Home > News > Giarrusso choc vorrebbe impiccare Renzi, la reazione di Tortosa

Giarrusso choc vorrebbe impiccare Renzi, la reazione di Tortosa

articolo pubblicato da: daiotto | segnala un abuso

Giarrusso choc vorrebbe impiccare Renzi, la reazione di Tortosa

 

Il responsabile per la Politica Interna dell’Italia dei Diritti: “Affermazioni di questo genere delegittimano la classe politica nella sua interezza”


Roma - L’utilizzo di un Falcon da 9mila euro all'ora da parte del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, per recarsi con la sua famiglia ad Aosta lo scorso 30 dicembre ha provocato una durissima reazione da parte del senatore del Movimento 5 Stelle, Michele Giarrusso. Quest’ultimo, infatti, ha espresso ai microfoni della Zanzara, trasmissione in onda su Radio 24, una forte condanna circa l’intero operato del Premier, sino ad arrivare a prevedere per lui l’impiccagione.


Le dichiarazioni choc del senatore grillino sono state commentate da Oscar Tortosa, responsabile per la Politica Interna dell’Italia dei Diritti: “Quando si sentono queste espressioni ho come l’impressione che si stia esagerando su tutto. Se è vero che il Premier ha utilizzato un aereo di Stato, è perché è il Protocollo di sicurezza a dettarlo, in virtù dell’esigenza di difendere la persona del Presidente del Consiglio”.


Non si tratterebbe, dunque, di una scelta personale ma del rispetto delle norme che regolano il suo ruolo e il suo incarico, in linea con quanto avviene per i capi di governo in tutto il mondo. Di conseguenza, continua Tortosa: “Affermazioni di questo genere delegittimano la classe politica nella sua interezza. Il punto non è chi si è reso autore di simili espressioni, se siano stati i grillini o meno a pronunciarle non è importante, ma il modo, funzionale al tentativo, sempre più frequente, di costruire sfiducia verso le istituzioni pubbliche. Costantemente, giorno dopo giorno, la funzione dell’amministrazione pubblica, sia essa nazionale o regionale, è messa alla prova. E allora, restituiamo la fiducia ai cittadini, cercando di affrontare e superare le reali problematiche che affliggono l’Italia, la disoccupazione ad esempio o il problema degli sfratti. Cerchiamo, piuttosto, di capire se il 2015 regalerà ai cittadini un anno migliore. Sono questi i temi su cui bisogna impegnarsi a fondo”.

Antonello De Pierro | Italia dei Diritti | Radio Roma | Giornale del Lazio | Aprilia | Latina | agro pontino | mafia | camorra | Cosa nostra | ‘ndrangheta | Corleone | Sacra Corona Unita | casalesi | Sandokan | Francesco Schiavone | Terra dei Fuochi | Casal di Princi |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Da Cori a Tortosa: viaggio nel Rinascimento spagnolo con gli Sbandieratori dei Rioni


Italia dei Diritti, De Pierro nomina Oscar Tortosa vice presidente


Black Rock Rovelli: post-Brexit, il paracadute della Bce è in azione


Matteo Renzi continua con le consultazioni Pd a Palazzo Chigi. Nuova faglia con Franceschini: governo leggero o pesante?


Mosca: 'Renzi? Meglio di Salvini e 5 Stelle'. Così il Cremlino cambia strategia


Voltagabbana, renziani in fuga dal Titanic. Bottura, De Luca, Verdini e Carbone campioni del ripudio all’italiana


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

De Pierro, in visita a Fiuggi, auspica dimissioni sindaco e maggioranza

De Pierro, in visita a Fiuggi, auspica dimissioni sindaco e maggioranza
  Il presidente dell'Italia dei Diritti: "Un'amministrazione comunale che non è sensibile alla corretta valorizzazione delle enormi potenzialità del territorio è orfana degli strumenti basilari e dei più elementari supporti concettuali e valoriali per poter espletare l'attribuzione mandataria affidatale dal corpo elettorale   Roma - Chi era presente pa (continua)

Marco Orsola è il primo sindaco targato Italia dei Diritti

Marco Orsola è il primo sindaco targato Italia dei Diritti
 Il primo cittadino di Saracinesco (Rm) ha aderito al movimento presieduto da Antonello De Pierro   Roma - L'espansione del movimento Italia dei Diritti, presieduto dal giornalista romano Antonello De Pierro, ormai non conosce sosta. Dopo aver ottenuto l'elezione di undici consiglieri in sei comuni, che aggiunti ai precedenti eletti fanno quattordici in sette comuni, solo nella Citt&a (continua)

Italia dei Diritti, De Pierro nomina Oscar Tortosa vice presidente

Italia dei Diritti, De Pierro nomina Oscar Tortosa vice presidente
  Il presidente del movimento ha scelto con convinzione: "E' stato dalla prima ora una figura molto affidabile per il nostro movimento, che ha sostenuto con coerenza e impegno ogni battaglia. La sua storia politica non ha bisogno di commenti e credo fosse la persona più adatta per ricoprire il ruolo" Roma - Sarà l'on. Oscar Tortosa il nuovo vice presidente del mo (continua)

Le liste rosa dell'Italia dei Diritti a Sambuci e Saracinesco

Le liste rosa dell'Italia dei Diritti a Sambuci e Saracinesco
  La scelta di candidare solo donne è spiegata dal presidente Antonello De Pierro: "Da sempre, a prescindere dagli obblighi imposti dall'impianto normativo in vigenza in afferenza alle quote di genere, abbiamo sempre prestato attenzione, nella formazione delle liste, alla presenza di donne. A Sambuci abbiamo tenuto conto della scarsa attenzione che da sempre viene riservata al ge (continua)

Comune chiuso a Saracinesco per lista Italia dei Diritti di sole donne, denuncia penale

Comune chiuso a Saracinesco per lista Italia dei Diritti di sole donne, denuncia penale
 Il presidente del movimento Antonello De Pierro: "La chiusura degli uffici municipali di un comune interessato da una tornata elettorale amministrativa nel giorno della presentazione delle liste confligge in maniera lapalissiana con l'esercizio del diritto all'elettorato passivo, che risulta inevitabilmente coartato"   Roma - "Quanto verificatosi ieri a Saracinesco ha (continua)