Home > Sviluppo sostenibile > Pannelli radianti Cadif: come avere il sole in casa

Pannelli radianti Cadif: come avere il sole in casa

scritto da: Layoutfra | segnala un abuso


Vividomotica propone l'installazione di un innovativo sistema di riscaldamento brevettato da Cadif, che sfrutta in modo efficiente l'energia elettrica e la converte in calore. Perché scegliere i pannelli radianti? Ecco tre buoni motivi: non disperdono verso l'alto il calore, deumidificano gli ambienti e non muovono polveri.

Sarebbe bello poter mettere da parte un po' del calore di questi giorni per quando fa freddo. Ma, in attesa una tecnologia che possa realizzare questo desiderio, Vividomotica propone subito un innovativo sistema di riscaldamento, che sfrutta in modo efficiente l'energia elettrica. Si tratta dei pannelli radianti elettrici ad irraggiamento prodotti da Cadif, che convertono l'energia elettrica in calore, per riscaldare gli ambienti domestici e di lavoro in modo omogeneo.

A differenza di sistemi di riscaldamento tradizionali, i pannelli radianti impiegano pochissimi minuti per arrivare a regime e da quel momento producono calore senza dispersione di energia. L'irraggiamento consente di riscaldare i corpi presenti in nell'ambiente e non l'aria, come invece avviene nel caso dei termosifoni, che tende a salire e quindi a scaldare zone che non sono indispensabili.

A tutti è capitato di essere in montagna in inverno e di stare al sole solo con il maglione, questo avviene perché, in assenza di vento, il sole ci riscalda direttamente anche se l'aria attorno a noi è fredda; il principio di funzionamento dei pannelli Cadif è lo stesso.

Grazie alla velocità con cui raggiungono la temperatura richiesta e la minima dispersione di calore, i pannelli Cadif permettono di ridurre sia i consumi energetici che eventuali sprechi.

Mettendo a confronto le soluzioni tradizionali a gas metano e il sistema Cadif, risulta che l'impiego di energia elettrica per il riscaldamento è assolutamente in linea con i sistemi che producono calore usando il gas metano, come risulta anche dalla certificazione energetica che è possibile scaricare dal sito di Cadif.
A questo si aggiungono i vantaggi legati all'impiego di una fonte rinnovabile e la riduzione dei rischi legati al metano, senza contare il comfort offerto dai pannelli radianti Cadif, che non muovono polveri e deumidificano gli ambienti.

Con i pannelli Cadif è un po' come avere il sole in casa.

Per maggiori informazioni su questi ed altri impianti installati da Vividomotica, come impianti domotici, di videosorveglianza, impianti elettrici di ultima generazione vi invitiamo a visitare il sito www.vividomotica.it


Contatti:
Layoutweb, Layout Advertising Group
Public Relation Department
Simona Bonati
E-mail: bonati@layoutweb.it
www.layoutweb.it


Fonte notizia: http://www.vividomotica.it


casa domotica | impianti domotici | risparmio energetico casa | impianti elettrici | sistemi allarme | sistemi di sicurezza | pannelli solari | pannelli radianti |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

I PANNELLI RADIANTI AD INFRAROSSI PER UN RISCALDAMENTO A BASSO CONSUMO: PEDANE RADIANTI


Lattonedil produce da oltre 50 anni pannelli isolanti termici e acustici per la tua casa


Pannelli solari termici: Viessmann consiglia come scegliere i migliori modelli per la tua casa, per risparmiare con l’energia del sole


La nuova gamma Rivit di rivetti e sistemi di fissaggio per pannelli solari fotovoltaici


Riscaldamento elettrico a pavimento Cadif: addio gas metano, benvenuto “calore diffuso”


Corsa al risparmio energetico con i Pannelli Solari a film sottile


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Box&Box "alla conquista" dell'Europa

La società del gruppo SO.GE.TRA S.r.l. ha aperto due nuove sedi: una in Austria e una in Germania proseguendo con successo l'espansione sul mercato tedesco.   Recentemente Box&Box parla anche tedesco. La società, specializzata nella vendita e nel noleggio di box prefabbricati e container marittimi, ha aperto due nuove filiali: una in Austria e l'altra in Germania. Si tratt (continua)

I Bee Hive incontrano i fans da “ci gusta!” a Milano

I Bee Hive incontrano i fans da “ci gusta!” a Milano
Il mitico gruppo del telefilm anni '80 “Love me Licia” incontrerà i fans sabato 4 giugno alle 21, presso lo store di via Formentini 9 (Milano, zona Brera). Gli appassionati non possono mancare: questa è l'unica occasione per conoscere da vicino Mirko, Satomi e tutti gli altri, prima del gran finale del Bee Hive Reunion Tour 2011. In attesa di gustare un frozen yogurt co (continua)

Food Exeprience Design: PreGel sponsor accademico del corso organizzato da POLI.Design

Food Exeprience Design: PreGel sponsor accademico del corso organizzato da POLI.Design
Nuova partecipazione dell'azienda ai progetti formativi organizzati dal Consorzio del Politecnico di Milano. Al termine delle lezioni, gli architetti e i progettisti hanno presentato sei concept per ridefinire l'immagine di un noto ristorante-pizzeria di New York Prosegue la partnership fra PreGel e POLI.Design, il Consorzio del Politecnico di Milano. Dopo aver partecipato come sponsor accademi (continua)

Lavapavimenti e spazzatrici Leader2000: “maghe” delle pulizie industriali

Lavapavimenti e spazzatrici Leader2000: “maghe” delle pulizie industriali
Se in casa aceto, sale e bicarbonato possono essere un'ottima soluzione contro unto, aloni e muffa, in campo professionale la risposta contro tutti i tipi di macchie sono i prodotti leader2000 Aceto, sale, bicarbonato: sono i maghi delle macchie per le pulizie domestiche. Questi “moschettieri” sgrassano, eliminano gli aloni lasciati sui mobili e fanno brillare i lavelli in ac (continua)

Box&Box al Bobadilla Feeling Club con il Supersonic Racing Team

Una serata fra glamour e sport quella organizzata dal team e dai suoi sponsor, in occasione della presentazione ufficiale della squadra che parteciperà al campionato mondiale Superbike. Insieme a olimpionici come Matteo Tagliariol e volti noti della tv, come Diego Conte e Simona Salvemini, si è applaudito il pilota Maxime Berger e tutto il team e, naturalmente, ballato fino a tarda n (continua)