Home > News > 40 DOMANDE A PROPOSITO DI ARBITRAX ISTITUTO ARBITRALE IMMOBILIARE & GENERALE DI MILANO E DELLE PROVINCIE LOMBARDE

40 DOMANDE A PROPOSITO DI ARBITRAX ISTITUTO ARBITRALE IMMOBILIARE & GENERALE DI MILANO E DELLE PROVINCIE LOMBARDE

articolo pubblicato da: arbitrax | segnala un abuso

40 DOMANDE A PROPOSITO DI ARBITRAX ISTITUTO ARBITRALE IMMOBILIARE & GENERALE DI MILANO E DELLE PROVINCIE LOMBARDE

DOMANDA: Sono richiesti specifici titoli per diventare Arbitro?
RISPOSTA: Con riguardo agli Arbitri di nomina di parte in procedimenti retti dal Regolamento per arbitrato amministrato ArbitraX Tribunale Arbitrale non sono necessari particolari requisiti o titoli, al di fuori dei requisiti di imparzialità e indipendenza di cui all’art. 815 c.p.c.

DOMANDA: Sono richiesti specifici titoli o requisiti per aderire al Collegio Nazionale degli Arbitri ArbitraX o al Collegio Nazionale dei Consulenti Tecnici ArbitraX?
RISPOSTA: Si. Per aderire al Collegio Nazionale degli Arbitri ArbitraX o al Collegio Nazionale dei Consulenti Tecnici ArbitraX è necessario essere dei professionisti con comprovata esperienza in materie giuridiche ed economiche afferenti la materia immobiliare. L’ Istituzione Arbitrale, quando è richiesta di nominare un Arbitro o un Consulente Tecnico d’ ufficio ricorre all’elenco nominativo dei professionisti aderenti al Collegio Nazionale degli Arbitri ArbitraX o al Collegio Nazionale dei Consulenti Tecnici ArbitraX.

DOMANDA: Quali professionisti possono aderire al Collegio Nazionale degli Arbitri ArbitraX o al Collegio Nazionale dei Consulenti Tecnici ArbitraX?
RISPOSTA: In linea generale, possono sottoporre al vaglio dell’ Istituzione Arbitrale la propria domanda di iscrizione ai Collegi i seguenti professionisti:
Agente
• Commerciale
• Immobiliare,
Amministratore immobiliare
Architetto
Avvocato (Indirizzo Civile)
• Contrattualistica(generale, immobiliare, internazionale)
• Diritto Bancario
• Diritto Commerciale
• Diritto Fallimentare
• Settore Immobiliare - Edile
• Diritto Urbanistico
• Diritto Ambientale
• Diritto delle Assicurazioni
• Diritto Tributario
• Diritto Industriale
• Diritto informatico - internet e/o e-commerce
• Legislazione turistica
• Diritto delle Successioni
• Diritto Comunitario
Avvocato (Indirizzo Amministrativo)
• Contrattualistica P.A.
• Diritto degli Enti locali
Consulente tecnico presso il Tribunale per le categorie immobiliare e commerciale
Dottore Commercialista
• Revisione contabile
• Bilanci - contabilità
• Contrattualistica
• Diritto Commerciale
• Diritto Fallimentare
• Diritto Tributario
• Successioni e Donazioni
Esperto in materia immobiliare iscritto nel relativo Ruolo tenuto dalla locale C.C.I.A.A.
Geometra
Giudice di pace
Ingegnere
• Aeronautico
• Ambientale
• Chimico
• Edile
• Elettronico
• Informatico
• Meccanico
• Navale
• Telecomunicazioni
Magistrato in quiescenza
Mandatario immobiliare a titolo oneroso iscritto nel Ruolo speciale tenuto dalla C.C.I.A.A.
Ragioniere
• Bilanci - contabilità
• Revisione contabile
• Diritto Tributario
• Diritto Commerciale
• Diritto Fallimentare
Notaio
• Contrattualistica immobiliare
• Diritto Societario
• Successioni e Donazioni
• Diritto Tributario
Perito
• Agrario
• Edile
• Industriale
• Meccanico
• Tessile
• Informatico
• Assicurazioni
Professore universitario
Ragioniere
• Bilanci - contabilità
• Revisione contabile
• Diritto Tributario
• Diritto Commerciale
• Diritto Fallimentare
Tecnico della sicurezza sui cantieri e luoghi di lavoro
La domanda di iscrizione ai Collegi deve essere accompagnata da un dettagliato curriculum vitae et studiorum del Candidato. La Segreteria Arbitrale svolge l’istruttoria in un arco temporale di 30 giorni e comunica l’esito a mezzo assicurata A/R.

