Home > Cibo e Alimentazione > Brunello di Montalcino

Brunello di Montalcino

scritto da: Egolem | segnala un abuso

Brunello di Montalcino


Il Brunello di Montalcino è il fiore all'occhiello della produzione vitivinicola toscana; un nettare nel paradiso del bere, decantato come nessun altro e prodotto utilizzando un solo vitigno: il Sangiovese grosso.

Il disciplinare prevede che il Brunello di Montalcino provenga da vigneti adagiati sulle sole zone collinari del territorio comunale di Montalcno, e che quindi siano esclusi dalla tipologia Brunello i vini prodotti nelle aree di fondovalle: a nord-ovest il terreo è molto fertile e assume un aspetto collinare estremamente dolce, che si riflette in vini morbidi e profumati, mentre a sud la natura più aspra dà vita a vini più corposi, di maggiore concentrazione e con tenore alcolico superiore.

Il Brunello di Montalcino Pian delle Vigne di Marchesi Antinori viene prodotto in una tenuta con l'omonimo nome che si trova su una collina a soli 6 chilometri da Montalcino.

Di colore rosso rubino carico con riflessi aranciati, tendente al granato con l'invecchiamento, il Brunello ha un buquet intenso, persistente, ampio ed etereo, con sentori di sottobosco, legno aromatico, piccoli frutti, leggera vaniglia e confettura composita.

Il tenore alcolico monimo è di 12,5°. Straordinaria è la sua serbevolezza. L'invecchiamento obbligatorio è di 4 anni, di cui almeno 2 in legno, ai cui segue un affinamento minimo in bottiglia di 4 mesi.

Il disciplinare di produzione prevede comunque che sia immesso al consumo non prima di 5 anni dalla vendemmia. Servito a temperatura ambiente, il Brunello si abbina a carni rosse, selvaggina da penna e da pelo, con eventuale accompagnamento di fughi e tartufi, e formaggi a pasta dura stagionati. Elevato a DOCg nel 1980, esso è oggi tutelato dal Consorzio del vino Brunello di Montalcino, nato nel 1967 come libera associazione tra i produttori che oggi superano le 200 unità.

Brunello di Montalcino | Marchesi Antinori |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Brunello di Montalcino Madonna Nera 2008, 92 punti Wine Enthusiast al debutto


Vini Toscani di Qualità


BAROLO, BRUNELLO, AMARONE: COME SI È CONCLUSA LA STAGIONE 2015


Alla scoperta del vino rosso toscano


S DI SANREMO, MA ANCHE S DI SOSTENIBILITÀ: Gio Evan di scena a Sanremo sceglie gli abiti di Waxewul realizzati con gli esclusivi tessuti made in Italy BemBAZIN™ di Brunello, che uniscono i vivaci colori tipici dell’Afric


- Napoli, Un ricordo di Eduardo De Filippo.(Scritto da Antonio Castaldo)


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La saldatura laser

La saldatura laser
La saldatura laser consiste nello sfruttare una fonte di calore per fondere un metallo base ed unirlo con un metallo chimicamente compatibile chiamato metallo d'apporto. Le saldatrici laser utilizzano impulsi termici ad altissima densità di potenza.Il fascio di luce laser (Light Amplification by Stimulated Emission Radiation), è un fascio di luce coerente (con la stessa lunghezza d’onda) con una potenza molto concentrata.Al termine della scarica del fascio laser avviene l’istantaneo raffreddamento. Il calore generato è sostanzialmente limitato all’area di lavoro e (continua)

La piegatura della lamiera

La piegatura della lamiera
La piegatura della lamiera è un processo di lavorazione molto diffuso che nasconde delle difficoltà legate alla natura stessa del materiale impiegato. La piegatura della lamiera modifica in maniera permanente la struttura della lamiera, tuttavia non la rompe; a questo scopo, è indispensabile considerare il limite oltre il quale la lamiera non si deforma plasticamente, bensì si rompe.L’operazione di piegatura viene effettuata attraverso un punzone e una matrice che presenta, in negativo, la stessa forma del punzone.La piegatura delle lamiere è un (continua)

Punzonatrici

Punzonatrici
La punzonatura è una tecnica utilizzata nella lavorazione della lamiera che permette di imprimere un segno, o una forma, su una superficie mediante la pressione o la percussione di uno strumento detto punzone (dal latino “punctio”, pungere). Il primo esempio importante di punzonatura applicata all’arte pittorica si ha nell’affresco della Maestà di Simone Martini nel palazzo Pubblico di Siena (1315 circa). Questa tecnica veniva anticamente utilizzata nella lavorazione e decorazione di metalli e nella produzione di monete, poi anche per la dentellatura dei francobolli.Oggi viene utilizzata frequentemente in meccanica per lavorare le lam (continua)

Presse piagatrici per lamiera

Presse piagatrici per lamiera
La piegatura è un processo destinato a semplificare la deformazione di un pezzo in lamiera. Le presse piegatrici sono macchine utensili utilizzate per la piegatura a freddo di lamiere di vario spessore.Nell’industria meccanica, la piegatrice è una macchina per piegare lamiere e profilati metallici secondo superfici cilindriche (ma in tal caso è denominata calandra) o più spesso secondo diedri con spigolo arrotondato: per lamiere di piccolo spessore vengono impiegate quelle costituite da (continua)

Epilazione laser definitiva per uomo e donna

Sempre maggiore è negli ultimi anni l’importanza assunta dall’epilazione laser in strati sempre più ampi della popolazione, in parte per la grande pubblicità delle riviste e dei giornali, ma soprattutto in seguito alla grande diffusione delle tecnologie (Laser e Luce Pulsata ) che sono ormai presenti in molti centri estetici.Anche l’abbassamento dei prezzi di questi trattamenti al consumatore fina (continua)