Home > Altro > Le ville più belle di Bergamo

Le ville più belle di Bergamo

scritto da: Tekentstl | segnala un abuso


 Bergamo ha da sempre rappresentato un punto focale per quanto riguarda la costruzione di ville storiche in Bergamo. Si possono trovare ville in Bergamo basa e ville in Bergamo alta di qualsiasi epoca storica e diversi tipi di architettura,è proprio tale particolarità che rende Bergamo così elegante ed affascinante.

 
La diffusione della costruzione di ville patrizie a Bergamo ha origini remote. Dagli scavi e dai ritrovamenti effettuati si è scoperto un complesso impianto di ville in Bergamo della prima età imperiale.Dopo il passaggio dei barbari ed i periodi bui del Medioevo, Bergamo ritrovò una nuova dimensione di corte raffinata e di buon gusto nobiliare con la formazione di uve ville in Bergamo da parte dei grandi conti. 
 
Per tutto il Quattrocento ed il Cinquecento infatti si ritrova il piacere di costruire delle ville in Bergamo per i nobili locali, che amano potersi garantire una dimora in città che manifesti la loro potenza e la loro influenza. Di queste ville in Bergamo, solo pochi esempi si possono ammirare ancora oggi: un piccolo gioiello è costituito dalle ville in Bergamo alta, oltre ad altre ville private in Bergamo bassa. Per queste costruzioni, secondo il gusto dell'epoca, intervennero artisti non solo lombardi, ma anche veneti, liguri, piemontesi e toscani, questi ultimi particolarmente prediletti per le decorazioni ad affresco.
 
La successiva dominazione spagnola frenò un poco gli entusiasmi spensierati che avevano imperato durante l'umanesimo, favorendo comunque un certo sviluppo dell'architettura privata, quindi delle ville a Bergamo, ed incrementandola con la demolizione di edifici di precedenti epoche a favore di nuove ville in Bergamo.
 
Il secolo che però più di ogni altro vide la costruzione delle "ville in Bergamo" fu senz'altro il Settecento. Quando si diffuse il concetto di ville in Bergamo per il soggiorno estivo, quindi vennero costruite numerose ville a Bergamo per nobili provenienti da Roma, Venezia, Torino, Bologna e Napoli, che avevano a Bergamo la sede delle loro attività.
 
L'evoluzione industriale favorì una nuova epoca di crescita ed ampliamento delle bellezze architettoniche della città nel XIX, quindi un miglioramento delle ville in Bergamo, che cercarono di ridare a città bergamasca una nuova dimensione, anche impiantistica, visto che era una delle città più importanti della Lombardia.
 
Il Novecento fu l'ultima grande parentesi delle ville in Bergamo: con l'ingresso di Bergamo nel Regno d'Italia, essa era divenuta un centro industriale di fondamentale importanza per la nuova economia e soprattutto era divenuta uno dei punti nodali di scambio con l'Europa. A Bergamo si insediarono i borghesi, i nuovi nobili della seconda rivoluzione industriale, che cercarono di abbellirla, riportandola ad osservare le glorie del passato,costruendo nuove ville in Bergamo o ristrutturando ville in Bergamo già esistenti.
 
Nonostante lo straordinario patrimonio architettonico della città, va precisato che ciò che si può vedere tuttora, rappresenta in minima parte quanto creato in tutta la storia della città: la tradizionale propensione cittadina a costruire dopo aver abbattuto palazzi già esistenti, uniti ai bombardamenti dell'ultima guerra hanno ridotto notevolmente il patrimonio complessivo della città. Se resta visibile buona parte dell'architettura e urbanistica neoclassica, quasi nulla rimane delle numerose ville di Bergamo rinascimentali.
www.rizzetti.it
 

Fonte notizia: http://www.rizzetti.it/index.php?option=com_rpl&view=propertylisting&mod_id=196&type=listing&language=it-IT&sf196_selectlisting=5&Itemid=566&sf196_selectlocation3_id=141039


ville bergamo |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Come presentare la tua casa?


Immobili di lusso a Bergamo


Gli attici in Bergamo


Inferriate di sicurezza: solidità e bellezza di grate per porte e finestre per sentirsi più sicuri.


immobili a Bergamo


IMPORTANTE OPERAZIONE IMMOBILIARE A BERGAMO


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

i safers cosa sono e come funzionano

Negli ultimi anni, oltre all'evoluzione di nuovi sistemi di sicurezza come le etichette di sicurezza e le telecamere si sono sviluppati ì safers. Essi sono stati sempre più utilizzati dai negozi per ridurre sempre più i furti all'interno dei negozi. I saferes sono piccoli contenitori in plastica dentro ai quali vengono inseriti i vari prodotti. I safers permettono l'osserva (continua)

Come son cambiati i dispositivi antitaccheggio

I furti svolti con astuzia sono aumentati notevolmente negli ultimi anni ed il dispositivo antitaccheggio è divenuto un'arma necessaria, infatti ben il 78% delle differenze dell’inventario derivano dall’opera di taccheggiatori. Per tali motivi i commercianti hanno sempre più apprezzato i nuovi sistemi e tipi di dispositivo antitaccheggio immessi sul mercato. Nelle attivi (continua)

Etichette di Sicurezza

Esistono diversi tipi di etichette di sicurezza le quali possono difendere la nostra merce una volta spedita o esposta in negozio. Le principali etichette di sicurezza sono le seguenti: SM LABEL La SM Label (Security Microchip Label) è una nuova etichetta di sicurezza autoadesiva con Microchip integrato, che garantisce al 100% l’originalità del prodotto. L'etichetta di sic (continua)

SECURITY TAGS

There are different types of security tags which can defend our goods once mailed or displayed in the Shop . The main security tags are the following : SM LABEL The SM Label ( Label Security Microchip ) is a new security tags sticker Integrated with  microchip , which guarantees 100% originality of the product. The security tags SM Label is designed by combining special innovative techno (continua)

The hokks and it's utility

In recent years it has developed the idea of exhibitors. With the growth of shopping centers , shops and places where there is exposure of items. For these reasons , over the years have also developed ways to expose the objects , which have become vital to the plastic hooks through which you can show the various products . This exposure setting has created a market increasingly sophisticated an (continua)