Home > Economia e Finanza > Confesercenti contro i saldi anticipati

Confesercenti contro i saldi anticipati

articolo pubblicato da: vicky | segnala un abuso

Si avvicinano i saldi estivi ma sono molti i negozi che hanno deciso di anticipare le liquidazioni rispetto ai termini stabiliti per legge (ovvero sabato 5 luglio in tutta Italia). Secondo Confesercenti si tratta di concorrenza sleale e a farlo non sono le piccole attività locali, ma si tratta di grandi magazzini che cercano di raggirare le regole sulle vendite straordinarie, inviando sms alla clientela ed invitandoli ad acquistare la merce in questo periodo con sconti fino al 50%.

La legge in questo caso parla chiaro: non si possono organizzare vendite promozionali nei 30 giorni che precedono l'inizio dei saldi; dove trovano allora la scappatoia legale? Queste aziende propongono prezzi vantaggiosi inviando messaggi solo ai titolari di carte fedeltà, ma in realtà poi nei negozi non si trova nessuna indicazione sulle percentuali di sconto come prevede la legge e vengono esposti dei cartellini ingannevoli.

Azioni di questo tipo, oltre ad essere sleali dal punto di vista della concorrenza (nei confronti dei negozianti corretti che rispettano le regole), non fanno altro che alimentare una grande confusione nella clientela. Inoltre indeboliscono sempre di più la stagione delle svendite, provocando mancanza di credibilità in un processo commerciale come quello dei saldi che, se attuato nel modo giusto, permette soprattutto ai piccoli negozi di ottenere un discreto guadagno e liberarsi delle scorte di magazzino. Sono proprio quest'ultimi a farne le spese: in un periodo di crisi economica nel settore dell'abbigliamento, molti negozianti sono riusciti a risollevarsi proprio nei periodi dei saldi grazie a campagne pubblicitarie complete, efficaci, ben organizzate, ma soprattutto leali. Le aziende che adottano questi sistemi non fanno altro che confondere i clienti e penalizzare il settore.

liquidazioni | vendite straordinarie | campagne pubblicitarie complete |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

EVEHO GROUP SIGLA ACCORDO CON LA CONFESERCENTI PROVINCIALE DI FIRENZE


Sosteniamo locale: parte da Empoli il primo progetto finalizzato all'introduzione del Pos negli esercizi commerciali sprovvisti


Eveho presenta la 1° edizione di Export Day


1 Luglio al via i saldi estivi 2017


Saldi estivi: Advisato.it lancia la fotogallery interattiva Saldi Estivi 2015: Guida al Risparmio Sicuro


Le Confesercenti della Provincia di Napoli chiedono alla Camera di Commercio di Napoli maggior attenzione per il territorio Provinciale


 

Stesso autore

Ecco come aprire un pop up store

 Un pop-up store può essere un ottimo modo per aumentare il tuo business, sviluppare la consapevolezza del marchio e soddisfare i clienti. Spesso nascono dall'esigenza di rilanciare la propria attività sul mercato, ma si tratta di vere e proprie campagne pubblicitarie complete. Ecco qualche suggerimento se stai pensando di aprire un pop-up store nella tua città: 1. (continua)

La diffusione dei Temporary Shop

 P { margin-bottom: 0.21cm; }A:link {Negli ultimi anni, quando si parla di vendite straordinarie, sempre più spesso si fa riferimento ad un Temporary Shop: ma di cosa si tratta? Prada, Benetton e Nike sono solo alcuni tra i marchi più noti che hanno aperto di recente i propri Temporary Store. Nati alcuni anni fa in Gran Bretagna, dal 2005 hanno iniziato progressivamente a diffo (continua)

Aumento delle aste fallimentari

 P { margin-bottom: 0.21cm; }A:link { Con la crisi sempre più attività finiscono all'asta a causa dell’aumento dei pignoramenti ai privati o delle procedure fallimentari delle imprese. Infatti nel 2013, oltre alle migliaia di attività chiuse per fallimento, è stato raggiunto il record negativo anche nelle procedure giudiziarie (oltre il 50% in più risp (continua)

Come organizzare una vendita straordinaria

 Il concetto è simile a quello dei saldi: si tratta di una vendita promozionale, con merce a prezzi ribassati e limitata ad un certo periodo di tempo o fino ad esaurimento scorte. Ma come si organizzano le vendite straordinarie? In cosa si differenziano rispetto ai saldi? I saldi riguardano articoli di carattere stagionale e hanno una durata massima di 60 giorni, mentre le imprese co (continua)

Saldi tutto l'anno

 Novità nel settore delle vendite straordinarie: in Umbria il consiglio regionale ha approvato nuove regole e disposizioni nel settore del commercio nell'organizzazione di liquidazioni. Tra le novità più importanti che verranno apportate al settore ci sarà la possibilità per gli esercizi commerciali (non alimentari) di destinare, senza modificare la categori (continua)