Home > Moda e fashion > Il successo del TriKorno di Luigi Liverino. Migliaia i pezzi venduti.

Il successo del TriKorno di Luigi Liverino. Migliaia i pezzi venduti.

articolo pubblicato da: public-relations | segnala un abuso

Il successo del TriKorno di Luigi Liverino. Migliaia i pezzi venduti.

E’ Made in Napoli, precisamente in Torre del Greco, patria del corallo, l’oggetto di culto del momento. Stiamo parlando del TriKorno, un cornetto di corallo disegnato e ideato dal M° Lugi Liverino, patron dell’omonima azienda, da anni eccellenza nella produzione artigianale di gioielli, coralli e cammei.

Ovviamente, il TriKorno non è un cornetto qualsiasi. Si tratta di un pezzo unico, in quanto è il primo cornetto tricolore al mondo realizzato a mano con corallo rosso mediterraneo, conchiglia bianca e verde malachite. Un porta fortuna ad altissimo valore artigianale e rigorosamente Made in Italy, il cui disegno è stato oggetto di deposito.

Basti pensare che lo scrittore Raffaele La Capria ne è rimasto talmente entusiasta da volerne donare uno al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ne ha apprezzato la manifattura. Per non parlare delle tantissime aziende che hanno scelto il TriKorno per la loro regalistica.

 

TriKorno by Luigi Liverino

TriKorno by Luigi Liverino

 

Accanto al TriKorno, ormai richiestissimo, l’azienda Luigi Liverino Gioielli e Coralli ha realizzato e brevettato altri tre cornetti di corallo: il FORTUNISSIMO, ossia un cornetto in corallo con, incastonato al centro, il numero 13 in madreperla bianca o in turchese; il simpaticissimo ‘O SOLOMIO, alias il cornetto personalizzato, con le iniziali in madreperla (o turchese) della persona cui viene donato; e MR. CORNO, l’elegantissimo cornetto con camicia in conchiglia bianca e cravatta in lapislazzuli.

 

Il TriKornodichiara il M° Luigi Liverino – nasce dalla volontà di creare un prodotto di altissimo spessore artigianale ispirato a valori nobili come la coesione e l’unità nazionale. Infatti, il cornetto tricolore è concepito per essere portafortuna pregiatissimo per il futuro del nostro Paese e per chi vorrà portarlo con sé. Un porta fortuna ad altissimo valore artigianale, rigorosamente Made in Italy ed interamente fatto a mano, prodotto in esclusiva dalla nostra azienda, il cui disegno è stato oggetto di deposito. Aver realizzato un prodotto Made in Italy di grandissima qualità mi inorgoglisce non poco. Il richiamo all’unità nazionale attraverso l’esaltazione della tradizione partenopea rappresenta un valore aggiunto per un accessorio come il TriKorno”.

 

 


Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Nasce trikorno.it, portale dedicato all’unico cornetto tricolore al mondo


Nasce TriKey … Il TriKorno ora è anche un prezioso portachiavi


Luigi Liverino lancia i nuovi Gemelli a Micromosaico


Su Facebook impazza la TriKorno mania. “Condividi il tuo Trik” è il tormentone del momento


Su Facebook impazza la "Trikornomania": tutti a condividere il cornetto di Luigi Liverino


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Rosario Caputo (Federconfidi): “Riorganizzazione ed Evoluzione dei Confidi per una nuova cultura del Credito alle Pmi”

Rosario Caputo (Federconfidi): “Riorganizzazione ed Evoluzione dei Confidi  per una nuova cultura del Credito alle Pmi”
  Sono stati due giorni di grande riflessione per il mondo del credito quelli trascorsi a Matera, il 3 e 4 luglio 2019, in occasione dei lavori della Consulta dei Presidenti di Federconfidi – Confindustria, che ha coinvolto autorevoli esponenti del mondo dell’imprenditoria, della finanza e delle istituzioni del nostro Paese, che si sono confrontati sul delicato tema dell’ac (continua)

GA.FI. Bilancio OK e ampliamento del portafoglio attività

GA.FI. Bilancio OK e ampliamento del portafoglio attività
Si è svolta, per i previsti adempimenti annuali, l’Assemblea Generale Ordinaria dei Soci di Garanzia Fidi Scpa, il Confidi presieduto da Rosario Caputo ed iscritto nell’elenco degli Intermediari Finanziari Vigilati da Banca d’Italia ai sensi dell’art. 106 del nuovo Testo Unico Bancario. Nel corso dell’Assemblea, che si è svolta alla presenza di numerose (continua)

Napoli, tutto pronto per la IV edizione del Trofeo Pulcinella. Cento pizzaioli, italiani e stranieri, si sfideranno alla Mostra d’Oltremare il 24 e 25 settembre.

Napoli, tutto pronto per la IV edizione del Trofeo Pulcinella. Cento pizzaioli, italiani e stranieri, si sfideranno alla Mostra d’Oltremare il 24 e 25 settembre.
Partito il conto alla rovescia per il Trofeo Pulcinella, l’attesissima competizione, organizzata dall’Associazione Mani d’Oro, presieduta dal Maestro Pizzaiolo Attilio Albachiara, che, tra il 24 e 25 settembre, per il quarto anno consecutivo, presso la Mostra d’Oltremare di Napoli, vedrà cento pizzaioli, provenienti da diverse parti del mondo, contendersi lo scettro (continua)

Agugiaro&Figna Molini al Bufala Fest con Mora, il gusto integrale del molino più antico d’Italia. Lungomare di Napoli dal 7 al 15 luglio.

Agugiaro&Figna Molini al Bufala Fest con Mora, il gusto integrale del molino più antico d’Italia. Lungomare di Napoli dal 7 al 15 luglio.
Si chiama 'Mora' ed è una farina integrale ottenuta attraverso una particolare macinazione che salvaguarda il germe vitale e le frazioni esterne più nobili del chicco di grano, preservandone tutta l’autenticità delle caratteristiche. Il gusto integrale firmato Agugiaro&Figna Molini incontrerà la tradizione napoletana in occasione di Bufala Fest 2018, l'evento (continua)

“Bufala Fest 2018” è dedicata al #Territorio. Dal 7 al 15 luglio l’evento che promuove e valorizza la filiera bufalina. Chef, Pasticcieri e Pizzaioli in gara con il contest: “I Sapori della Filiera”

“Bufala Fest 2018” è dedicata al #Territorio.  Dal 7 al 15 luglio l’evento che promuove e valorizza la filiera bufalina. Chef, Pasticcieri e Pizzaioli in gara con il contest: “I Sapori della Filiera”
Non solo mozzarella: la bufala diventa gourmet e si trasforma in menù degustazione ideati e cucinati da chef stellati, per incontrare il gusto e la creatività a tavola. Ricette ambiziose, dove carne e altre declinazioni del bufalo si mescolano all’eterogeneità di ingredienti campani a chilometro zero. Le tecniche di cottura di una delle carni più nutrienti esisten (continua)