Home > Eventi e Fiere > UNA VITICULTURA PER IL FUTURO: ESPERIENZE E PROPOSTE CONCRETE PER UN'ECONOMIA AGRICOLA SOSTENIBILE

UNA VITICULTURA PER IL FUTURO: ESPERIENZE E PROPOSTE CONCRETE PER UN'ECONOMIA AGRICOLA SOSTENIBILE

scritto da: Studiocru | segnala un abuso

UNA VITICULTURA PER IL FUTURO: ESPERIENZE  E PROPOSTE CONCRETE PER UN'ECONOMIA AGRICOLA SOSTENIBILE


 Il 14 maggio 2015 a Vistorta (Pordenone) un incontro organizzato da Aiab Friuli e Azienda Agricola Vistorta fornirà informazioni tecniche e pratiche per una viticoltura responsabile

 

Giovedì 14 maggio 2015 a partire dalle ore 9.30 l'Azienda Agricola Vistorta di Sacile (PN) ospiterà il convegno Una viticultura per il futuro. L'incontro è organizzato da AIAB-FVG, Associazione Italiana Agricoltura Biologica del Friuli Venezia Giulia e Azienda Agricola Vistorta con l'intento di formare ed informare gli agricoltori sulle tecniche di coltivazione biologica e favorire lo scambio di conoscenze ed esperienze per crescere nell'impegno verso un'agricoltura sostenibile e responsabile.

Il convegno affronterà il tema dell'agricoltura biologica nei vigneti partendo dalle motivazioni che spingono alla conversione, i problemi che si possono incontrare sul cammino e le possibilità di successo. Si parlerà della biodiversità del terreno e degli effetti sulla gestione delle viti e sulla qualità dell'uva e su uno strumento utile per conoscere il proprio terreno: l'analisi della vanga. Il confronto proseguirà allargando l'attenzione all'intera azienda agricola biologica, fino ad arrivare all'idea di territorio biologico.

Per la prima volta - spiega Brandino Brandolini, titolare dell'azienda agricola Vistorta – abbiamo riunito in un'unica sede i più autorevoli esperti italiani del settore”. Gli interventi tecnici saranno infatti di: Enzo Mescalchin della Fondazione Mach di San Michele all'Adige, Anna Benedetti del Centro di Ricerca per lo Studio delle Relazioni tra Pianta e Suolo di Roma, Luca Conte della Scuola Esperienziale Itinerante di Agricoltura Biologica, Giovanni Bigot di Perleuve, Ruggero Mazzilli, della Stazione sperimentale per la Viticoltura Sostenibile e Pierluigi Donna di Agronomi SATA. “Con queste competenze – prosegue Brandolini – affrontare una nuova agricoltura responsabile diventa un percorso più facilmente realizzabile ed economicamente sostenibile”.

Oltre agli interventi tecnici ci sarà spazio per lo scambio di esperienze tra produttori. Interverranno: Elisabetta Foradori dell'Azienda Agricola Foradori, Daniele Piccinin Le Carline, Lorenzo Mocchiutti, Vignai da Duline e Brandino Brandolini d'Adda, Azienda Agricola Vistorta.

L'invito è rivolto sia a chi ha già abbracciato l'agricoltura biologica sia a quanti, vignaioli e agricoltori, stanno cercando risposte in questa direzione. La partecipazione è gratuita.

Per informazioni e iscrizioni: alessandra@vistorta.it; telefono 0434 71135.

www.vistorta.it

 

 

PROGRAMMA:

9.30 Benvenuto ed introduzione

9.40 La viticoltura biologica: le motivazioni, i fattori di successo ed i problemi ancora da affrontare in un settore in piena espansione. Relatore: Enzo Mescalchin, fondazione E. Mach. San Michele all'Adige

10.05 La biodiversità del terreno e gli effetti sulla gestione del vigneto e la qualità dell'uva. Relatore: Anna Benedetti, CRA-RPS Centro di Ricerca per lo Studio delle Relazioni tra Pianta e Suolo, Roma

10.25 Un utile strumento per conoscere il proprio terreno: l'analisi della vanga. Relatore: Luca Conte, agronomo

10.40 Difendere il proprio vigneto senza la chimica: 15 anni di esperienza in Friuli Venezia Giulia. Relatore: Giovanni Bigot, Perleuve, Cormons

11.00 Pausa caffè

11.20 Dall'azienda biologica al territorio biologico, i biodistretti della Toscana. Relatore: Ruggero Mazzilli, Stazione sperimentale per la Viticoltura Sostenibile, Panzano in Chianti

11.40 Misurare la biodiversità dell'azienda agricola. Un ulteriore strumento di gestione nato dall'esperienza biologica in Franciacorta. Relatore: Pierluigi Donna, Agronomi SATA, Rovato

12.00 Scambio di esperienze e definizione di obiettivi per il futuro tra aziende biologiche, con la partecipazione di Elisabetta Foradori, Az. Agr. Foradori, Daniele Piccinin, Az- Le Carline, Lorenzo Mocchiutti, Az. Vignai de Duline e Brandino Brandolini d'Adda, Az. Vistorta.

12.40 Discussione

13.00 Conclusione

13.30 buffet e brindisi con i prodotti biologici della Vistorta e del territorio.

