Home > Musica > Quella vita respirata con coraggio: grande festa - concerto in onore di Francesco

Quella vita respirata con coraggio: grande festa - concerto in onore di Francesco

scritto da: Pictures | segnala un abuso

Quella vita respirata con coraggio: grande festa - concerto in onore di Francesco


 Mercoledì 24 settembre a partire dalle 19.00 nell’Auditorium del Centro di Riabilitazione Neapolisanit di Ottaviano (via Funari, 19) è in programma un grande concerto per festeggiare il diciassettesimo compleanno di Francesco, testimonial dell’Associazione l’Isola dei Girasoli, presieduta dal musicista Leonardo De Lorenzo (il nome L’Isola dei Girasoli si rifà al brano “Musica per Girasoli”, scritta da Leonardo per Francesco, come molti dei suoi pezzi composti negli ultimi 10 anni).

Un coinvolgente concerto che si traduce in un inno alla gioia di vivere alla forza ed alla tenacia. La forza e la tenacia sono quelle di Francesco che, come suggerisce il nome dell’associazione stessa, è un fiore fragile, dai petali delicati, ma allo stesso tempo forte e combattivo.

Infatti, Francesco si nutre della luce della vita e la insegue nonostante le difficoltà, così come i girasoli seguono sempre il sole anche quando si nasconde momentaneamente dietro le nuvole, per abbeverarsi alla sua fonte di energia.

Colpito ad appena 5 anni da una forma gravissima di cancro, il medulloblastoma, che gli ha portato via per sempre la possibilità di parlare e camminare, rendendolo tetraplegico, Francesco non si è arreso, ed ha  continuato la sua lotta per la vita con amore, una forza che si riversa  nella luce del suo sguardo limpido e del suo sorriso.

La festa sarà anche occasione per presentare in anteprima quattro dei sei brani tratti dall’audiolibro “Le favole dell’Isola dei  Girasoli” frutto del concorso lanciato dall’associazione nei mesi scorsi. Le favole vincitrici sono frutto del talento dei giovanissimi studenti del I e del II  circolo di San Giuseppe Vesuviano.

 I temi su cui i piccoli artisti sono stati chiamati a esprimere appieno la propria creatività, attraverso questo genere narrativo sono: l’ecologia, la malattia, la paura, la gioia, la famiglia, l’amicizia, il coraggio, la solidarietà, il messaggio positivo.

Uno strumento  per dar voce al mondo interiore ma anche al contesto di vita così come viene percepito e decodificato da chi, troppo spesso, è troppo debole per farsi ascoltare: i bambini, tra i più esposti a rischio di essere colpiti nel fisico da una malattia virulenta come il cancro.

Bambini che però con il loro coraggio e la loro voglia di vivere, uniti alla luminosità del loro sorriso, possono divenire un esempio per tutti.

Dai loro racconti, da cui oltre alla sofferenza si leva una luce di speranza, emerge il grido di una terra martoriata da abusi di ogni tipo, con in primo piano l’emergenza ambientale e di salute, ma troppo spesso ridotta al silenzio e costretta, o consenziente, nel chinare la testa.

Non a caso, l’associazione punta in particolar modo sulla valorizzazione delle potenzialità e delle capacità dei dei giovani e dei giovanissimi.

L’audiolibro verrà donato ai giovani  pazienti ricoverati in diversi reparti pediatrici e venduto ad una quota sociale attraverso vari canali per contribuire a finanziare il progetto “Musica in corsia”, il cui avvio è previsto per il 2015, un tour di miniconcerti che  hanno il loro presupposto nel riconoscimento del valore terapeutico della musica per il corpo e l’anima.

In questo modo, la musica si riconferma non solo una forma espressiva tra le più vive ed intense  che può “guarire”, ma anche un potente strumento di riscatto e valorizzazione territoriale.

Al concerto parteciperanno importanti artisti, che condividono questa visione della musica e del ruolo dell’arte in generale
 -
Carmen Vitiello Voce Solista
 - Luciano Ceriello Voce Narrante
 - Luciano Bellico Sax Soprano
 - Ivano Leva Pianoforte
 - Federico Luongo Chitarre
 - Sasà Brancaccio Basso
 - Ondanueve String Quartet
 - Andrea Esposito Violino
 - Paolo Sasso Violino
 - Luigi Tufano Viola
 - Marco Pescosolido Violoncello
 -
Living Word Gospel Project con Annita Vigilante

  - Valeria Frontone Autrice dei testi cantati e Direttore.

A fare da sfondo, impreziosendo la serata e  la location, un’opera del pittore e  scultore sangiuseppese Luigi Franzese, l’artista che dà voce all’ “entropia del Vesuvio, frutto di uno scambio di calore ed energie in grado di risvegliare le energie sopite ma sempre presenti nell’essere umano”.