DOMANDA: Esistono dei requisiti morali che tutti gli Arbitri devono possedere per essere ammessi ai Collegi o, comunque, esercitare l’attività di Arbitro in un procedimento retto dal Regolamento ArbitraX Tribunale Arbitrale?
RISPOSTA: S
ì. Non possono essere Arbitri in un procedimento retto dal Regolamento per Arbitrato Amministrato ArbitraX Tribunale Arbitrale:
a. i minori, gli interdetti, gli inabilitati, i falliti e coloro che sono sottoposti a interdizione dai pubblici uffici;
b. i protestati;
c. coloro che hanno riportato condanne definitive per delitti non colposi, salvo che sia intervenuta riabilitazione;
d. coloro che hanno in corso un procedimento penale per un delitto non colposo.
e. coloro che hanno riportato condanne a pena detentiva, applicata su richiesta delle parti, non inferiore a sei mesi, salvo che sia intervenuta riabilitazione.
Gli stessi requisiti morali sono richiesti con riguardo ai Consulenti Tecnici.

DOMANDA: Come posso proporre domanda di iscrizione ad uno dei Collegi Nazionali ArbitraX?
RISPOSTA: E’ sufficiente scaricare direttamente online dal proprio pc il modulo di domanda standard predisposto in pdf compilarlo in ogni sua parte in stampatello o a macchina da scrivere ed inviare il tutto a mezzo lettera assicurata A/R a:
ARBITRAX S.R.L.
Segreteria Arbitrale
Viale Abruzzi 13/A
20131 Milano (MI)

DOMANDA: Devo pagare subito la quota di iscrizione annuale prevista per l’iscrizione al Collegio ArbitraX ?
RISPOSTA: No, la quota annuale di iscrizione dovrà essere pagata solo dopo che la domanda di iscrizione al Collegio di elezione sia stata favorevolmente valutata ed accolta dall’ Istituzione Arbitrale, non prima, perché la domanda potrebbe essere declinata.

DOMANDA: ArbitraX organizza corsi introduttivi all’arbitrato, la cui frequentazione consenta l’ accesso ai Collegi anche a chi non ricopre il ruolo di professionista del settore immobiliare ?
RISPOSTA: No. Solo i professionisti regolarmente iscritti in Albi, Ordini o Ruoli professionali possono aspirare a diventare Arbitri o Consulenti Tecnici ArbitraX.

DOMANDA: ArbitraX promuove corsi o seminari vertenti sull’arbitrato?
RISPOSTA: Si. I corsi sono per lo più gratuiti e rivolti ad arricchire il bagaglio di conoscenze professionali dei collegiati. I seminari, invece, sono aperti al pubblico, possono essere a pagamento, ma non conferiscono alcun titolo abilitativo all’iscrizione ai Collegi ArbitraX.

DOMANDA: Per cui anche se mi iscrivo ad un seminario organizzato da ArbitraX e non ricopro il ruolo di professionista non ho titolo per essere inserito in un Collegio?
RISPOSTA: Corretto. Diversamente da altre Istituzioni arbitrali, ArbitraX, generalmente, non prevede l’organizzazione di corsi d’ introduzione all’ arbitrato, bens
ì solo corsi di approfondimento rivolti a professionisti già collegiati che intendono approfondire o confrontarsi su specifici argomenti che caratterizzano l’istituto dell’arbitrato.

