Home > News > Regionali Umbria, De Pierro sfida la Marini e candida Prugni

Regionali Umbria, De Pierro sfida la Marini e candida Prugni

scritto da: Daiotto | segnala un abuso

Regionali Umbria, De Pierro sfida la Marini e candida Prugni


 

Il presidente dell’Italia dei Diritti: “Sono soddisfatto del risultato ottenuto con la convergenza espressa dai rappresentanti locali del movimento sul candidato scelto. Tale preferenza è l’epilogo felice di un lungo percorso che ho seguito con interesse, in quanto molto attento alle vicende politiche umbre”

Perugia - In vista delle prossime elezioni regionali in Umbria si è riunito il direttivo locale dell’Italia dei Diritti che, dopo un appassionato dibattito sulle scelte attuative e programmatiche da adottare, ha confermato la decisione, già annunciata qualche tempo fa, di partecipare in maniera autonoma alla competizione.

Dopo aver lavorato intensamente in queste settimane al fine di individuare una figura idonea che potesse incarnare la linea politica dell’organizzazione, alla presenza del presidente del movimento, Antonello De Pierro, gli esponenti del direttivo umbro presenti al consesso decisionale hanno votato all’unanimità Giampiero Prugni come candidato alla presidenza della Regione Umbria.

Questa nomina ha ricevuto, altresì, il plauso di De Pierro: “Sono soddisfatto del risultato ottenuto con la convergenza espressa dai rappresentanti locali del movimento sulla figura di Prugni. Tale preferenza è l’epilogo felice di un lungo percorso che ho seguito con interesse, in quanto molto attento alle vicende politiche umbre. Anche se mi era stato chiesto di poter considerare la possibilità di una mia candidatura, ho preferito che la scelta ricadesse su un esponente locale con ottima conoscenza della realtà e delle criticità territoriali. Naturalmente, seguirò molto da vicino l’arduo cammino che ci attende, in quanto sono molto legato a questa regione. Pertanto, ho tenuto molto a essere presente all’incontro che si è svolto per la ratifica finale del candidato alla presidenza. Ora è il momento di chiedere ai cittadini di orientare il consenso verso l’Italia dei Diritti, in virtù del fatto che rappresentiamo la vera e genuina faccia del cambiamento, essendo lontani da logiche propagandistiche e demagogiche o da esercizi retorici, così come siamo assolutamente distanti dai giochi di potere propri di una certa politica. Noi propugniamo – continua il Presidente dell’Italia dei Diritti –  il diritto soggettivo del cittadino e non permetteremo a nessuno di calpestare, mortificare o marciare con i cingoli dell’arroganza su quella sacrosanta salvaguardia della dignità personale dell’individuo. Inoltre, nonostante varie proposte di entrare in una coalizione, abbiamo deciso di correre da soli  in quanto l’offerta politica non ci è parsa idonea a soddisfare le esigenze che la quotidianità impone al cittadino, determinando istanze a cui nella gran parte dei casi la politica finora non è stata in grado di rispondere. In Umbria il cambiamento si rivela quanto mai opportuno, la storia ci insegna che nelle democrazie occidentali l’alternanza di governo è quella che garantisce i migliori risultati. In una regione come questa, dove una parte politica gestisce il potere da sempre è quasi inevitabile che si generino e si consolidino percorsi clientelari che poi diventano la regola, rientrando quasi involontariamente nell’ordine naturale delle cose, determinando però quella distorsione che si concretizza in una gestione feudale dell’intero sistema. La nostra sfida è aperta su tutti i fronti, al fine di apportare un miglioramento concreto e percettibile e liberare il proscenio politico da personaggi che da troppo tempo siedono sugli scranni del potere decisionale. Noi ci siamo, ora saranno i cittadini umbri a non dover lasciarsi sfuggire questa occasione irripetibile”.


