Home > Libri > Rosario Rito presenta il saggio “Educarsi alla disabilità”

Rosario Rito presenta il saggio “Educarsi alla disabilità”

scritto da: DiffondiLibro | segnala un abuso

Rosario Rito presenta il saggio “Educarsi alla disabilità”

Rosario Rito ci conduce in un viaggio dell'anima alla ricerca non solo dell'altro, ma anche di noi stessi. Un percorso incredibile che parte dalle radici dell’Essere e che si orienta verso la meta della condivisione e della comunicazione.


Rosario Rito - “Educarsi alla disabilità”

 

Rosario Rito presenta un’opera che colpisce per la lucidità di esposizione e per l’approccio filosofico utilizzato dall’autore per parlare della disabilità, demolendo pregiudizi e proponendo una prospettiva originale dalla quale osservare ciò che si considera erroneamente “diverso”. Un viaggio incredibile che parte dalle radici dell’Essere e che si orienta verso la meta della condivisione e della comunicazione.

 

Genere: Saggio/Società

Pagine: 111

Prezzo: 9,99 €

 

«Educarsi alla Disabilità non è altro che accogliere l’uomo per ciò che è e non per ciò che rappresenta, poiché anch’egli può rischiare di appassire come un fiore se la propria sete di vita, che rappresenta la voglia d’amare e dell’essere amato, non è placata».

 

“Educarsi alla disabilità” di Rosario Rito è un’opera complessa e articolata in cui si parla della necessità di rivedere il modo in cui ci approcciamo alle persone affette da disabilità. L’autore conosce bene questo argomento, vissuto direttamente sulla sua pelle: colpito da paresi spastica, determinata dall’uso errato del forcipe nel momento del parto, egli ha avuto modo di riflettere su come la società non abbia fatto altro che generare incomprensione, emarginazione e spesso rifiuto nei confronti dei disabili. Ciò non ha causato solo un pregiudizio diffuso, che si può manifestare in azioni problematiche ed eticamente sbagliate, ma ha anche creato ulteriori disagi psicologici in coloro che sono stati oggetto di tali preconcetti.

Rosario Rito non vuole assolutamente giocare le carte del pietismo o dell’autocommiserazione, anzi: la diversità è insita nell’essere umano, e ciascuno di noi, anche solo esistendo, porta nel mondo il suo prezioso e unico contribuito. Vedere nella diversità un limite è per menti limitate; ciò che conta davvero è la consapevolezza di ciò che si è, e di conseguenza il vero valore di una persona risiede nel porre le sue potenzialità individuali, la sua sensibilità e la sua capacità di amare al servizio degli altri esseri umani. Solo riconoscendo e comprendendo le infinite possibilità che ogni creatura ha dentro di sé, senza preoccuparsi della forma ma solo del contenuto, possiamo iniziare un percorso di condivisione in cui vi sarà modo di crescere insieme e di evolvere positivamente raggiungendo la propria «similitudine nell’eterogeneità», e per creare quindi una società più libera, aperta e solidale.

All’inizio dell’opera vi è una sentita e interessante presentazione di Iosella D’Agostino: un’utile guida che ci aiuta a comprendere i punti chiave di questa intensa dissertazione, e ad entrare nella mente e nell’anima di un autore che stupisce il lettore con la sua onestà intellettuale e con la sua forza interiore. Rosario Rito dedica implicitamente il suo saggio a coloro che credono che la disabilità sia un problema, invitando ad accantonare le pretese di normalità e ad abbracciare un punto di vista più ampio, in cui lo stesso concetto di normalità non ha più senso di esistere: «La dissimilitudine dell’uomo non è rappresentata da una carrozzella o da un paio di occhi che non vedono, ma dal nostro non renderci conto che la diversità è un qualcosa che ci identifica come noi stessi e non certamente come superiori o inferiori a un altro. Tutti noi siamo dissimili dagli altri nel corpo ma Simili nei sentimenti, nella voglia e nella speranza che gli altri ci accolgano per come siamo. Simili, poiché abbiamo tutti lo stesso bisogno d’amore».

 

SINOSSI DELL’OPERA. La disabilità è un argomento controverso che tocca la nostra sensibilità a livello profondo. Forse anche per questo è ancora considerato da alcuni un tabù. Eppure basta poco ad aprire gli occhi e a capire quanto certi preconcetti o atteggiamenti che si riservano ai disabili non facciano altro che accrescere barriere, non solo architettoniche è il caso di dirlo, volte a escludere più che a includere. Tutto sta a metterci nei panni dell'altro. Ed è proprio con questo libro che Rosario Rito ci conduce in un viaggio dell'anima alla ricerca non solo dell'altro, ma anche di noi stessi. Ma attenzione: certe esperienze di lettura possono rivelarsi più che illuminanti... Pronti a partire?

 

BIOGRAFIA DELL’AUTORE. Rosario Rito (Vibo Valentia, 1958) è affetto da paresi spastica, per complicazioni con il forcipe avvenute durante il parto. Inizia a scrivere da giovanissimo; tra i suoi lavori si ricordano: le raccolte di poesie “Fratello” (1981), “Momenti” (1983), “Ciao Amico” (1999) e “Fratello, ti confido i miei momenti” (1999), la commedia teatrale in tre atti “Sete di uguaglianza” (1994) e i saggi “Gesù il Pescatore” (Luigi Pellegrini, 2010) ed “Educarsi alla disabilità”, la cui prima stampa avviene nel 2001 e a vent’anni precisi, nel 2021, viene ripubblicata in versione ebook e cartaceo.