DOMANDA: Perché una siffatta scelta ?
RISPOSTA: La ragione sta nel fatto che le conoscenze professionali si acquisiscono in anni di studio ed esperienza di lavoro, i corsi possono essere un valido strumento di approfondimento di conoscenze, ma certo, a giudizio di ArbitraX, non si prestano ad essere un valido strumento per ammettere, tout court, chiunque alla delicata funzione di Arbitro. Inoltre, gli Arbitri nominati dall’Istituzione Arbitrale di solito svolgono le funzioni di Presidente del Tribunale Arbitrale o quelle di Arbitro unico per cui essi devono essere in grado di assolvere il proprio compito con sicurezza e professionalità maggiori. Per queste ragioni sono ammessi ai Collegi ArbitraX solo i professionisti del settore immobiliare.

DOMANDA: Perché la quota d’iscrizione annuale ai Collegi ArbitraX è sensibilmente maggiore di quella che comunemente si riscontra in altre Istituzioni Arbitrali ?
RISPOSTA: La ragione di ci
ò è nell’ elevata qualità dei servizi di aggiornamento e di informazioni offerti dall’ Istituzione Arbitrale in favore dei collegiati, con i quali il contatto è costante. Inoltre, esiste la volontà dell’ Istituzione arbitrale di scoraggiare domande d’ iscrizione da parte di soggetti non sufficientemente motivati. Ad ogni buon conto sono previsti sconti in caso di intese concluse con Associazioni di categoria, Associazioni sindacali, Reti d’agenzie immobiliari in Franchising ecc., che rendono più economica l’adesione.

DOMANDA: ArbitraX opera su tutto il territorio nazionale ?
RISPOSTA: Si. ArbitraX amministra e gestisce arbitrati in tutto il territorio nazionale.

DOMANDA: Quali sono i criteri con i quali l’Istituzione Arbitrale procede alla nomina dell’ Arbitro ?
RISPOSTA: Premesso che le parti godono della più ampia libertà di scelta negli Arbitri di propria elezione, con riguardo agli Arbitri per la cui nomina è richiesto l’ intervento dell’ Istituzione Arbitrale le nomine avvengono tenendo presente le caratteristiche e le difficoltà che la controversia presenta nel caso concreto, quindi, in base all’ esperienza maturata e alla specializzazione posseduta, si individua l’ Arbitro con il miglior bagaglio professionale per rendere il miglior servizio ai Clienti. Operando ArbitraX in tutta Italia un altro criterio è rappresentato dalla residenza delle parti e dell’ Arbitro.

DOMANDA: ArbitraX promuove intese con Associazioni di categoria, Associazioni sindacali, Reti d’agenzie immobiliari in Franchising ecc.?
RISPOSTA: Si. Lo scopo è quello di promuovere la cultura dell’arbitrato, quale mezzo alternativo di soluzione delle controversie, tra gli operatori professionale del settore immobiliare. Tali intese prevedono, per
ò, anche condizioni agevolate:
• i clienti che per mezzo degli associati o affiliati al Network concludono una Convenzione arbitrale ArbitraX godono, in caso vi ricorrano, di tariffe scontate nelle spese di amministrazione d’arbitrato e negli onorari degli Arbitri
• gli associati o gli affiliati, invece, godono di condizioni scontate per il caso in cui decidano di aderire ai Collegi ArbitraX, come Arbitri o Consulenti Tecnici, tanto con riferimento alla quota annuale d’iscrizione a detti Collegi quanto alle condizioni degli altri servizi offerti o alle iniziative promosse da ArbitraX.

