Home > News > La normativa sull’autotrasporto fa chiarezza sulla gestione dei pallet

La normativa sull’autotrasporto fa chiarezza sulla gestione dei pallet

scritto da: Soundpr | segnala un abuso


Nessun obbligo da parte del vettore di gestire gli imballaggi nelle attività di trasporto; esercizio dell’attività di commercio delle unità di movimentazione subordinato al possesso di una apposita licenza; richiamo al rispetto della normativa comunitaria e nazionale in merito all’igiene e alla salute pubblica. Questi gli aspetti contenuti nel pacchetto di norme sull’autotrasporto diventato legge lo scorso 4 agosto che regolamentano l’utilizzo dei pallet, i bancali utilizzati per movimentare le merci.

In particolare, la normativa prevede che al termine del viaggio, il vettore che ha trasportato merce imballata o stivata su apposite unità di movimentazione non ha alcun obbligo relativo alla gestione e alla restituzione di tali unità utilizzate durante il trasporto.
Inoltre, il possesso di una apposita licenza rilasciata dalla questura competente per l’esercizio dell’attività di movimentazione del pallet e gli adempimenti al quale è soggetto il titolate di tale licenza, pongono un freno all’attività illecita di riciclo e contraffazione dei bancali praticata da soggetti non autorizzati.

“L’accordo siglato con il Governo contiene importanti provvedimenti per la competitività  dell’autotrasporto – commenta Giuseppina Della Pepa, Segretario Generale di ANITA. Sul versante dei bancali si registra finalmente un cambiamento di rotta che mira a garantire maggiore trasparenza nella pratica d’interscambio tra vettori e committenti e al tempo stesso a contrastare il traffico illecito del riutilizzo dei bancali”.

ANITA da tempo aveva suggerito alle proprie imprese di abbandonare la pratica dell’interscambio a causa dei contenziosi che spesso ne conseguivano e degli oneri gestionali e amministrativi a carico del vettore.
La normativa entrata in vigore – esonerando i vettori dall’obbligo di gestire l’imballaggio, e limitando in tal modo il rischio di traffico e gestione illecita di tali unità di movimentazione – genererà una riduzione notevole di costi per il settore, che sulla base di recenti studi effettuati dall’Università Carlo Cattaneo di Castellanza e dal Politecnico di Milano, ANITA  stima in circa 30 milioni di euro. Inoltre, tale provvedimento potrà contribuire ad affermare pratiche professionali di gestione dei pallet portando le imprese committenti ad affidarsi ad operatori specializzati nella fornitura, gestione e movimentazione di bancali.
“Le disposizioni sui pallet rappresentano un primo passo positivo che però deve avere seguito – ha ribadito il Segretario Generale ANITA. Il prossimo obiettivo dev’essere un’armonizzazione comunitaria sulla sanitarizzazione dei bancali nel trasporto di prodotti alimentari per garantire maggiore igiene, integrità e salubrità della merce”.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

SAMMONTANA SCEGLIE CHEP PER I SUOI GELATI ALL’ITALIANA


Piu’ pallet CHEP per il Gruppo Sofidel in Italia


L’alternativa innovativa al pallet tradizionale che fa risparmiare: scopri i NepalleT®


CONAD e CHEP: il pallet pooling per ridurre l’impatto ambientale


Chep, Ferrarelle, P&G e Conserva: insieme per cambiare la supply chain


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

General Computer acquisisce GEM Informatica e aggiunge il Service Desk alla gamma dei propri servizi

 General Computer Italia SpA, capofila del Gruppo General Computer, annuncia l’acquisizione di GEM Informatica, consolidato provider di Service Desk, attivo da oltre un decennio nel mercato dei servizi di supporto informatico agli utenti. L'acquisizione rappresenta un ampliamento del portafoglio del Gruppo, il quale rafforza e qualifica ulteriormente la propria offerta nell’IT Out (continua)

Piu’ pallet CHEP per il Gruppo Sofidel in Italia

 CHEP, leader mondiale nelle soluzioni di pooling di pallet e contenitori, espande le sue attività con Sofidel, uno dei principali produttori europei di carta per uso igienico e domestico.   In base ai termini dell'accordo, CHEP incrementerà l'attuale movimentazione di pallet destinata a Sofidel sul territorio italiano. L'ulteriore volume di pallet previsto dal nuovo co (continua)

Quest Software risponde alla crescente domanda di un approccio user-centrico per la gestione degli uffici virtuali

 La dismissione del tradizionale computer fisso ha dato vita a un cambiamento radicale di tutta l'azienda, imponendo ai leader aziendali e ai responsabili IT la rinuncia di una parte di controllo su dispositivi, applicazioni e piattaforme utilizzati per lavoro dai dipendenti. La proliferazione di device personali in uso dalla maggior parte dei dipendenti ridefinisce l’ambiente di lavoro (continua)

REALTECH Italia premiata come Miglior Service Partner SAP Italiano 2011 nella categoria INNOVATION

 REALTECH Italia - leader nella progettazione, nella realizzazione e nel governo di soluzioni IT SAP innovative per la gestione dei processi di business aziendali e della piattaforma tecnologica abilitante – conferma il proprio successo nel campo della mobility aggiudicandosi il Premio come Miglior Service Partner Italiano 2011 per la categoria INNOVATION al Kick Off dei Partner SAP che (continua)

General Computer Italia: risultati 2011 più che positivi e consolidamento del ciclo di crescita

 General Computer Italia, provider di servizi e soluzioni per la manutenzione, l’ottimizzazione, la sicurezza e la gestione dei sistemi informativi aziendali, prosegue il periodo di crescita iniziato sin dalla sua nascita chiudendo l’anno fiscale 2011 con ottime performance. General Computer Italia ha infatti registrato nel 2011 una significativa crescita del fatturato, che si (continua)