Home > Sport > FIEMME 2013: TUTTI PRESENTI! BILANCIO POSITIVO DOPO LA PRIMA SETTIMANA MONDIALE

FIEMME 2013: TUTTI PRESENTI! BILANCIO POSITIVO DOPO LA PRIMA SETTIMANA MONDIALE

articolo pubblicato da: newspower | segnala un abuso

FIEMME 2013: TUTTI PRESENTI! BILANCIO POSITIVO DOPO LA PRIMA SETTIMANA MONDIALE

Prima settimana di successo per Fiemme 2013

Consiglio FIS presente quasi al completo ai Mondiali italiani: cosa mai successa

Quasi 120.000 spettatori fino ad ora

Pietro De Godenz: “Neanche la neve ci ferma. Mancano solo le medaglie all’Italia”

 

 

Giorno sei dei Campionati del Mondo di sci nordico Fiemme 2013. Oggi che è la giornata del “rest day” alias non ci sono gare in programma, si tirano le somme di questa prima settimana. E sono somme oltre le aspettative per alcuni versi e in perfetta linea per altri, a sottolineare quanto la macchina organizzativa sia perfettamente ingranata e funzionante.

“Tutto sta andando per il meglio – dichiara Pietro De Godenz, Presidente del Comitato Esecutivo di Fiemme 2013 – nonostante le nevicate che comunque sono state arginate senza creare ritardi o annullamenti di gara”.

Un Mondiale che piace. Anche alla Federazione Internazionale di Sci (FIS) presente all’evento con il Consiglio quasi al completo: dal Presidente della FIS Gian-Franco Kasper in rappresentanza della Svizzera, ai membri di Italia, Stati Uniti, Australia, Germania, Austria, Norvegia, Finlandia, Repubblica Ceca. Con le rappresentanze di Francia, Svezia e Slovenia in arrivo (assenti Canada e Russia). Un successo di presenze che mai c’era stato alle scorse edizioni dei campionati fiemmesi. I numeri ad oggi si aggirano sui 120.000 spettatori nei due stadi di Cross Country e Salto, con picchi di oltre 25.000 spettatori per le gare di skiathlon di sabato e più di 20.000 per la Team Sprint di ieri.

Partecipazione già massiccia in questi primi giorni di Campionati, quindi, affluenza che si aspettava per lo più nella seconda settimana di gare. Ma si diceva che questo Mondiale piace, e lo si vede non solo nelle tribune di gara, gremite, ma anche nei tanti eventi che gravitano attorno alla kermesse iridata: “La cerimonia di apertura è stata un successo. Ho ricevuto complimenti da tutti, dalla stampa e dalla politica – prosegue De Godenz -  Sono state così superate le iniziali perplessità legate al costo dell’evento. Le premiazioni sono molto seguite, con un’affluenza di ben diecimila persone tra ieri e l’altro ieri. Un successo anche la Fan Parade, le tribute bands dei Beatles esibitesi a Moena e il Coro della SAT. Cosa che si ripeterà sicuramente stasera con l’Orchestra Haydn. Gli unici piccoli problemi sono stati legati al sovraffollamento, come ieri, in occasione della gara di salto a Predazzo. A causa del maltempo, inoltre, i fans scandinavi, che solitamente amano rimanere all’aperto, hanno riempito l’interno delle strutture ristorative, creando qualche disagio”. Insomma qualche problemino c’è stato come è naturale, ad esempio la viabilità allo Stadio del Fondo lo scorso sabato, ma è stato prontamente risolto, perché oltre al Comitato Organizzatore anche i volontari sono avvezzi alle criticità e ormai professionisti del “problem solving”. Ed oltre ai volontari, già possiamo dire più “portati” a prestarsi in queste occasioni, tutta l’organizzazione ha trovato nell’affiancamento dello Students’ Staff un aiuto più che prezioso dato da giovani studenti puntuali e diligenti nello svolgere i propri compiti.

Fiemme 2013 è un Campionato dove tutti vogliono esserci. Diversi i  personaggi illustri camuffati ma presenti tra gli Stadi e le vie dei paesi come il Primo Ministro norvegese, il Ministro del turismo polacco, il Direttore generale al turismo della Repubblica Ceca, o  la principessa di Svezia che arriverà oggi per andare a sciare, a cui seguirà l’arrivo del Re di Svezia. E il primo di marzo verrà in visita anche il nuovo Presidente del CONI Giovanni Malagò.

Un bilancio anche dal punto di vista sportivo/turistico è d’uopo visto che questi due elementi viaggiano a braccetto qui in Valle e come ci spiega De Godenz “si è visto che lo sci nordico non è solo Norvegia, ma anche Giappone e Stati Uniti, che fanno quindi varcare i confini europei. Così come anche Francia e Russia, quest’ultima soprattutto in vista delle prossime Olimpiadi a Sochi nel 2014. Bene anche Germania e Austria. Ci si aspettava qualcosa di più dalla Polonia e dalla Repubblica Ceca, nazioni molto importanti per il nostro turismo”. 

