Home > Sport > ROCK MASTER FESTIVAL IN VETRINA, DA SABATO ARCO (TN) PROTAGONISTA IN VERTICALE

ROCK MASTER FESTIVAL IN VETRINA, DA SABATO ARCO (TN) PROTAGONISTA IN VERTICALE

scritto da: Newspower | segnala un abuso

ROCK MASTER FESTIVAL IN VETRINA, DA SABATO ARCO (TN) PROTAGONISTA IN VERTICALE


Arco, l’arrampicata è a tutto tondo con Rock Master Festival (25 agosto – 2 settembre)

Oggi a Trento presso Trentino Marketing la presentazione della nove giorni dedicata al climbing

Tanti appuntamenti racchiusi tra Rock Junior (25-26 agosto) e Rock Master (1-2 settembre)

Venerdì 31 c’è anche la “notte degli Oscar” di Arco Rock Legends

 

 

Manca poco al Rock Master Festival, che sabato prenderà il via ad Arco (TN) con una nove giorni dedicata all’outdoor e all’arrampicata sportiva in particolare, e che proseguirà fino a domenica 2 settembre.

Al Climbing Stadium di Prabi, sede dei Campionati del Mondo 2011 e Centro Federale Nazionale FASI, si respira aria di attesa per il nuovo format che riunisce sotto la stessa ala Rock Master, Rock Junior e tanti altri eventi del panorama verticale, un’aria di attesa manifestata oggi alla Sala Rombo di Trentino Marketing, a Trento, dove stamane gli organizzatori hanno presentato l’evento alla stampa.

“Quest’anno il nostro era un compito importante”, ha esordito senza preamboli Albino Marchi, presidente della SSD Arrampicata Sportiva Arco, “cioè raccogliere l’eredità del Campionato 2011. Arco ha risposto a questa “sfida” rilanciando un format tutto nuovo, Rock Master Festival, che in un unico contenitore racchiude i grandi appuntamenti dell’arrampicata di Arco, come Rock Master, Rock Junior, Arco Rock Legends, aggiungendovi tanti altri eventi, dalla Paraclimbing Cup a quelli di intrattenimento”.

Il Rock Master Festival è insomma una declinazione all’ennesima potenza della longeva storia del Rock Master, che dura da un quarto di secolo. Ma Rock Master Festival significa anche una felice continuazione dell’ondata turistica legata al Mondiale e allo sport climbing, con tante presenze (soprattutto straniere) riversate sul Garda Trentino, anche in un periodo destagionalizzato come quello in questione.

“Ben vengano eventi come Rock Master Festival, benzina importante per il turismo dell’Alto Garda”, ha commentato a questo proposito Marco Benedetti, presidente di Ingarda Trentino SpA. “Lo sport outdoor è una risorsa fondamentale del nostro territorio, il turismo sportivo è un trend in crescita e il Rock Master Festival, con la sua portata internazionale, rafforza notevolmente questo binomio”.

Arco e l’arrampicata sono insomma un tutt’uno, come ha ribadito anche l’assessore allo sport e al turismo del Comune di Arco Renato Veronesi, presente oggi alla conferenza insieme a Giuseppe De Angelis, vicepresidente del CONI Trentino, che ha portato il saluto del presidente Giorgio Torgler, e al direttore tecnico di Rock Master Angelo Seneci, il quale ha illustrato il ricco programma del nuovo Festival.

Sabato e domenica il compito di aprire i giochi spetterà a Rock Junior, kermesse per i ragazzi (5-13 anni) alla quale si sono già prenotati circa 500 giovani atleti da 17 nazioni, tra cui anche una nuova entrata, il Giappone. L’evento giovanile proporrà l’Under 14 Cup, competizione vera e propria che metterà a confronto i migliori astri nascenti del climbing, ed anche Kid’s Rock, gara-gioco per piccoli atleti, e Family Rock, staffetta a squadre genitori-figli.

Il Rock Master Festival proseguirà poi nei giorni successivi, per quanto riguarda l’agonismo l’appuntamento seguente sarà martedì 28 con la Paraclimbing Cup, realizzata sull’onda del successo del 1° Campionato del Mondo Paraclimbing di Arco 2011 e dedicata ai diversamente abili, con già tanti iscritti da Italia, Spagna, Russia, Germania ed Ungheria.

