Home > News > Antonello De Pierro e Nino La Rocca ospiti al vernissage di Roberto Gallo

Antonello De Pierro e Nino La Rocca ospiti al vernissage di Roberto Gallo

articolo pubblicato da: daiotto | segnala un abuso

Antonello De Pierro e Nino La Rocca ospiti al vernissage di Roberto Gallo

 

Il presidente dell’Italia dei Diritti è intervenuto a Roma, insieme all’ex campione di pugilato, all’inaugurazione della personale del celebre pittore

Roma - La hall del Regal Park Hotel di Roma ha ospitato l’altra sera un indimenticabile evento destinato a inserirsi di diritto negli annali della mondanità culturale capitolina. Infatti Torquato Frattini, su iniziativa del Frattini Group, con l’imprescindibile collaborazione dell’associazione culturale Occhio dell’Arte, ha organizzato un vernissage dedicato alla nuova produzione del celebre pittore Roberto Gallo. Un’occasione unica in Italia, in cui è stato possibile ammirare in esclusiva le meravigliose opere dell’artista internazionale che, prima di intraprendere una lunga tournée espositiva all’estero, ha voluto concedere alla Città Eterna l’onore della prima mondiale della sua mostra. A contemplare per primo i quadri presentati è stato Vittorio Sgarbi, che si è lasciato andare a positivissimi commenti valutativi sulle opere inedite che Gallo ha deciso di esporre in pubblico dopo vent’anni di assenza. La serata inaugurale, come da copione, si è rivelata un grande successo per il maestro dell’impressionismo orfico, come la critica ha denominato la sua arte pittorica, in cui vengono magistralmente tradotti i tormenti dell’animo e della vita, cosa che è avvenuta puntualmente con gli ultimi capolavori esposti, dove la suggestiva armonia dei colori sottolinea apoditticamente il filo conduttore che si muove sulle tele e raggiunge le corde emozionali degli astanti, rappresentato dall’erotismo.

Durante l’evento si è assistito anche a un momento dedicato alla consegna di alcuni riconoscimenti che sono andati al dottor Abdellah Redouane, Segretario Generale del Centro Islamico Culturale d’Italiaritirato dal senatore Lucio D’Ubaldo e a Domenico Rossi, sottosegretario alla Difesa del governo Renzi, consegnatogli dal presidente della Federazione Moda Italia Lazio Massimiliano De Toma, emblematico tributo verso due commendevoli rappresentanti istituzionali, che ha volutamente evidenziato l’estrema rilevanza assunta, in un delicatissimo contesto epocale, dallo scambio e dall’integrazione culturale tra civiltà assai diverse. L’attenta regia dell’indefessa Lisa Bernardini ha garantito l’impeccabile riuscita del frangente premiale e di tutto l’evento.

Ad ammirare le inimitabili opere di Gallo è giunto anche il giornalista presidente del movimento politico Italia dei Diritti Antonello De Pierro, grande appassionato di arti figurative, a cui ha sempre riservato molto spazio durante il suo intenso percorso professionale e, in particolar modo, attualmente da direttore di Italymedia.it e in passato da direttore e voce storica di Radio Roma.

Tra chi è rimasto incantato dagli affreschi non è passato inosservato il popolare ex pugile Nino La Rocca, giunto con l’affascinante agente di spettacolo Cinzia Loffredo, come anche la splendida e seducente modella Alexandra Iia e il cantautore di spessore Toni Santagata.

Non è mancato lo spazio dedicato alla moda, curato in maniera ineccepibile dalla stilista Francesca A, che ha allietato il pubblico presente con sedici abiti della sua collezione “Orchidea Bianca”.

Per la “Primavera-Estate” 2015 la talentuosa designer ha presentato una donna dinamica, audace e   sensuale, che ama indossare abiti dalle linee pulite ed essenziali, ma anche sofisticata e che ama giocare con il colore.

