Home > Pubblica amministrazione > MARIGLIANELLA IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE SU QUESTIONE GORI REPLICA AL CONSIGLIERE MATTIELLO.

MARIGLIANELLA IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE SU QUESTIONE GORI REPLICA AL CONSIGLIERE MATTIELLO.

articolo pubblicato da: TonySpeaker | segnala un abuso

MARIGLIANELLA IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE SU QUESTIONE GORI REPLICA AL CONSIGLIERE MATTIELLO.
A proposito delle accuse della consigliera Mattiello sulla questione della convocazione di un consiglio comunale sul tema delle bollette pregresse Gori. Le dichiarazioni sulla questione Gori rilasciate dalla consigliera comunale Mattiello e apparse nei giorni scorsi su alcune testate on line (“Marigliano.net” e “L’altra Mariglianella”), così come la lettera aperta che i signori redattori del sito web “L’altra Mariglianella” hanno voluto cordialmente “recapitarmi”, consigliandomi tra l’altro di dimettermi dalla carica di Presidente del Consiglio comunale di Mariglianella, mi inducono ad una replica quanto mai opportuna e necessaria. Innanzitutto desidero ringraziare di vero cuore i signori redattori de “L’altra Mariglianella”, giornalisti professionisti e novelli consiglieri (nel senso che elargiscono consigli disinteressati), oltre che avventati distributori di patenti di legittimità politica. Farebbero meglio, i signori redattori de “L’altra Mariglianella”, se non prendessero per oro colato tutto ciò che esce dalla bocca della consigliera Mattiello, perché la parola della Mattiello, la quale pare sia parte integrante della redazione de “L’altra Mariglianella”, benché fonte autorevole, non rappresenta certo il Verbo. Farebbero bene, i signori redattori de “L’altra Mariglianella”, se riscontrassero e verificassero le notizie prim’ancora di pubblicarle, perché solo in tal modo è possibile dare notizie fondate e non distorte o parziali; farebbero bene, i signori redattori de “L’altra Mariglianella”, se si documentassero adeguatamente, prima di dare una notizia in pasto ai lettori, perché solo documentandosi è possibile fare informazione, un’informazione seria, corretta e giusta, e non disinformare sistematicamente per il solo gusto di sostenere la propria beniamina. Farebbero bene, i signori redattori de “L’altra Mariglainella”, se ospitassero, sulle proprie colonne e con la medesima visibilità, la replica di chi è stato tirato in ballo con una serie di accuse, per una sorta di par condicio e per una questione di giusta e corretta informazione, perché il confronto è, o dovrebbe essere, il fondamento stesso della libertà di informazione. Farebbero bene, i signori redattori de “L’altra Mariglianella”, se non dispensassero consigli non richiesti e se non distribuissero patenti di legittimità politica, sulla cui validità, francamente, ci sarebbe molto da eccepire. A questo punto desidero dare io un consiglio ai signori redattori de “L’altra Mariglianella”: leggetevi il Regolamento Comunale. In materia di convocazione del consiglio comunale, il Regolamento, al comma 4 dell’ Art. 17 Capo IV, prescrive: “Il presidente è tenuto a riunire il consiglio in un termine non superiore a 20 giorni, quando lo richieda un quinto dei consiglieri, inserendo all’ordine del giorno le questioni richieste”. Con l’approssimarsi del Natale, chiederò a Babbo Natale di regalarvi una copia del Regolamento Comunale, oppure provvederò io, personalmente. E mi raccomando: leggetelo! Così, potrete finalmente spiegare e far capire alla vostra beniamina, dott.ssa Mattiello, che il Presidente, da Regolamento, è obbligato a convocare il consiglio comunale qualora un quinto dei consiglieri ne faccia richiesta. Un quinto dei consiglieri, vale a dire, rapportandoci al nostro consesso e alla sua composizione, tre consiglieri comunali. Dunque, se la Mattiello e altri due consiglieri avessero firmato la richiesta di convocazione di un consiglio comunale con all’ordine del giorno la questione delle bollette Gori, in qualità di Presidente avrei convocato il consiglio comunale. La consigliera Mattiello, purtroppo, nei cinque anni di opposizione politica, non ha avuto ancora il tempo di sfogliare il Regolamento Comunale. Le interviste della Mattiello sulla vicenda Gori denotano una condotta politica ignorante (nel senso letterale del termine: che ignora) e scorretta. Ignorante, perché ignora il Regolamento Comunale; scorretta, perché nella mia replica (Prot. N. 10797 del 28/10/2014, della quale allego copia) alla sua richiesta di convocazione del consiglio comunale si faceva un chiaro e preciso riferimento al comma 4 dell’Art. 17 Capo IV del Regolamento Comunale, ma la Mattiello, nelle dichiarazioni rilasciate alla stampa (in particolare alla testata on line “Marigliano.net”) ha deliberatamente e scorrettamente ignorato questo passaggio tecnico per il solo gusto di fare una bassa e meschina propaganda politica, attaccandomi in questo modo: “Secondo il presidente del Consiglio Rocco Ruggiero, il Consiglio Comunale non va fatto, perché l'Amministrazione comunale, ha già provveduto ad informare la cittadinanza con manifesti che titolavano: ‘L'Amministrazione Comunale al fianco dei cittadini contro la GORI’”. Ad onor del vero, la consigliera Mattiello non è nuova a queste perle di condotta politica, perché molto spesso, nella Conferenza dei Capigruppo che precede ogni consiglio comunale, dice, afferma e sostiene cose che puntualmente contraddice, smentisce e si rimangia in consiglio comunale: insomma, predica bene e razzola male. E tutto questo per strappare qualche facile applauso. E pensare che la Mattiello non ha nemmeno i numeri sufficienti per presenziare alla Conferenza dei Capigruppo, e la sua partecipazione è consentita solo e soltanto in virtù di una deroga, diciamo pure una gentile concessione politica. Ora pare addirittura che la Mattiello abbia intenzione, sempre sulla questione della richiesta di convocazione di un consiglio comunale sul tema Gori, di organizzare una raccolta di firme, una petizione popolare, per chiedere la convocazione del consiglio comunale. Per favore, qualcuno le spieghi che non occorre una simile mobilitazione generale, non occorre una raccolta di firme. Ne bastano sole tre, di firme: la sua e quella di altri due consiglieri comunali. Il Presidente del Consiglio Comunale Rocco Ruggiero COMUNICATO STAMPA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI MARIGLIANELLA NA

