Home > Musica > DANIELE CELONA: “Starlette” è il singolo estratto da “Fiori e demoni”

DANIELE CELONA: “Starlette” è il singolo estratto da “Fiori e demoni”

scritto da: Redazione | segnala un abuso

DANIELE CELONA: “Starlette” è il singolo estratto da “Fiori e demoni”


 

Immediatamente accolto in maniera entusiasta il disco d’esordio di un artista sofisticato e spontaneo, capace di alternare con disinvoltura rock sanguigno e struggenti ballate, lamento d’amore e invettiva sociale, memorie d’infanzia e malinconie solitarie

Crescere assieme nelle estati in Sardegna.

Ritrovarsi davanti alle telecamere, a latitudini più fredde e con più inverni sulle spalle.

Il dorato mondo dello spettacolo ha trasformato Lei in qualcuno che Lui non vuole riconoscere.

Un’estranea in un corpo che evoca ancora ricordi così cari.

Starlette: l’amore ai tempi della crisi, dei reality e dei sogni da discount.

 

Dopo aver curato le musiche del live reading di “Denti Guasti” – secondo romanzo di Matteo De Simone portato in tour lo scorso febbraio con Matteo De Simone (Nadàr Solo) e Pierpaolo Capovilla (Il Teatro degli Orrori) – il cantautore torinese Daniele Celona presenta il suo esordio discografico “Fiori e Demoni” accompagnato alla chitarra, al basso e alla batteria dai concittadini Nadàr Solo.

E’ una raccolta ricca e immaginifica, violenta e delicatissima, dove languidi tramonti d’estate esplodono in scenari apocalittici da futuro post atomico, pronti a lasciare spazio alle ginocchia sbucciate dei giochi infantili o al tragico epilogo di una domenica allo stadio. Un album di piccole e grandi storie, celebrate da un’interpretazione vocale di forte intensità, in grado di trasportare rabbie e dolori, nostalgie e ricordi sull’altura universale dell’incanto, a volte profumata come un fiore, altre minacciosa come un demone.

                                                                                                    www.danielecelona.it

FIORI E DEMONI

“Un disco carico di passione, irruente, segnato da un approccio canoro piuttosto enfatico: un ottimo inizio per Celona e una conferma che all’ ombra della mole stanno accadendo cose belle” Mucchio

“E’ un esempio di come la musica indie italiana meriterebbe assai di più in termini di visibilità e vendite. Celona è bravo. Punto e basta” Alias

“C’è una forza indie rock che sorregge tutto. Belle canzoni per destini già segnati.” La Stampa

"Cantautore torinese dal candore d’altri tempi, ma di graffiante attualità" Rockerilla

“Fiori e demoni è un disco rock con testi da cantautore. Testi di quelli che inventano personaggi e raccontano storie, storie che si incastrano e convincono. Daniele Celona la voce ce l’ha e la usa. Tutta” Rockit (Disco del Giorno)

"Dotato di una voce intensa ed emozionale in tutte le canzoni, la lascia andare verso vette di lirismo epico."  Buscadero

E’ uno di quegli album dei quali non vorresti parlarne o scriverne, semplicemente cliccare sul play, poi su repeat all.” Zimbalam

"Uno dei progetti più interessanti del momento." DLSO

"Il connubio tra la magica poetica del cantautorato e l’impeto del rock più trascinante. Bisogna ascoltare con attenzione ogni dettaglio  per essere ripagati fino in fondo da tanta bellezza (e bravura)." Sonofmarketing

“Sorprende la duttilità vocale con la quale Daniele Celona riesce a interpretare perfettamente i diversi momenti del lavoro, passando dal falsetto all’urlato senza esitazioni.” Shiver

"La lucidità e la tensione alternate alle visioni agrodolci della vita e delle sue sfaccettature, scrittura ad un livello superiore." Indie-roccia.it

"Testi pieni di sostanza e di turbamento." Stordisco

"Fiori e Demoni è un piccolo affresco di vita, prezioso quanto precario, un richiamo al risveglio, all’urgenza di alzare gli occhi dai piedi e ascoltare, parlare, urlare, anche a costo di ritrovarsi un poco a sanguinare." Viva Magazine

"Un ragazzo un po’ attore e un po’ elfo triste, un tipo sfuggente e incantato che ti convince subito con l'interpretazione (ci sono passaggi quasi recitati) e con spiccate doti vocali e di songwriting." Mole24

"Mostra la capacità di saper attingere da sonorità rock di stampo britannico per coniugarle con un certo gusto pop nostrano nelle melodie, con particolare cura degli arrangiamenti " Oubliette Magazine

"Daniele Celona è incazzato, incazzato nero, e ti sbatte il suo odio dritto nelle orecchie" Musica Rovinata

