Home > Sport > SOLIDARIETÁ VINCENTE ALLA VERONAMARATHON, THE LAST 10 KM PREMIA LE ORGANIZZAZIONI NO PROFIT

SOLIDARIETÁ VINCENTE ALLA VERONAMARATHON, THE LAST 10 KM PREMIA LE ORGANIZZAZIONI NO PROFIT

scritto da: Newspower | segnala un abuso

SOLIDARIETÁ VINCENTE ALLA VERONAMARATHON, THE LAST 10 KM PREMIA LE ORGANIZZAZIONI NO PROFIT



La Veronamarathon tira le somme della sua benefica Last 10 km
La gara solidale ha permesso di raccogliere quasi 20.000 Euro
Oggi i premi per le prime tre Organizzazioni No Profit della raccolta fondi
3.000 Euro di bonus da dividere tra le ONP classificate sul “podio”


Sport, solidarietà ed etica sociale al fianco dell’11.a Veronamarathon dello scorso 7 ottobre nella città di Giulietta e Romeo.
La maratona scaligera ancora una volta si è dimostrata sensibile ai temi sociali ed in questa edizione ha abbracciato il “Charity Program”, progetto che ha coinvolto 24 organizzazioni no-profit locali e nazionali a scopo benefico.
Oggi il comitato organizzatore ha annunciato in una conferenza stampa i risultati di questa speciale “gara” di solidarietà. Grazie alla partecipazione dei runners alla Last 10 Km, corsa senza classifica disputata sempre nella mattinata di domenica 7 ottobre, il 40% del ricavato delle iscrizioni è stato devoluto alla ricerca in ambito medico e sociale, ogni partecipante all’evento Veronamarathon è stato così protagonista ed ha contribuito a sostenere una buona causa.
Nel complesso sono stati raccolti quasi 20.000 Euro di fondi, il che significa che all’incirca 5.000 persone hanno risposto prontamente all’appello acquistando altrettanti pettorali della Last 10 km e contribuendo, così, a sostenere la propria Onlus del cuore.
Al “Charity Program” della Veronamarathon hanno partecipato Azalea Blu - Associazione di volontariato Onlus, Azalea Cooperativa Sociale Onlus, Medici senza Frontiere, CSV - Centro servizio per il volontariato, ABEO Onlus, Medici per la pace Onlus, UCI Associazione ciechi e ipovedenti, Vip Verona Onlus, Fondazione Più di un Sogno, AMKA Onlus, Cooperativa Filo Continuo Onlus, Cooperativa Sociale l’Albero Onlus, Cooperativa Sociale Cultura e Valori Onlus, Cooperativa Sociale Monteverde Onlus, Cooperativa Sociale Il Ponte, Fidas, Maratonabili, Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica Onlus, Cooperativa Sociale L’Officina dell’AIAS Onlus, Cooperativa Sociale Cercate, ABIO Associazione per il bambino in ospedale, Oscar per tutti, Andos, Fondazione Più di un Sogno – progetto Demonagengiskan.
Oggi le ONP del “Charity Program” sono state premiate dagli organizzatori di Veronamarathon i quali hanno stilato una vera e propria classifica della solidarietà, tenendo conto del numero di pettorali venduti da ciascuna associazione.
Il numero più alto è stato registrato da Azalea Cooperativa Sociale Onlus (722 pettorali sui quasi 5.000 complessivi) per un totale di 2.888 Euro raccolti, proprio a questa organizzazione è spettato dunque il primo premio.
L’ammontare destinato alla ONP vincitrice è di 1.500 Euro, mentre alla seconda classificata Medici Senza Frontiere (571 pettorali assegnati) e alla terza, Cooperativa Sociale L’Officina dell’AIAS Onlus (528), sono andati rispettivamente 900 e 600 Euro, per un totale di 3.000 Euro di bonus. Un riconoscimento ulteriore, ricavato dalla vendita di 752 pettorali direttamente di Veronamarathon, cifra poi destinata alle prime tre Onlus.
Oltre a correre veloce nell’universo sociale, la Veronamarathon quest’anno si è mossa anche nell’ambito scolastico, e non soltanto con l’evento collegato della giornata di vigilia di sabato 6 ottobre, cioè la gara dedicata agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Gli studenti, infatti, hanno preso parte anche alla Veronamarathon di domenica 7 ottobre, in particolare l’Istituto Comprensivo di Negrar ha partecipato in massa all’evento domenicale, donando due Euro per ciascun iscritto e lanciando così un positivo segnale a sostegno dell’attività sportiva.
Alla conferenza odierna erano presenti gli assessori del Comune di Verona Marco Giorlo (sport) e Anna Leso (famiglia e pari opportunità). L’assessore Giorlo ha ribadito che quello della solidarietà è stato un successo grande e impensabile, e artefici sono stati soprattutto i volontari e le associazioni no profit del territorio. È stata un successo anche la partenza fuori Verona che ha così coinvolto la provincia. “Verona è bella fuori e bella dentro - ha sottolineato l’assessore Anna Leso - ed in questa occasione Verona è riuscita a sostenere le associazioni di volontariato con grande partecipazione”.
Era presente anche il dott. Enrico Racasi di Cattolica Assicurazioni in rappresentanza degli sponsor: “per noi – ha sottolineato – la partecipazione non è stata una sponsorizzazione, ma un investimento e di questo siamo fortemente convinti”.
Ottimo il bilancio per questa 11.a edizione della maratona veronese, per la cronaca vinta dai keniani Kiprotich Kirui e Everline Nyamu Atacha, in una giornata che ha visto ampia partecipazione anche per i tanti eventi collegati, la Last 10 km solidale, la Verona Race 10 km e la Duo Veronamarathon, staffetta a coppie alla quale ha preso parte anche Gianni Morandi, ospite nei due giorni successivi (8 e 9 ottobre) del concerto in Arena di Adriano Celentano.
Ora gli organizzatori danno appuntamento al 6 ottobre 2013, l’obiettivo è quello di crescere ancora e di far correre la Veronamarathon sempre più lontano. Info: www.veronamarathon.it
 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