Anche dal punto di vista televisivo nulla da eccepire: il lavoro di “mamma” RAI è a dir poco unico sia nelle riprese che nel supporto alle altre televisioni presenti.

“L’unico disappunto è dato dal fatto che l’Italia non è ancora riuscita a conquistare una medaglia” conclude De Godenz. E in effetti ci starebbe bene questa ciliegina sulla torta mondiale. Vedremo nei prossimi giorni. Forza Italia!

Info: www.fiemme2013.com



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

AI CAMPIONATI DEL MONDO DI SCI NORDICO 2013 “FIEMME ACCESSIBILE” APRE NUOVE FRONTIERE


A “CASA TRENTINO - FIEMME 2013” È FESTA. CON FIS, FISI, AMMINISTRATORI E SPORTIVI


Energo Logistic Spa: Francesco Pavolucci +15% nell' Home Delivery e trasporto


FIEMME 2013 E PANATHLON INTERNATIONAL INSIEME VERSO I CAMPIONATI DEL MONDO


TRENTINO E FIEMME 2013 SULLA STRADA GIUSTA. AD OSLO GRAN LAVORO DI STUDENTI E VOLONTARI


FIEMME 2013 IN VETRINA A MILANO LA LITTIZZETTO: “POLITICI FATE FONDO E SCHIATTATE…”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

OTTAVO TROFEO PASSO PAMPEAGO. A SETTEMBRE TORNA LA CLASSICA CRONOSCALATA

OTTAVO TROFEO PASSO PAMPEAGO. A SETTEMBRE TORNA LA CLASSICA CRONOSCALATA
Ottava edizione del Trofeo Passo Pampeago il 15 settembre Da Tesero al Passo di Pampeago tra le salite mitiche del Trentino 10.5 chilometri e 1.019 metri di dislivello da completare Tappa prestigiosa Südtirol.Berg.Cup La storia del ciclismo passa dalla Val di Fiemme e da Pampeago, terreno di caccia dove si materializzarono alcune tra le sfide del Giro d’Italia più entusiasmanti che gli appas (continua)

LA STELVIO MARATHON CONTA I GIORNI. ISCRIZIONI DA NON PERDERE ENTRO IL 7 GIUGNO

LA STELVIO MARATHON CONTA I GIORNI. ISCRIZIONI DA NON PERDERE ENTRO IL 7 GIUGNO
 Stelvio Marathon il 15 giugno a Prato allo Stelvio in Alto Adige Lavori del comitato sul percorso per togliere gli ultimi impedimenti causati dalla neve Iscrizioni a 110 euro per 42K e 26K, 45 euro per la “short distance” Chiusura partecipazioni dall’8 al 13 giugno, possibile iscriversi in loco il 14 giugno Il comitato organizzatore della Stelvio Marathon sta lavorand (continua)

SABATO DOLOMITES SASLONG HALF MARATHON. TRACCIATO CONFERMATO: COMPLIMENTI VOLONTARI!

SABATO DOLOMITES SASLONG HALF MARATHON. TRACCIATO CONFERMATO: COMPLIMENTI VOLONTARI!
 L’8 giugno 2.a Dolomites Saslong Half Marathon in Alto Adige Il comitato ASV Gherdeina Runners manterrà il tracciato originale con l’aggiunta di 1.5 km Campo base al Monte Pana dove partiranno anche due camminate per accompagnatori Tra i favoriti Felicetti, Piazza, Jbari, Rungger, Pircher e Thaler Il laborioso comitato ASV Gherdeina Runners si è dato un gran d (continua)

GIOVANI IN SELLA IN VAL CASIES. WEEKEND DEDICATO ALLE RUOTE ARTIGLIATE

GIOVANI IN SELLA IN VAL CASIES. WEEKEND DEDICATO ALLE RUOTE ARTIGLIATE
 Sabato 8 giugno Campionato Italiano Eliminator in Val Casies Domenica 9 giugno terza prova di Coppa Italia Percorso di 3 km e 150 metri di dislivello con numero giri in base alle categorie Un programma sontuoso quello proposto dal comitato SSV Pichl/Gsies Tutto pronto, anzi prontissimo, per gli appuntamenti su ruote grasse del weekend in Val Casies. Sabato 8 giugno la società (continua)

DOLOMITI SUPERBIKE: “LOCALS” A RACCOLTA! OGGI GIORNATA MONDIALE DELLA BICICLETTA

DOLOMITI SUPERBIKE: “LOCALS” A RACCOLTA! OGGI GIORNATA MONDIALE DELLA BICICLETTA
 Il 13 luglio Südtirol Dolomiti Superbike 25.a edizione parte dei 21 eventi di Formula Bici 3.500 iscritti – cambio tariffa a quota 4000 80 euro la quota di partecipazione Oggi anche la Südtirol Dolomiti Superbike del 13 luglio festeggia la Giornata Mondiale della Bicicletta, istituita dall’ONU e divenuta ‘simbolo’ di quel mezzo che tutti amano e che pe (continua)