DOMANDA: Cosa è una Camera Arbitrale Immobiliare “Corporate” o “Aziendale”?
RISPOSTA: ArbitraX con le realtà più rappresentative del franchising immobiliare o dell’ associazionismo di categoria è disponibile a dare vita a vere e proprie Camere arbitrali immobiliari “corporate”, cioè “aziendali”, dotate di distinti Regolamenti Arbitrali precostituiti, che prevedono, mediante la stipula di una Convenzione arbitrale, in caso d’ insorgenza di lite fra i clienti, traenti origine da contratti di compravendita o locazione intermediati dagli associati o affiliati al Network, il ricorso ad un Arbitrato amministrato e gestito dall’ Istituzione arbitrale Arbitrax Istituto Arbitrale Immobiliare & Generale di Milano e delle Provincie Lombarde S.R.L..

DOMANDA: ArbitraX propone anche Convenzioni arbitrali per le liti che possano insorgere ad es. fra agente immobiliare e cliente per la provvigione?
RISPOSTA: No. ArbitraX propone solo Convenzioni arbitrali che prevedono arbitrati vertenti su controversie che vedano come parti in causa i soli Clienti. Le liti come quella dell’ esempio, che vede il professionista come parte contrapposta al Cliente, restano di competenza del Giudice ordinario.

DOMANDA: Sono Amministratore immobiliare posso iscrivermi al Collegio Nazionale degli Arbitri anche se la mia professione non è regolamentata dalla Legge con un proprio distinto ordine professionale ?
RISPOSTA: S
ì. Naturalmente il Candidato deve essere in grado di dimostrare, concretamente, nel curriculum vitae et studiorum che propone all’ Istituzione Arbitrale di aver maturato, in generale, un’ ottima conoscenza del settore immobiliare ed, in particolare, degli adempimenti e delle problematiche in materia di Condominio.

DOMANDA: Sono un Agente immobiliare esiste incompatibilità tra la mia professione e l’attività di Arbitro ?
RISPOSTA: No. L’attività di Arbitro è perfettamente compatibile con l’ esercizio della professionale di Agente immobiliare.

DOMANDA: Sono un Conciliatore professionista regolarmente iscritto presso un organismo di Conciliazione iscritto nell’ apposito Registro tenuto presso il Ministero di Giustizia posso aderire ai Collegi Nazionali ArbitraX?
RISPOSTA: S
ì. In questo caso è possibile iscriversi ai Collegi Nazionali ArbitraX.

DOMANDA: Oggi lavoro in Banca ma sino a qualche anno fa esercitavo la professione d’ Agente immobiliare ed ero regolarmente iscritto al relativo Ruolo, posso iscrivermi ai Collegi Nazionali ArbitraX ?
RISPOSTA: S
ì. In questo caso è possibile iscriversi ai Collegi Nazionali ArbitraX, purché il curriculum del Candidato evidenzi una approfondita conoscenza pregressa nel settore immobiliare.

DOMANDA: A quanto ammontano gli onorari degli Arbitri ?
RISPOSTA: Gli onorari degli Arbitri sono definiti in appositi Tariffari diversificati in ragione della complessità del procedimento arbitrale e del numero degli Arbitri. I Tariffari sono resi disponibili nel presente sito e nei testi del Regolamento arbitrale ArbitraX Tribunale Arbitrale.

DOMANDA: Il pagamento degli onorari dell’ Arbitro è garantito ?
RISPOSTA: L’ Istituzione Arbitrale a copertura dei costi della procedura, compresi gli onorari degli Arbitri, procede a richiedere alle parti degli anticipi in parallelo al progresso della procedura arbitrale. A fine della procedura, poco prima del deposito del Lodo presso la Segreteria Arbitrale è richiesto alle parti il saldo delle spese, senza il quale il procedimento rimane sospeso.

