Home > Libri > La fata e la lupa, romanzo di Gerardo Rizzo

La fata e la lupa, romanzo di Gerardo Rizzo

scritto da: Nulla Die | segnala un abuso

La fata e la lupa, romanzo di Gerardo Rizzo

La fata morgana e la lupa, inconsueti eventi atmosferici indissolubilmente legati alla città di Messina. Una storia che riporta indietro i lettori...


Il nuovo romanzo di Gerardo Rizzo

La scomparsa di un notaio, che parte da casa per un affare e non fa ritorno. Un delegato di pubblica sicurezza, veneto a Messina per punizione, che si barcamena tra ipotesi di suicidio, omicidio, di sparizione volontaria, rapimento. Una città vivace, con un porto ancora attivo che ne è il fulcro, ma alle prese con una crisi economica ormai conclamata e una delinquenza diffusa. Una lotta politica accesa, che non risparmia colpi bassi. Un incontro/scontro tra due facce di un’Italia ancora giovane. Un pretesto perraccontare una città che, almeno in quella forma, non esiste più da oltre cent’anni.

Gerardo Rizzo, messinese, vive e lavora a Castelfranco Veneto. Ha al suo attivo diverse pubblicazioni, individuali e collettanee, di carattere saggistico. Negli ultimi anni i suoi interessi sono rimasti quelli per la Storia, ma indirizzati verso la forma narrativa: ha pubblicato La scellerata setta nel 2016 e Lettere da Salina nel 2019, entrambi per le edizioni Di Nicolò. La Fata e la Lupa è il suo terzo romanzo.





http://nulladie.com/it/catalogo/553-gerardo-rizzo-la-fata-e-la-lupa-9788869154683.html


Fonte notizia: http://nulladie.com/it/catalogo/553-gerardo-rizzo-la-fata-e-la-lupa-9788869154683.html


letteratura | narrativa | romanzi | nulla die | messina | fata morgana |



 

Potrebbe anche interessarti

Devi fare una Tac a Siracusa? Clinica Villa Rizzo nuova Tac Multistrato


Ginecologia e Ostetricia a Siracusa Clinica Villa Rizzo


Il regista e scrittore Gerardo Gallo presenta il romanzo “Tre luci dal buio”


Tac Siracusa? prenota il tuo esame presso la Clinica Villa Rizzo


Protesi anca e ginocchio - Clinica Villa Rizzo a Siracusa


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Intervista a Mauro Zanetti

Intervista a Mauro Zanetti
Mauro Zanetti è nato nel 1977 a Trento, città nella quale tuttora vive e dove insegna italiano e storia in un istituto professionale. Con la casa editrice Nulla Die, dopo Tracce Parallele e La belva di Garait, pubblica ora il romanzo I fili del mondo, che è appena uscito. Ecco le sue risposte alle nostre domande:I tuoi romanzi Tracce Parallele e La Belva di Garait riscuotono grande attenzione da parte dei lettori. Che cosa piace al pubblico, secondo te?Da quello che mi viene detto dai lettori durante le presentazioni e tramite messaggi, ho percepito un interesse soprattutto verso il mio stile votato alla ricerca di introspezione psicologica dei (continua)

Intervista a Paolo Mazzocchini

Intervista a Paolo Mazzocchini
L'autore: "La scuola è una questione nazionale? Lo sarebbe. Dovrebbe tornare ad esserlo. Perché la qualità della formazione scolastica è la base del progresso di una intera società..." Paolo Mazzocchini è autore di testi scolastici, saggi, articoli accademici, racconti, poesie e aforismi. Ha rivolto il suo interesse ai guasti dell’istruzione superiore italiana con La scuola del P(L)OF, Aracne 20082, Studenti nel paese dei balocchi, Aracne 2007.1) Un prof saggista. Come convivono i due ruoli?Sono in pensione da qualche anno e pertanto non sussiste più, per me, un proble (continua)

Giovanni De Rosa, Moi.

Giovanni De Rosa, Moi.
Nuovo romanzo e quarto edito da Nulla die. "... Le sarebbe piaciuto sciogliere un nodo prima di partire, quello che non le permetteva di volare liberanel cielo della realizzazione che inseguiva. Voleva chiudere quella parentesi, che se fosse rimasta apertaavrebbe minato per sempre l'audacia necessaria ad inseguire i suoi sogni.Forse se ne sarebbe fatta una ragione solo se lui avesse risposto ad un'unica, semplice domanda.«Perché non mi ami (continua)

Intervista a Cristina Mulas, autrice

Intervista a Cristina Mulas, autrice
Cristina Mulas vive a Genova e coltiva da anni la passione per la storia e i viaggi. Il suo lavoro di terapista della riabilitazione la rende particolarmente attenta alle sensibilità e alla particolarità di ogni individuo. 1) Delitti, intrighi passionali e scenografie barocche: Il Lago di Venere è ambientato nella seconda metà del '700 nel Regno di Napoli. Come può essere definito il tuo romanzo?Il lago di Venere è un giallo storico. Su uno sfondo storico documentato si inserisce una storia di fantasia con personaggi circondati dall’opulenza barocca della dimora reale di Caserta e dalle meraviglie dei giardini all’I (continua)

Patrizia Ciribè, Le donne della casa di pietra. Libro uno – Le origini.

Patrizia Ciribè, Le donne della casa di pietra. Libro uno – Le origini.
È un libro che parla di donne, di generazioni, contrasti e abusi. Ma soprattutto parla di come si possano rompere anche gli argini più alti e robusti. “È un romanzo dalle tematiche forti e molto attuali nelle quali almeno tre generazioni di donne e uomini si rispecchieranno. Non c’è giudizio nel raccontare la vita, solamente la crudità e bellezza di una narrazione onesta”, Patrizia Ciribè. Dal libro: “Ogni volta che nella mia mente ripercorro quella corsa, tento di spezzare la mia motivazione infantile, di convincere quella me bambina a fermarsi, a tornare indietro. E il dolore che provo è ancora talmente vivido nelle mie viscere, che inconsciamente cedo all’illusione di poterci riuscire.”Elsa Torre racconta la sua storia e quella dei suoi avi, partendo da quando, all’età di di (continua)