Home > Economia e Finanza > Rippa (Fenalca): "Il Governo a chi vuole far pagare il pedaggio? A rischio le liberta' costituzionali per favorire la CGIL"

Rippa (Fenalca): "Il Governo a chi vuole far pagare il pedaggio? A rischio le liberta' costituzionali per favorire la CGIL"

scritto da: Cristian@usitalia | segnala un abuso


Riforma patronato: a rischio 16 sigle su 27 e perdita di quattromila posti di lavoro.

Genera forti discussioni in queste ore la normativa dei tagli ai patronati, in rilettura alla Camera, in discussione con la legge di stabilita'.

A rischio oltre 4.000 posti di lavoro nel campo dei servizi al cittadino e alle imprese assicurati dal mondo dei caf, patronati e sindacati che svolgono un ruolo di assistenza storicizzato e organizzato in modo capillare sull'intero territorio nazionale. In allarme ben 16 sigle di patronati riconosciuti dal Ministero del Lavoro su un totale di 27. E da un recente studio dell'Istituto Diritti e Solidarieta' appare evidente che con le nuove norme e criteri, non mutando il quadro della domanda di servizi, l'offerta che si vedrebbe avvantaggiata e' riconducibile alla triplice sindacale CGIL CISL e UIL e alle ACLI.

 

A usare toni forti per scuotere le forze politiche in seno alla V Commissione e alla stessa Assemblea parlamentare, Francesco Rippa, il Presidente del patronato nazionale Fenalca che rientra nel raggruppamento Copas (ACAI, CLAAI, ENAC, LABOR, SENAS, SBR): "4000 professionisti dipendenti di ben 16 patronati su 27 rischiano di perdere il posto di lavoro per una riforma strabica del Governo che da un lato taglia i fondi per i patronati dall'altro richiede nuovi adempimenti. Se leggiamo alcuni di questi nuovi vincoli rischiamo davvero di non capire quale sia la ratio legis.... Non piu' la ventilata qualificazione e un complessivo miglioramento dei servizi, ma un semplice regalo a chi ha strutture grandi come la CGIL, che opera soprattutto nei grandi centri ed e' pure gia' presente all'estero. Che senso ha l'operativita' all'estero e soprattutto nei grandi centri? Penso al vincolo di essere presente in Province con il 60% della popolazione, quando noi abbiamo un ruolo storico nelle periferie e nelle aree depresse. Il Patronato deve vivere a Milano e ad Enna con la stessa autonomia derivante dal pluralismo che e' un'inviolabile prerogativa sindacale".

 

In effetti, nello stesso documento redatto dal Copas si paventa la violazione del diritto costituzionale della liberta di associarsi, in quanto l'essenza di rispondere alle esigenze di territorialita', di pluralismo, di rispetto del fine dei soldi destinati al patronato sancito pure dalla Corte costituzionale viene da questa riforma gravemente intaccato. Senza comprendere la ratio, ad esempio di richiedere 8 sedi all'estero; vincolo operativo dal quale sono escluse le sole confederazioni agricole.


Fonte notizia: http://www.fenalca.it/caf


Caf Fenalca | Caf | Francesco Rippa | Copas | Centro Assistenza Fiscale | lavoro | fisco | governo | cgil |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Riconoscimento a Danilo Gigante della Gran Croce al Merito Umanitario

Riconoscimento a Danilo Gigante della Gran Croce al Merito Umanitario
Nella meravigliosa cornice dell'hotel El Palace di Barcellona il grande cuore tricolore, la straordinaria sensibilita' e generosita' dell'Italia  viene di nuovo premiata con il riconoscimento della Gran Croce al Merito Umanitario. Sotto i riflettori della nobile commissione presieduta dal Principe di Cappadocia e San Bartolomeo Don Rafael Anduljar y Vilches, il consulente d'arte, Danilo (continua)

Jasyor SA all'Upcycle Milano Bike Cafè Milano presenta "Fantino"

Si svolgerà Venerdi 15 Aprile, in occasione del Fuori Salone del Mobile di Milano, presso l'Upcycle Milano Bike Cafè di via Amperese 59, alle ore 18.30, la presentazione de il "Fantino". Sistema di protezione, che sostiusce il classico underwear, sovvertendo il rapporto uomo-sella. Nato da un idea della Società Jasyor SA, fondata nel 2003 da Loris Porro e Bruno Bar (continua)

Il Premio Arte e Cinema a Montecarlo. Grande successo di critica e pubblico

Immagini che parlano da sole e che consolidano il successo del Festival de la Comedie di Montecarlo voluto da Ezio Greggio arrivato alla tredicesima edizione e che grazie a un partner forte come Danilo Gigante salda il mondo del Cinema con quello della cultura. E’ stato questo lo spirito e il significato che International Broker Art ha sviluppato a Montecarlo con il “Premio Arte e Ci (continua)

Sorry Isis, la provocazione atomica di Sgarbi e Gigante

Vittorio Sgarbi e Danilo Gigante affrontano il tema delle radici occidentali: il critico d’arte italiano tra i più conosciuti e apprezzati con Danilo Gigante il consulente d’arte ideatore di molti progetti internazionali e di valorizzazione dell’arte contemporanea. Su un tema di grande attualità, il terrorismo islamico e la sfida all’Occidente, adesso Vittorio (continua)

Danilo Gigante sostiene il Cagliari Calcio nel 2016

Questa stagione calcistica, ancora apertissima, necessita di tifoserie forti ed entusiaste, ma anche meglio organizzate e sostenute. Il Cagliari Calcio ha trovato energia ed entusiasmo in Danilo Gigante consulente d’arte e direttore di Gigart. Gigante salernitano impegnato nella promozione artistica e culturale in tutto il mondo con progetti espositivi e di solidarietà, l’ultimo (continua)