Home > Ambiente e salute > Schizofrenia, il Lazio sta attuando un’importante revisione del Piano regionale della salute mentale

Schizofrenia, il Lazio sta attuando un’importante revisione del Piano regionale della salute mentale

scritto da: Motore sanita | segnala un abuso

Con tale approccio, il sistema sarà in grado di intercettare meglio i bisogni insoddisfatti e le famiglie non saranno più lasciate sole.


18 maggio 2022 - La legge 180, unica al mondo, ha abolito i manicomi demandando la cura dei disturbi mentali ai servizi territoriali, ai reparti psichiatrici ospedalieri, ai dipartimenti di salute mentale consentendo ai pazienti di continuare a curarsi vivendo con le loro famiglie. Per realizzare tale obiettivo, è importante che i dipartimenti di Salute Mentale operino in modo coordinato in una rete più ampia di servizi sociali e sanitari in grado di offrire risposte efficaci ai diversi bisogni: dalla gestione della crisi e alla riabilitazione del paziente stesso, fino all’obiettivo del definitivo reinserimento sociale. Attraverso progetti integrati, sociali e sanitari, è possibile così sostenere anche le famiglie cui spesso è affidato il gravoso compito assistenziali della persona con disturbi psichici. 

Nasce da questi presupposti l’evento TAVOLO REGIONALE SCHIZOFRENIA - FOCUS LAZIO”, promosso da Motore Sanità, con il contributo incondizionato di Angelini Pharma. Obiettivo fare un’analisi dei bisogni assistenziali e dello stato dell’arte della presa in carico di tali pazienti nelle regioni indicate, oltre a definire insieme agli stakeholder più importanti - istituzionali e clinici - le azioni di miglioramento da intraprendere per migliorare il percorso di cura del paziente schizofrenico.

“La schizofrenia è una patologia trattabile con un approccio integrato e multidisciplinare”, ha esordito nel corso dei lavori tenutisi in mattinata Giuseppe Nicolò, Direttore Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze Patologiche ASL Roma 5. “Il Lazio sta attuando in questi giorni un’importante revisione del Piano regionale della Salute Mentale, che prevede una focalizzazione sui temi della prevenzione e diagnosi precoce, nonché un’integrazione con i servizi delle dipendenze patologiche e della neuropsichiatria infantile. Con tale approccio, il sistema sarà ancora più in grado di gestire la domanda e di intercettare con efficacia i bisogni insoddisfatti”. 

Anche per Paolo Girardi, Professore Ordinario Psichiatria Università La Sapienza Roma, è di fondamentale importanza focalizzare l’attenzione sulla prevenzione e diagnosi precoce dei disturbi psichiatrici maggiori. 

“Specialmente se riusciamo a creare un ponte fra quella che è la neuropsichiatria infantile e quella che è la psichiatria degli adulti, onde evitare difficoltà gestionali nel passaggio da un sistema diagnostico-terapeutico come quello della neuropsichiatria infantile a un altro sistema totalmente gestionale che è quello del dipartimento di Salute Mentale. L’iniziativa è importante, soprattutto se sviluppiamo nella nostra Regione dei criteri condivisi per quanto riguarda sia le modalità della diagnostica dei disturbi mentali, sia le modalità del trattamento, soprattutto del follow-up e dei sistemi di ricoveri”.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Revisione Auto : Tutto ciò che c'è da sapere...


Quando fare la revisione auto?


Un mondo ineguale favorisce la stigmatizzazione del disagio psichico


Linea revisioni completa per tutti i tipi di autoveicoli e motoveicoli anche industriali - Romautomotive


Vendita Centri revisione – veicoli industriali – Romautomotive


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Conferenza stampa - Issiamo le vele! Vento in poppa per la ricerca #thinkrare - Livorno, 21 giugno 2022, Ore 9:30

martedì 21 giugno, dalle ore 9:30 alle 11, si terrà a Livorno la conferenza stampa sul progetto “Issiamo le vele! Vento in poppa per la Ricerca #thinkrare”.  martedì 21 giugno, dalle ore 9:30 alle 11, si terrà a Livorno la conferenza stampa sul progetto “Issiamo le vele! Vento in poppa per la Ricerca #thinkrare”. Il progetto è organizzato dalla Direzione Generale della Tutela della Salute e il Centro di Coordinamento Malattie Rare della Regione Campania, in accordo con i Coordinamenti Malattie Rare (continua)

Sempre più donne oncologhe che ricoprono un ruolo apicale

La bella storia di Federica Grosso, referente della regione Piemonte di Women for Oncology Italy, appassionata da sempre del suo lavoro. 15 giugno 2022 – Nell’ottica della lotta al gender gap, è sempre una soddisfazione quando una professionista meritevole raggiunge ruoli apicali anche se, intendiamoci, in una società ideale questo non dovrebbe fare notizia. Oggi però vi raccontiamo la storia di Federica Grosso, responsabile della SSD sarcoma, mesotelioma, melanoma nell’Ospedale di Alessandria - Azienda ospedaliera Santi Anton (continua)

Invito stampa - Il ruolo sociale del farmaco equivalente. Call to action - 16 giugno 2022, Ore 10:30

giovedì 16 giugno, dalle ore 10:30 alle 13, si terrà a Novara, presso l'ASL Novara-Aula Formazione, Viale Roma, 7, l'evento dal titolo ‘Il ruolo sociale del farmaco equivalente. giovedì 16 giugno, dalle ore 10:30 alle 13, si terrà a Novara, presso l'ASL Novara-Aula Formazione, Viale Roma, 7, l'evento dal titolo ‘Il ruolo sociale del farmaco equivalente. Call to action’, organizzato da Motore Sanità.L'ingresso dei farmaci equivalenti nel mercato farmaceutico mondiale è un fenomeno di notevole interesse in termini economico- (continua)

La BPCO è diagnosticata tardi quando i danni sono molto evidenti: serve migliorare la sotto-diagnosi e il sotto-trattamento

Il ricorso alla spirometria non è ottimale: la Bpco è correttamente diagnosticata solo nel 40% dei casi, secondo dati internazionali che riguardano tutta Europa Osservatorio sul consumo dei farmaci: l’aderenza alla terapia inalatoria è sempre inferiore al 50% determinando aumento delle riacutizzazioni e delle ospedalizzazioni. Roma, 14 giugno 2022 – In Italia i dati Istat stimano una prevalenza della Broncopneumopatia cronico-ostruttiva (BPCO) del 5,6% e indicano una mortalità che pesa per il 55% nel totale delle malattie respiratorie. La prevalenza è verosimilmente più elevata in quanto la BPCO viene spesso diagnosticata casualmente ed in fase di ricovero per riacutizzazione. L’aderenza alla terapia resta ass (continua)

Malattie rare: il progetto “Issiamo le vele” arriva in Senato, nel cuore delle istituzioni

Si parla di malattie rare con il linguaggio "universale" del mare grazie all’iniziativa condivisa da Regione Campania insieme alle Regioni Lazio, Toscana e Liguria, Università Vanvitelli e Lega Navale. Roma, 14 giugno 2022 – Su iniziativa della Senatrice Annamaria Parente, Presidente della 12^ Commissione Igiene e Sanità Senato della Repubblica, e con la partecipazione di Motore Sanità, questa mattina in Senato è stato presentato nel corso di una conferenza stampa il progetto “Issiamo le vele! Vento in poppa per la ricerca” #thinkrare, nato con l’obiettivo di promuovere la conosce (continua)