Home > Musica > Musica al tramonto: la Sardegna testimonial jazz per Tramonti di Musica e Musica sulle Bocche, dal 7 agosto al 1 settembre

Musica al tramonto: la Sardegna testimonial jazz per Tramonti di Musica e Musica sulle Bocche, dal 7 agosto al 1 settembre

articolo pubblicato da: Alessia Mocci | segnala un abuso

Musica al tramonto: la Sardegna testimonial jazz per Tramonti di Musica e Musica sulle Bocche, dal 7 agosto al 1 settembre

 Sembra un miraggio eppure sarà tutto vero. Dal 7 agosto sino all’1 settembre 2013, i tramonti sul mare della  Sardegna saranno impreziositi da numerosi concerti jazz che vedranno vari professionisti esibirsi, uno dopo l’altro, nel rispetto della natura e della loro smisurata passione musicale.

Tramonti di musica” e “Musica sulle Bocche” sono dei progetti originali del sassofonista sardo Enzo Favata, progetti che vedono un forte connubio tra la musica ed il paesaggio naturalistico nello spirito che oramai da 13 anni  ha fatto conoscere Musica sulle Bocche nel mondo.

Tramonti di musica” nasce come pre - festival  ma, in realtà, apre la strada ad un grande circuito  sardo del Festival Jazz Internazionale  “Musica sulle bocche” dove la musica  partecipa ad una sensibilizzazione e valorizzazione del paesaggio sardo in un’ora particolarmente affascinante del giorno, consiste in una serie di concerti durante il tramonto in diverse località sarde, da nord a sud,  dal 7 al 24 agosto. La maggior parte dei concerti saranno gratuiti ed aperti al pubblico.

A distanza di soli tre giorni di questo  poetico ed affascinante  giro di Sardegna   inizierà la parte centrale del festival “Musica sulle Bocche”, giunto alla sua tredicesima edizione è un Festival di musica jazz della durata di quattro giorni che si svolge nei territori del nord della Sardegna e, precisamente, a Santa Teresa Gallura.

Ai tramonti  parteciperanno oltre allo stesso Favata anche il meglio dei musicisti del Jazz Italiano  e della musica folclorica  sarda tra cui  Enrico Rava. Gianluca Petrella, i Tenores di Bitti, Ut Gandhi,  Danilo Gallo, Alfonso Santimone, Marcello Peghin, Giovanni Guidi ed altri.

 

PROGRAMMA

7 agosto Badesi, spiaggia di Li Junchi, ore 20:00, “Decoder Quartet” con Enzo Favata (sassofonista), Marcello Peghin (chitarre), Danilo Gallo (basso), U.T. Gandhi (percussioni), concerto gratuito

8 agosto Calasetta, piazzale della Torre Sabauda, ore 20:00, “Decoder Quartet” con Enzo Favata (sassofonista), Marcello Peghin (chitarre), Danilo Gallo (basso), U.T. Gandhi (percussioni), concerto gratuito

9 agosto Isola dell’Asinara, località Fornelli, partenza da Stintino alle ore 18:00. “Alla ricerca del raggio verde” con Enzo Favata (sassofoni), Marcello Preghin (chitarre), U.T. Gandhi (Percussioni), Dante Tangianu (launeddas), costo biglietto 14 euro

11 agosto Muravera, Torre dei Dieci Cavalli, ore 20:00, “Tramonto sulla Torre” con Enzo Favata, Marcello Peghin, U.T. Gandhi, concerto gratuito, dopo il concerto gli Astrofili di Monte Armidda inviteranno a guardare le stelle con la narrazione di alcune storie antiche

12 agosto Mogoro, Nuraghe Cuccurada, ore 20:00, “The New Village” con Enzo Favata, Tenores di Bitti, Alfonso Santimone, Filippo Vignato, Riccardo Pittau, Danilo Gallo, U.T. Gabdhi, concerto gratuito

13 agosto Alghero, Colle Balaguer, Quartetto di chitarre Righel Quartet con Marcello Peghin

14 agosto Alghero, Porto Banchina della Dogana, The New Village, Enzo Favata, Tenores di Bitti assieme ad un quintetto jazz internazionale