VERONAMARATHON SI FA IN QUATTRO, “LAST 10KM MARATHON” PER LA SOLIDARIETÁ


SCARPETTE ROVENTI ALLA VERONAMARATHON, SFIDA TRA 27 NAZIONI CON CHIUSURA IN ARENA


PRONOSTICI “CALDI” PER LA VERONAMARATHON, GLI AFRICANI ALLA CONQUISTA DEL PODIO


VERONAMARATHON AI NASTRI DI PARTENZA, MARATONA “DI PASSIONE” DALLA VALPOLICELLA A VERONA


FULMINI KENIANI NELL’ARENA DI VERONAMARATHON, TUTTI DI CORSA, ANCHE GIANNI MORANDI


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

I LOMBARDI HANNO L’ORO IN BOCCA. IN COPPA VINCONO NÖCKLER E DEFRANCESCO

I LOMBARDI HANNO L’ORO IN BOCCA. IN COPPA VINCONO NÖCKLER E DEFRANCESCO
Ultima giornata di gare a Schilpario con pursuit di Coppa Italia e staffetta mista ai Campionati Italiani U14 Nöckler e Defrancesco conquistano la vittoria tra i grandi, alle Alpi Centrali il tricolore dei giovani Fanton e Coradazzi dietro a Didì, Bellini e Corradini a seguire Ilenia, a Veneto e Trentino il podio tricolore Grande soddisfazione per Michel Rainer, Omar Galli e Andrea Giudici: “Bilancio più che positivo” “Buongiornoooo Schilparioooo!” L’enfasi era quella di Good morning Vietnam. Lo storico speaker di Schilpario Maurizio Capitanio ha “acceso” così stamattina lo stadio del fondo.E se è vero che ‘l’unione fa la forza’, a Schilpario se n’è avuta l’ennesima dimostrazione. In occasione della pursuit di Coppa Italia senior e U23, ad imporsi sono stati Dietmar Nöckler e Ilenia Defrancesco, mentre per quel (continua)

