Home > News > Analisi delle acque: la durezza

Analisi delle acque: la durezza

scritto da: M-ICT | segnala un abuso


 L’analisi acque Lecce deve essere effettuata da esperti del settore, pubblici o privati, in grado di agire utilizzando le giuste procedure e le tecnologie apposite, rilevando nei giusti punti di campionamento i valori delle fonti analizzate, confrontandoli con i parametri stabiliti dalla legge n°31/2001. Uno dei parametri di natura fisica esaminato è quello della durezza, attraverso la quale si analizza la quantità di calcio e magnesio presente nella soluzione acquosa analizzata. Tale parametro si articola a sua volta in tre sottocategorie: durezza totale, durezza temporanea, durezza permanente.

Con la durezza totale si misura la quantità di calcio e magnesio presente all’interno della soluzione e viene espressa in gradi francesi F (1°F = 10 mg/l CaCO3) o in gradi tedeschi D (1°D = 10,0 mg/l CaO). I valori indicati dalla legge, perché l’acqua esaminata sia conforme a quanto stabilito, sono compresi tra 15 e 50° F, ovvero tra 8 e 28° D.

Per durezza temporanea (o carbonatica) si intende la frazione di acqua che può essere separata dall’acqua attraverso una ebollizione controllata; il risultato, in tal caso, è che gli ioni calcio e magnesio si combinano con i carbonati disciolti, realizzando un composto non solubile. Ovviamente, il valore della durezza temporanea è direttamente dipendente dalla quantità di carbonati presenti nella soluzione.

La durezza permanente (o non carbonatica) è la frazione di durezza residua che permane in seguito all’operazione di ebollizione dell’acqua ed è dovuta alla presenza di anioni (ioni negativi) differenti dai bicarbonati presenti in acqua; tra di essi i principali sono solfati, nitrati, cloruri e fluoruri.

L’analisi acque Lecce pone particolare attenzione su questo aspetto, nonostante esso no abbia cause dirette sulla salute umana. La durezza dell’acqua, tuttavia, se difforme da quanto stabilito per legge, arreca seri danni strutturali alle tubature, danneggiandole nel corso del tempo. Acqua troppo dura (>30°F ovvero >17°D) favorisce il depositarsi di materiale calcareo sulle tubature; valori inferiori a quelli indicati invece (<10°F ovvero <4°D) corrodono i metalli delle tubature. in entrambi i casi, l’effetto a lungo termine è il conseguente inquinamento delle acque che vi scorrono all’interno.


Fonte notizia: http://www.ecolabsalento.it/


analisi chimiche ambientali Lecce | analisi rifiuti Lecce | analisi acque Lecce | analisi emissioni lecce | sicurezza luoghi di lavoro lecce | consulenza ambientale | analisi cosmetici | sicurezza alimentare |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Depuratori acqua di pozzo: le tipologie di strumenti


Il recupero delle acque reflue


Tecniche di trattamento e depurazione acque per uso civile ed industriale


La sicurezza dell’acqua che beviamo


L’acciaio antiusura come elemento ecologico


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

IN SALENTO CON LA CULTURA SI MANGIA

IN SALENTO CON LA CULTURA SI MANGIA
Il cinema di Edoardo Winspeare e lo sviluppo delle musiche nelle dance hall, la riscoperta della pizzica e personaggi come Pino Zimba e Uccio Aloisi, solo per nominarne un paio. La rinascita del Salento degli ultimi venti anni è stata rinascita prevalentemente culturale. La risposta più convinta e convincente a quanti hanno avuto a dire che “con la cultura non si mangia&rd (continua)

PERCHÉ VIAGGIAMO?

 Perché viaggiamo? Perché sentiamo il bisogno di andare al di là di ciò che sentiamo “casa nostra”? È solo curiosità o un reale bisogno che trascende l’individuo e abbraccia l’umanità intera? Una crociera in barca a vela in Croazia e una gita fuori porta a pochi km da casa si rifanno a una impalcatura di significati, emo (continua)

Consigli per la raccolta differenziata

 Consigli utili per effettuare lo smaltimento rifiuti Lecce correttamente e senza sprechi. Raccolta differenziata plastica per lo smaltimento rifiuti Lecce– Tra tutti i materiali che è possibile riciclare, la plastica è  tra quelli che maggiormente si prestano a un riciclo completo. Largo spazio quindi a bottiglie, buste della pasta, buste della spesa, flaconi (continua)

Il registro elettronico: un vantaggio per tutti

 Nonostante dal punto di vista legale si stenti a raggiungere un accordo univoco tra scuole e governo, il registro elettronico è una funzionalità che sempre più istituti hanno deciso di accogliere tra i propri servizi, imprimendo una svolta notevole a una realtà da sempre bollata di arretratezza e immobilità tecnologica. La legge 135/2012 aveva sancito l&rs (continua)

LA MISURAZIONE DEL PH

 Cosa bisogna fare per effettuare delle analisi acque Lecce? Innanzitutto controllare periodicamente la purezza dell'acqua è una necessità per la tutela della propria salute e per la protezione degli impianti idrici delle nostre abitazioni, soprattutto quando l'acqua proviene da un pozzo e non dall'acquedotto. Molto spesso non si riesce a trovare una rapida risposta alla doma (continua)