Home > Economia e Finanza > Btp e assicurazioni: ecco perchè Fitch alza il rating del settore italiano

Btp e assicurazioni: ecco perchè Fitch alza il rating del settore italiano

articolo pubblicato da: seoguru | segnala un abuso

Btp e assicurazioni: ecco perchè Fitch alza il rating del settore italiano

Nonostante le recenti previsioni di arresto del Pil italiano (e non solo italiano), una tra le più importanti agenzie di rating come Fitch ha appena rivalutato in chiave positiva il suo giudizio sul settore assicurativo italiano.

Da 'negativo' a 'stabile'; giudizio che nell'attuale situazione di crisi finanziaria è molto più che una promozione, fra l'altro.

Anche se non si tratta di una revisione inaspettata del rating, nè tantomeno di previsioni particolarmente brillanti per quanto riguarda il settore sul mercato reale, settore che pure ha dimostrato di tenere meglio rispetto al 2013.

Il giudizio di Fitch è strettamente connesso con analisi di tipo finanziario che coinvolgono direttamente il rating dato dalla stessa agenzia ai buoni poliennali del Tesoro italiano, i Btp.

Già in aprile la stessa Fitch aveva alzato l'asticella del rating sui Btp italiani, quindi gli analisti più attenti potevano anticipare tale ricaduta positiva sul comparto assicurativo.

Questo perchè il settore assicurativo italiano, almeno nei suoi player più presenti, ha investito diversi miliardi di euro in Btp, ancorandosi nel medio-lungo periodo alle sorti finanziarie del debito pubblico del paese, come tradizione, si potrebbe dire senza malizia.

Ecco perchè in un periodo in cui lo spread dei Btp italiani sui Bund tedeschi è al minimo storico accade che la percezione di fiducia internazionale sul nostro comparto assicurativo si risolleva, proprio in virtù di questa ingente esposizione sui titoli di Stato italiani.

Ma non c'è solo questa logica finanziaria dietro la recente rivalutazione da parte di Fitch.

C'è soprattutto la tenuta di medio-periodo del settore non-vita, che rimane proficuo nonostante il calo endemico dei premi assicurativi e un andamento nelle richieste di rimborso non sempre positivo.

Ma in ultima analisi è il momento positivo delle assicurazioni sulla vita che incide positivamente, con un trend di aumento dei premi che non poteva non impattare sulla valutazione complessiva del settore.

Un buon momento per le compagnie assicurative italiane, nonostante la congiuntura internazionale e il sempre più evidente calo dei consumi che va interessando il mercato e la società italiana, sfiancata sotto i colpi della crisi.

Una salute che riposa sui tagli e sulle ristrutturazioni finanziarie esercitate da alcuni gruppi negli ultimi anni, gruppi che forse hanno fatto in tempo a consolidarsi per poter poi affrontare meglio il periodo attuale.

Sembra incredibile ma oggi, proprio nel momento più nero sotto il profilo economico-sociale, il legame con il debito pubblico sembra premiare le assicurazioni italiane, laddove per decenni una simile esposizione aveva sempre portato verso esiti del tutto opposti, ovviamente.

La rivalutazione di Fitch è senz'altro merito della tenuta relativa del settore nel suo complesso, insomma; che si vede uscire comunque rafforzato dal periodo di basso spread tra Btp italiani e Bund tedeschi, e si risolleva [forse!] approfittando della congiuntura.

assicurazioni |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Mutui: possibili aumenti per i futuri richiedenti se rimanesse alto lo spread Btp – Bund


Il rating di legalità a garanzia della professionalità con cui da anni opera Gico Systems


I consigli finanziari di AssoFidi.it per le Imprese


Siti per visualizzare le quotazioni btp semplicemente


Frederic Zorzi: “Oggi gli investitori preferiscono i corporate bond”. Terna, sotto la guida di Flavio Cattaneo, ne è un esempio di successo


Consigli per investire in btp oggi


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Conti deposito ancora migliori di BOT e fondi pensione

Conti deposito ancora migliori di BOT e fondi pensione
  Le scelte principali verso le quali i piccoli e grandi risparmiatori puntano maggiormente sono senza dubbio i conti deposito, i BOT e i fondi pensione. Secondo le recenti statistiche, l’anno appena trascorso ha visto ancora una volta protagonista indiscusso nell’ambito del risparmio il conto deposito, una scelta solida e sicura per chi desidera veder aumentare nel corso del tem (continua)

Come “leggere” il conto scalare

Come “leggere” il conto scalare
  Tutti i titolari di un conto corrente ricevono periodicamente un documento chiamato “estratto conto” relativo alle manovre eseguite e al credito aggiornato. Una delle parti più importanti di questo strumento a disposizione del correntista è proprio il cosiddetto “conto scalare”. Cerchiamo di comprendere di cosa si tratta e soprattutto come “legge (continua)

Il Fondo statale di garanzia per la casa: 650 milioni per incentivare i mutui immobiliari

Il Fondo statale di garanzia per la casa: 650 milioni per incentivare i mutui immobiliari
I direttori del Tesoro e dell'Abi hannno siglato il Protocollo d'intesa poer lo stanziamento del Fondo statale di garanzia per la casa, già previsto dalla scorsa estate ed ora finalmente arrivato sotto gli occhi degli interlocutori di mercato. La manovra in definitiva si accompagna alla perfezione con l'altra grande notizia estiva per quanto riguarda il settore dei mutui, ovvero il tagli (continua)

Le assicurazioni investono in innovazione

Le assicurazioni investono in innovazione
  Lo scorso giovedì 18 settembre si è tenuta a Milano, nella sede centrale dell’ANIA, la presentazione dei risultati ottenuti dalla ricerca “Osservatorio Innovazione Assicurativa”. Questa importante ricerca è stata realizzata da MarketLab, Marketing Research Strategy and Consulting Executive Education, una delle principali società che si occupa (continua)

Tasso zero, una formula che si diffonde anche tra le assicurazioni

Tasso zero, una formula che si diffonde anche tra le assicurazioni
  Diverse compagnie assicurative offrono ai propri clienti la possibilità di pagare l’RC Auto in più rate. Questo servizio può rivelarsi particolarmente utile soprattutto per chi deve assicurare più di un veicolo, o semplicemente per chi non voglia versare l’intera somma in un’unica soluzione. La rateizzazione della polizza assicurativa pu&ogra (continua)