Home > Turismo e Vacanze > PIZZIGHETTONE 1449: INTRIGO AL CASTELLO

PIZZIGHETTONE 1449: INTRIGO AL CASTELLO

articolo pubblicato da: In arce | segnala un abuso

PIZZIGHETTONE 1449: INTRIGO AL CASTELLO
Pizzighettone 1449:
intrigo al castello
 
 
La conquista di una piazzaforte grazie all’astuzia di un condottiero; un intrigo di politica, spionaggio, tradimenti, denaro e potere; un coinvolgente racconto by night su fatti e misfatti del tardo Medioevo e del primo Rinascimento.
 
È lo spettacolo Pizzighettone 1449: intrigo al castello: si svolgerà sabato 2 novembre 2019 (inizio alle ore 21:00) a Pizzighettone, cittadina della Bassa cremonese situata sulle sponde del fiume Adda nella pianura compresa fra Crema, Pavia, Lodi e Piacenza.
 
L’evento consiste in una narrazione storica: un racconto di vicende accadute secoli fa, ma che hanno forti legami con il presente.
 
In Pizzighettone 1449: intrigo al castello il protagonista è Francesco Sforza Visconti (1401-1466): figlio illegittimo del condottiero romagnolo Muzio Attendolo Sforza (1369-1424) e capitano di ventura egli stesso.
 
Un personaggio da romanzo: intelligente, acuto, calcolatore, abile in politica e sui campi di battaglia, amante delle donne, a tratti vanitoso e arrogante, molto ambizioso. Un personaggio che nonostante le origini non prestigiose riesce a conquistare la scena politica dell’Italia del XV secolo sfruttando le relazioni con i personaggi più potenti e influenti.
 
Primo fra tutti, il duca di Milano Filippo Maria Visconti (1392-1447) di cui sposa l’unica figlia Bianca Maria Visconti (1425-1468). La trattativa per le nozze, celebrate nel 1441, gli frutta Cremona e Pontremoli, il titolo di conte e il privilegio di portare il cognome visconteo.
 
Le mura di Pizzighettone, illuminate in parte con torce e fiaccole, saranno l’affascinante scenario in cui prenderà corpo il racconto delle azioni compiute da Francesco Sforza Visconti per raggiungere il suo obiettivo: diventare duca di Milano.
 
Narrerà queste vicende Davide, utilizzando gli esiti delle proprie ricerche condotte nel corso degli anni sul Ducato di Milano.
 
Ispirato al teatro di narrazione, il racconto di Davide ricostruisce la trama delle astuzie, dei sotterfugi, delle alleanze e dei tradimenti che portano Francesco Sforza Visconti a incontrare nella propria ascesa al potere il castellano di Pizzighettone, Antonio Crivelli.
 
Quest’ultimo è al comando della roccaforte sull’Adda per conto dell’Aurea Repubblica Ambrosiana di Milano, che si oppone al condottiero sforzesco. Nell’agosto 1449 Crivelli intuisce di poter cogliere un’opportunità di successo personale e offre a Francesco Sforza Visconti di negoziare la consegna del castello rivierasco.
 
Francesco accetta l’offerta e tramite suoi emissari inizia una trattativa (rischiosa e segreta) che si conclude con la cessione della fortezza a fronte di una ricchissima ricompensa in denaro e onori politici. Con un colpo di mano astutamente orchestrato, Pizzighettone passa sotto le insegne sforzesche aprendo così la strada alla fine della Repubblica Ambrosiana: pochi mesi più tardi Francesco Sforza Visconti diventa duca di Milano.
 
Porta Cremona, il Rivellino, la cerchia muraria, la Torre del Guado, i resti del Castello: un percorso suggestivo in cui saranno svelati al pubblico i retroscena di vicende che cambiarono le sorti della Lombardia.
 
Mura e fortificazioni attorno a cui si è svolta la vita di innumerevoli persone che hanno fatto la storia: soldati, contadini, castellani, mercanti, spie e personaggi celebri, come gli stessi Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti.
 
La narrazione di Davide non si limiterà alla cronistoria e alla biografia: ci saranno arte, cucina, cultura, curiosità, economia, politica, società e vita quotidiana. In più, Davide Tansini terrà uno stile di conduzione vivace, coinvolgente, brioso, a tratti ironico.
 
 
Lo spettacolo di narrazione storica con percorso guidato Pizzighettone 1449: intrigo al castello si svolge sabato 2 novembre 2019 a Pizzighettone (Cremona, Lombardia) presso la cerchia muraria (Piazza d’Armi). L’inizio è alle ore 21:00. Il ritrovo e la partenza sono presso l’Ufficio Informazioni del «Gruppo Volontari Mura» (Piazza d’Armi – lato mura). Il contributo richiesto per la partecipazione allo spettacolo è di 5 (riscosso dal «Gruppo Volontari Mura»). Non è richiesta la prenotazione. L’evento si tiene anche in caso di maltempo (il percorso si svolge in parte entro ambienti coperti). L’itinerario non è consigliabile per persone con disabilità motorie. L’evento non è una rievocazione storica con personaggi in costume e/o animali.
 
