Home > Libri > La poesia di Gian Mario Villalta

La poesia di Gian Mario Villalta

scritto da: Iziobenz | segnala un abuso


Domani, sabato 21 marzo alle ore 17,00 presso i locali della Biblioteca Comunale "S. Zavatti" in Viale Vittorio Veneto, 124 a Civitanova Marche, è stato organizzato dalla biblioteca e la Scuola di scrittura poetica, l’incontro letterario con il poeta Gian Mario Villalta. Autore di raccolte come.“Vedere al buio” (Sossella, 2007) e “Vanità della mente” (Mondadori, 2011, che ha ricevuto il premio Viareggio), come critico ha curato il Meridiano “Le poesie e prose scelte di Andrea Zanzotto”; e per la Rizzoli nel 2005 “Il respiro e lo sguardo. Un racconto della poesia italiana contemporanea”. Come romanziere ha scritto “Tuo figlio” (2004), “Vita della mia vita” (2006), “Alla fine di un'infanzia felice” (2013) e il saggio Padroni a casa nostra (2009). Dal 2022  è direttore artistico,  del festival “Pordenonelegge”, rassegna della lettura e del libro che ospita poeti, scrittori, filosofi, artisti e giornalisti da tutto il mondo. L’interessante appuntamento, rientra nella programmazione della Biblioteca Zavatti, da anni attiva nel campo della cultura a tutto tondo.

Maurizio Piccirillo

 

 

libro | poesia | Gian Mario Villalta | Civitanova Marche | Biblioteca Zavatti |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Gian Luca Favetto presenta il saggio “Attraverso persone e cose. Il racconto della poesia”


Presentazione de Il messaggio R.D.I. di Akhenaton Reincarnato, venerdì 5 giugno, Fagagna (UD)


RITRATTI DI POESIA


Intervista di Alessia Mocci a Laure Gauthier: vi presentiamo kaspar di pietra


Intervista di Alessia Mocci ad Emanuele Martinuzzi: vi presentiamo “Notturna gloria”


Intervista di Alessia Mocci a Giovanna Fracassi, autrice della silloge Emma. Alle porte della solitudine


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

L’Album d’esordio di Alex Cadili

L’Album d’esordio di Alex Cadili
Nelle scorse settimane è uscito il primo lavoro discografico di Alex Cadili dal titolo: “Tutto quello che non si può dire al telefono”, titolo curioso quanto azzeccato e che rispecchia, appunto, il tema di tutto l’album, ovvero una comunicazione che va controcorrente. Queste otto tracce, fresche e ben dosate sia nella parte musicale che testuale da Alex Cadili, sono state prodotte, è giusto ricord (continua)

Al di là delle cose scontate di Emanuele Mazzocco

Al di là delle cose scontate di Emanuele Mazzocco
Al di là delle cose scontate è un viaggio. Un viaggio che richiede il coraggio di percorrere strade impervie e poco battute, difficili e in salita. E poco importa se esse si trovino in Argentina o sulle montagne italiane. È un viaggio alla ricerca di sé stessi, alla scoperta dell’io più profondo e autentico, che non è rappresentato dai titoli accademici o dai traguardi professionali che si riesce (continua)

Festival internazionale della robotica: dalla chirurgia robotica, agli organi (robotici) impiantabili, alla caccia al tesoro tecnologica

Festival internazionale della robotica: dalla chirurgia robotica, agli organi (robotici) impiantabili, alla caccia al tesoro tecnologica
Dalla chirurgia robotica agli organi (robotici) impiantabili, a un’insolita caccia al tesoro, dove i protagonisti sono anche e soprattutto i robot: sono alcuni degli eventi in programma per venerdì 28 settembre al Festival internazionale della robotica che, in questa giornata, collabora con BRIGHT2018, la “Notte europea dei ricercatori” prevedendo un’apertura straordinaria degli spazi espositivi a (continua)

Zic in radio da Venerdi 7 Settembre con il nuovo singolo "Stavo apparecchiando"

Zic in radio da Venerdi 7 Settembre con il nuovo singolo
videoclip: http://www.youtube.com/watch?v=SD848ufv7Lw Nuovo singolo per Lorenzo Ciolini, in arte Zic, cantautore classe '97, rivelazione nell'ultima edizione di Amici di Maria De Filippi, che dopo i brani "Capodanno", "Il fantasma del Sabato sera" e "Ti ho cercato", ci presenta "Stavo apparecchiando", già disponibile nei digital store. Prodotto da Zic e Pio Stefanini per l’etichetta Platinum St (continua)

L’artista veneto Paride Bianco in mostra personale a Gubbio (PG) “FOCUS 1968-2018”

L’artista veneto Paride Bianco in mostra personale a Gubbio (PG) “FOCUS 1968-2018”
Presso il Palazzo del Bargello di Gubbio, sede della Galleria d’Arte Contemporanea, Via Dei Consoli, Largo del Bargello si inaugura sabato 8 settembre alle ore 11.30 la mostra “FOCUS 1968-2018”, rappresentativa dei 50 anni di attività artistica del Maestro veneziano Paride Bianco. Formatosi nella Venezia delle testimonianze pittoriche sociali del Novecento veneziano (Marco Novati, Fioravante Seibe (continua)