Home > News > Risarcimento dei danni spettanti al proprietario terzo trasportato

Risarcimento dei danni spettanti al proprietario terzo trasportato

scritto da: Risarcimentofacile | segnala un abuso


 Risarcimento danni, nel caso d’incidente stradale, in cui alla guida del veicolo vi è una persona che non è proprietaria del veicolo stesso. Come funziona, tempi e modalità per il risaricmento.

È del 30 Agosto 2013 la nuova sentenza della Corte di Cassazione, sezione civile, in cui si indica che l’assicuratore non può respingere il risarcimento di un danno, nel caso di incidente stradale, quando alla guida vi è una persona non proprietaria del veicolo, ovvero non titolare della polizza.

Anche per la Corte di Giustizia Europea, le norme comunitarie sull'assicurazione obbligatoria della responsabilità civile auto predominano sulle normative nazionali che escludono, l’obbligo dell’assicuratore di risarcire la vittima di un incidente stradale, qualora l’incidente sia stato causato da un conducente non coperto dalla polizza assicurativa e la vittima del sinistro, passeggero del veicolo, sia assicurata per la guida di tale veicolo e abbia dato a tale conducente il permesso di guidarlo.

Tale sentenza scaturisce da una serie infinita di casistiche, tra cui il caso di un incidente automobilistico, in cui perse la vita il giovane conducente.

Mentre, il passeggero, e proprietario del veicolo subisce gravissimi danni, restando invalido al 100 per cento e inabile al lavoro.

Così, il superstite pretende, dagli eredi del guidatore e dalla società assicuratrice del veicolo, il risarcimento dei danni subiti.

La compagnia di assicurazione si oppone al risarcimento, perché il superstite era anche proprietario del veicolo e, in quanto tale,  non potendo essere considerato terzo trasportato, non aveva diritto al risarcimento.

Inizialmente, il tribunale condanna l’assicurazione a pagare l’indennizzo al superstite, anche se il Tribunale d’Appello non essendo del medesimo avviso, nega il risarcimento.

Fino all’ultima sentenza, del 2013, appunto, che tutela il proprietario-terzo trasportato e il suo diritto umano inviolabile alla salute, con l’obbligo dell’assicuratore a risarcire i danni, anche nel caso in cui la vittima sia il proprietario, passeggero, perché in precedenza ha consentito ad altri di guidare il veicolo.

Finendo una curiosità. La vicenda è accaduta nel 1992 e dopo vent’anni ancora non si è chiusa.


Fonte notizia: http://www.risarcimento-danni.eu/risarcimento-danni-sinistro-stradale.html


risarcimento danni incidente stradale | risarcimento danni sinistri stradali | risarcimento danni terzo trasportato |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Risarcimento sinistro stradale: cessione del diritto


Pedone investito: quando si ha diritto al risarcimento danni.


Risarcimento Facile garantisce il giusto risarcimento per chi è stato vittima da errore medico.


Il risarcimento del danno nell'incidente stradale


Vuoi ottenere il giusto risarcimento danni in seguito ad un sinistro stradale?


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Pedone investito: quando si ha diritto al risarcimento danni.

In genere quando un pedone subisce dei danni in seguito ad un incidente stradale, il responsabile del danno è tenuto al risarcimento, specialmente se il malcapitato pedone investito camminava sulle strisce pedonali o sul marciapiede. Ecco come richiedere il risarcimento per danni subiti in caso d’investimento. Un pedone investito da un’automobile ormai è un fatto spiac (continua)

Come comportarsi in caso d’incidente stradale?

La dinamica di un incidente spiegata con un racconto dove Tu sei il protagonista. Questa guerra sulle strade, che in primis provoca 200.000 incidenti stradali ogni anno, è anche causa di danni a persone e cose che inevitabilmente, crea fortissimi contrasti tra chi ha subito il danno e deve ricevere il giusto risarcimento e chi ha provocato l'incidente e deve risarcire il da (continua)

Dati statistici sugli incidenti stradali, dove avvengono, in quale periodo dell'anno, chi sono i soggetti più colpiti

Dati statistici sugli incidenti stradali, dove avvengono, in quale periodo dell'anno, chi sono i soggetti più colpiti
  Quanti incidenti stradali avvengono ogni anno in Italia? Facendo fede al rapporto Istat-Aci 2010 sugli incidenti stradali avvenuti in Italia nel 2009, si sono verificati 215.405 sinistri stradali, che hanno causato oltre 300 mila infortuni e più di quattromila decessi. Questi dati ci fanno capire, chiaramente che ogni anno sulle strade si svolge una vera e propria g (continua)

Risarcimento Facile garantisce il giusto risarcimento per chi è stato vittima da errore medico.

Risarcimento Facile garantisce il giusto risarcimento per chi è stato vittima da errore medico.
 Dall’esperienza di un team di professionisti, nasce l’Associazione RISARCIMENTO FACILE, che opera su tutto il territorio italiano con l’intento di risolvere i problemi legati al risarcimento dei danni causati da malasanità. L’articolo 2043 del Codice Civile, infatti, obbliga al risarcimento dei danni chiunque arrechi, con fatto proprio o doloso, un danno &ld (continua)

Vuoi ottenere il giusto risarcimento danni in seguito ad un sinistro stradale?

Vuoi ottenere il giusto risarcimento danni in seguito ad un sinistro stradale?
 Dall’esperienza di un team di professionisti, nasce l’Associazione RISARCIMENTO FACILE, che opera su tutto il territorio italiano con l’intento di risolvere i problemi legati al risarcimento danni sinistro stradale, causati da incidenti stradali, infortuni sul lavoro, malasanità e tutto ciò che potrebbe arrecare del danno a persone o cose e che, quindi, sia pa (continua)