 
La manifestazione Pizzighettone 1449: intrigo al castello è ideata e condotta da Davide Tansini ed è organizzata dal «GVM». Lo spettacolo fa parte della serie itinerante «Racconti d’autunno 2019». L’evento non ha scopo di lucro: i contributi raccolti dal «GVM» in occasione dello spettacolo saranno devoluti esclusivamente al recupero e alla valorizzazione del patrimonio storico-architettonico di Pizzighettone. La paternità creativa dell’evento appartiene a Davide Tansini, che detiene ogni diritto su Pizzighettone 1449: intrigo al castello. La spiegazione fornita al pubblico durante lo spettacolo riguarda esclusivamente le ricerche condotte da Tansini stesso in ambito storico ed è presentata sotto forma di narrazione a tema. Per la preparazione e la conduzione dell’evento Davide Tansini opera gratuitamente in qualità di collaboratore esterno volontario del «Gruppo Volontari Mura». La data, l’orario e il luogo indicati possono subire variazioni e/o cancellazioni senza necessità né responsabilità di preavviso da parte del «Gruppo Volontari Mura» e/o di Davide Tansini. Per informazioni: telefono 349 2203693; Facebook www.facebook.com/pizzighettone1449; email eventi @ tansini.it; Web www.tansini.it/it/pizzighettone-1449-intrigo-al-castello.html.

 

Pizzighettone | castello | Cremona | Lombardia | spettacolo | spettacoli | eventi | evento | teatro | narrazione storica | storia | Medioevo | Rinascimento | Ducato di Milano | Repubblica di Venezia | arte | cultura | politica | Milano | spionaggio | Sforza | Visconti | Davide | Davide Tansini | T |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Pizzighettone 1449: intrigo al castello (scheda)


IL CASTELLO DI PIZZIGHETTONE


PIZZIGHETTONE 1500: GUERRE, SCANDALI, POTERE


PIZZIGHETTONE 1403: LA BATTAGLIA DIMENTICATA


TASSE, BALZELLI E TANTI GUAI


Pizzighettone fortezza del Ducato di Milano


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

FORME SFUGGENTI #41 – CASTELLO DI CANOSSA

FORME SFUGGENTI #41 – CASTELLO DI CANOSSA
Forme sfuggenti #41 Castello di Canossa     Il 28 e il 29 settembre 2019 a Canossa (Reggio nell’Emilia) si è tenuto il 41º appuntamento della serie itinerante «Forme sfuggenti», intitolato Castello di Canossa.   La rassegna è dedicata alle statue lignee create da Erminio Tansini: allestisce sets fotografici che scenarizzano temporaneament (continua)

FORME SFUGGENTI #40 – PONTE NAPOLEONE

FORME SFUGGENTI #40 – PONTE NAPOLEONE
Forme sfuggenti #40 Ponte Napoleone     Dall’11 al 13 settembre 2019 si è tenuta a Lodi (Lombardia) la 40ª tappa della rassegna itinerante «Forme sfuggenti», dal titolo Ponte Napoleone.   La serie è dedicata alle sculture lignee create da Erminio Tansini: predispone sets fotografici temporanei che scenarizzano le statue tansiniane in luog (continua)

FORME SFUGGENTI #37 – FORTEZZA DELLA BRUNELLA

FORME SFUGGENTI #37 – FORTEZZA DELLA BRUNELLA
Forme sfuggenti #37Fortezza della Brunella     L’11 e il 12 agosto 2019 si è svolto ad Aulla (Massa e Carrara – Toscana) il 37° appuntamento della serie itinerante «Forme sfuggenti», intitolato Fortezza della Brunella.   La rassegna è dedicata alle statue in legno create da Erminio Tansini: allestisce sets fotografici temporanei che s (continua)

FORME SFUGGENTI #39 – PALAIS PRINCIER

FORME SFUGGENTI #39 – PALAIS PRINCIER
Forme sfuggenti #39Palais Princier     Il 25 agosto 2019 si è svolto nel Principato di Monaco il 39º appuntamento della rassegna itinerante «Forme sfuggenti», intitolato Palais Princier.   La serie è dedicata alle sculture in legno create da Erminio Tansini: allestisce sets fotografici temporanei che ambientano le statue tansiniane in luoghi sceno (continua)

SENSAZIONI VISIVE

SENSAZIONI VISIVE
Sensazioni visive     La mostra fotografica Sensazioni visive si svolge a Lodi dal 17 al 28 settembre 2019.   Ospitata nel Palazzo San Filippo, l’esposizione è dedicata all’attività scultorea di Erminio Tansini.   Per la prima volta la città lombarda accoglie una personale del pittore e scultore che da anni concentra la propria ricerca ar (continua)