Home > Cultura > Theatre&Wine: omaggio a Spartaco Compagnucci

Theatre&Wine: omaggio a Spartaco Compagnucci

scritto da: Daniele Aiello Belardinelli | segnala un abuso

Theatre&Wine: omaggio a Spartaco Compagnucci


Quando la vita diventa narrazione, quando la storia e la società confluiscono in una narrazione, può non bastare l’inchiostro di un libro per raccontarli. Serve il teatro, la voce e i gesti di attori che facciano rivivere momenti, emozioni e vicende: su questo pensiero nasce Theatre&Wine, che ripropone la formula della fortunata kermesse enoletteraria dell’Università Agraria di Tarquinia in una veste che ha per protagonisti non gli autori dei libri, ma le compagnie teatrali e la storia tarquiniese. Venerdì 25 ottobre – a partire dalle ore 18, presso la Sala Sacchetti della Società Tarquiniense d’Arte e Storia, a Tarquinia – la scena sarà tutta della Banda del Racconto di Viterbo (con in scena Pietro Benedetti, Alfonso Prota ed Antonello Ricci, con introduzione di Marco D’Aureli), con uno spettacolo dal titolo “Da buio a buio: il lavoro contadino dai tempi del feudalesimo e latifondo” che rende in veste teatrale i risultati delle ricerche storiche sulla vita contadina della Maremma e sulla riforma agraria. Il tutto, ruotando attorno ad una figura straordinaria della comunità tarquiniese: Spartaco Compagnucci, uomo che da quella Maremma è stato forgiato, che vi è cresciuto e che l’ha raccontata. Una serata che è, quindi, anche un omaggio a Checchibronzi, che ne sarà protagonista attivo, con la sua voce – incisa in un’intervista-testimonianza rilasciata alla Banda prima della sua scomparsa – che tornerà ad echeggiare nella sala di Arte e Storia. “Un momento sentito e fortemente voluto – spiega Alberto Blasi, assessore dell’Università Agraria di Tarquinia – per omaggiare non solo Spartaco, ma anche la storia di una comunità, quella tarquiniese, e le sue radici contadine”. Ad accompagnare in questo viaggio gli spettatori, anche il vino: quello della Tenuta Sant’Isidoro, che sarà servito in una improvvisata osteria che farà rivivere ai presenti l’ambientazione dello scorso secolo. Come di consueto, l’appuntamento con Theatre&Wine nasce dalla collaborazione dell’Università Agraria con la FISAR – Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori e l’Associazione Artistico Culturale La Lestra. L’ingresso è libero.

Tarquinia | teatro | Spartaco Compagnucci |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Bagnarol Wine Cocktail by Michele Piagno: un modo diverso per gustare le eccellenze friulane


Attraversamenti Multipli 2015


Fashion Food Wine Week Miami by Gigi Les Autres in occasione della Miami Swim Week


MILANO WINE WEEK 2018 - Debutta a ottobre a Milano la prima “settimana del vino”


RADICI DEL SUD 2018: I VINI DEL SUD ITALIA SEMPRE PIÙ INTERNAZIONALI


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Concerto di Natale “Suoni per il Mondo – 1MattonexBatouri”

Concerto di Natale “Suoni per il Mondo – 1MattonexBatouri”
Semi di Pace si prepara già a un Natale all’insegna della solidarietà. L’associazione, insieme alla Bonifazi Franchising Immobiliare, brucia i tempi e presenta il concerto Suoni per il Mondo – 1mattonexBatouri, in programma il 10 dicembre, alle ore 21, nello splendido duomo di Narni. Patrocinato dal Comune di Narni e dalla Diocesi di Terni-Narni-Amelia, il concerto vedrà esibirsi Cristiana Pegor (continua)

L’Accademia Tarquinia Musica firma una convezione con il CET di Mogol

L’Accademia Tarquinia Musica incontra il CET, il Centro Europeo di Toscolano, eccellenza della musica pop italiana fondata da Mogol (Giulio Rapetti). Il 27 gennaio la presidente dell’Istituzione musicale della città etrusca, Roberta Ranucci, e il presidente del CET, Mogol, hanno firmato la convenzione per attivare una collaborazione didattica. È la prima volta che il CET sigla un accordo con u (continua)

Gli etruschi a San Valentino

A San Valentino facciamoci sedurre dagli etruschi, con un itinerario tra le più belle tombe dipinte della necropoli di Tarquinia (VT). Il 14 febbraio, giorno degli innamorati, Artetruria dedicherà, alle coppie, una suggestiva visita alle tombe delle Pantere, del Barone, dei Tori, degli Auguri e Aninas (necropoli Secondi Archi e Scataglini). Scendendo negli ipogei i visitatori, grazie alle puntua (continua)

Quarta edizione della rassegna “Il Quartetto d’Archi”

Quarta edizione della rassegna “Il Quartetto d’Archi”
Con il concerto del Quartetto Delifico, il 31 gennaio (ore 17), si alzerà il sipario sulla quarta edizione della Rassegna “Il Quartetto d’Archi”, ideata e organizzata dalla Fondazione Etruria Mater, con la preziosa collaborazione della Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale e del Comune di Tarquinia. Quest’anno, oltre al Quartetto Delfico, suoneranno altri tre straordina (continua)

Tra Acropoli e Necropoli, il fascino dell’arte etrusca a Tarquinia

I pochi che avevano perso l’occasione di conoscere la Tarquinia (VT) degli Etruschi, per il ponte dell’Immacolata, avranno modo di rifarsi il 2 e 3 gennaio 2016, perché Artetruria riproporrà l’iniziativa che tanto successo ha avuto tra il 6 e l’8 dicembre. «Il grande riscontro avuto ci ha spinto a fare il “bis”. - sottolineano le guide dell’associazione - Così sarà di nuovo possibile percorrer (continua)