Home > Sport > VALENTINA MONSORNO È LA SOREGHINA 2014

VALENTINA MONSORNO È LA SOREGHINA 2014

scritto da: Newspower | segnala un abuso

VALENTINA MONSORNO È LA SOREGHINA 2014


NUOVA AMBASCIATRICE PER LA MARCIALONGA

 Ieri sera giuria in difficoltà nello scegliere l’erede di Arianna Iori tra sette candidate

La diciannovenne di Varena è una apprezzata fondista e punta a diventare manager sportiva

In lizza anche Linda Brigadoi, Maria Alessandra Dallaglio, Sofia Davarda, Elisa Luise, Natalie Rizzoli e Giulia Tabiadon

Il primo impegno ufficiale sarà incoronare i vincitori della Marcialonga Running del 1° settembre

 

Radiosa, solare, poliglotta, sportiva, acculturata e soprattutto fiemmese o fassana. Ecco il profilo dell’ambasciatrice della Marcialonga, che dal 2002 è impersonata dalla “Soreghina”, la quale secondo una vecchia leggenda nata sulle Dolomiti era una principessa appunto “solare” e che poteva vivere solo alla luce del giorno e del sole.

Ieri sera al Palafiemme di Cavalese la giuria presieduta dal neo presidente della Marcialonga, Angelo Corradini, tra le sette candidate salite in ordine alfabetico sul palco - Linda Brigadoi di Predazzo, Maria Alessandra Dallaglio di Moena, Sofia Davarda di Campitello, Elisa Luise di Cavalese, Valentina Monsorno di Varena, Natalie Rizzoli di Cavalese e Giulia Tabiadon di Campitello, con non poche difficoltà ha scelto alla fine come Soreghina 2014 la fiemmese Valentina Monsorno, diciannovenne di Varena.

Sarà lei la nuova ambasciatrice dell’universo Marcialonga ed insieme  insieme al neo presidente avrà l’onore di incoronare i vincitori dei tre eventi maggiori, la Running del 1° settembre, la “Skiing” del 26 gennaio  e la “Cycling” di giugno, ma anche degli eventi collegati come la “Mini”, la “Stars” e la “Story” .

Scelta difficile, insomma, per il presidente Angelo Corradini e gli altri componenti della giuria Giuseppe Zorzi  (Scario della Magnifica Comunità), Silvano Welponer (sindaco di Cavalese), Livio Gabrielli (APT Val di Fassa), Flavio Delvai (APT Val di Fiemme), i due protagonisti assoluti della Combinata Punto3 Craft Arianna Mazzel e Bruno Debertolis, la giornalista Marzia Bortolameotti e Danilo Buzzi (Itas Assicurazioni).

Le sette candidate avevano curriculum impreziositi da esperienze di studio, di volontariato, tutte sportive e con un grande amore per il proprio territorio. Tutte molto motivate e con l’ambizione di poter rappresentare nel mondo la Marcialonga.

Ognuna delle sette ragazze si è presentata alla folta platea presente in sala al Palafiemme, “punzecchiate” dallo speaker Antonio Vanzetta, e tra una presentazione e l’altra la serata è stata vivacizzata dalla voce della cantante, fiemmese pure lei, Francesca De Braco e dai balletti delle ragazze e ragazzi di “Non solo danza” di Tesero.

Il saluto d’apertura è stato del sindaco di Cavalese Silvano Welponer, che ha ringraziato le sette candidate per essersi messe in gioco, per rappresentare la cultura e la bellezza delle due vallate che ospitano la Marcialonga. Angelo Corradini, al suo primo discorso ufficiale da presidente, ha sottolineato come in Val di Fiemme si è iniziato a parlare di grandi eventi dal 1984 (candidatura Fiemme 1991), ma la Marcialonga esisteva già dal 1971 ed ha accompagnato il cammino di questi grandi eventi fino ad oggi. L’internazionalizzazione di Marcialonga ha messo in luce anche il miglioramento relazionale dei giovani che ora studiano e parlano molte lingue straniere proprio come le candidate “Soreghina”. Corradini ha poi voluto ringraziare il ventennio del precedente presidente Alfredo Weiss il quale ha davvero contribuito moltissimo alla crescita della Marcialonga.

