Home > Economia e Finanza > Intermediari assicurativi: pubblicato dall’Ivass il testo aggiornato sul regolamento n. 5/2006

Intermediari assicurativi: pubblicato dall’Ivass il testo aggiornato sul regolamento n. 5/2006

scritto da: Dekoo | segnala un abuso


 L’IVASS  l’istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni, prima denominato ISVAP  (istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e di Interesse Collettivo) al quale è succeduto in tutte le sue funzioni e competenze dal 1 gennaio 2013, ha pubblicato recentemente il testo aggiornato del regolamento n. 5 del 16 ottobre 2006 che disciplina l’attività degli intermediari assicurativi e riassicurativi.

Tale testo, è stato aggiornato con nuove disposizioni inerenti il regolamento da adottare per chi svolga o intende svolgere la professione di intermediario assicurativo.

Il nuovo regolamento informa sulle modalità di accesso all’attività di intermediazione assicurativa, indicando quali siano i requisiti richiesti e come fare domanda di iscrizione ai vari registri (A,B,C,D,E) sia per le persone fisiche che per le società.  Inoltre specifica quali sono i procedimenti di iscrizione, di cancellazione, di reinscrizione e passaggio ad altra sezione del registro RUI (Registro unico degli intermediari assicurativi  e riassicurativi).

Il RUI è l’albo che contiene i dati dei soggetti che svolgono l’attività di intermediazione assicurativa e riassicurativa sul territorio italiano, residenti o con sede legale in Italia. Solo gli iscritti a tale registro possono esercitare l’attività di intermediari, a tutela dei consumatori che possono consultare il RUI per verificare l’iscrizione dell’intermediario a cui si affidano.

Il RUI è suddiviso in cinque sezioni, a seconda della professione che si intende svolgere:

·         sezione A: è per gli agenti

·         sezione B: è dedicata ai mediatori

·         sezione C: è per i produttori diretti

·         sezione D: per le banche, gli intermediari finanziari, le Sim e Poste Italiane spa – Divisione servizi di bancoposta

·         sezione E: per gli addetti all’attività di intermediazione al di fuori dei locali dell’intermediario, iscritto nella sezione A, B o D, per il quale operano, inclusi i relativi dipendenti e/o collaboratori.

Per l’iscrizione ad ogni sezione sono previsti requisiti differenti. Per quanto concerne i requisiti delle persone fisiche per accedere alla sezione E del RUI, l’IVASS richiede:

·         godimento dei diritti civili

·         possesso dei requisiti di onorabilità

·         non essere iscritti al ruolo dei periti assicurativi

·         non essere pubblico dipendente con  rapporto di lavoro a tempo pieno  ovvero a tempo parziale quando superi  la metà dell’orario lavorativo a tempo pieno

·         conseguimento di una formazione professionale adeguato allo svolgimento dell’attività di intermediazione

I soggetti che intendono iscriversi al registro unico degli intermediari nella sezione E sono tenuti allo svolgimento di un corso di formazione chiamato “Corso 60 ore Iscrizione IVASS”,  il corso che fornisce al soggetto le conoscenze adeguate per svolgere l’attività di intermediazione assicurativa è erogato dalla LUISS BUSINESS SCHOOL su piattaforma e-learning.

Il corso ha una durata di 60 ore in formazione tracciata a distanza e prevede test di verifica intermedi delle conoscenze acquisite ed un test finale.

Il regolamento ricorda inoltre gli adempimenti annuali e gli obblighi di aggiornamento professionale ai quali sono tenuti ad attenersi gli intermediari assicurativi e riassicurativi.

Per il mantenimento dei requisiti e l’aggiornamento annuale professionale è previsto un'altra tipologia di corso definito “Corso 30 ore Aggiornamento IVASS” per tutti i soggetti che operano nell’intermediazione assicurativa, compresi Mediatori finanziari già iscritti nella sezione E del RUI. Anche questo corso è distribuito su piattaforma e-learning ed ha una durata di 30 ore in formazione tracciata a distanza con test di verifica delle conoscenze apprese.

Il testo aggiornato per intero del regolamento n. 5/2006 è disponibile sul sito dell’IVASS.

 


Fonte notizia: http://www.cpsconsulting.it/corsi-ivass/corso-60-ore-iscrizione-ivass


intermediazione assicurativa | corso iscrizione RUI | IVASS |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Truffe false assicurazioni: come difendersi dalle maxitruffe


Consultazione IVASS: come rispondono gli intermediari?


Il CRAL DEL COMUNE DI MILANO A SERVIZIO DEI BAMBINI


Rc auto, attenzione alla truffa: ecco il sito che spilla soldi


Droni, Europa e normative: tante novità


Cos'è il RUI? Le ultime novità


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Social Responsibility: il caso Start Napoli di Via Stadera

Si è tenuto a Napoli qualche settimana fa un importante convegno sull'etica e la responsabilità sociale d'impresa. Durante il convegno, si è discusso del cambiamento a cui stiamo assistendo negli ultimi anni, quello che riguarda la trasformazione nelle abitudini di consumo dei cittadini, i quali sono diventati molto più responsabili eticamente quando acquistano un bene (continua)

A chi è rivolto e quali sono gli obiettivi del MIAC: il nuovo Master in Intermediazione Assicurativa e Creditizia.

Inizierà a Roma, in settembre, il MIAC: Master in Intermediazione Assicurativa e Creditizia erogato dalla Luiss Business School in collaborazione con Cps Consulting. Il Master sarà rivolto a tutti gli intermediari del settore creditizio e assicurativo che intenderanno iscriversi ad un percorso di alta formazione per diventare professionisti del settore approfondendo competenze di mar (continua)

Le prossime sessioni dell’esame OAM per Agenti e Mediatori si svolgeranno a Roma il 31 marzo 2014

Per tutti gli Agenti in Attività finanziaria e i Mediatori creditizi che devono iscriversi negli elenchi dell’OAM, l’Organismo ha indetto le nuove sessioni per  lo svolgimento dell’esame, che si terranno il 31 marzo 2014 a Roma. Gli Agenti e i Mediatori dovranno presentarsi il 31 marzo 2014 a Roma, presso il Centro Convegni “Carte Geografiche”, a Via Napo (continua)

Prestiti 2014: le banche facilitano l’accesso al credito per famiglie ed imprese

Da un’indagine di mercato condotta su un campione di istituti di credito europei emergono notizie positive sul fronte sia delle erogazioni di finanziamenti a imprese e famiglie che sulle prospettive di ripresa dell’economia del continente. Seppur con ritmi disomogenei tra i diversi paesi, la ripresa dell’economia mondiale prosegue verso la giusta direzione. I prossimi mesi (continua)

Credito al Consumo, frena la contrazione delle erogazioni alle famiglie, segnali di ripresa per il 2014

L’11 Dicembre scorso a Milano si è svolto l’Osservatorio del Credito al dettaglio realizzato da Assofin, Crif e Prometeia.  Lo studio ha l’obiettivo di analizzare annualmente l’evoluzione dello scenario del Credito al consumo delle famiglie e delle imprese italiane, con uno sguardo anche al panorama internazionale. La 35esima edizione dell’Osservatorio h (continua)