Home > Economia e Finanza > Cosa sono le assicurazioni Kasko? Quali sono le garanzie delle assicurazioni furto e incendio?

Cosa sono le assicurazioni Kasko? Quali sono le garanzie delle assicurazioni furto e incendio?

scritto da: Finanza | segnala un abuso

Cosa sono le assicurazioni Kasko? Quali sono le garanzie delle assicurazioni furto e incendio?


Se si possiede un veicolo dall’elevato valore affettivo o economico non si può far a meno di prendere in considerazioni delle coperture accessorie. Ecco quali.

 

Se si possiede un veicolo dall’elevato valore affettivo o economico, si è maggiormente propensi a valutare anche altre coperture assicurative oltre a quella di responsabilità civile, che copre solo i danni involontariamente cagionati a terzi dalla circolazione del proprio mezzo di trasporto. In alcuni casi, come per le auto senza un ricovero in garange o per i camper, le coperture accessorie sono addirittura un’esigenza imprescindibile.

Non si potrà, a titolo di esempio, prescindere dall’assicurazione per furto e incendio, che garantisce l’assicurato sia nei casi di furto (totale o parziale che sia) che in tutti quelli connessi ad un incendio. In quest’ultima fattispecie rientrano anche i danni causati da eventi legati al fuoco, come scoppi, fulmini, corto circuiti o surriscaldamento del motore.

Ma se ci si vuole coprire dai danni cosiddetti propri, bisogna optare per le assicurazioni Kasko, offerte sul mercato in due tipologie: mini Kasko e Kasko completa. Le prime coprono solo i danni causati da incidenti con altri veicoli, ma non quelli che si verificano al veicolo da solo, come le uscite di strada. Per questo motivo sono dette anche Kasko limitate a collisione: è possibile consultare online per un primo rapido confronto le migliori assicurazioni economiche per auto.

La Kasko completa, invece, copre tutti i danni, a prescindere dalla responsabilità dell’assicurato, incluso le uscite fuori strada e i ribaltamenti. Si può scegliere tra diversi livelli di copertura. Si va dalla più completa, quella a valore intero, che copre da qualsiasi danno derivi dalla circolazione del veicolo, alla primo rischio assoluto, in cui l’indennizzo avviene in base al massimale pattuito al momento della stipula del contratto, fino alla primo rischio relativo, in cui l’indennizzo viene calcolato in proporzione al rapporto tra valore dichiarato e valore dei beni al momento del sinistro.

Nella primo rischio relativo il massimale è corrisposto in termini percentuali in base al valore dell’auto, tenendo conto, di volta in volta, del suo grado di usura. L’assicurazione di secondo rischio opera a partire dal limite previsto per l’assicurazione di primo rischio fino al limite stabilito nella polizza.


 

 


 

economia | finanza | assicurazioni | polizze |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Assicurazione furto auto: a Napoli costa il 200% in più che a Milano


Coperture assicurative accessorie


Cosa c’è da sapere sull’assicurazione furto incendio


Kasko, incendio o furto, quale garanzia migliore per l'assicurazione auto o moto?


Assicurazione furto casa: ecco quando non rimborsa


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Come ci si comporta se siamo stati giudicati cattivi pagatori? E' comunque possibile richiedere un prestito?

Come ci si comporta se siamo stati giudicati cattivi pagatori? E' comunque possibile richiedere un prestito?
Ottenere un prestito anche se in passato, per altri finanziamenti, non sempre si è stati puntuali nel pagamento delle rate. In particolare, il cattivo pagatore viene inserito nelle cosiddette centrali rischi quando non paga per un prestito due rate consecutive. I prestiti per cattivi pagatori, quindi, sono per la banca o la società finanziaria che li concede più rischi (continua)