DOMANDA: Quali sono i costi di amministrazione della procedura ?
RISPOSTA: Anche in questo caso sono definiti appositi Tariffari diversificati in ragione della complessità e della durata del procedimento arbitrale. I Tariffari sono resi disponibili nel presente sito e nei testi del Regolamento arbitrale ArbitraX Tribunale Arbitrale.

DOMANDA: Con riferimento alla recente approvazione della legge in materia di mediazione civile e commerciale, le parti devono esperire un tentativo di conciliazione prima di proporre domanda di arbitrato qualora la lite verta su proprietà immobiliari, diritti reali, condominio ecc. ?
RISPOSTA: No. Il tentativo di conciliazione dinnanzi ad un organismo iscritto nell’ apposito Registro tenuto dal Ministero di Giustizia per il caso che la lite verta su proprietà immobiliari, diritti reali, condominio ecc. è condizione necessaria solo per avanzare domanda giudiziaria. Se la Convenzione arbitrale non prevede, espressamente, la conciliazione, la domanda di arbitrato pu
ò essere proposta senza alcuna preclusione anche per le liti aventi ad oggetto proprietà immobiliari, diritti reali, condominio ecc..

DOMANDA: Come devo fare se ho idea di proporre una Convenzione Arbitrale ArbitraX in un contratto che mi appresto a concludere ?
RISPOSTA: ArbitraX in questo sito propone diverse Convenzioni arbitrali tipo a seconda che tu sia un privato che conclude per es. un preliminare di compravendita immobiliare o una locazione o un appalto per la ristrutturazione di casa ovvero un’ agenzia immobiliare che propone la Convenzione Arbitrale ai propri clienti per le eventuali liti fra di loro insorgenti dal contratto preliminare che si intermedia ovvero un Condominio per le liti condominiali o con fornitori ed appaltatori ecc.
Bene, in ciascun caso, in base alla propria qualità di Privato, Agenzia immobiliare, Condominio, Impresa Edile ed in base al tipo di contratto che si va a concludere preliminare di compravendita, contratto di locazione, contratto d’appalto d’opera per ristrutturazioni immobiliari si scarica online la Convenzione arbitrale tipo ed è subito pronta ad essere compilata con la controparte contrattuale in ogni sua parte, naturalmente, sperando di non doverne mai fare uso, perché ci
ò vorrebbe dire che tutto si è risolto per il meglio. In ogni caso la Segreteria Arbitrale è a completa disposizione per qualsiasi chiarimento.

DOMANDA: ArbitraX amministra solo arbitrati in materia immobiliare ?
RISPOSTA: No. ArbitraX prevede anche la possibilità di arbitrati amministrati traenti origine da contratti di affiliazione commerciali di Reti d’agenzie immobiliari in franchising. In questo caso propone un’ apposita procedura veloce, per arbitrato rituale d’equità, generalmente, organizzata in tre sole udienze per la risoluzione delle possibili controversie che potrebbero insorgere fra un Franchisor o Affiliante ed un Franchisee o Affiliato.

DOMANDA: Esistono altre procedure veloci ?
RISPOSTA: S
ì. ArbitraX prevede un’ apposita procedura veloce, per arbitrato rituale d’equità, generalmente, organizzata in tre sole udienze, anche, per la risoluzione di controversie condominiali. Esiste, poi, una procedura, particolarmente economica, super veloce per arbitrato irrituale d’equità solo su documenti per le liti di importo contenuto non eccedente la soglia dei 25.000,00 euro.

DOMANDA: Perché ArbitraX propone modelli di Convenzioni Arbitrali a risposte multiple ?
RISPOSTA: Con una siffatta soluzione ArbitraX consente alle parti di “costruirsi” dialetticamente la Convenzione Arbitrale più idonea al caso concreto. E’ sufficiente rispondere per lo più con una semplice croce alle domande guidate per addivenire al risultato finale di una Convenzione Arbitrale davvero “su misura”. Naturalmente, in considerazione che alcuni termini sono tecnici e specialistici, se è la prima volta che ci si avvicina all’arbitrato il consiglio è di farsi assistere nella compilazione da un professionista di fiducia. In ogni caso la Segreteria Arbitrale è gratuitamente a disposizione per ogni chiarimento.

