Home > Lavoro e Formazione > Valvole termostatiche termosifoni il rapporto tra qualità e comfort

Valvole termostatiche termosifoni il rapporto tra qualità e comfort

scritto da: Comunicatistampa13 | segnala un abuso


 Negli impianti di riscaldamento le valvole termostatiche vengono usate sui caloriferi (radiatori o termosifoni) per regolare il flusso d'acqua negli stessi, in base alla temperatura richiesta dall'ambiente, allo scopo di evitare sprechi e migliorare il comfort stabilizzando la temperatura a livelli diversi nei diversi locali a seconda delle necessità. L’installazione delle valvole termostatiche termosifoni consente una adeguata regolazione del calore in ogni stanza; in ogni radiatore viene sostituita la valvola manuale con una valvola termostatica che regola automaticamente l’afflusso di acqua in base alla temperatura che si è scelta, in questo modo si può decidere di deviare l’acqua calda in un’altra stanza o di diminuire complessivamente la portata d’acqua. Il risparmio energetico che si ottiene si aggira intorno al 10-20%.

Il compito delle valvole termostatiche termosifoni è , ad esempio in un motore a combustione interna con raffreddamento a liquido o per meglio dire indiretto, esattamente quello di portare in temperatura la singola unità termica (o anche più di una) nel minore lasso di tempo possibile, riducendo al minimo il quantitativo di calore asportato dal liquido, per via della sezione di passaggio ridotta. In caso di utilizzo in un circuito di raffreddamento, questa valvola è capace di modificare la sua posizione d'apertura, passando ad una posizione di chiusura, con temperature sotto la soglia d'intervento, per aprirsi gradualmente con l'aumento della temperatura sopra tale soglia, fino a permettere il passaggio completo del fluido giunto ad una temperatura ritenuta ottimale per l'impianto specifico. Il suo funzionamento è inverso (chiusura graduale all'aumentare della temperatura del fluido ed apertura in caso di diminuzione) nel caso di applicazione ad impianto di riscaldamento.
In Italia è richiesta l’installazione di valvole termostatiche termosifoni a bassa inerzia termica su ogni radiatore, questo permette di poter usufruire dell’ecobonus del 65% in caso di riqualificazione dell’impianto termico abbinata ad una caldaia a condensazione. Con il concetto di bassa inerzia termica si vuole intendere un tempo di risposta inferiore a 40 minuti. Le valvole termostatiche possono anche essere utilizzate nei chiudiporta; queste particolari sono formate da una vite in acciaio con la punta plastificata a forma conica che è sensibile alle temperature. Grazie a questa particolarità viene permessa una costante regolazione delle velocità in chiusura grazie alla regolazione  tra estate e inverno della valvola. Tali variazioni di velocità che potrebbero verificarsi tra inverno ed estate, possono essere attribuite alla diversa viscosità dell’olio che è contenuto all’interno dei chiudiporta. 
Il dubbio ora potrebbe essere, cosa succede al radiatore quando passa meno acqua? Molto semplicemente il radiatore inizierà il processo di raffreddamento nella parte bassa emanando meno calore e portando un risparmio energetico ed economico. Regolare le valvole termostatiche termosifoni è semplice, possiamo regolarle a nostro piacimento in base ad una scala graduata che si trova intorno alla manopola con dei numeri che vanno solitamente da 0 a 5. Questi numeri non corrispondono ad una temperatura specifica anche se si tiene in considerazione che il 3 corrisponde a circa 20° nella stanza.  
 

Valvole termostatiche termosifoni | valvola termostatica | termosifone | radiatori |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Installazione valvole termostatiche Milano: obbligarsi a risparmiare


Valvole termostatiche Monza informazioni sul benessere


VALVOLE TERMOSIFONI per essere più informati


Valvole termostatiche milano tutte le informazioni che ti servono


Valvole termostatiche sesto san Giovanni il meglio per te


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Ice Cream Brighton: How To Make The Real Gelato

At the beginning, there wasn’t the development of the modern refrigeration. Ice cream Brighton was, for this reason, just a sentence said for talk about a luxury reserved for very special occasions. Making it was laborious and quite difficult; ice was cut from lakes and mountains during the winter, after it was stored in holes in the ground or, if it was possible, in brick ice houses. It was (continua)

Ice cream Brighton: origins and importation, from Arabia to England

Ice cream Brighton: origins and importation, from Arabia to England
Ice cream. That’s the word of our interest. Everybody knows the tasty and the pleasure that this meal can give to you, but where the “gelato” comes from? And how he could extend in the world passing from Ice cream Italia to Ice cream Brighton? Ice cream is a frozen food, usually eaten as a snack or dessert. Is made from dairy products, the base of this meal is milk and cream, in (continua)

Offerte di lavoro personale operativo per aziende di ogni tipo

In un periodo di forte crisi economica, molti sono in cerca di lavoro. Da chi ha appena finito gli studi e sta cercando di entrare nel mondo del lavoro, a chi ha perso l’impiego, la forte disoccupazione presente nel nostro paese si contrappone alla grande richiesta pubblica, che spesso si trova a ricercare, anche disperatamente, offerte di lavoro. In molti ambiti lavorativi viene richiesta e (continua)

Logista Italia tutti i suoi compiti dall’antica Grecia ad oggi

Fin dai tempi dell’antica Atene, era presente una figura professionale: il logista. Egli si occupava dell’amministrazione cittadina in primis, inoltre era il magistrato che si occupava della revisione dei conti. Da ciò deriva il termine odierno logista Italia, che per un adattamento dal greco viene tradotto con “fare i conti”. Atene conduceva un sorteggio con il qual (continua)

Fiera Milano presente nel mondo per ogni mostra e fiera

Fiera Milano è un operatore fieristico italiano. Nell’esercizio 2010 ha ospitato circa ottanta manifestazioni fieristiche sia in Italia sia all’estero, presenti oltre 30.000 espositori che hanno occupato in totale più di 1,5 milioni di metri quadrati di superficie espositiva, con un affluenza di più di 5 milioni di visitatori. La società opera in quattro di (continua)