Home > Primo Piano > NETASQ acquisita da Cassidian CyberSecutity (gruppo EADS)

NETASQ acquisita da Cassidian CyberSecutity (gruppo EADS)

articolo pubblicato da: SABMCS | segnala un abuso

NETASQ acquisita da Cassidian CyberSecutity (gruppo EADS)

Cassidian CyberSecurity ha siglato un accordo attinente l’acquisizione del 100 per cento di Netasq, esperto leader e pioniere del mercato della sicurezza IT. Netasq impiega un organico di oltre 120 persone. La chiusura dell’acquisizione è soggetta alle consuete approvazioni degli enti regolatori per tali transazioni.

Questa acquisizione rappresenta un passo strategico verso la costituzione di un Centro di Competenza Europeo dedicato alle soluzioni di sicurezza integrata di nuova generazione.

Jean-Michel Orozco, Direttore Generale – Vendite e Programmi di Cassidian CyberSecurity, afferma: “Siamo lieti di ampliare il nostro portafoglio con le tecnologie innovative e complementari di Netasq, che ci consentiranno di accedere a nuovi mercati.”

François Lavaste, Presidente di Netasq, aggiunge: “La chiusura di tale accordo é un’ottima notizia per il team Netasq che si unirà ad un gruppo di fama internazionale, offrendo allo stesso accesso a nuovi mercati. E’ anche un avvenimento positivo per i nostri clienti e partner commerciali, che possono continuare riporre la propria fiducia nell’innovazione tecnologica di Netasq e nella sua strategia commerciale indiretta”.

Riunendo tutte le competenze di EADS nell’ambito della sicurezza informatica, Cassidian CyberSecurity desidera  consolidare la propria posizione come attore chiave nel mercato della sicurezza delle reti informatiche dei governi, nella protezione delle infrastrutture critiche di industrie strategiche e, con l’acquisizione di Netasq, nel mercato della sicurezza per aziende di qualunque dimensione.

Fondata nel 1998, Netasq é una delle aziende leader nella protezione delle reti IP; le sue soluzioni di fiducia (EAL4+), certificate EU e NATO, integrano funzionalità di intrusion prevention, firewalling, protezione antivirus e antispyware come anche antispam e filtraggio dei contenuti.
Con team e tecnologie focalizzate sull’innovazione, Netasq manterrà la sua indipendenza operativa e continuerà a servire i propri clienti sia in Francia sia all’estero. Quale System Integrator, Cassidian CyberSecurity disporrà di un portafoglio ancora più completo, con cui gestire l’intero ambito della sicurezza dei sistemi informativi.

L’integrazione di questa offerta specializzata nella sicurezza delle reti IP consente a Cassidian CyberSecurity di perfezionare il proprio portafoglio prodotti e servizi che poggia su tre pilastri portanti: l’ambito "Cyber Defence & Professional Services", incentrato su servizi professionali di alta qualità e sulla creazione di centri di sicurezza operativi; l’ambito "Trusted infrastructure", con cui si persegue l’obiettivo di sviluppare tecnologie di fiducia (crittografia, gestione dell’identità digitale) e soluzioni di alta sicurezza nazionale, e la "Secure Mobility", per la fornitura di prodotti e servizi per la sicurezza dei dispositivi mobili di nuova generazione (voce, dati, applicazioni)
 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Da NETASQ un secco « no » alla crisi del mercato della sicurezza IT in Italia


NETASQ U70: soluzione PMI dell'anno per Computing Security


Sintel completa il proprio portafoglio con la security di NETASQ


Xerity distribuisce le soluzioni NETASQ


NETASQ rivoluziona il modo di fare sicurezza con il suo nuovo firmware


Da NETASQ ben sei nuove appliance per la sicurezza IT


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

La nuova libertà nelle conversazioni telefoniche: l’headset DECT A150 ultraleggero di Snom

La nuova libertà nelle conversazioni telefoniche: l’headset DECT A150 ultraleggero di Snom
 Con il suo A150, Snom, produttore internazionale di terminali VoIP premium per aziende e professionisti presenta un headset ultraleggero senza fili, che si avvale del protocollo DECT per massimizzarne la portata. L’eccellente qualità audio e la comodità d’uso una volta indossato caratterizzano l’elegante dispositivo sovrauricolare dotato di numerose funzionali (continua)

Un binomio inseparabile: la trasmissione di dati e voce in ambito professionale

Un binomio inseparabile:  la trasmissione di dati e voce in ambito professionale
 Sebbene oggi la maggior parte degli utenti di telefoni professionali sa che la propria voce viene trasportata „over IP“, solo a pochi è chiaro cosa ciò comporti esattamente e cosa sia necessario per renderlo possibile.   Mentre l’utenza privata si avvale ancora di piattaforme Internet pubbliche per chiamare a poco costo o gratuitamente amici e parenti, (continua)

Snom presenta moderno terminale IP di base con display a colori e sensore di luminosità: il D717

Snom presenta moderno terminale IP di base con display a colori e sensore di luminosità: il D717
 Snom, pioniere e produttore tedesco leader di telefoni IP per l’uso professionale annuncia la disponibilità del suo nuovo D717, il modello “entry level” della serie premium di terminali IP da scrivania D7xx. A dispetto della qualifica di modello di base, lo Snom D717 é paperless, poichè dotato di tasti funzione digitali e di un display a colori, risulta (continua)

Tre scenari d’impiego delle moderne soluzioni per teleconferenze

Tre scenari d’impiego delle moderne soluzioni per teleconferenze
 Snom, produttore internazionale di telefoni IP premium per aziende e professionisti illustra come soluzioni per teleconferenze non invasive nè impattanti sul budget IT consentano di incrementare la produttività di qualsiasi organizzazione, dalle start-up alle PMI, fino alle grandi aziende, grazie alla loro fruibilità nei più diversi scenari d’uso.   S (continua)

Infrastruttura IT ombra: una vera sfida per il reparto IT

Infrastruttura IT ombra: una vera sfida per il reparto IT
 Nelle aziende, i responsabili dell’infrastruttura IT sono solitamente in prima linea quando si tratta di misurare l'impatto di eventuali variazioni del modo di operare dei dipendenti. Nonostante l’assiduo monitoraggio, negli ultimi anni sono emerse nuove pratiche non sicure tra cui la "Shadow IT", ovvero l'uso di applicazioni e servizi, spesso basati su cloud, parallela (continua)