DOMANDA: Le parti pur rinviando al Regolamento ArbitraX Tribunale Arbitrale possono modificare le regole del procedimento arbitrale rispetto a quanto stabilito in detto Regolamento ?
RISPOSTA: S
ì. Il procedimento arbitrale, rituale o irrituale, è retto, in primo luogo, dalla regole che le parti si danno nella Convenzione arbitrale, solo in subordine dalle regole fissate dal Regolamento Arbitrax Tribunale Arbitrale e solo in ulteriore, subordine dalle regole fissate dal Tribunale Arbitrale, o se del caso, dal Collegio Arbitrale o dall’ Arbitro unico. In ogni caso, è fatta salva l’applicazione delle norme inderogabili applicabili al procedimento arbitrale ed in ogni caso, è attuato il principio del contraddittorio e della parità di trattamento delle parti.

DOMANDA: ArbitraX Istituto Arbitrale Immobiliare & Generale di Milano e delle Provincie Lombarde S.R.L. amministra procedure arbitrali aventi ad oggetti controversie c.d. “societarie”, cos
ì come definite nel D. Lgs. 17 Gennaio 2003, n. 5?
RISPOSTA: No. ArbitraX S.R.L. non amministra procedure arbitrali aventi ad oggetti controversie c.d. “societarie”, così come definite D. Lgs. 17 Gennaio 2003, n. 5.

DOMANDA: ArbitraX Istituto Arbitrale Immobiliare & Generale di Milano e delle Provincie Lombarde S.R.L. è iscritta nel Registro degli organismi deputati a gestire tentativi di conciliazione a norma dell’art. 38 del Decreto Legislativo 17 Gennaio 2003, n. 5?
RISPOSTA: No, perché al Registro degli organismi deputati a gestire tentativi di conciliazione cui si riferisce l’ art. 38 del Decreto Legislativo n. 5/2003,, istituito con Decreto del Ministero di Giustizia n. 222/2004, sono tenuti a iscriversi, come dice il nome, quegli Enti che svolgono tentativi di conciliazione extragiudiziaria in controversie che traggono origine da rapporti disponibili, relativi al rapporto sociale, insorgenti tra soci ovvero tra soci e società, ma ArbitraX Istituto Arbitrale Immobiliare & Generale di Milano e delle Provincie Lombarde S.R.L., come già detto, non si occupa di tali tipo di controversie ed, inoltre, presso di essa si svolgono solo procedimenti extragiudiziari aventi carattere contenzioso.

DOMANDA: Che differenza c’è tra Arbitrato e Conciliazione?
RISPOSTA: L' arbitrato è un procedimento di carattere contenzioso, che consente di risolvere in sede stragiudiziale le controversie insorte tra le parti. Nella conciliazione, invece, le parti, tentano di raggiungere un accordo, assistite da un conciliatore terzo e imparziale, prima che venga attivato un procedimento contenzioso, ordinario o stragiudiziale che sia.