L’incoronazione della Soreghina 2014 è avvenuta a notte inoltrata. È toccato allo Scario Giuseppe Zorzi  consegnare la fascia e soprattutto la collana d’oro offerta dalla Magnifica Comunità, poi Angelo Corradini l’ha accolta ufficialmente nella grande famiglia Marcialonga con un bel mazzo di fiori. Danilo Buzzi invece le ha consegnato l’assegno di ITAS destinato alla Soreghina che, non dimentichiamolo, è una fondista agonista e dopo la maturità ora punta a frequentare l’università di management del turismo, sport ed eventi.

Non c’era la Soreghina uscente, Arianna Iori di Canazei, impegnata in uno stage negli Stati Uniti dopo aver vinto una borsa di studio.

Valentina Monsorno è la tredicesima Soreghina. In ordine temporale, è stata preceduta da Carlotta Nemela (2002), Elisa Sardagna, Sara Tonini, Eleonora Detomas, Martina Bernard, Giovanna Zeni, Barbara Vanzo, Francesca Braito, Veronica Lorenz, Elisa Varesco, Elisa Zanon e appunto Arianna Iori.

La simpatia, la presenza, le capacità relazionali senza dimenticare la bellezza, hanno convito la giuria che Valentina davvero può impersonare perfettamente il ruolo di Soreghina.

“Mi ritengo una ragazza molto sportiva, pratico atletica e sci da fondo fin da quando ero bambina, non smetterò mai di ringraziare le persone che mi hanno trasmesso questa passione perché lo sport per me è vita e sempre lo sarà. Mi sono iscritta al concorso di Soreghina per provare, mi piace mettermi in gioco, ma in fondo ci credevo e ci speravo. Ora spero di essere all’altezza e di rivestire questo ruolo al meglio”, è stata la dichiarazione a caldo della neo eletta. Il primo impegno ufficiale di Valentina Monsorno sarà alla Marcialonga Running del 1° settembre.

Info: www.marcialonga.it

 

Download immagini TV:

www.broadcaster.it



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

CAMILLA CANCLINI AMBASCIATRICE DI NOME E… DI FATTO, È “ROCK” LA NUOVA SOREGHINA DELLA MARCIALONGA


SOLE SULLA MARCIALONGA DI FIEMME E FASSA (TN), APRONO LE ISCRIZIONI PER DIVENTARE SOREGHINA


MARCIALONGA IN CERCA DI UNA NUOVA SOREGHINA, ISCRIZIONI APERTE. ELEZIONE A FINE LUGLIO


MARCIALONGA ELEGGE LA NUOVA SOREGHINA


MARCIALONGA CERCA UNA NUOVA MUSA, ISCRIZIONI APERTE PER DIVENTARE SOREGHINA


MARCIALONGA ELEGGE LA SUA SOREGHINA, DOMANI SERATA DI INCORONAZIONE


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

I LOMBARDI HANNO L’ORO IN BOCCA. IN COPPA VINCONO NÖCKLER E DEFRANCESCO

I LOMBARDI HANNO L’ORO IN BOCCA. IN COPPA VINCONO NÖCKLER E DEFRANCESCO
Ultima giornata di gare a Schilpario con pursuit di Coppa Italia e staffetta mista ai Campionati Italiani U14 Nöckler e Defrancesco conquistano la vittoria tra i grandi, alle Alpi Centrali il tricolore dei giovani Fanton e Coradazzi dietro a Didì, Bellini e Corradini a seguire Ilenia, a Veneto e Trentino il podio tricolore Grande soddisfazione per Michel Rainer, Omar Galli e Andrea Giudici: “Bilancio più che positivo” “Buongiornoooo Schilparioooo!” L’enfasi era quella di Good morning Vietnam. Lo storico speaker di Schilpario Maurizio Capitanio ha “acceso” così stamattina lo stadio del fondo.E se è vero che ‘l’unione fa la forza’, a Schilpario se n’è avuta l’ennesima dimostrazione. In occasione della pursuit di Coppa Italia senior e U23, ad imporsi sono stati Dietmar Nöckler e Ilenia Defrancesco, mentre per quel (continua)