 

 

Azienda Agricola Vistorta

Proprietà della famiglia Brandolini fin dal XVIII secolo. Comprende complessivamente 200 ettari, di cui 35 ettari sono coltivati a vigneto. Di questi, 16 ettari sono coltivati a merlot, suddivisi in 15 piccoli appezzamenti diversi tra loro per età e per clone utilizzati per produrre il Vistorta, considerato uno dei grandi vini rossi italiani.

Oltre al vino l'azienda produce farro, grano, mais, soia ed erba medica. È certificata bio dal 2009.


Fonte notizia: http://www.vistorta.it/


Vistorta | Brandolini | biodiversità | agricoltura biologica | AIAB-FVG |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

SAN VALENTINO IN ROSA: IL CHIARETTO DI BARDOLINO PROTAGONISTA DI LAGO DI GARDA IN LOVE E DI AMORE. ASPETTANDO VERONA IN LOVE

SAN VALENTINO IN ROSA: IL CHIARETTO DI BARDOLINO PROTAGONISTA DI LAGO DI GARDA IN LOVE E DI AMORE. ASPETTANDO VERONA IN LOVE
Sarà il vino rosa del Garda Veronese il filo conduttore delle due iniziative dedicate agli innamorati, che quest’anno si svolgeranno in forma virtuale. Per l’occasione il Consorzio ha creato una bottiglia di Chiaretto in edizione limitata Il Chiaretto di Bardolino sarà anche quest’anno il #VinoRosadellAmore, il vino ufficiale di Lago di Garda in Love e di Amore. Aspettando Verona in Love, le due iniziative dedicate agli innamorati sul lago di Garda e nella città di Verona nel giorno di San Valentino. In tempi di pandemia i due eventi si svolgeranno in forma virtuale, sui social e in televisione, anziché coi consuet (continua)

ARRIVA L’APP FIVI: TROVARE I VIGNAIOLI INDIPENDENTI NON È MAI STATO COSÌ FACILE

ARRIVA L’APP FIVI: TROVARE I VIGNAIOLI INDIPENDENTI NON È MAI STATO COSÌ FACILE
Aggiornamenti sul mondo FIVI, geolocalizzazione delle cantine e info utili su eventi e fiere: in contatto diretto con i Vignaioli grazie alla nuova applicazione Si chiama App FIVI l’applicazione ufficiale della Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, la prima tra le associazioni di vignaioli in Europa a utilizzare questo strumento di comunicazione e condivisione. L’app apre un canale diretto sul mondo FIVI, dando la possibilità di accedere facilmente al sito e di restare aggiornati sulle news dell’associazione. L’applicazione facilita inoltre l’incon (continua)

GELLIUS KNOKKE È IL MIGLIOR RISTORANTE ITALIANO IN BELGIO PER LA GUIDA GAULT&MILLAU

GELLIUS KNOKKE È IL MIGLIOR RISTORANTE ITALIANO IN BELGIO PER LA GUIDA GAULT&MILLAU
Il locale, aperto da tre anni nella cittadina fiamminga, è guidato dal giovane chef Davide Asta. Nel menù si combinano materie prime italiane e belghe, con tre percorsi degustazione dedicati alla pasta La cucina del Gellius brilla anche in Belgio. Nella sua diciottesima edizione la nota guida francese Gault&Millau ha assegnato a Gellius Knokke il premio come Miglior Ristorante Italiano in Belgio. Dopo aver visitato anonimamente oltre milleduecento ristoratori, la guida ha premiato la cucina del giovane chef Davide Asta, per quattro anni allievo di Alessandro Breda al Gellius di Od (continua)

PASTICCERIA FILIPPI: UN CLICK E IL PANETTONE È SOTTO L’ALBERO

 PASTICCERIA FILIPPI: UN CLICK E IL PANETTONE È SOTTO L’ALBERO
Regali a distanza grazie al rinnovato e-commerce della Pasticceria vicentina. Con l’ordine si consegnano anche messaggi d’auguri ad amici e parenti Con lo shop online tinto di rosso e decorato con addobbi natalizi, la Pasticceria Filippi si presta al ruolo di Babbo Natale dei dolci. L'azienda situata a Zanè (Vicenza) offre la possibilità di regalare e inviare panettoni e altre delizie ai propri cari, accompagnando il dono con un messaggio di auguri realizzato sulla nuova grafica natalizia targata Filipp (continua)

AIS VENETO PRESENTA VINETIA 2021 E I SETTE MIGLIORI VINI DELLA REGIONE

AIS VENETO PRESENTA VINETIA 2021 E I SETTE MIGLIORI VINI DELLA  REGIONE
Online dal 20 novembre la nuova edizione della guida dedicata ai vini veneti. Assegnato il Premio Fero alle etichette che si sono distinte tra gli oltre duemila assaggi L'Associazione Italiana Sommelier Veneto presenta la nuova edizione di Vinetia – Guida ai vini del Veneto, portale online dedicato alle eccellenze enologiche della regione che sarà consultabile al sito vinetia.it a partire dal 20 novembre 2020.I Sommelier hanno inoltre assegnato il Premio Fero ai sette vini che, durante i panel di degustazione per la redazione della guida, hanno ottenuto il punteg (continua)