Home > Libri > Joyland

Joyland

articolo pubblicato da: coeconews | segnala un abuso

Joyland

Heaven’s Bay, estate 1973. Devin Jones è un giovane studente col cuore traboccante d’amore per Wendy.

Con la promessa di rivedersi all’inizio delle lezioni universitarie, accettano entrambi impieghi estivi lontano l’uno dall’altra.

Ma Wendy decide di spezzare il cuore di Devin, mettendosi con un altro e divertendosi in giro.

Devin, affranto e schiacciato dalla fine del suo primo amore, incapace di sopportare la bruciatura, si dedica anima e corpo all’impiego a Joyland, fantasmagorico parco divertimenti nel Nord Carolina.

Dimostrandosi fin da subito un ottimo e instancabile lavoratore, Devin riesce a entrare nello spirito del luogo, sempre più affascinato da quell’atmosfera surreale che aleggia su Joyland, complice il tremendo e inquietante mistero legato al parco divertimenti:

pochi anni prima, una ragazza fu barbaramente assassinata e abbandonata nel Castello del Brivido, l’attrazione più spaventosa e avventurosa di Joyland. Qualcuno ha visto il fantasma della ragazza continuare ad aggirarsi nei dintorni.

Con l’aiuto degli amici Tom ed Erin, Devin si avvicinerà sempre più alla risoluzione del mistero, anche se mai avrà il privilegio di vedere il fantasma…

Devin, maturerà, incontrerà persone in grado di cambiargli la vita, nel bene o nel male, di aprirgli la mente e condurlo attraverso un tortuoso percorso di crescita e consapevolezza.

Inaspettatamente poco horror e adrenalinico, a dispetto della trama che alimenta aspettative diverse, ci immergiamo in un romanzo di formazione, tinto di giallo, non splatter, con quella coloritura lessicale tipica di King e una certa freschezza nei dialoghi, caratteristiche che rendono scorrevole e semplice la lettura di questo romanzo anche per chi, come me, non è una grande fan dello scrittore.

 

Martina Vecchi

joyland | stephen king | recensione | martina vecchi | coeconews |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

SoJuEn: educazione all'auto-imprenditorialità per i futuri Social Innovators

SoJuEn: educazione all'auto-imprenditorialità per i futuri Social Innovators
Sojuen è un progetto sociale dedicato ai giovani che offre un percorso incentrato sull'auto-imprenditorialità e sulla formazione di una nuova figura professionale: il Social Innavotor. Il corso si svolgerà presso il Quartiere Porto a Bologna a partire dal 26 Gennaio 2016. L'associazione Creativi108 ha lanciato un percorso di formazione in auto-imprenditorialità e citt (continua)

AMAZON PORTERÀ A CASA NOSTRA I PACCHI TRAMITE DRONI

Il progresso tecnologico è sempre in divenire, e questa volta un notevole passo in avanti spetta al mondo delle consegne; nel caso specifico al colosso Amazon. E’ di alcuni giorni fa la notizia che il sogno di Amazon potrebbe presto diventare realtà, infatti ha ricevuto una prima approvazione da parte della FAA (Federal Aviation Administration), di potere testare, per quanto riguarda il mercato (continua)

CIF9 APRE I BATTENTI: RESOCONTO DEL PRIMO WEEKEND

CIF9 APRE I BATTENTI: RESOCONTO DEL PRIMO WEEKEND
Prima giornata di grandi emozioni nel campionato di III Divisione, che si preannuncia sempre più interessante. Non sono mancate le sorprese, come la sconfitta degli Sharks Palermo a Catanzaro, dove gli Highlanders hanno meritato il successo grazie a una grande prova della difesa. 14-7 il punteggio finale. Difesa decisiva anche per i Blitz San Carlo, che superano gli Hammers grazie a un fumble nell (continua)

MARKETING: I SELFIE COME STRUMENTO D’ANALISI

MARKETING: I SELFIE COME STRUMENTO D’ANALISI
I celebri selfie che impazzano sui social network sono diventati ormai dei potenti strumenti di marketing, capaci di studiare a fondo i nostri gusti e proiettarci quindi su futuri consumi. Fino ad ora infatti le aziende si erano limitate ad analizzare serie di post pubblicati su Facebook o Twitter per cercare la strategia adatta al proprio target; ma oggi gli scenari sono in evoluzione e nascono n (continua)

INTERNET E BANDA LARGA: ITALIA FANALINO DI CODA IN EUROPA

INTERNET E BANDA LARGA: ITALIA FANALINO DI CODA IN EUROPA
Pochi giorni fa l’Ue ha pubblicato una ricerca inerente il livello di sviluppo nei paesi membri della banda larga e delle competenze dei cittadini dei diversi stati. Da quanto emerge dal profilo tracciato, l’Italia si posiziona tra le ultime posizioni in classifica (25esima), con un punteggio totale di 0.36, davanti solo a Grecia, Bulgaria e Romania; bisognerà quindi rimboccarsi le maniche per avv (continua)