando del Re Mohammed VI e l’integrità territoriale del Paese e per preservare la sua sicurezza e la sua stabilità.

Forum Marocco Veneto


la coalizione mondiale a marrakech |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il Marocco è un partner affidabile per l'Italia sulla sponda meridionale del Mediterraneo.

Il Marocco è un partner affidabile per l'Italia sulla sponda meridionale del Mediterraneo.
Il modello di sviluppo delle Province del Sud, lanciato dal Re Mohammed VI, e lo sviluppo che la regione del sud sta vivendo in termini di infrastrutture rafforzano la preminenza del piano di autonomia sotto la sovranità marocchina. L'Italia e l'Algeria stanno costruendo una relazione bilaterale principalmente sul piano economico dove il commercio del gas è predominante, ma allargata anche alla politica e strategica come quello della stabilizzazione in Libia e della sicurezza della regione del Mediterraneo meridionale.Inoltre, il presidente algerino Tabboune è stato ricevuto a Roma dal presidente della Repubblica Itali (continua)

Il Marocco un partner affidabile per l'Italia.

Il Marocco un partner affidabile per l'Italia.
La nuova frontiera per le aziende italiane che vogliono crescere e per il Made in Italy si chiama Marocco. Nel paese nord africano le imprese italiane presenti sono ancora al di sotto del loro potenziale e il paese rappresenta un luogo privilegiato per chi vuole internazionalizzare il proprio business ed espandersi verso i mercati dell’Africa. Il sistema economico del Marocco presenta molte sfaccettature e caratterizzata da una grande apertura verso il mondo esterno sin dai primi anni 80.Si ricorda che il governo marocchino ha seguito un programma economico per accelerare la crescita economica reale con il sostegno del Fondo Monetario Internazionale, della Banca Mondiale.A questo proposito, il compito principale del nuovo governo (continua)

Italia e Marocco, rapporti solidi che andrebbero ulteriormente consolidati

 Italia e Marocco, rapporti solidi che andrebbero ulteriormente consolidati
le relazioni italo-marocchine sono tradizionalmente eccellenti sia a livello di scambio, sia culturale sia commerciale, sulla base di valori condivisi e ispirati a una politica equilibrata e di apertura al confronto. L'Italia e il Marocco hanno un ottima collaborazione soprattutto nella prevenzione e nel contrasto alla radicalizzazione, all’estremismo e al terrorismo anche attraverso una maggiore condivisone di esperienze e di informazioni tra le Forze di polizia di due Stati. Inoltre, il Marocco rappresenta un partner imprescindibile per qualsiasi efficace strategia sul fronte della migrazione, (continua)

I paesi Bassi fanno parte della dinamica internazionale di sostegno al piano autonomia presentato dal Marocco nel 2007

               I paesi Bassi fanno parte della dinamica internazionale di sostegno al piano autonomia presentato dal Marocco nel 2007
L'appuntamento di Marrakech si concentra, in particolare, sul continente africano, nonché l'evoluzione della minaccia terroristica in Medio Oriente e in altre regioni, pochi mese fa, la coalizione ha annunciato la creazione dell'Africa Focus Group Secondo la media, Mercoledì 11 maggio, i Paesi Bassi hanno preso in considerazione il piano di autonomia, presentato nel 2007 dal Marocco, come “un contributo serio e credibile al processo politico guidato dall’ONU” per trovare una soluzione alla questione del Sahara".Inoltre, l'incontro di Bourita con il capo della diplomazia olandese si è svolto mercoledì a Marrakech a margine della r (continua)

l'Egitto sostiene L'integrità del Marocco e i suoi sforzi per una soluzione politica nella questione del Sahara marocchino

 l'Egitto sostiene L'integrità del Marocco e i suoi sforzi per una soluzione politica nella questione del Sahara marocchino
Il Re del Marocco Mohammed VI e il presidente della Repubblica Araba d'Egitto, Abdelfettah Al Sissi, i colloqui si sono concentrati sulle relazioni secolari e sui legami di fraternità che uniscono i due Paesi fratelli, nonché sulla comunità di destino e di obiettivi comuni. Secondo la media, il ministro egiziano Sameh Choukri è in visita di lavoro tra il 9 e il 10 maggio2022 in Marocco su un invito ufficiale dal Ministro degli Affari Esteri, della Cooperazione Africana e dei Marocchini Residenti all'Estero Nasser Bourita dove i due ministri hanno avuto colloqui approfonditi. In questo contesto, il ministro egiziano, ha espresso il sostegno del suo Paese (continua)