Home > Economia e Finanza > Nei periodi di crisi i bisogni di sicurezza crescono

Nei periodi di crisi i bisogni di sicurezza crescono

scritto da: MIMUS | segnala un abuso


Comunicato Stampa

 

Nei periodi di crisi i bisogni di sicurezza crescono

 

Indicazioni sulla situazione del mercato italiano relativo alla security, la sicurezza delle persone e dei beni. Un mercato che non sembra toccato dalla crisi economica...

 

Di fronte alla crisi globale che tormenta le più importanti economie europee ed extraeuropee è sempre interessante analizzare gli eventuali settori economici che si muovono in controtendenza rispetto alla diffusa perdita di competitività sui mercati.

 

Per questo motivo segnaliamo un articolo di ricerca e analisi pubblicato su PuntoSicuro - quotidiano online che dal 1999 propone un informazione attenta e tempestiva sui temi della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro - e su Safetal, un portale web che dal 2002 offre soluzioni in merito alla sicurezza dell’ambiente, dei beni, dei dati e delle persone.

 

L’articolo presenta l’andamento del mercato italiano relativo alla security, cioè alla sicurezza delle persone e dei beni.

L’autore parte dai dati raccolti dall’Anie Sicurezza (Associazione Italiana Sicurezza ed Automazione Edifici) che raggruppa i principali operatori del settore della  Sicurezza Antincendio, Antintrusione, TVCC, Controllo Accessi e Building Automation in Italia e realizza ogni anno una ricerca sull’andamento del mercato.  I dati disponibili sono relativi al 2011, per il 2012 ci sono solo stime di tendenza, basate sui sentimenti degli operatori.

 

I dati ANIE mostrano in particolare la variazione in trend dei singoli segmenti del mercato relativamente all'andamento del fatturato totale (ricavi).

 

Il settore Antincendio aumenta del 3,56% rispetto al 2010, quello Antintrusione e sistemi di monitoraggio centralizzati del 0,85%, il settore Controllo accessi è anche lui positivo +1,92%. Inoltre è in forte progresso il settore Tv-Cc con un aumento del 10,39%, soprattutto dovuto ai forti investimenti pubblici nella videosorveglianza urbana. Il settore Building Automation è aumentato del 2,2 %.

In totale l’incremento complessivo è stato del +4,89%. E i dati positivi sembrano essere confermati, secondo Anie, anche nel 2012.

 

Ma come è possibile che, di fronte alla diffusa crisi delle aziende, i risultati del mercato della sicurezza ed automazione edifici siano buoni?

Sicuramente alcune delle aziende del mercato esportano i loro prodotti in paesi meno in crisi dell’Italia. Tuttavia è probabile che i principali motivi di questi buoni risultati risiedano nel fatto che nei periodi di crisi i bisogni di sicurezza crescono molto di più rispetto ai periodi più “tranquilli”. E quindi cittadini, aziende, enti vogliono essere più sicuri.

 

L’articolo continua con delle analisi di benchmarking (metodologia basata sul confronto sistematico che permette alle aziende che lo applicano di compararsi con le migliori e soprattutto di apprendere da queste per migliorare) dei risultati 2011 di 31 aziende top (in termini di fatturato) del mercato sicurezza ed automazione edifici.

 

Queste aziende hanno fatturato (ricavi) nel 2011 oltre 402 milioni di euro, l’11% in più rispetto al 2010.

Il loro risultato netto (Net Income) nel 2011 è stato di oltre  23,5 milioni di euro (mediamente il 5,8% del fatturato), quindi oltre il 39% in più rispetto al 2010.

 

L’articolo si conclude sottolineando che il risultati di questa analisi riportano risultati migliori di quelli del mercato complessivo rilevati da Ania Sicurezza.

Probabilmente perché il mercato analizzato da Ania Sicurezza tiene conto anche di migliaia di micro operatori la cui contabilità non è probabilmente così precisa come quella delle aziende primarie.

 

 

Gli indirizzi per accedere a PuntoSicuro e a Safetal:

http://www.puntosicuro.it/

http://www.safetal.com/    

 

 

28 marzo 2013

 

 

 

 

Ufficio stampa di Mega Italia Media

ufficiostampa@megaitaliamedia.it 

http://www.megaitaliamedia.com/it/  


Fonte notizia: http://www.puntosicuro.it/sicurezza-sul-lavoro-C-1/tipologie-di-contenuto-C-6/dati-statistiche-C-54/mercato-della-sicurezza-in-italia-in-controtendenza-rispetto-alla-crisi!-AR-12657/


security | crisi economica | sicurezza delle persone |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Come comunicare le crisi e il ruolo dei Social Media


Il Manifesto della digitalizzazione


Quando il classico parla moderno – Joseph Shumpeter


Sicurezza prima di tutto


Come migliorare la tutela della salute e sicurezza sul lavoro


La Casa, sogni e lavoro di Leonardo Viviani


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Scuola della sicurezza: la piattaforma per il consulente del lavoro

Scuola della sicurezza: la piattaforma per il consulente del lavoro
Scuola della sicurezza: la piattaforma per il consulente del lavoro   Al Festival del Lavoro sarà presentata la piattaforma per il consulente del lavoro che vuole offrire ai propri clienti corsi in e-Learning di elevata qualità ed efficacia.   La grande maggioranza degli infortuni che avvengono nelle aziende dipende da comportamenti imprudenti dei lavoratori e dalla m (continua)

Proteggere i dati e le informazioni aziendali

Proteggere i dati e le informazioni aziendali
Proteggere i dati e le informazioni aziendali   Mega Italia Media ha realizzato un corso online per far conoscere ai lavoratori le buone pratiche per tutelare la riservatezza, l'integrità e la disponibilità dei dati trattati.   In un mondo del lavoro sempre più digitalizzato dove i crimini informatici sono in continuo aumento, la protezione dei dati sta di (continua)

PuntoSicuro: come utilizzare Alexa per migliorare la sicurezza

PuntoSicuro: come utilizzare Alexa per migliorare la sicurezza
PuntoSicuro: come utilizzare Alexa per migliorare la sicurezza   PuntoSicuro ha reso disponibile una skill per sfruttare l’intelligenza artificiale dell’assistente digitale Alexa e diffondere le informazioni e notizie in materia di sicurezza, ambiente e security.   I dati relativi al 2018 forniti dall’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortu (continua)

DynDevice 4.0 e il futuro della formazione

DynDevice 4.0 e il futuro della formazione
DynDevice 4.0 e il futuro della formazione I progressi della piattaforma DynDevice, arrivata alla versione 4.0, per una gestione sempre più completa, flessibile, efficace e moderna dei corsi di formazione.   È evidente che con il continuo progredire della tecnologia digitale, lo sviluppo e pervasività di connessioni e interconnessioni alla rete e la rapida evoluzione (continua)

Safety lighting: come l’illuminazione diventa sicurezza

Safety lighting: come l’illuminazione diventa sicurezza   Nei luoghi di lavoro è possibile utilizzare indicazioni luminose per migliorarne la sicurezza con prodotti di alta qualità ed elevata affidabilità. L’esperienza e le proposte dell’azienda Progtech Srl.   Nei luoghi di lavoro l'illuminazione rappresenta un fattore rilevante non solo nel (continua)