15 agosto Alghero, Porto Banchina della Dogana, Enrico Rava, Tribe quintetto

16 agosto Caprera, Casa di Garibaldi, ore 18:00 e 19:15, “Os Caminhos de Garibaldi” con Enzo Favata, Alfonso Santimone, Filippo Vignato, Riccardo Pittau, Danilo Gallo ed U.T. Gandhi

18 agosto Bosa, piazzale Cappuccini, ore 20:00, “Tramonto su Bosa antica” con Enzo Favata (sassofoni), Marcello Peghin (chitarre), U.T. Gandhi (percussioni), concerto gratuito

19 agosto Sant’Antioco, Arena Fenicia, ore 20:30, “Tramonto sull’arena fenicia” con Enzo Favata, Marcello Peghin, U.T. Gandhi, concerto gratuito

20 agosto Gonnesa, Reggia Nuragica di Seruci, ore 20:00, “Decorder Quartet” con Enzo Favata, Marcello Peghin, Danilo Gallo, U.T. Gandhi, concerto gratuito

21 agosto Fluminimaggiore, Tempio di Antas, ore 20:00, “Tramonto sul tempio” con Enzo Favata, Marcello Peghin, U.T. Gandhi, concerto gratuito

22 agosto Elini, piazza del Polo della Cultura, ore 22:00, “The Secret Life of Parks” con Enzo Favata, Marcello Peghin, Danilo gallo, U.T. Gandhi. Presenti anche delle videoproiezioni, concerto gratuito

23 agosto Lanusei, piazzale del Santuario della Madonna d’Ogliastra, ore 20:00, “The New Village” con Enzo Favata, Tenores di Bitti, Alfonso Santimone, Filippo Vignato, Riccardo Pittau, Danilo Gallo, U.T. Gabdhi, concerto gratuito

24 agosto Bari Sardo, località la Torre, ore 20:00, “Paolo Carrus New Esemble”, concerto gratuito

29/30/31 agosto/1 settembre Santa Teresa Gallura, Bobo Stenson, Enrico Zannisi, Eivind Aarset, Jan Bang, Edimurgh Jazz Festival Big Band e tanti altri! 

Altre comunicazioni su “Musica sulle Bocche” saranno pubblicate a breve! Seguiteci per essere sempre aggiornati sul festival di agosto più ricco di musica di tutta la Sardegna!

Enzo Favata inizia la sua attività come jazzista nel 1983.  Ha praticamente suonato dappertutto nel mondo. Nel 1988 forma un quartetto che esordisce al Festival Jazz di Sant'Anna Arresi. Nato musicalmente come jazzista classico, nel corso degli anni ha meticciato il jazz con elementi etnici di varie parti del mondo.  È noto anche come compositore di colonne sonore, per il cinema  (Nel cielo è sempre più blu di Grimaldi) ed il teatro, la radio e la televisione. La sua opera più nota  in Italia è Voyage en Sardaigne, pubblicata inizialmente per il manifesto e che vede come interpreti trentadue musicisti tra i quali alti esponenti del folk dell'isola, seguita un anno dopo da Atlantico, un viaggio di ricerca sonora che parte dalla Sardegna e attraversa l'oceano alla ricerca dei punti di contatto con la musica argentina.  Opere come Boghes and Voices  e Made in Sardinia hanno ricevuto due nominations consecutive dalla stampa tedesca  come migliori dischi di world jazz. Ajò con Dino Saluzzi al bandoneon fu  primo delle produzioni italiane, nella classifica dei migliori dischi dell’anno  per le  Radio  Nazionali  Europee. Come autore di colonne  sonore per il Cinema ha vinto  il Premio come miglior colonna sonora  “ The seer” al Festival del Cinema Fantastico di  Estepona ( Spagna). Recentemente ideatore di un progetto  concerto multimediale che conferma il suo amore per la natura “The Secret Life of Parks”.