 

 

Contatti

https://www.rosariorito.it/

https://mobile.twitter.com/calasano1

 

Link di vendita online

https://www.amazon.it/Educarsi-alla-disabilit%C3%A0-Rosario-Rito/dp/B09DFK5SPR/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=1TA1MKOI5X15X&keywords=Rosario+Rito+%E2%80%9CEducarsi+alla+disabilit%C3%A0%E2%80%9D&qid=1654264728&sprefix=rosario+rito+educarsi+alla+disabilit%C3%A0+%2Caps%2C155&sr=8-1

 

 

 

Ufficio Stampa Diffondi Libro

https://www.diffondilibro.it/

Mail: info@diffondilibro.it

Educarsi alla disabilità | Rosario Rito | saggio | scrittore | libri | disabilità | pregiudizi | emarginazione | sensibilità | diversità | condivisione | unione | comunicazione | Diffondi Libro | Ufficio stampa |



 

Potrebbe anche interessarti

Intervista di Cristina Biolcati a Rosario Tomarchio ed al suo “La Sicilia nelle tradizioni in cucina”


Intervista di Alessia Mocci a Rosario Tomarchio, autore della raccolta poetica Cielo


Intervista di Alessia Mocci a Cristina Zaltieri: vi presentiamo “Spinoza e la storia”


Intervista di Alessia Mocci a Rosario Tomarchio: vi presentiamo l’antologia “Memorie”


Disability Card: la “Carta europea della disabilità”


Intervista di Alessia Mocci a Rosario Tomarchio ed al suo Ricordi di poesie


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Demetrio Salvi presenta il romanzo urban fantasy “Misteri napoletani: La crepa”

Demetrio Salvi presenta il romanzo urban fantasy “Misteri napoletani: La crepa”
Napoli ha cavità oscure, capaci di generare paure profonde e Giona è mancato per troppo tempo da questa città per capire cosa si agita nel buio. Gli incubi che lo assalgono di notte si dissolvono col sole: sono anime sofferenti che non vogliono farsi vedere. Un mondo perverso lo attende e lo tira giù, lo illude che possa ritrovare quanto ha smarrito. Demetrio Salvi - “Misteri napoletani: La crepa” Demetrio Salvi presenta un’opera visionaria a metà strada tra la graphic novel e la favola dark, in cui si racconta di presenze inquietanti in una Napoli sfuggente e misteriosa. Antiche leggende prendono vita e trasportano il protagonista Giona nel doppio speculare della città partenopea, in una vera e propria discesa negli inferi. Illustra (continua)

Max Deste presenta il romanzo “Il desiderio di cadere”

Max Deste presenta il romanzo “Il desiderio di cadere”
Un viaggio verso una rinascita, quello del protagonista del romanzo “Il desiderio di cadere”, l’ultimo lavoro dello scrittore e cantante ticinese Max Deste. Max Deste - “Il desiderio di cadere” Max Deste presenta un romanzo emozionante, in cui si racconta del percorso di rinascita del protagonista Jack dopo un lungo periodo di smarrimento. Con questa terza opera lo scrittore e cantante ticinese continua la sua esplorazione della solitudine dell’uomo contemporaneo, prigioniero di una società sempre più disumanizzata. Casa Editrice: Grup (continua)

Matteo Gracis presenta “Manuale di sopravvivenza per esseri umani che si sentono alieni”

Matteo Gracis presenta “Manuale di sopravvivenza per esseri umani che si sentono alieni”
Sei disposto a mettere in discussione le tue convinzioni? A guardare il mondo da un'altra prospettiva ma soprattutto a metterti veramente in gioco? Se la risposta a tali domande è sì, questo libro fa per te, in caso contrario, lascia perdere perché rischi di metterti nei guai. Matteo Gracis - “Manuale di sopravvivenza per esseri umani che si sentono alieni” Lo scrittore, giornalista indipendente e libero pensatore Matteo Gracis presenta un’opera ribelle e completamente fuori dagli schemi, un vero e proprio elogio al beneficio del dubbio, al pensiero critico, libero e positivo. Un libro che invita alla riflessione profonda, dedicato a tutti coloro che credono f (continua)

Saverio Sam Barbaro presenta il romanzo storico “Le contesse igieniche”

Saverio Sam Barbaro presenta il romanzo storico “Le contesse igieniche”
Tra intrighi, menzogne e incursioni nell’eccentrica vita di corte degli Asburgo, si narra della particolare e poco conosciuta figura delle “contesse igieniche” mentre si seguono le indagini di Carolina, che la conducono alla scoperta di un diario in cui le saranno rivelate verità impensabili e sconvolgenti. Saverio Sam Barbaro - “Le contesse igieniche” Saverio Sam Barbaro presenta un intrigante romanzo storico, ambientato nel Regno di Napoli nel 1889. Incentrata sulla storia di due sorelle e su un intricato mistero che riguarda una di loro, l’opera offre un affascinante e poco conosciuto spaccato dell’aristocrazia europea della seconda metà dell’Ottocento. Casa Editrice: Castelvecchi (continua)

Gloria Vocaturo presenta il romanzo “Autobiografia di mio padre”

Gloria Vocaturo presenta il romanzo “Autobiografia di mio padre”
Un romanzo intimo, emozionale, emozionante. In “Autobiografia di mio padre” Gloria Vocaturo affronta i valori fondamentali della vita: la famiglia, la morte, la spiritualità. Gloria Vocaturo - “Autobiografia di mio padre” Gloria Vocaturo presenta un romanzo delicato e intimista, in cui presta la voce al padre defunto permettendogli di raccontare la sua storia e quella della sua famiglia sullo sfondo delle più rilevanti vicende italiane, dalla Seconda guerra mondiale ai giorni nostri. Un’opera che parla con serenità della vita, della morte e del loro stretto (continua)