Home > Cibo e Alimentazione > Cioccolato fondente: perchè fa bene alla salute?

Cioccolato fondente: perchè fa bene alla salute?

articolo pubblicato da: viversano | segnala un abuso

Cioccolato fondente: perchè fa bene alla salute?

Il cioccolato, purchè sia fondente, regala notevoli benefici alla nostra salute.

L'ingrediente più salutare del cioccolato è il cacao; più cacao c’è, maggiori saranno le proprietà e i benefici del prodotto finale. 

 

Quando si sceglie un cioccolato è bene preferire quelli ad alto contenuto di cacao, almeno il 60%. 

Il cioccolato, infatti, contiene tante altre sostanze che non sono altrettanto benefiche come grassi e zuccheri.

Inoltre, recenti studi hanno dimostrato che il cioccolato perderebbe tutte le proprietà antiossidanti quando è accompagnato con il latte. 

Quali sono le proprietà benefiche del cioccolato?

Le principali proprietà del cioccolato fondente sono antiossidanti, riduce quindi l'invecchiamento cellulare e previene malattie degenerative.

 

Un'altra interessante proprietà del cioccolato fondente è quella di migliorare il sistema cardiovascolare. In particolare un flavonoide contenuto nel cioccolato fondente agisce sulle fibre muscolari del cuore, consentendo alle arterie di mantenersi flessibili e dilatate.

 

Infine, ricordiamo l'attività antidepressiva del cioccolato. Più nota delle due sopracitate questa proprietà è conferita dal contenuto di serotonina nel cioccolato. La serotonina è l'ormone responsabile del buon umore. Il cioccolato quindi è un buon antidepressivo naturale.

cioccolato | antiossidanti | antidepressivi |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Passione ChocolaThuile


CioccolaTÒ e Reggia di Venaria: una doppia seduzione


SIGEP 2017: BRAVO FESTEGGIA I 50 ANNI


Le confetture calabresi al cioccolato: perché di tanto in tanto un "peccatuccio di gola" è concesso!!


VICENZOVO: il Savoiardo per Eccellenza


Fabio Caponio, Badminton: il sogno è poter partecipare ai Giochi Olimpici


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Pomodoro: incredibili benefici per un ortaggio molto comune

Pomodoro: incredibili benefici per un ortaggio molto comune
I pomodori sono l'ortaggio più popolare sulle nostre tavole, soprattutto in estate quando i campi ne sono pieni e sono un elemento portante della dieta mediterranea.   I pomodori sono ricchi di acqua, carboidrati, proteine, fibre e grassi. Questo ortaggio è poco calorico: sviluppa circa 20 Kcal per 100 grammi.   Numerose sono anche le vitamine presenti nel pomodoro (continua)

Caduta dei capelli: 2 rimedi naturali per evitarla

Caduta dei capelli: 2 rimedi naturali per evitarla
La perdita dei capelli è un problema sempre più diffuso. Le cause, oltre ai fattori ereditari, sono una cattiva alimentazione, un uno spropositato di gel e altri composti chimici dannosi, lo stress, un fegato impuro e un abuso di farmaci. Fortunatamente però ci sono alcuni rimedi naturali per rinforzare il capello e prevenirne la caduta e di seguito ne elencheremo due.. &nbs (continua)

Argento colloidale: cos'è e come funziona?

Argento colloidale: cos'è e come funziona?
L'argento colloidale è conosciuto da secoli e utilizzato per le sue proprietà antibatteriche, antifungine e antivirali. Riesce a curare le infezioni dei bronchi, dell'apparato intestinale ed è un ottimo alleato per curare le malattie della pelle come dermatiti o psoriasi. In passato l'argento colloidale veniva utilizzato anche per fare i saponi e rimuovere brufoli, funghi, o (continua)

Carenza di ferro: come prevenirla nella dieta vegetariana

Carenza di ferro: come prevenirla nella dieta vegetariana
Molto spesso si sente dire che chi non mangia carne è a rischio di carenza di ferro. Innanzitutto è bene sapere che il ferro si trova nei cibi in due forme: eme e non eme. Il ferro eme è caratterizzato da una biodisponibilità molto più elevata del ferro non eme, ma si trova solo nella carne.  Il ferro non eme  per essere assorbito dall’organismo (continua)

Cistite: curarla con il mirtillo

Cistite: curarla con il mirtillo
All'origine della cistite c'è spesso un'infiammazione alle basse vie urinarie (vescica e uretra). Nella maggior parte dei casi l'origine è di natura batterica e i germi più coinvolti sono l'Escherichia coli e il Proteus. I principali sintomi della cistite sono: bruciore durante la minzione, bisogno di fare pipì molto spesso, pesantezza al basso ventre. Tra gli alimenti (continua)