Fonte notizia: http://www.italymedia.it/notizie/attualita-e-cronaca/3280-regionali-umbria-de-pierro-sfida-la-marini-e-candida-prugni


Antonello De Pierro | Radio Roma | Italia dei Diritti | Wladimiro Boccali | Perugia | Catiuscia Marini | Silvano Rometti | Nilo Arcudi | Matteo Renzi | lanificio | Ponte Felcino | Umbria | Socialisti | Partito Democratico | Pd | Beppe Grillo | Forza Italia | Giorgia |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Aggredito dai mafiosi e accusato dallo Stato, Italia dei Diritti esprime solidarietà al suo presidente Antonello De Pierro


Elezioni 2021, Italia dei Diritti schiera l'esercito della legalità in 12 comuni


De Pierro propone festival internazionale cinema a Perugia


DESTINATION WEDDING: “L’UMBRIA CI METTE IL CUORE”


Casale in Umbria un fascino unico


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Raddoppio stipendi consiglieri di Roma, Italia dei Diritti grida allo scandalo

Raddoppio stipendi consiglieri di Roma, Italia dei Diritti grida allo scandalo
Indignazione da parte del movimento presieduto da Antonello De Pierro dopo la proposta dei consiglieri del Pd di Roma Capitale di aumentare di oltre il doppio la loro indennità di funzione motivandola con le troppe responsabilità. Il segretario provinciale romano Carlo Spinelli chiede ai consiglieri di ritirare la proposta e di pensare prima ai veri problemi che attanagliano la CapitaleRoma - (continua)

L'indignazione dell'Italia dei Diritti sulla Concorsopoli di Allumiere

L'indignazione dell'Italia dei Diritti sulla Concorsopoli di Allumiere
A pochi giorni dalla relazione finale della Commissione Trasparenza della Regione Lazio il movimento presieduto da Antonello De Pierro torna a parlare del concorsone tramite il segretario provinciale di Roma Carlo Spinelli e pone l'accento sulle presunte irregolarità emerseRoma - Pochi giorni dopo l'approvazione della relazione finale della Ccommissione Trasparenza della Regione Lazio il movimento (continua)

De Pierro, la pacchia è finita. E lancia i "consiglieri ombra"

De Pierro, la pacchia è finita. E lancia i
Il presidente dell'Italia dei Diritti ufficializza l'iniziativa denominata "Opposizione Ombra", già sperimentata con successo in alcuni comuni e finalizzata ad accendere i riflettori mediatici del movimento sull'operato di tutte le amministrazioni locali, a prescindere dalla presenza di eletti in consiglio Il presidente dell'Italia dei Diritti ufficializza l'iniziativa denominata "Opposizione Ombra", già sperimentata con successo in alcuni comuni e finalizzata ad accendere i riflettori mediatici del movimento sull'operato di tutte le amministrazioni locali, a prescindere dalla presenza di eletti in consiglioRoma  - Le recenti elezioni amministrative hanno segnato un lapalissiano consolidamento (continua)

De Pierro, a Sambuci persa un'occasione storica

De Pierro, a Sambuci persa un'occasione storica
Il presidente dell'Italia dei Diritti,superato l'appuntamento elettorale, si sofferma sulla realtà sambuciana e spiega perché la non elezione del regista Rosario Errico ha negato al paese la ribalta nazionale e una crescita economica e occupazionale senza precedenti Il presidente dell'Italia dei Diritti,superato l'appuntamento elettorale, si sofferma sulla realtà sambuciana e spiega perché la non elezione del regista Rosario Errico ha negato al paese la ribalta nazionale e una crescita economica e occupazionale senza precedentiRoma - Calato il sipario sulle elezioni amministrative, che hanno visto il movimento politico Italia dei Diritti, guidato a livello na (continua)

Hollywood sbarca a Sambuci con l'Italia dei Diritti

Hollywood sbarca a Sambuci con l'Italia dei Diritti
Clayton Norcross, il Thorne della soap americana Beautiful, è giunto nel borgo della Valle dell'Aniene a sostegno della candidatura a sindaco di Rosario Errico, accompagnato dal presidente del movimento Antonello De Pierro Clayton Norcross, il Thorne della soap americana Beautiful, è giunto nel borgo della Valle dell'Aniene a sostegno della candidatura a sindaco di Rosario Errico, accompagnato dal presidente del movimento Antonello De Pierro  Roma - Una piacevole sorpresa ha visto protagonisti i residenti di Sambuci in occasione del comizio di chiusura dell'Italia dei Diritti, in vista delle imminenti elez (continua)