Home > Esteri > Eredi Reali

Eredi Reali

scritto da: Coeconews | segnala un abuso

Eredi Reali


<p class="MsoNoSpacing" style="text-align: justify;">Nel mondo di oggi, frenetico e poco legato al ricordo del passato, alcuni Stati mantengono un governo che invece tramanda antiche tradizioni: la monarchia. È con la monarchia che una schiera di re e regine continuano a vivere e a succedersi nel corso degli anni.</p>
<p class="MsoNoSpacing" style="text-align: justify;">Ormai diventati un simbolo per i propri Stati, i sovrani riescono, chi più e chi meno, a mantenere un fascino senza tempo e a catturare l’attenzione di coloro che non sono nati con sangue blu.</p>
<p class="MsoNoSpacing" style="text-align: justify;">Quando poi da re e regine si comincia a parlare di “eredi al trono” il discorso si fa ancora più curioso ed intrigante: in questi anni infatti, molti degli anziani sovrani europei hanno lasciato il trono ai figli ora quarantenni, i quali a loro volta hanno bambini che saranno i futuri sovrani dei grandi regni dei genitori. Molti eredi al trono hanno oggi un’età che è inferiore al numero delle dita delle loro mani.</p>
<p class="MsoNoSpacing" style="text-align: justify;">L’ultimo erede al trono che ha fatto parlare di sé è stato il piccolo George del Regno Unito. A quasi un anno compiuto, è il terzo in linea di successione dopo il padre William e il nonno Carlo. Il Regno Unito, dopo lunghi decenni di reggenza femminile che vedono la regina Elisabetta II sovrana indiscussa, si prepara a ben tre generazioni di re. La regina, dal canto suo, è l’unica sovrana che ancora tiene ben stretto il trono, timorosa forse di lasciarlo al figlio Carlo. Le discutibili condotte sentimentali non hanno di certo giovato alla popolarità del principe sessantenne.</p>
<p class="MsoNoSpacing" style="text-align: justify;">Molte sono poi le piccole principesse eredi al trono di grandi regni europei. Tra qualche decennio molti stati monarchici che si vedono governati da re, avranno donne al comando.</p>
<p class="MsoNoSpacing" style="text-align: justify;">La più famosa in questi ultimi giorni è Leonor di Spagna: iI padre Felipe VI è appena diventato re di Spagna, dopo l’abdicazione di Juan Carlos I, ormai anziano e travolto da spiacevoli vicende giuridiche. Felipe sembra ora l’uomo giusto a risollevare le sorti del regno grazie anche a un buon consenso popolare. La figlia Leonor è la diretta erede al trono con i suoi 8 anni e un bellissimo visino dolce, contornato da capelli biondi e grandi occhi blu.</p>
<p class="MsoNoSpacing" style="text-align: justify;">Altra futura regina, meno famosa ma non meno importante nella geografia europea, è Elisabetta del Belgio, nata il 25 ottobre 2001, che succederà al padre Filippo, divenuto re nel luglio del 2013. A tredici anni appare una longilinea ragazzina bionda come tante, che non sembra ancora avvertire, fortunatamente, il peso di un regno sulle spalle.</p>
<p class="MsoNoSpacing" style="text-align: justify;">La più piccola futura regina in Europa è invece Estelle di Svezia, 2 anni da poco compiuti e seconda in linea di successione dopo la madre, la principessa di Vittoria di Svezia. Con l’abdicazione, in futuro, del re Carlo XVI Gustavo di Svezia, Vittoria ed Estelle guideranno la Svezia in anni di reggenza tutta al femminile.</p>
<p class="MsoNoSpacing" style="text-align: justify;">Svezia, Belgio e Spagna, stati europei che in passato fecero grande la storia, saranno governati da regine, così come lo saranno i Paesi Bassi: Caterina Amalia di Orange Nassau, nata il 7 dicembre 2003 è la legittima erede al trono dei Paesi Bassi dopo che la nonna, la regina Beatrice ha abdicato a favore del figlio Guglielmo Alessandro, re dal 30 aprile 2013. Con lei il regno tornerà governato da una donna.</p>
<p class="MsoNoSpacing" style="text-align: justify;">Da citare infine il piccolo ma lussuosissimo Principato di Monaco: Alberto II, succeduto all’amato Principe Ranieri, sembra che avrà il tanto aspettato erede dalla bella e algida moglie Charlene.</p>
<p class="MsoNoSpacing" style="text-align: justify;">Se così fosse Carolina di Monaco, sorella di Alberto e per ora prima in linea di successione fino alla nascita del nuovo erede, vedrebbe sfumare la possibilità di vedersi sul trono del principato, che lascerebbe poi al figlio primogenito, Andrea Casiraghi. Andrea Casiraghi, a sua volta, ha un figlio di due anni di nome Sacha: nome discutibile per l’erede al trono di uno dei più lussuosi Principati del Mondo.</p>
<p class="MsoNoSpacing" style="text-align: justify;">Dato che voci insistenti e comunicati reali vedono Charlene madre per fine anno, il rischio che un principato tutto pizzi e merletti come quello di Monaco abbia un principe reggente dal nome così poco francese sembra per ora quasi evitato.</p>
<p class="MsoNoSpacing" style="text-align: justify;"><i style="mso-bidi-font-style: normal; font-weight: bold;">Chiara Berardo</i></p>
<a href="http://www.comunicatorisumisura.it/">Comunicatori su Misura</a>


