Home > Turismo e Vacanze > Al centro di Roma romantica: l’Hotel Centrale di via Laurina

Al centro di Roma romantica: l’Hotel Centrale di via Laurina

scritto da: Redoffice3 | segnala un abuso

Al centro di Roma romantica: l’Hotel Centrale di via Laurina


Nel cuore di Roma si trova un piccolo hotel di grande fascino: Hotel Centrale, ad angolo con via del Corso e via del Babuino, a pochi metri da Piazza di Spagna, via Condotti e Piazza del Popolo, nell’atmosfera magica della città eterna

Essere a Roma, una delle città più belle del mondo, con una storia e una cultura millenaria che risale a 753 anni prima di Cristo, è già un privilegio. Trovarsi nel centro di questa capitale meravigliosa, nella sua atmosfera magica, è ciò che ogni turista sogna. Tutto questo è possibile pernottando all’Hotel Centrale Roma, un Tre stelle di categoria Superior situato a pochi passi dalla storia di Piazza del Popolo, dal lusso di via Condotti e dalla vitalità di via del Corso.

Soggiornare ad Hotel Centrale Roma significa infatti uscire dall’albergo ed essere immediatamente immersi nelle radici della cultura e nel romanticismo di questa città unica al mondo. L’albergo si trova infatti nel pieno centro di Roma, in una zona pedonale estremamente tranquilla ma è ad angolo con via del Corso e a pochi metri dagli itinerari turistici più interessanti della città, da quelli artistici alle vie dello shopping: qui vicino si trovano infatti Piazza di Spagna e via del Babuino. Non mancano, a una distanza di pochi passi, numerosi piccoli ristoranti tipici e trattorie in cui gustare la tipica cucina romana (e italiana).

Il sonno, ad Hotel Centrale Roma, è indisturbato perché via Laurina è molto silenziosa, sebbene in pieno centro. L’albergo è inoltre molto ben collegato: a pochi metri c’è il grande parcheggio di Villa Borghese per chi arriva a Roma in macchina. Per chi si muove con i mezzi, con qualche minuto a piedi si arriva alle fermate “Spagna” e “Flaminio” della Linea A della metropolitana, che consentono di raggiungere in poco tempo i monumenti simbolo di Roma come la Basilica di San Pietro, i Musei Vaticani, il Colosseo, i Fori Imperiali, piazza Navona e la Stazione Termini dove si può prendere un treno per arrivare comodamente e velocemente alle mete turistiche imprescindibili d’Italia come Firenze, Napoli e Pompei, anche con gite di un solo giorno.

Hotel Centrale Roma è inoltre situato in un palazzo del Settecento e, benché in pieno centro, ha prezzi accessibili. E’ il luogo più conveniente in cui stare per poter vedere Roma, la città dell’amore, della storia, delle emozioni e dello shopping, comparabile con le grandi capitali del mondo e in cui trascorrere ‘vacanze romane’ a 360 gradi.

http://www.hotelcentraleroma.it


Fonte notizia: http://www.hotelcentraleroma.it


hotel centrale | hotel centrale roma | hotel posizione centrale roma | hotel centro roma | hotel prezzi convenienti roma | accomodation roma | roma romantica | hotel via del corso | hotel via del Babuino | hotel piazza di spagna | hotel via condotti | hotel pia |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

La lista dei migliori hotel del mondo


Pernottare ad Hotel Centrale, nel cuore di Roma all’angolo con via Margutta, significa “vivere” il centro della città magica e da lì partire per le mete d’arte e di shopping


Fuga romantica alle Terme Tuhelj tra massaggi al cioccolato e calde coccole nell’hamam


Hotel Centrale Roma vince il Certificato di Eccellenza di TripAdvisor anche per il 2013


Italian Newbrow. Apocalittica


Il trend dei boutique hotel: tra design e fantasia


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Reagire alla crisi: una soluzione arriva dall’alta gioielleria d’arte

Reagire alla crisi: una soluzione arriva dall’alta gioielleria d’arte
Il "Grande Patto” proposto da #GabriellaRivalta è un vero e proprio nuovo paradigma che vede la cultura e la prassi della condivisione diventare driver di cambiamento nella pratica di tutti i giorni La Maison piemontese di gioielli d’arte, con a capo Gabriella Rivalta e il figlio Roberto, ha deciso di recuperare i rapporti che in questi momenti di crisi sanitaria e sistemica stanno subendo danni irreparabili nel tessuto sociale e relazionale dell’Italia. Ecco la proposta di #GabriellaRivalta: “si tratta di un rivoluzionario rapporto di collaborazione, un nuovo patto fiduciario fra produz (continua)

Diretta con “Da Gutenberg a Zuckerberg, che emozione!”, martedì 26 maggio 2020 dalle ore 14.30 alle 16

Diretta con “Da Gutenberg a Zuckerberg, che emozione!”, martedì 26 maggio 2020 dalle ore 14.30 alle 16
Le frontiere dell'editoria del terzo millennio ed i segreti per una strategia di content curation e storytelling efficace, fra tecnologia ed umanità Come riconoscere le nuove forme di editoria digitale che possono diventare modelli di business validi e replicabili? Come rendere la propria comunicazione multi-canale coerente ed efficace? Risponderà a queste ed altre domande un evento AISM - Associazione Italiana Sviluppo Marketing a cura di Emotional Marketing Lab e MIURA: dalla prima Bibbia sino a «Facebook Augmented Reality» passando per (continua)

La desiderabilità del segno a Milano: brand design, calligrafia e agopuntura urbana

La desiderabilità del segno a Milano: brand design, calligrafia e agopuntura urbana
“La desiderabilità del segno” è un concept a tre voci con Paolo Rossetti, Simonetta Ferrante e Matteo Pettinaroli, in cui è possibile immergersi in una ramificazione di segni, una texture di relazioni, una trama di gesti Designing Happiness a 100 anni da Bauhaus L’incontro “La desiderabilità del segno”, avvenuto nel centesimo annive (continua)

La desiderabilità del segno

La desiderabilità del segno
La desiderabilità del segno Un incontro tra arte, design e trasformazione urbana, a cento anni dall’esperienza Bauhaus con al centro la desiderabilità, motore che fa girare l'esistenza “La desiderabilità del segno”. Un incontro a tre voci, Paolo Rossetti, Matteo Pettinaroli, Simonetta Ferrante in cui è possibile immergersi in una ramificazione di segni, una texture di relazioni, una trama di ge (continua)

“Robots & Rinascimento”, l’intelligenza artificiale si connette con il patrimonio creativo italiano e la visione 4.0

“Robots & Rinascimento”, l’intelligenza artificiale si connette con il patrimonio creativo italiano e la visione 4.0
Il meeting svoltosi il 30 gennaio 2018 ha visto protagonista il robot NAO della Scuola di Robotica che ha interagito con gli ospiti. L’incontro, presentato da “LA LOGICA DEL FLUIRE. CHE MERCATO SAREMO” e “COPERNICO”, ha incluso gli interventi di Fiorella Operto, Fabrizio Bellavista e Stefano Lazzari e un saluto di benvenuto di Federico Lessio mentre Luisa Cozzi ha (continua)