SCHILPARIO TRICOLORE PER GIACOMELLI ED EPIS. IN “COPPA” VINCONO FANTON E DEFRANCESCO

SCHILPARIO TRICOLORE PER GIACOMELLI ED EPIS. IN “COPPA” VINCONO FANTON E DEFRANCESCO
Seconda giornata di sci nordico in Val di Scalve con Individuale Coppa Italia senior e Campionati Italiani U14 Paolo Fanton e Ilenia Defrancesco dominano la Coppa Italia e incamerano vantaggio per la pursuit Tricolore U14 a Stella Giacomelli, secondo successo consecutivo, e a Stefano Epis entrambi Alpi Centrali Lara Magoni: “Uno spettacolo vedere così tanti giovani in previsione di Milano-Cortina 2026” Si è svolta oggi la seconda giornata di sci di fondo in Val di Scalve con i ‘big’ della Coppa Italia senior e U23 ad animare la scena, precedendo i giovanissimi atleti impegnati nei Campionati Italiani U14 a Schilpario. È stata una mattinata trascorsa sotto una leggera nevicata che ha preso il via alle 9 con la 15 km individuale uomini, seguita a ruota dalla 10 km donne, dove a vincere sono stati (continua)

UNDER14 MISSILI IN VAL DI SCALVE: GIACOMELLI E LEONE CAMPIONI

UNDER14 MISSILI IN VAL DI SCALVE: GIACOMELLI E LEONE CAMPIONI
Campionati Italiani U14 in Val di Scalve aperti con il Cross Country Cross Sventolano i primi tricolori a Schilpario per Stella Giacomelli e Gabriele Louis Leone Domani Individuale di Coppa Italia Senior e U23 alle 9, a seguire i Campionati Italiani U14 Abbinata vincente tra Sci Club Schilpario e Sci Club Oltre CPA C’era il sole ad accompagnare la prima giornata del weekend tricolore di Schilpario, con il venerdì interamente dedicato ai giovani U14 che si sono contesi i Campionati Italiani di sci di fondo nella disciplina Cross Country Cross. I titoli nazionali sono andati a Stella Giacomelli, figlia d’arte di Guido Giacomelli, grande protagonista dello skialp nei primi anni 2000, e Gabriele Louis Leone, ent (continua)

IL MARMOTTA TROPHY SI TINGE D’AZZURRO. EYDALLIN VINCE, BONNET ROVINA LA FESTA TRICOLORE

IL MARMOTTA TROPHY SI TINGE D’AZZURRO. EYDALLIN VINCE, BONNET ROVINA LA FESTA TRICOLORE
Grande spettacolo in Val Martello per la giornata conclusiva di Coppa del Mondo di skialp Gara ‘Individual’ vinta dall’azzurro Matteo Eydallin e dalla svedese Tove Alexandersson Lo svizzero Bonnet rovina la festa italiana giungendo secondo davanti ad Antonioli, Magnini e Boscacci Vittorie italiane anche per Giulia Murada (U23), Andrea Prandi (U23) e Samantha Bertolina (U20) Il cielo è azzurro sopra la Val Martello… in tutto e per tutto. Gran giornata di scialpinismo in Alto Adige al Trofeo Marmotta, quarta tappa di Coppa del Mondo, con un sole splendente, spuntato proprio nel momento dell’arrivo della prima atleta al traguardo, quasi a voler ‘benedire’ la manifestazione, a riscaldare il percorso nella valle delle fragole, con i più grandi protagonisti della disciplin (continua)

LA ‘SPRINT’ APRE IL MARMOTTA TROPHY. VITTORIA A LIETHA E ALEXANDERSSON, CANCLINI 2°

LA ‘SPRINT’ APRE IL MARMOTTA TROPHY. VITTORIA A LIETHA E ALEXANDERSSON, CANCLINI 2°
Sole e paesaggio da sogno al Marmotta Trophy in Val Martello per la Coppa del Mondo di skialp Gara ‘Sprint’ vinta e dominata da Arno Lietha (Sui) e Tove Alexandersson (Swe) tra i Senior Nicolò Canclini ottimo secondo davanti a Cardona Coll, mentre Fatton e Harrop completano il podio donne Domani alle 9 ‘Individual’ con grande spettacolo e percorsi mozzafiato tra le cime dell’Ortles-Cevedale Un bellissimo sole e un paesaggio da sogno in Val Martello, dove oggi si è svolta la prima giornata di gare del Marmotta Trophy, quarta tappa di Coppa del Mondo di scialpinismo. Al Centro Biathlon ‘Grogg’, nella ‘Sprint’ inaugurale, si sono sfidati i più forti protagonisti della disciplina, con lo svizzero Arno Lietha e la svedese Tove Alexandersson a dettare legge sulle nevi altoatesine. È stata (continua)