SCHILPARIO TRICOLORE PER GIACOMELLI ED EPIS. IN “COPPA” VINCONO FANTON E DEFRANCESCO

SCHILPARIO TRICOLORE PER GIACOMELLI ED EPIS. IN “COPPA” VINCONO FANTON E DEFRANCESCO
Seconda giornata di sci nordico in Val di Scalve con Individuale Coppa Italia senior e Campionati Italiani U14 Paolo Fanton e Ilenia Defrancesco dominano la Coppa Italia e incamerano vantaggio per la pursuit Tricolore U14 a Stella Giacomelli, secondo successo consecutivo, e a Stefano Epis entrambi Alpi Centrali Lara Magoni: “Uno spettacolo vedere così tanti giovani in previsione di Milano-Cortina 2026” Si è svolta oggi la seconda giornata di sci di fondo in Val di Scalve con i ‘big’ della Coppa Italia senior e U23 ad animare la scena, precedendo i giovanissimi atleti impegnati nei Campionati Italiani U14 a Schilpario. È stata una mattinata trascorsa sotto una leggera nevicata che ha preso il via alle 9 con la 15 km individuale uomini, seguita a ruota dalla 10 km donne, dove a vincere sono stati (continua)

UNDER14 MISSILI IN VAL DI SCALVE: GIACOMELLI E LEONE CAMPIONI

UNDER14 MISSILI IN VAL DI SCALVE: GIACOMELLI E LEONE CAMPIONI
Campionati Italiani U14 in Val di Scalve aperti con il Cross Country Cross Sventolano i primi tricolori a Schilpario per Stella Giacomelli e Gabriele Louis Leone Domani Individuale di Coppa Italia Senior e U23 alle 9, a seguire i Campionati Italiani U14 Abbinata vincente tra Sci Club Schilpario e Sci Club Oltre CPA C’era il sole ad accompagnare la prima giornata del weekend tricolore di Schilpario, con il venerdì interamente dedicato ai giovani U14 che si sono contesi i Campionati Italiani di sci di fondo nella disciplina Cross Country Cross. I titoli nazionali sono andati a Stella Giacomelli, figlia d’arte di Guido Giacomelli, grande protagonista dello skialp nei primi anni 2000, e Gabriele Louis Leone, ent (continua)

IL MARMOTTA TROPHY SI TINGE D’AZZURRO. EYDALLIN VINCE, BONNET ROVINA LA FESTA TRICOLORE

IL MARMOTTA TROPHY SI TINGE D’AZZURRO. EYDALLIN VINCE, BONNET ROVINA LA FESTA TRICOLORE
Grande spettacolo in Val Martello per la giornata conclusiva di Coppa del Mondo di skialp Gara ‘Individual’ vinta dall’azzurro Matteo Eydallin e dalla svedese Tove Alexandersson Lo svizzero Bonnet rovina la festa italiana giungendo secondo davanti ad Antonioli, Magnini e Boscacci Vittorie italiane anche per Giulia Murada (U23), Andrea Prandi (U23) e Samantha Bertolina (U20) Il cielo è azzurro sopra la Val Martello… in tutto e per tutto. Gran giornata di scialpinismo in Alto Adige al Trofeo Marmotta, quarta tappa di Coppa del Mondo, con un sole splendente, spuntato proprio nel momento dell’arrivo della prima atleta al traguardo, quasi a voler ‘benedire’ la manifestazione, a riscaldare il percorso nella valle delle fragole, con i più grandi protagonisti della disciplin (continua)

LA ‘SPRINT’ APRE IL MARMOTTA TROPHY. VITTORIA A LIETHA E ALEXANDERSSON, CANCLINI 2°

LA ‘SPRINT’ APRE IL MARMOTTA TROPHY. VITTORIA A LIETHA E ALEXANDERSSON, CANCLINI 2°
Sole e paesaggio da sogno al Marmotta Trophy in Val Martello per la Coppa del Mondo di skialp Gara ‘Sprint’ vinta e dominata da Arno Lietha (Sui) e Tove Alexandersson (Swe) tra i Senior Nicolò Canclini ottimo secondo davanti a Cardona Coll, mentre Fatton e Harrop completano il podio donne Domani alle 9 ‘Individual’ con grande spettacolo e percorsi mozzafiato tra le cime dell’Ortles-Cevedale Un bellissimo sole e un paesaggio da sogno in Val Martello, dove oggi si è svolta la prima giornata di gare del Marmotta Trophy, quarta tappa di Coppa del Mondo di scialpinismo. Al Centro Biathlon ‘Grogg’, nella ‘Sprint’ inaugurale, si sono sfidati i più forti protagonisti della disciplina, con lo svizzero Arno Lietha e la svedese Tove Alexandersson a dettare legge sulle nevi altoatesine. È stata (continua)