 

Written by Alessia Mocci

Addetta Stampa Musica sulle Bocche

alessia.mocci@hotmail.it

 

Info

http://www.musicasullebocche.it

https://www.facebook.com/pages/Festival-Musica-sulle-Bocche/102003991693

 

Fonte

http://oubliettemagazine.com/2013/08/01/enzo-favata-e-musica-sulle-bocche-il-festival-jazz-diventa-testimonial-dei-tramonti-piu-belli-della-sardegna-dal-7-agosto/

 

 

enzo favata | tramonti di musica | musica sulle bocche | alessia mocci | concerti al mare |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Peperoncino Jazz Festival 2007


XIII edizione del Festival Jazz Musica sulle Bocche, dal 29 agosto al 1 settembre 2013, Santa Teresa Gallura


L’arpa di Corrina Hewat e l’ancestrale psichedelia del nord Europa per la seconda giornata di Musica sulle Bocche


Fara Music Festival VI edizione 28 luglio/5 agosto - Il Calendario dei concerti con Ospiti internazionali!


Seminari di musica jazz: l’albo d’oro di orsara jazz


La Sardegna fa bene!


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Intervista di Alessia Mocci a Francesco S. Mangone: vi presentiamo “La spazzola dell’ingegnere”

Intervista di Alessia Mocci a Francesco S. Mangone: vi presentiamo “La spazzola dell’ingegnere”
  “Furore prende il titolo dal grande romanzo di John Steinbeck, uscito nel 1939; leggendolo si capisce come la crisi umana, sociale e politica di quegli anni assomiglia alla disperazione dell’oggi. Il romanzo sociale è tale perché rimette al centro la vita delle donne e degli uomini in carne e ossa, in questo tempo dello spettacolo e della finzione.” – (continua)

Intervista di Alessia Mocci a Cristina Zaltieri: vi presentiamo “Spinoza e la storia”

Intervista di Alessia Mocci a Cristina Zaltieri: vi presentiamo “Spinoza e la storia”
  “Nietzsche coglie cinque motivi di consonanza tra il suo pensiero e quello del pensatore olandese: entrambi combattono l’illusione del libero arbitrio, confutano il finalismo di matrice aristotelica, distruggono la concezione di un ordine morale inerente al mondo, mostrano l’interesse come motore di ogni umano agire, negano il male ontologico, insito nelle cose stesse.&rdq (continua)

Intervista di Alessia Mocci alla Fondazione Darcy Ribeiro per l’uscita della nuova traduzione italiana di “Utopia Selvaggia”

Intervista di Alessia Mocci alla Fondazione Darcy Ribeiro per l’uscita della nuova traduzione italiana di “Utopia Selvaggia”
 “Per Darcy, la sopravvivenza degli indios risiede nella loro apparente incapacità di essere decomposta ed annullata nella società nazionale. Qualunque siano le condizioni che affrontano, gli indios, anche se profondamente mescolati con neri e bianchi, rimangono indios e si dichiarano indios.” – Fondazione Darcy Ribeiro Il primo maggio in tutte le librerie f (continua)

“Anni difficili” di Franco Rizzi: un romanzo che racconta l’epilogo delle Brigate Rosse

“Anni difficili” di Franco Rizzi: un romanzo che racconta l’epilogo delle Brigate Rosse
“Sapeva benissimo che una pistola non era una difesa sufficiente per il pericolo che l’avrebbe atteso nei giorni, nei mesi a venire, ma non aveva trovato nulla di più efficace da opporre al destino che lo stava aspettando.” Dalla terrazza dell’albergo in cui alloggia a Caracas, Gianni Trapani amalgama i ricordi del passato a ciò che avrebbe dovuto fare nell (continua)

Intervista di Alessia Mocci a Silvano Trevisani: vi presentiamo “Alda Merini tarantina”

Intervista di Alessia Mocci a Silvano Trevisani: vi presentiamo “Alda Merini tarantina”
"L'assillo della contemporaneità è il successo. Tutte le arti vengono esercitate più che come espressione dello spirito e come esperienza di innalzamento culturale, esclusivamente come affermazione della propria personalità.” – Silvano Trevisani Silvano Trevisani, giornalista professionista, è nato e vive a Grottaglie. Attualmente è red (continua)