Consumi idrici |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

MARIGLIANELLA AMMINISTRAZIONE COMUNALE CHIARIMENTI SULLA GORI IN RISPOSTA AL CONSIGLIERE MATTIELLO.


MARIGLIANELLA IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE ROCCO RUGGIERO: "ANDREA AMERICA FA HARAKIRI"


Brusciano grida “No alla camorra!”. Consiglio Comunale Straordinario, Sindaco Montanile, Istituzioni, Stato, Chiesa e Cittadini in unità di intenti. (Scritto da Antonio Castaldo)


-Marigliano - Mariglianella: Svolto Tavolo Tecnico sulla questione “Agrimonda”.


- Campania Palcoscenico del 4° Gran Premio Teatro Amatoriale FITA Stagione artistica 2018. (Inoltrato da Antonio Castaldo)


MARIGLIANELLA ELETTO IL PRESIDENTE DEL FORUM COMUNALE DEI GIOVANI


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Brusciano Grande partecipazione alla Solennità di Sant’Antonio di Padova con il Vescovo S. E. Mons. Marino. (Scritto da Antonio Castaldo)

Brusciano Grande partecipazione alla Solennità di Sant’Antonio di Padova con il Vescovo S. E. Mons. Marino.  (Scritto da Antonio Castaldo)
 A Brusciano, giovedì 13 giugno 2019, c’è stata una grande partecipazione alla Messa Solenne, celebrata dal Vescovo, S. E. Mons. Franceso Marino, ed alla Processione di Sant’Antonio di Padova promossa dalla Comunità Interparrocchiale guidata dal Parroco Don Salvatore Purcaro. Nel saluto di accoglienza sull’Altare della Chiesa S. Maria delle Grazie, per (continua)

Saviano: Seminario sull’Anticorruzione in Memoria di Andrea Ciccone con Raffaele Cantone ANAC. (Scritto da A. Castaldo

Saviano: Seminario sull’Anticorruzione in Memoria di Andrea Ciccone con Raffaele Cantone ANAC. (Scritto da A. Castaldo
Presso la Casa Comunale di Saviano, nell’Aula Consiliare, verrà svolto, venerdì 14 giugno 2019, con inizio alle ore 10.00, la Giornata di studio sulla “Lotta alla corruzione tra prevenzione e repressione” dedicata alla figura dello scomparso segretario regionale Campania dell’Unione Nazionale Segretari Comunali e Provinciali, Andrea Ciccone, gi&agrav (continua)

-Brusciano Consiglio Comunale con Maggioranza compatta su Rendiconto 2018 e Inventario dei Beni. (Scritto da Antonio Castaldo)

-Brusciano Consiglio Comunale con Maggioranza compatta su Rendiconto 2018 e Inventario dei Beni.                                          (Scritto da Antonio Castaldo)
  Un sindaco che cade e si rialza, che sfida la sorte ed i buoni consigli dei medici, dopo l’infortunio casalingo patito nei giorni scorsi, aggiunge un tocco melodrammatico alla storia amministrativa del Comune di Brusciano sotto la guida dell’Avvocato Giuseppe Montanile eletto un anno fa vincendo al ballottaggio la sfida con il Giudice Dott. Carminantonio Esposito.  Nell&rs (continua)

- Brusciano: Verso la Celebrazione Solenne di Sant’Antonio di Padova con il Vescovo Sua Ecc. Marino. (Scritto da Antonio Castaldo)

- Brusciano: Verso la Celebrazione Solenne di Sant’Antonio di Padova con il Vescovo Sua Ecc. Marino. (Scritto da Antonio Castaldo)
La Comunità interparrocchiale di Brusciano si appresta alla Celebrazione Solenne di Sant’Antonio di Padova. Martedì 11 Giugno è terminata la “Peregrinatio Antoniana” a Brusciano promossa dall’intraprendente Parroco Don Salvatore il quale ha espresso il suo ringraziamento a tutta la Comunità, alle famiglie ed ai fedeli per la sentita e numerosa pa (continua)

-Brusciano: Il poeta Emanuele Cerullo con “Il Ventre di Scampia” ospite dell’Associazione “Pensammece Mò”. (Scritto da Antonio Castaldo)

-Brusciano: Il poeta Emanuele Cerullo con “Il Ventre di Scampia” ospite dell’Associazione “Pensammece Mò”. (Scritto da Antonio Castaldo)
A Napoli, metropoli del Terzo Millennio, fra la “Camorra”, quella della cronaca nera, e la “Gomorra”, quella della rappresentazione cinetelevisiva, emerge la voce resistenziale del poeta Emanuele Cerullo, il quale denuncia malessere, rivendica spazi di libertà, afferma una rinnovata soggettività e reclama normalità del vivere nella indipendente espr (continua)