Fonte notizia: http://coeconews.comunicatorisumisura.it/eredi-reali/


Eredi Reali | Royal Baby | Svezia | Gran Bretagna | Spagna | Belgio | Principato di Monaco |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Eredi Baitelli: l’azienda familiare dal successo internazionale pronta ad accogliere la terza generazione


Testamento olografo, regole ed esempio per la compilazione


Kate è più comune – ed europea – di quello che si pensa: lo rivela uno studio


È in radio "Metalli Pesanti" della band toscana RHumornero


Assicurazioni vita, un intelligente investimento per il futuro


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

SoJuEn: educazione all'auto-imprenditorialità per i futuri Social Innovators

SoJuEn: educazione all'auto-imprenditorialità per i futuri Social Innovators
Sojuen è un progetto sociale dedicato ai giovani che offre un percorso incentrato sull'auto-imprenditorialità e sulla formazione di una nuova figura professionale: il Social Innavotor. Il corso si svolgerà presso il Quartiere Porto a Bologna a partire dal 26 Gennaio 2016. L'associazione Creativi108 ha lanciato un percorso di formazione in auto-imprenditorialità e citt (continua)

AMAZON PORTERÀ A CASA NOSTRA I PACCHI TRAMITE DRONI

Il progresso tecnologico è sempre in divenire, e questa volta un notevole passo in avanti spetta al mondo delle consegne; nel caso specifico al colosso Amazon. E’ di alcuni giorni fa la notizia che il sogno di Amazon potrebbe presto diventare realtà, infatti ha ricevuto una prima approvazione da parte della FAA (Federal Aviation Administration), di potere testare, per quanto riguarda il mercato (continua)

CIF9 APRE I BATTENTI: RESOCONTO DEL PRIMO WEEKEND

CIF9 APRE I BATTENTI: RESOCONTO DEL PRIMO WEEKEND
Prima giornata di grandi emozioni nel campionato di III Divisione, che si preannuncia sempre più interessante. Non sono mancate le sorprese, come la sconfitta degli Sharks Palermo a Catanzaro, dove gli Highlanders hanno meritato il successo grazie a una grande prova della difesa. 14-7 il punteggio finale. Difesa decisiva anche per i Blitz San Carlo, che superano gli Hammers grazie a un fumble nell (continua)

MARKETING: I SELFIE COME STRUMENTO D’ANALISI

MARKETING: I SELFIE COME STRUMENTO D’ANALISI
I celebri selfie che impazzano sui social network sono diventati ormai dei potenti strumenti di marketing, capaci di studiare a fondo i nostri gusti e proiettarci quindi su futuri consumi. Fino ad ora infatti le aziende si erano limitate ad analizzare serie di post pubblicati su Facebook o Twitter per cercare la strategia adatta al proprio target; ma oggi gli scenari sono in evoluzione e nascono n (continua)

TRA GAFFE E POLEMICHE HA INIZIO IL FESTIVAL DI SANREMO

TRA GAFFE E POLEMICHE HA INIZIO IL FESTIVAL DI SANREMO
Come da tradizione, ormai da diversi anni, il Festival di Sanremo non poteva non iniziare con una serie di gaffe che hanno fatto parlare e talvolta anche infuriare il mondo del web e della stampa. Seppur è sempre valida una celebre legge del marketing:”l’importante è fare parlare di sé”, sempre meglio che se ne parli in modo positivo se proprio si deve, e sempre con un certo decoro. A onor di c (continua)