Giovedì 30 e venerdì 31 sarà invece ora di una delle novità, la prova Open, introdotta per consentire a nove atleti di accedere al mitico Rock Master dell’1-2 settembre, insieme alle teste di serie che vi partecipano di diritto, ovvero i primi otto climbers del ranking mondiale della disciplina lead e i migliori sei del boulder.

Rock Master è per antonomasia l’appuntamento riservato ai migliori, tra i confermati ci sono, soltanto per citarne alcuni, gli iridati Ramon Puigblanque, Dmitry Sharafutdinov, Angela Eiter e i forti Adam Ondra, Maja Vidmar, Mina Markovic, Jakob Schubert, oltre al bresciano Lucas Preti e alla vicentina Jenny Lavarda, che raggiungerà il bel traguardo delle 15 partecipazioni al Rock Master.

Il cinese Qixin Zhong e la russa Maria Krasavina, campioni del mondo speed in carica, saranno in gara ad Arco in quella che sarà sfida valida per la Coppa del Mondo, ad oggi gli iscritti provengono da undici nazioni, e tra questi c’è anche l’azzurro Leonardo Gontero, autore del record nazionale (6’’57).

Per gli appassionati di arrampicata, Rock Master Festival quest’anno è davvero a 360°, con tanti appuntamenti in parete e non solo, tra i quali spicca la consegna degli Oscar dell’arrampicata nella serata di venerdì 31 agosto con Arco Rock Legends.

La nove giorni verticale in riva al fiume Sarca offrirà un ricco programma di contorno, con il Climbing Village (collocato a pochi metri dal Climbing Stadium) a fare da centro gravitazionale alle attività del dopo parete, tra serate musicali, proiezioni di film, esibizioni, zona expo ed anche una test area, oltre all’interessante proposta delle Experiences, che offre attività di escursionismo, in parete o in falesia per tutti.

Un’opportunità realizzata grazie alla partnership con le Guide Alpine e gli Accompagnatori di Territorio del Trentino, attorno al Rock Master Festival e alle sue attività gravita poi il lavoro di tanti volontari, delle forze dell’ordine, del soccorso alpino della GdF e del soccorso alpino della SAT, questi ultimi due rappresentati oggi dal responsabile Vittorio Bellagamba e dal presidente Roberto Bolza.

Info: www.rockmasterfestival.com

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

BUONA LA PRIMA PER ROCK MASTER FESTIVAL, NOVE GIORNI IN VERTICALE CON GRANDI NUMERI


AD ARCO (TN) L’ARRAMPICATA SI FA FESTIVAL. INIZIATIVE A 360° NEL GARDA TRENTINO


GARDA TRENTINO PATRIA DELL’ARRAMPICATA, A FINE AGOSTO NOVE GIORNI A TUTTO CLIMBING


ROCK MASTER APPARECCHIA IL SUO FESTIVAL, FINALE D’ESTATE ADRENALINICO AD ARCO (TN)


SERATA CON LE STELLE DI ARCO ROCK LEGENDS, ARCO (TN) PREMIA ANNA STÖHR E SASHA DIGIULIAN


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

LA VALLE DEL BIATHLON RITORNA IN PISTA: DUE ATTESI WEEKEND DI IBU JUNIOR CUP

LA VALLE DEL BIATHLON RITORNA IN PISTA: DUE ATTESI WEEKEND DI IBU JUNIOR CUP
L’ASV Martello scalda i motori per i due grandi appuntamenti Venerdì 10 e domenica 12 le prime sfide con Individual e staffette Gli azzurri sono già a Martello per preparare le gare Germania, Russia, Slovenia, Austria, Polonia, Svizzera e Italia le nazioni favorite Ci siamo. Dicembre è arrivato e questo vuol dire che siamo entrati nel mese tutto dedicato al biathlon in Val Martello. La ASV Martello, col comitato guidato da Georg Altstaetter, ha in programma due grandi appuntamenti con la IBU Junior Cup fra il 10 e il 18 dicembre presso il Biathlon Zentrum in località Grogg, nella vallata altoatesina. Ma andiamo con ordine, le piste sono completamente agibili (continua)