DOMANDA: Il 5 Marzo 2010 la Gazzetta Ufficiale n. 53 ha pubblicato il Decreto Legislativo 4 Marzo 2010 n. 28, in attuazione dell’ articolo 60 della Legge 18 Giugno 2009, n. 69, in materia di mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali, quali cause concerne, cosa prevede e quando entra in vigore?
RISPOSTA: Il Decreto Legislativo 4 Marzo 2010 n. 28 prevede che chi intende esercitare in giudizio una azione che trae origine da una controversia in materia  di  condominio,  diritti  reali,  divisione, successioni  ereditarie,  patti  di  famiglia,  locazione,  comodato, affitto  di  aziende,  risarcimento   del   danno   derivante   dalla circolazione di veicoli e natanti, da  responsabilità'  medica  e  da diffamazione  con  il  mezzo  della  stampa  o  con  altro  mezzo  di pubblicità', contratti assicurativi, bancari e finanziari, e'  tenuto preliminarmente a esperire il procedimento di mediazione ai sensi del detto decreto. L' esperimento  del  procedimento  di  mediazione e' condizione di procedibilità' della    domanda giudiziale. E’ previsto che le disposizioni circa le condizioni di procedibilità della domanda giudiziaria e i rapporti con il processo acquistino efficacia decorsi dodici mesi dalla data di  entrata in vigore del decreto e che si applichino ai processi successivamente iniziati. Per
ò, come già anticipato in precedenza, il Decreto Legislativo 4 Marzo 2010 n. 28 che disciplina la mediazione, non si estende alle domande di arbitrato, ma solo riguarda le domande da rivolgersi al Giudice ordinario.

DOMANDA: Che cosa sono le formule prepagate d’ arbitrato rituale Flat All Inclusive che ArbitraX propone?
RISPOSTA: E’ un ulteriore modalità di accesso all’ arbitrato che ArbitraX propone per rendere davvero semplice ed alla portata di tutti il ricorso alla procedura arbitrale. Tali formule consistono nella sottoscrizione di una Convenzione Arbitrale ArbitraX, per Arbitrato amministrato rituale d’equità con Arbitro Unico, collegata ad un contratto di vendita o locazione immobiliare identificato o ad un Regolamento condominiale, che prevede il pagamento anticipato di una cifra fissa che forfettariamente comprende i costi spettanti all’ Istituzione Arbitrale e gli onorari dell’ Arbitro, cui le parti sarebbero tenute nel caso in cui un domani, insorgendo una o più controversie connesse a detto rapporto contrattuale, decidano di avviare una o più procedure arbitrali.

DOMANDA: Se ho capito bene, con l’innovativa formula All Inclusive, pagato un valore fisso e predeterminato con riferimento ad un contratto definito, le parti non sostengono altre spese per diritti di segreteria o onorari degli Arbitri, e ci
ò anche se si richiedono in tempi diversi più procedure arbitrali?
RISPOSTA: Corretto. Per ciascuna procedura arbitrale avviata le parti saranno solo tenute a pagare un diritto di registrazione di 125,00 euro oltre IVA, ma non sosterranno altre spese per onorari dell’Arbitro o per compensi e diritti di segreteria dell’ Istituzione che amministra il procedimento.

DOMANDA: E se, invece, pagata la cifra fissa richiesta il rapporto contrattuale collegato alla Convenzione Arbitrale si svolge e si conclude senza intoppi e, quindi, senza che si renda necessario alcun ricorso all’ arbitrato, mi viene rimborsato quanto pagato?
RISPOSTA: No. Le somme versate restano, comunque, definitivamente acquisite all’ Istituzione Arbitrale, indipendentemente dal fatto che le parti abbiano o non abbiano richiesto l’ uso di servizi arbitrali. Le formule All Inclusive prevedono il pagamento di importi fissi predefiniti, indipendentemente, dall’ avvio o meno di una o più successive procedure arbitrali, invece, con le formule tradizionali le parti rinviando nella Convenzione arbitrale al Regolamento per arbitrato amministrato ArbitraX Tribunale Arbitrale sostengono le spese relative solo ed esclusivamente se in relazione al contratto connesso sia, effettivamente, avviata una procedura arbitrale. Se non si richiede di far uso dei servizi arbitrali messi a disposizione dall’Istituzione Arbitrale, sottoscrivere una Convenzione arbitrale ArbitraX si presenta, assolutamente, gratuita e nulla è dovuto a nessun titolo.