Tra i numerosi altri ospiti Lando Buzzanca, Lino Patruno, Gabriele Marconi, Giorgio Palumbi, Anthony Peth, Daniela Chessa, Giovanni Brusatori, Gaspare Maniscalco, Tamara Fattibene,  Sarah Panatta,  Iolanda La Carrubba,  Alessandro greyVision,  Emanuela Corsello, Maria Grazia De Angelis, Pietro Paternò, Sally Morricone, Massimo Ceccovecchi, Giorgio Ceccarelli, Cristina Ferraris,  Maria Teresa Barone, Mauro Travasso, Franca Pace, il prefetto Fulvio Rocco, il marchese Giuseppe Ferrajoli, i principi Carlo e Guglielmo  Giovannelli, Cosetta Turco, Vincenzo Merli, Marco Scorza, Bruno Oliviero, Emanuele Puddu, Damiano Cioci, Filippo LaFontana, Umberto Puato, Ibrahim Elshab, Silvana Lazzarino, Domenico Briguglio, Marina Bertucci, Kyra Ruffo, Giuseppe Racioppi, Andrea Lamia, Marco Bignozzi, Fabio Massenzi, Gabriella Rea, Silvia Fabi, Fulvio Pellegrini, Sonia Casella, Natalino Candido, Camilla Nata, Enzo Garramone, Alma Manera, Angelo Mellone, Gerardo Di Lella, Elena Tricoli, i Cugini di Campagna, Leopoldo Mastelloni, Margie Newton, Tiziana Sirna, Roberta Beta, Leopoldo Mastelloni e Aristide Caruso.

Antonello De Pierro | Italia dei Diritti | Radio Roma | Nino La Rocca | Lando Buzzanca | Rocco Agostino | pugile | pesi welter | pugilato | boxe | ring | Donald Curry | Sandro Pertini | Manuela Falorni | Venere Bianca | Ilona Staller | Moana Pozzi | Franco Ciani | Ann |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Antonello Sanna, AD e fondatore di SCM Sim S.p.A.


“Scrivimi!” di Franco Rizzi: le due guerre, l’oceano e l’avverso destino di un marinaio innamorato


Federfranchising Confesercenti: Enza Di Nicola miglior Franchisee (No+Vello)


A Comune Roccagiovine assunta sorella consigliera di maggioranza, opposizione insorge


Solutions Capital Management SIM S.p.A: progetti ed elementi di unicità spiegati dall’ AD Antonello Sanna


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Caro pedaggi A24-A25, Marco Orsola: “Colpo mortale alla residenzialità dei piccoli comuni"

Caro pedaggi A24-A25, Marco Orsola: “Colpo mortale alla residenzialità dei piccoli comuni
Parla il responsabile dell’Italia dei Diritti per la Valle dell’Aniene e sindaco di Saracinesco. Si avvicina la scadenza, fissata per il 30 Novembre prossimo, dell’ultima proroga sul blocco dell’aumento dei pedaggi per le autostrade A24 e A25 che collegano Lazio e Abruzzo.   Roma - Si avvicina la scadenza, fissata per il 30 Novembre prossimo, dell’ultima pr (continua)

Omissioni vigili di Ostia a favore di amici del clan Spada (ecco il video)

Omissioni vigili di Ostia a favore di amici del clan Spada (ecco il video)
Questo è il link a uno dei tanti video che stiamo realizzando per dimostrare tutte le omissioni istituzionali poste in essere a favore di persone risultate in rapporti con il clan Spada di Ostia. In questo caso il giornalista Antonello De Pierro, presidente del movimento Italia dei Diritti, mostra un immobile risultato abusivo di proprietà di Angela Falqui, moglie legalmente separat (continua)

"Sei un povero demente". Anche Storace e Santanché contro Antonello De Pierro


  Il presidente dell'Italia dei Diritti ha subito un linciaggio mediatico, ancora in corso, senza precedenti dopo la pubblicazione di un innocente tweet sulla manifestazione di Roma Roma - Non accenna a scemare il linciaggio mediatico che sta colpendo da circa una settimana il presidente dell'Italia dei Diritti Antonello De Pierro, dopo che questi aveva pubblicato, in occasione della mani (continua)

Strade provinciali in malora, Orsola (IDD) si appella a Città Metropolitana e Raggi

Strade provinciali in malora, Orsola (IDD) si appella a Città Metropolitana e Raggi
Il responsabile dell’Italia dei Diritti per la Valle dell’Aniene: “Da anni denuncio l’urgenza di dotare il personale di mezzi adeguati a garantire una manutenzione stradale che tuteli e non esponga gli automobilisti ai rischi dell’incuria”   Roma  – “Città metropolitana di Roma Capitale, abbiamo strade provinciali in condizioni (continua)

Marco Orsola, a Saracinesco, come a Fosdinovo, comunicazioni indietro di vent'anni

Marco Orsola, a Saracinesco, come a Fosdinovo, comunicazioni indietro di vent'anni
Il responsabile per la Valle dell'Aniene dell'Italia dei Diritti: "A volte non possiamo nemmeno guardare la tv" Roma - "Piena solidarietà al comune di Fosdinovo che, come noi a Saracinesco, patisce l'inadeguatezza di telecomunicazioni proibitive che ostacolano il nostro quotidiano senza risparmiare le attività produttive, spesso danneggiate da un segnale telefonico e (continua)