IL TEAM FUTURA ALTA QUOTA TRENTINO FISSA GLI APPUNTAMENTI PER LA NUOVA STAGIONE

IL TEAM FUTURA ALTA QUOTA TRENTINO FISSA GLI APPUNTAMENTI PER LA NUOVA STAGIONE
Il Team festeggia i primi 40 anni di storia tra sci e skiroll Il presidente Buttaboni presenta il nuovo calendario di stagione “Alta Quota” e “Trentino” i main sponsor, novità 2022 è la partnership con la Dobbiaco-Cortina Primo appuntamento con la Sgambeda di Livigno il 4 dicembre E la storia continua… il Team Futura Alta Quota Trentino festeggia in famiglia i primi 40 anni di esperienza nel mondo delle granfondo, e non vede l’ora di scendere in pista per questa nuova stagione.Il presidente Andrea Buttaboni vanta nel suo team non solo amatori e master, ma svela anche le punte di diamante come i fratelli Stefano e Riccardo Mich, Emanuele Bosin, Manuel Amhof e lo svedese Rick (continua)

SONO METÁ DI MILLE IN GARA A LIVIGNO. GRANFONDO AL VIA CON LA SGAMBEDA

SONO METÁ DI MILLE IN GARA A LIVIGNO. GRANFONDO AL VIA CON LA SGAMBEDA
Sabato la 31.a edizione a numero chiuso e sold out La Sgambeda è la prima gara di lunghe distanze della stagione Al via anche i Pro Teams italiani, ci sarà da divertirsi Campioni di ieri, fondisti oggi: Marianna Longa e Nikolaj Pankratov I granfondisti scalpitano, ancora di più gli amanti dello skating, perché sabato 4 dicembre a Livigno apre ufficialmente la stagione delle granfondo con la 31.a edizione della Sgambeda. È un “classico” a Livigno perché nel Piccolo Tibet la neve si presenta sempre con grande anticipo. Una Livigno tutta imbiancata e bardata a festa in vista delle festività natalizie e occasione ghiotta per le prime (continua)

DEFRANCESCO E SALVADORI GIOCANO IL JOLLY. A LIVIGNO OCCHIO ANCHE A SILVESTRI E CUSINI

DEFRANCESCO E SALVADORI GIOCANO IL JOLLY. A LIVIGNO OCCHIO ANCHE A SILVESTRI E CUSINI
Coppa Italia venerdì 3 dicembre con 10 e 15 km in tecnica libera Gare concomitanti con Coppa Europa e del Mondo, molti atleti sgomitano Tra i tanti al via anche i due “gioielli” di Livigno che si esibiscono in casa Da non sottovalutare Maj, DeZolt, Cassol, Bertolina, Fanton, Rastelli e Nöckler Appena smaltite le fatiche del weekend scorso a Santa Caterina Valfurva, gli atleti della Coppa Italia di fondo si apprestano ad affrontare un nuovo appuntamento venerdì 3 dicembre a Livigno.Una gara attesa, perché gran parte dei fondisti di Coppa Italia si sono preparati prima dell’avvio di stagione proprio sulle piste del Piccolo Tibet.Venerdì le sfide si concentreranno su una 10 km femminile e (continua)

DH E SUPER-G A SANTA CATERINA VALFURVA. COPPA EUROPA PUNTANDO SUGLI AZZURRI

DH E SUPER-G A SANTA CATERINA VALFURVA. COPPA EUROPA PUNTANDO SUGLI AZZURRI
Due vittorie italiane nelle prime due tappe di Coppa Europa A Zinal (SuperG) colpaccio di Franzoso e Franzoni L’11 e 12 dicembre gare di discesa libera, lunedì 13 il SuperG A Santa Caterina Valfurva sulla pista Deborah Compagnoni 22 nazioni “Benvenuti in paradiso” si legge a caratteri cubitali sul sito di Santa Caterina Impianti.E come dare torto alla località della Valfurva? Piste imbiancate, ambiente unico, quello del Parco Nazionale dello Stelvio, con le vette del gruppo Ortles-Cevedale a fare da sfondo, una vera e propria attrattiva turistica.Ma anche lo sport, d’inverno, gioca qui le sue carte migliori e infatti la pista ‘Debora (continua)