DOMANDA: Per quali tipo di liti si possono sottoscrivere le formule prepagate d’ arbitrato rituale Flat All Inclusive che ArbitraX propone?
RISPOSTA: ArbitraX S.R.L. propone 3 formule a tariffa Flat All Inclusive:
• ArbitraX casa no problem per chi vende e compra casa
• ArbitraX affitto no problem per chi loca o prende in affitto una casa
• ArbitraX Condominio no problem per il Condominio

DOMANDA: Dove è possibile sottoscrivere le formule prepagate d’ arbitrato rituale Flat All Inclusive che ArbitraX propone?
RISPOSTA: Per sottoscrivere la formula d’ arbitrato a forfait All Inclusive di proprio interesse è sufficiente recarsi presso un’ Agenzia immobiliare o presso un Amministratore immobiliare convenzionato con i servizi ArbitraX Tribunale Arbitrale oppure contattare direttamente ArbitraX Istituto Arbitrale Immobiliare & Generale di Milano e delle Provincie Lombarde S.R.L., chiedendo l’ invio dei moduli di sottoscrizione al proprio indirizzo , oppure , semplicemente, collegarsi al sito
www.arbitrax.it e scaricare i relativi moduli.  

DOMANDA: Le formule prepagate d’ arbitrato rituale Flat All Inclusive che ArbitraX propone si possono sottoscrivere solo per contratti nuovi o anche per contratti già in essere?
RISPOSTA: E’ possibile sottoscrivere formule d’ arbitrato a forfait All Inclusive anche per contratti preliminari di compravendita immobiliare o di locazione immobiliare, già conclusi, pagando semplicemente il relativo corrispettivo. In questo caso, per
ò, la tariffa Flat si applica alle sole liti tra le parti che siano insorte successivamente alla sottoscrizione della Convenzione arbitrale e che traggano origine da motivi non conosciuti dalle parti al momento della stipula della clausola compromissoria. Diversamente, il procedimento arbitrale ha luogo, ugualmente, ma con applicazione delle Tariffe ordinarieArbitraX – Istituto Arbitrale Immobiliare & Generale di Milano e delle Provincie Lombarde S.R.L.,   è  un’ Istituzione arbitrale privata   attiva , con il marchio registrato , ArbitraX-Tribunale arbitrale,  su tutto il territorio nazionale , specializzata nell’ organizzazione ed amministrazione di procedure arbitrali aventi ad oggetto la risoluzione di controversie vertenti nel settore immobiliare (contratti preliminari di  compravendita, contratti di compravendita , contratti di locazione , rapporti condominiali ecc.).

arbitrato | amministrato | milano | compravendita | immobiliare | locazione | condominio |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

ARBITRAX PRESENTA LA PRIMA RETE IN FRANCHISING DI PROFESSIONISTI DELL’ ARBITRATO IMMOBILIARE


Intervista Sergio Alberti: un approfondimento sul mercato immobiliare di Dubai


Investire a Dubai, tutte le opportunità con Sergio Alberti Real Estate


INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA IN AULA CAMERA DELL’ONOREVOLE DEL MONACO SUL CASO DEI DUE MARÒ MASSIMILIANO LATORRE E SALVATORE GIRONE


Cerchi un modo sicuro per comprare o vendere casa?


BLOG IMMOBILIARE: UN NUOVO SPAZIO ON LINE INCENTRATO SUL MONDO DEGLI IMMOBILI


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

ARBITRAX PRESENTA LA PRIMA RETE IN FRANCHISING DI PROFESSIONISTI DELL’ ARBITRATO IMMOBILIARE

  Da oggi operatori del diritto  ( Avvocati e Notai) ,  professionisti economico-contabili ( Dottori commercialisti,  esperti contabili e Revisori dei conti) , professionisti del settore immobiliare ( Agenti immobiliari ed Amministratori immobiliari) , possono affiliarsi alla Rete di professionisti ArbitraX –Tribunale Arbitrale e diventare professionisti dell&r (continua)