E’ già partita la raccolta fondi per sostenere i progetti de L’Isola dei Girasoli.

Per fare una donazione: Associazione di promozione sociale e culturale L’isola dei girasoli, Via G. Di Luggo, 62, 80047 San Giuseppe Vesuviano (Na) C.D. 92045090633, IBAN IT20 K033 5901 6001 0000 0100 145

Per maggiori informazioni: Associazione L’Isola dei Girasoli: 328-8480859 leodelo@virgilio.it.

Addetto Stampa: Dr.ssa Tania Sabatino

Ph. 3205741842

E-mail: ufficiostampapictures@gmail.com

francesco | festa | concerto | vita | amore | vcoraggio | tenacia | favole | isola | girasoli | compleanno | raccolta | fondi | audiolibro | neapolisanit |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

-Brusciano: Da East Harlem New York gli Auguri per la Festa dei Gigli. (Scritto da Antonio Castaldo)


- Brusciano Festa dei Gigli in Onore di Sant’Antonio di Padova 144esima edizione nel segno della Fede e della Legalità. (Scritto da Antonio Castaldo)


Damigelle d'onore a buon mercato abiti - Equilibrio tra costi e di nozze COORDINAMENTO


BRUSCIANO VA VERSO UNA MEMORABILE 140ESIMA FESTA DEI GIGLI CON IL NUOVO REGOLAMENTO PRODOTTO DALL'ENTE FESTA E APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE. IL SINDACO GIOSY ROMANO ANNUNCIA IL GEMELLAGGIO ANTONIANO CON CAVA DE' TIRR


Energo Logistic: Francesco Pavolucci, siamo presenti su Logistica Management 2018


L’Itinerario delle Rocche nella provincia di Pesaro Urbino: viaggio tra i capolavori di Francesco di Giorgio Martini


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Un jazz da Invidia: al Lounge di Pompei l'International Organ Trio

Un jazz da Invidia: al Lounge di Pompei l'International Organ Trio
 Pompei - Metti un posto che è un concentrato di arte ed energia vitale come Pompei, sede di uno degli scavi archeologici più importanti al mondo e centro di fede e spiritualità tra i più attrattivi a livello di fedeli. Metti un lounge bar e ristorante come L’Invidia che, pur avendo il nome di uno dei peccati capitali, è un vero e proprio gioiello in (continua)

Scocca l'ora del Jazz con il trio d'assi de Paula - De Lorenzo - Busanca

Scocca l'ora del Jazz con il trio d'assi de Paula - De Lorenzo - Busanca
 Venerdì 26 settembre al New Around Midnight di Napoli (via Bonito, 32) scatta l’ora del grande jazz internazionale con Robertinho De Paula alla chitarra elettrica, Leonardo De Lorenzo alla batteria ed Alessio Busanca all’organ hammond. Un’alchimia di suoni in sapiente equilibrio armonico, che saprà coinvolgere gli spettatori, regalando grandi emozioni in musi (continua)

Waiting: il tempo della speranza e dell'attesa di Leonardo De Lorenzo al Festival umbro Jazzit

Waiting: il tempo della speranza e dell'attesa di Leonardo De Lorenzo al Festival umbro Jazzit
 E’ scattato il conto alla rovescia per la presentazione di Waiting, il nuovo disco del batterista partenopeo Leonardo De Lorenzo. Per questo ingresso ufficiale in società  l’occasione  prescelta è la Festa del Jazz, ossia il Jazzit Fest, organizzato da Luciano Vanni,  in programma venerdì  27, sabato  28 e domenica 29 giugno  (continua)

Promuovere la cultura: strategie di intervento per la terra dell'Isola dei Girasoli

Promuovere la cultura: strategie di intervento per la terra dell'Isola dei Girasoli
Venerdì 23 maggio alle ore 10.00 nella Sala Consiliare del Comune di San Giuseppe Vesuviano si svolgerà la conferenza – convegno: “Promuovere la cultura: Strategie d’intervento per la terra dell’Isola dei girasoli” un momento di riflessione sullo “stato di salute” del territorio di San Giuseppe Vesuviano (specchio della Campania) e dei suoi c (continua)

Museo del Sottosuolo: il grande jazz scende 25 metri sottoterra

Museo del Sottosuolo: il grande jazz scende  25 metri sottoterra
 Sabato 3 maggio alle ore 22.00 al Museo del Sottosuolo di Napoli (con ingresso da piazza Cavour, 140, www.ilmuseodelsottosuolo.com, info@ilmuseodelsottosuolo.com) è il momento di un incontro tra anime musicali. Quelle del jazz e del soul che trovano nelle viscere della terra partenopea un momento di intenso dialogo. Infatti saliranno sul palco Ameen Saleem al contrabbasso, Sullivan (continua)