“Si distingue piuttosto agevolmente per originalità e timbro.” Asap fanzine

“Tutto il disco merita di essere ascoltato, più e più volte.” Let Love Grow

"Daniele Celona crea qualcosa di perfetto. Dieci canzoni che parlano di corruzione, razzismo, ambientalismo, amore e povertà con quelle parole che tu stesso avresti voluto usare." Breakfast Jumpers

 

PROMORADIO ||| L’AltopArlAnte       www.laltoparlante.it   radio@laltoparlante.it    348.3650978

indie rock | esordio | singolo | pierpaolo capovilla | denti guasti | starlette |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Carta Da Parati a Fiori, Come Usarla Per Rifare Il Look Ad Una Stanza


KAREL MUSIC EXPO: Dal 9 all'11 settembre torna a Cagliari il Festival delle culture resistenti. Il programma completo della 15^ edizione


Fiori da regalare per l'occasione di una nascita


Spiriti maligni su Nivis-Regnum


Bagnarol Wine Cocktail by Michele Piagno: un modo diverso per gustare le eccellenze friulane


Daniele Santucci, Presidente del CdA di AIPA Agenzia Italiana per le Pubbliche Amministrazioni


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

GENTILE “Fantastiche bugie” è il nuovo singolo del cantautore pugliese che parla di desideri d'amore e passione.

GENTILE “Fantastiche bugie” è il nuovo singolo del cantautore pugliese che parla di desideri d'amore e passione.
Un brano che parla di bugie involontarie, desideri d’amore e passione che travolgono la mente Nella vita si è travolti da persone speciali che hanno il potere di farci vivere emozioni uniche, regalandoci esperienze che mai avremmo immaginato di vivere e facendoci esclamare parole che mai avremmo pensato di pronunciare. «In quell’istante - racconta Gentile, - tutto è detto e vissuto come (continua)

MARCO CIGNOLI “Invece scrivo canzoni” è il brano pop con influenze elettro-dance del cantante e conduttore pavese che anticipa il suo album d’esordio.

MARCO CIGNOLI “Invece scrivo canzoni” è il brano pop con influenze elettro-dance del cantante e conduttore pavese che anticipa il suo album d’esordio.
Un inno alla libertà di fare scelte seguendo sempre le proprie passioni, sfidando convenzioni e pregiudizi.«“Invece Scrivo Canzoni” è un’esplosione di energia, un inno alla libertà di fare scelte impopolari, anomale, controcorrente, alternative, addirittura incomprensibili. Spesso, le persone che scelgono di ascoltare la propria vocazione artistica passano l’intera vita a sentirsi snobbati, giudic (continua)

6OCCIA “Fuoco” è il nuovo singolo del giovane rapper che parla di identità di genere e anticipa l’Ep di prossima uscita

6OCCIA “Fuoco” è il nuovo singolo del giovane rapper che parla di identità di genere e anticipa l’Ep di prossima uscita
Un brano dalle venature drill che affronta il tema dell’identità sessuale e la fatica di sentirsi inappropriati«Per avere le quelle labbraHo baciato le altrePer avere testa altaHo baciato l'asfaltoE dai, tu sei abbracciata al mio fiancoIo che ti piango di fiancoChe uomo del cazzo, volessi truccarmiE vestirmi di rosa, sarei fuoco che non scotta»“Fuoco” è il singolo che anticipa il nuovo Ep di 6occi (continua)

CANTON “A mezz’aria” è il nuovo brano dalle sonorità pop dell’iconica band degli anni ‘80

CANTON “A mezz’aria” è il nuovo brano dalle sonorità pop dell’iconica band degli anni ‘80
Sonorità pop che ammiccano al recente passato e ai grandi successi della musica italiana per una canzone d’amore sospesa nel tempo“Mezz’aria” è la situazione di sospensione data dall’incertezza. Un equilibrio instabile, incapace di librarsi in volo come di tornare a terra, dettato dall’incomprensione, dall’incapacità di risolvere una situazione o completare un mal d’amore che ci segue e non ci lib (continua)

LUCIANO MACCHIA CROONER “L’estate che va” è il singolo che anticipa il nuovo album del trombonista e crooner lucano, milanese d’adozione

LUCIANO MACCHIA CROONER “L’estate che va” è il singolo che anticipa il nuovo album del trombonista e crooner lucano, milanese d’adozione
Ritmo rocksteady e sonorità vintage impreziosite dall’esperienza e dalla passione di un quintetto d’eccezione.In radio dal 3 settembre“L'estate che va” è il singolo che dà il titolo al nuovo lavoro discografico di Luciano Macchia Crooner.Composto subito dopo “Al mare ci vado da solo” (canzone che è entrata nella classifica Top 100 Estate delle Indie Music Like del  MEI 2020), “L'estate che va (continua)