Home > Cultura > FME Education: ripartire da cultura e turismo

FME Education: ripartire da cultura e turismo

scritto da: Articolinews | segnala un abuso

FME Education: ripartire da cultura e turismo

FME Education mette al centro del dibattitto sulla ripresa economica la promozione di cultura e turismo quali motori della ripartenza


L'Italia, è risaputo, è una terra culturalmente molto ricca, che potrebbe sfruttare il suo patrimonio storico-culturale per favorire la ripartenza economica del Paese. A sostenere questa posizione anche la Casa Editrice specializzata in contenuti digitali innovativi FME Education.

FME Education: il rilancio di cultura e turismo

Il PNRR prevede significativi investimenti finalizzati al rilancio della cultura e del turismo. Secondo FME Education potrebbe essere decisivo riorganizzare i modelli di gestione e le potenzialità dei due settori in questione. Partendo da una riflessione sui cambiamenti messi in moto già prima dell'emergenza sanitaria, si possono seguire alcuni suggerimenti. In primo luogo, superare definitivamente il concetto di turismo di massa a favore di un'esperienza basata su valori quali sostenibilità, benessere e immersione culturale. La seconda raccomandazione punta a mettere il singolo individuo al centro delle proposte del settore, sottolineando quindi la necessità di spostare il focus sui bisogni del singolo. Infine, viene messa in luce l'importanza di promuovere la sinergia tra tecnologie digitali e patrimonio culturale, ormai rafforzata dall'esperienza della pandemia.

FME Education: il territorio come brand

Una volta consolidata la teoria secondo la quale il binomio cultura-turismo possa costituire uno strumento fondamentale per lo sviluppo economico del Paese, resta da pensare a come promuovere i due settori. È importante ricorrere alla strategia del branding. Ci sono tanti esempi che dimostrano come l'idea di presentare un territorio come fosse un brand sia una scelta efficace e vincente. Per questo motivo, FME Education segue la linea di considerare tutti i territori, compresi i parchi archeologici, i musei e persino le opere d'arte, come veri e propri brand che mettono in risalto l'unicità del Paese. Così facendo, l'Italia e i suoi tesori riuscirebbero a distinguersi, più di quanto non lo facciano già, da qualunque altro competitor. Per rendere l'offerta culturale ancora più straordinaria, sarebbe altresì essenziale focalizzarsi sulla comunicazione e sulla connessione con le relazioni umane.


Fonte notizia: https://reportculture.com/tag/fme-education/


FME Education |



 

Potrebbe anche interessarti

FME Education, l’appuntamento milanese con Tempo di Libri


MyEdu, la piattaforma di FME Education per i compiti estivi


MyEdu Plus: FME Education offre una piattaforma innovativa per insegnanti e studenti


Coronavirus, FME Education a supporto del MIUR


FME Education: le soluzioni per dotare le scuole di strumenti per arginare il copia e incolla degli studenti


FME Education: l’Osservatorio sulla Didattica Digitale e le ricerche su giovani e web


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Ricavi pari a 4,37 miliardi: Gruppo Riva archivia un 2021 in decisa crescita

Ricavi pari a 4,37 miliardi: Gruppo Riva archivia un 2021 in decisa crescita
Gruppo Riva ha chiuso un 2021 in crescita con tutti i principali indicatori di bilancio in positivo. Ora il Gruppo siderurgico punta a mantenere la leadership a livello europeo Gruppo Riva ha chiuso un 2021 in crescita, consolidando la propria posizione: i ricavi hanno toccato i 4,37 miliardi con una produzione di 6,6 milioni di tonnellate di acciaio. Il primo mercato per fatturato è stato la Francia, seguita da Germania, Italia, Spagna, Belgio e Canada. Ora il Gruppo siderurgico punta a mantenere la leadership a livello europeo.Gruppo Riva chiude il 2021 in positiv (continua)

Igiene ambientale e sanificazione: Copma, esempio di eccellenza Made in Italy

Igiene ambientale e sanificazione: Copma, esempio di eccellenza Made in Italy
Fondata nel 1971 a Ferrara, Copma è una società cooperativa attiva nell’igiene ambientale e nella sanificazione. È inoltre proprietaria del sistema Pchs® (Probiotic Cleaning Hygiene System) Ricerca e continuo miglioramento le basi del successo di Copma, attiva dal 1971 nell'ambito della gestione dei servizi ausiliari per strutture sanitarie, scuole e industria.Copma: il percorso di crescita dell'aziendaQuando cresce la qualità dei servizi, migliora la qualità della vita. È così che Copma, società cooperativa attiva nel settore dell'igiene ambientale e della sanificazione, s (continua)

“Design Shooting”, l’iniziativa targata Ideal Standard che unisce architettura e fotografia

17 i fotografi che hanno preso parte al progetto culturale lanciato da Ideal Standard. Gli scatti, esposti durante l'ultima Milano Design Week, provano a raccontare il making of dell'architettura contemporanea.Ideal Standard: dettagli e obiettivi dell'iniziativa "Design Shooting"Leader mondiale nella produzione di soluzioni per il bagno, Ideal Standard deve gran parte del suo successo alle collabo (continua)

Rifiuti, Ares Ambiente al Waste Management Europe 2022: focus sull’economia circolare

Rifiuti, Ares Ambiente al Waste Management Europe 2022: focus sull’economia circolare
Ares Ambiente, azienda fondata nel 2008 da Marco Domizio, ha aderito alla prima edizione della Waste Management Europe Exhibition & Conference, tenutasi a Bergamo dal 21 al 23 giugno A Bergamo un evento dedicato a rifiuti ed economia circolare. Eccellenza italiana del settore, Ares Ambiente offre servizi di smaltimento, recupero e trasporto di rifiuti pericolosi e non pericolosi, oltre ad essere attiva nella gestione degli impianti autorizzati.Ares Ambiente: Waste Management Europe, gli obiettivi dell'eventoAres Ambiente è una delle 200 aziende che dal 21 al 23 (continua)

Giampiero Catone: “Affrontare il voto e creare un Governo concreto”

Giampiero Catone: “Affrontare il voto e creare un Governo concreto”
Crisi di governo, dimissioni e voto anticipato: Giampiero Catone approfondisce l’attuale situazione politica italiana in un editoriale pubblicato sul quotidiano “La Discussione” Con le dimissioni di Mario Draghi da Presidente del Consiglio, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha sciolto le Camere rendendo concreta la possibilità di un voto anticipato. L'editoriale di Giampiero Catone.Giampiero Catone: "Camere sciolte, si torna al voto"L'attuale incertezza geopolitica che aleggia sul nostro Paese dominerà ancora per molto lo scenario nazionale e internazi (continua)